La terra promessa del betting: guida alle scommesse Ligat Ha’al

Alcuni tornei di calcio attirano soltanto gli scommettitori più audaci. Il campionato di Israele, ad esempio: conosciamo le squadre che partecipano alle coppe europee (il Be’er Sheva risveglierà tristi ricordi negli interisti), ma certo non è notissimo ai più. La prima guida alle scommesse Ligat Ha’al (il nome ufficiale del torneo) vi spiegherà cosa serve per puntare su questa competizione!

Argomenti della pagina: vai all’argomento preferito con un solo click!
Ligat Ha’al
I migliori bookmaker per la Ligat Ha’al

Scopri le loro caratteristiche

Criteri

Come trovare l’operatore ideale

Mercati

Pre match, antepost e statistiche

Strategie

Come scommettere

Squadre

Tra Maccabi e Hapoel

Calciatori

Rukavytsya, Sahar & Co.

FAQ

Domande frequenti

Di cosa parleremo? Degli argomenti che trovate nel box di navigazione qui sopra: cliccando sulla voce desiderata verrete condotti alla sezione corrispondente. Indicheremo i migliori siti per scommettere sulla Ligat Ha’al, ma anche i mercati più diffusi e alcune strategie di gioco. Scegliete voi stessi da dove partire, oppure seguiteci verso Israele: potrebbe essere la “terra promessa” delle scommesse online!

La scelta giusta per scommettere sulla Ligat Ha’al

Forse non ci avete mai fatto caso, abituati a puntare sui campionati più famosi: quello israeliano è un torneo particolarmente attenzionato dagli scommettitori. Sono moltissimi gli allibratori online operanti in Italia che lo inseriscono in palinsesto. Li abbiamo passati in rassegna tutti, valutandone attentamente la proposta: il risultato è la classifica dei 5 migliori bookie per scommettere sulla Ligat Ha’al.

I migliori 5 bookmaker online per la Ligat Ha’al
Un calciatore di spalle e il logo della Ligat Ha'al
SNAI 5/5 Bonus fino a 305€ Visita il sito
Eurobet  4.5/5 Bonus fino a 210€ Visita il sito
BetFlag 4.5/5 Bonus fino a 1000€ Visita il sito
Betfair  4/5 Bonus fino a 210€ Visita il sito
StarVegas  4/5 Bonus fino a 300€ Visita il sito

È una Top 5 composta da grossi calibri, come vedete: colossi come Eurobet, bookmaker italiani storici come SNAI, operatori con cui divertirsi piazzando scommesse in modalità betting exchange: i migliori siti scommesse per la Ligat Ha’al offrono solo il meglio. E soprattutto, una certezza: sono tutti forniti di regolare licenza ADM (ex AAMS), una garanzia per giocate sicure e legali.

I parametri di valutazione dei migliori siti scommesse Ligat Ha’al

Nel caso vi steste domandando come mai sono proprio questi, i migliori siti scommesse Ligat Ha’al, questo e i prossimi quattro paragrafi vi forniranno la risposta. Al netto delle priorità di ogni singolo scommettitore, infatti, la nostra ormai lunga esperienza ci dice che sono i quattro criteri indicati qui sotto, a definire la bontà di un operatore per un determinato torneo.

I payout (cioé quanto si vince), le promozioni per la lega (cioé gli incentivi a puntarci), il livello della sezione live e i mercati (ovvero: quanto possiamo differenziare l’esperienza di gioco): quattro parametri che un bookmaker Ligat Ha’al deve possedere al massimo grado, per soddisfare le esigenze del maggior numero di utenti: una sola, seppure a livello top, non basterebbe!

I payout? Mai sotto il 90%

Sapere quanto intascheremmo in caso di giocata vincente: è questo, ciò che indica il valore dei payout, un dato percentuale ricavabile attraverso il sistema della lavagna e che è probabilmente il parametro più importante, per valutare i siti scommesse Ligat Ha’al. Qui sotto trovate i valori minimi e massimi per le partite del torneo israeliano dei nostri top bookie.

Quali dati possiamo trarre? Innanzitutto, che quello israeliano un torneo che, pur senza esagerare (confrontate questi dati con i payout per la Bundesliga), permette vincite di tutto rispetto, visto che solo in un caso si scende sotto la soglia del 90%, indice di quote non particolarmente esaltanti; secondariamente, che le oscillazioni minimi-massimi sono lievi, segno di valori costanti nelle quote.

Promozioni sul torneo israeliano? Non è la prassi

Un altro parametro importante è quello relativo alla presenza di promozioni specifiche. Il torneo israeliano ci attrae ma non siamo esperti: sapere che in occasione di un big match come Maccabi Tel Aviv – Beitar Gerusalemme uno dei siti scommesse Ligat Ha’al propone una quota maggiorata vincerebbe le nostre titubanze e ci consentirebbe, in caso di successo, di vincere di più.

Giocatori di calcio in azione
  • Promozioni sulla Ligat Ha’al
  • Ottima offerta di benvenuto
  • Palinsesto molto ricco
Symantec 18+ Licenza: ADM Gioco legale e responsabile

L’operatore nel box qui sopra è uno dei bookmaker (sono molto pochi, va detto) che saltuariamente propone bonus scommesse sulle partite del campionato di Israele. Vi vogliamo rassicurare: tutte le promozioni abituali previste dagli operatori, a partire dall’offerta di benvenuto, sono comunque applicabili ai match di questa lega. Verificate invece la situazione per quanto riguarda le promozioni sulla Liga spagnola.

Scommettere live sulle partite di Ligat Ha’al

Le scommesse sul calcio si prestano particolarmente ad essere giocate in modalità in-play, cioé su un match in corso di svolgimento al momento della puntata. Se volete scommettere live sul torneo israeliano, dovete principalmente badare a questi fattori, presenti nei migliori siti scommesse Ligat Ha’al: quantità di mercati, valore delle quote, presenza di un livescore aggiornato e/o dello streaming live.

Il numero di mercati su cui puntare

Quando esaminate i palinsesti dei bookmaker, accanto a una partita di calcio trovate solitamente un numero a tre cifre che indica la quantità di mercati su cui puntare a disposizione degli utenti: può sembrare una quantità esagerata, ma la varietà di puntate ci consente di rendere più divertente la nostra esperienza di gioco: più ce ne sono, meglio è, dunque!

Per le scommesse Ligat Ha’al, non aspettatevi i 400 mercati su cui si può puntare quando si vuole scommettere sulla Premier League: dovrete accontentarvi di un numero oscillante tra i 60 e i 100: più che sufficiente, comunque, per il derby di Haifa tra Maccabi e Hapoel. L’essenziale è che questo numero coincida, tra versione desktop e app scommesse mobile.

Su cosa puntare, se si vuole scommettere sulla Ligat Ha’al

Vincente incontro, Doppia Chance, combobet: quando si vuole scommettere sulla Ligat Ha’al abbiamo l’imbarazzo della scelta. Se non si è esperti di calcio israeliano, però, ci si potrebbe anche confondere, con così tante opzioni. Nei prossimi paragrafi della nostra guida descriveremo i più popolari mercati sul singolo incontro e antepost per questa competizione, con statistiche aggiornate alla sua ultima edizione.

Le giocate sulla partita singola

Partire dai mercati relativi a un singolo incontro del campionato israeliano è la scelta più sensata: può essere che, dopo aver dato un’occhiata alle quote sui vari tornei nazionali proposte dai bookie, vogliate inserirne un incontro nel vostro sistema scommesse. Tra le decine di tipologie, le tre di cui parleremo nei prossimi paragrafi sono forse quelle che più facilmente sceglierete.

Il mercato Vincente incontro

Il nome di questo mercato può variare a seconda del bookmaker (Vincente incontro, Esito finale, 1X2), ma rappresenta in ogni caso la tipologia di giocata calcistica più popolare in assoluto: indovinare il risultato finale di una partita. Per le scommesse sulla Ligat Ha’al, non si tratta di qualcosa di semplicissimo.

Sono in pochi, a conoscere le squadre israeliane: ci aiutano le statistiche, allora, nello specifico quelle sulla prevalenza delle vittorie interne o esterne. Nel 2019/20, in Ligat Ha’al c’è stato molto equilibrio, come si vede nel grafico. Il fattore campo ha prevalso, ma di poco, su successi esterni e pareggi.

Le statistiche israeliane sul mercato Gol/No Gol

Il mercato Gol/No Gol, che ci chiede di pronosticare se in un match entrambe le squadre andranno a segno, è apprezzatissimo dagli scommettitori. I siti scommesse Ligat Ha’al lo propongono, ma per giocarlo occorre conoscere le statistiche, che ci dicono se quello israeliano è un campionato prevalentemente offensivo o difensivo.

Possiamo proprio dire che l’equilibrio non è stata la cifra del campionato israeliano, per questo mercato. Nel 2019/20, infatti, a prevalere è stato il segno No Gol, ma in percentuale davvero netta, come si evince dal grafico qui a fianco. Confrontate questa statistica con il mercato Segnano entrambe le squadre nella Eredivisie olandese.

Le statistiche sul mercato Under/Over

Sempre per quanto riguarda le statistiche sui mercati riguardanti i gol, anche l’Under/Over è un evergreen delle scommesse single match. In questo caso la soglia classica che si prevede il totale dei gol segnati in un match supererà o meno è indicata in 2.5. Esaminiamo le statistiche per il 2019/20.

Nella Ligat Ha’al si segna con il contagocce, o almeno così è successo di recente: il segno Under, infatti, come si vede nel grafico, si è verificato più frequentemente di quello Over. Mentalità difensiva, dunque, in Israele: confrontatela con i dati del mercato Under/Over nella Premier League russa.

I principali mercati antepost

Se vi garba l’idea di piazzare schedine a lunga scadenza, potreste pensare di provare a indovinare chi vincerà il campionato israeliano, chi retrocederà in seconda divisione o chi vincerà la classifica marcatori. Sono questi, infatti, i principali mercati antepost proposti dai migliori siti scommesse Ligat Ha’al che tratteremo nei prossimi paragrafi. Attenzione, si tratta di giocate da esperti nella materia!

Chi vincerà la Ligat Ha’al

Lo stemma del Maccabi Tel Aviv

Negli ultimi anni, il campionato israeliano ha visto un avvincente testa a testa tra Hapoel Be’er Sheva e Maccabi Tel Aviv, che si sono divisi quasi a metà le ultime edizioni. La squadra di Tel Aviv è il campione in carica per il 2019/20.

Oltre a queste due, le squadre che solitamente si giocano il campionato sono il Maccabi Haifa e il Beitar Gerusalemme. Le quote su queste squadre sono quasi sempre alla pari: studiatene attentamente rose e prestazioni e scegliete uno dei quattro moschettieri!

La retrocessione in Liga Leumit

Lo stemma dell'Hapoel Ra'anana

Un classico delle scommesse Ligat Ha’al in modalità antepost è il mercato, un po’ da “gufi”, che chiede di indovinare quale squadra retrocederà in Liga Leumit, la seconda divisione israeliana. Sono due, i club che sono destinati a questa fine.

Le due sfortunate emergono dal gironcino dei playout, dal quale scendono nella Serie B locale le ultime due classificate. Nel 2019/20 sono stati il Sektzia Nes Tziona (con 32 punti) e l’Hapoel Ra’anana (ultimo a 17, nell’immagine lo stemma, ndr) a finire in Leumit.

Il re dei bomber israeliani

Lo stemma del Maccabi Haifa, squadra in cui milita Nikita Rukavytsya, capocannoniere israeliano nel 2019/20 Con questo mercato si va sul difficile: indovinare il nome del capocannoniere del campionato israeliano è un’impresa da veri esperti del calcio. Però può valer la pena provarci, perché le quote, su nomi di atleti non famosissimi, potrebbero essere invitanti.

Nel 2019/20, ad aggiudicarsi il titolo è stato Nikita Rukavytsya, del Maccabi Haifa, autore di ventidue gol, davanti a Ben Sahar, del Be’er Sheva, capocannoniere l’anno precedente, fermo a 13 e comunque autore di una ennesima buona annata.

Quali strategie adottare, per puntare sulla Ligat Ha’al

Il campionato israeliano non è certo uno dei più famosi al mondo né tra quelli con il livello tecnico più alto: informarsi a dovere sullo stato di forma delle squadre e sui giocatori protagonisti è quindi indispensabile, per non lasciare che le scommesse sulla Ligat Ha’al siano completamente in mano al caso. La lettura delle statistiche è importantissima per puntare.

In media, non si segna tantissimo, e puntare sugli Under può essere una buona idea. Le quattro grandi di Israele si giocano sempre il titolo: non fidatevi però ciecamente del loro blasone. L’Hapoel Be’er Sheva nella stagione in corso sta facendo fatica. Considerate infine che il titolo viene assegnato dopo i playoff, che possono rovesciare gli equilibri della regular season.

La Ligat Ha’al spiegata nel dettaglio

La Ligat Ha’al in breve
Nome: Ligat Ha’Al
Sede: Ramat Gan
Prima edizione: 1931
Squadre partecipanti: 14
Formula: Girone all’italiana, Playoff e Playout
Durata edizione 2021: Agosto – Maggio
Squadre più titolate: Maccabi Tel Aviv (23 titoli), Maccabi Haifa (12)

In una guida scommesse sulla Ligat Ha’al non può mancare una parte sulla struttura del massimo campionato calcistico israeliano. Esso nasce in questa forma nella stagione 1999/00, quando la Liga Leumit fu “devoluta” in seconda divisione. Vi prendono parte 14 squadre, che si affrontano in un girone all’italiana con sfide di andata e ritorno per un totale di 26 giornate.

Alla fine della regular season, le prime sei partecipano ai playoff per il titolo, con sfide di andata e ritorno (10 giornate); le ultime otto prendono parte ai playout retrocessione, con partite di sola andata (7 giornate). Chi vince i playoff diventa campione di Israele e partecipa al primo turno preliminare della Champions League. Seconda e terza accederanno invece al primo turno preliminare di Europa League.

Le ultime due classificate del girone dei playout retrocedono invece in Liga Leumit. Nell’albo d’oro della Ligat Ha’al, organizzata dalla IFA, la federcalcio locale, la squadra più vincente è il Maccabi Tel Aviv con 23 titoli, seguito a buona distanza dal Maccabi Haifa (12) e dall’Hapoel Tel Aviv (11).

Le più importanti squadre israeliane

Le principali squadre israeliane gravitano attorno a Tel Aviv, Haifa, Be’er Sheva e la capitale Gerusalemme. Molto spesso, le polisportive cui questi team fanno riferimento hanno lo stesso nome: Maccabi (stirpe di guerrieri valorosi, i biblici Maccabei) o Hapoel (lavoratori). Non fanno eccezione le protagoniste dei prossimi cinque box azzurri.

  • Il logo del Maccabi Tel Aviv
    Maccabi Tel Aviv

    Il Maccabi Tel Aviv è la squadra più titolata d’Israele: ha vinto 23 campionati e 23 coppe nazionali, oltre a due Champions League asiatiche. Unico team del Paese a non esser mai retrocesso. Ha preso parte alla Champions League europea.

  • Il logo del Maccabi Haifa
    Maccabi Haifa

    I Verdi di Haifa vantano una ricca bacheeca, con 12 campionati e 6 coppe nazionali. Furono il primo club israeliano a conquistare l’accesso alla Champions League, nel 2002/03. Da allora vi ha preso parte altre sei volte, nella fase a gironi.

  • Il logo dell'Hapoel Be'er Sheva
    Hapoel Be’er Sheva

    È protagonista di questi anni in Ligat Ha’al, ma l’Hapoel Be’er Sheva, fondato nel 1949, è da sempre un top club. Ha vinto 5 titoli nazionali. È l’incubo dei tifosi interisti: nel 2016/17 battè due volte i nerazzurri in Europa League.

  • il logo dell'Hapoel Tel Aviv
    Hapoel Tel Aviv

    Da qualche anno arranca nelle posizioni di rincalzo della Ligat Ha’al, ma l’Hapoel Tel Aviv è una delle grandi di Israele. Ha vinto 11 titoli nazionali, 15 Coppe di Israele e vanta alcune partecipazioni alle fasi preliminari delle coppe europee.

  • Il logo del Beitar Gerusalemme
    Beitar Gerusalemme

    I gialloneri del Beitar Gerusalemme sono una delle società sportive più titolate del Paese (6 campionati e 7 coppe nazionali). Sono affiliati all’omonimo movimento politico, ramificazione giovanile del Partito Revisionista Sionista, una formazione radicale appartenente alla destra ultraconservatrice

RITORNA ALLA LISTA DEI TOP BOOKIES

I giocatori da tenere d’occhio nel campionato israeliano

La stagione 2019/20 del campionato israeliano si concluderà il prossimo maggio. Siete quindi ancora in tempo per effettuare le vostre scommesse Ligat Ha’al: per farlo, però, occorre conoscere i giocatori più forti, quelli che possono magari aspirare al titolo di capocannoniere. Ne abbiamo selezionati tre, che vi presentiamo qui sotto.

  • La maglia dell'Hapoel Be'er Sheva
    Ben Sahar, Hapoel Be’er Sheva

    Poco più di trent’anni, colonna dell’Hapoel Be’er Sheva e della nazionale israeliana, Ben Sahar è stato il capocannoniere del 2018/19 e anche quest’anno ha lottato per il titolo. Girovago del pallone, ha giocato anche in Inghilterra, Spagna, Francia, Olanda e Germania.

  • La maglia del Maccabi Haifa
    Nikita Rukavytsya, Maccabi Haifa

    Ucraino naturalizzato australiano, Nikita Rukavytsya è un esperto attaccante del Maccabi Haifa e della nazionale dei Kangaroos. Nella stagione in corso ha segnato 22 gol, vincendo il titolo di capocannoniere. Per lui in passato un’esperienza in Germania, con Hertha Berlino, Mainz e FSV Francoforte.

  • La maglia del Maccabi Tel Aviv
    Yonatan Cohen, Maccabi Tel Aviv

    Yonatan Cohen è un giovane attaccante del Maccabi Tel Aviv, con cui ha vinto nel 2018/19 il primo titolo di campione di Israele. Alto e fortissimo di testa, nella stagione in corso sta vivendo un’ottima annata, condita da nove reti.

Scommettere sulla Ligat Ha’al, sperando in… vincite bibliche!

La nuovissima guida alle scommesse sulla Ligat Ha’al si è occupata dei migliori bookmaker per puntare su questa lega, definendo i criteri alla base della selezione. Abbiamo esaminato i principali mercati, nonché le squadre e i giocatori più forti. Ora, non resta che varcare il Mar Rosso delle scommesse e puntare sul campionato israeliano!

Un'immagine elaborata di Ronny Rosenthal

In israele i calciatori non sono privilegiati: anche noi andavamo nei kibbutz: allenamenti e training militare, perché da noi non esiste congedo e difendere i confini è un sacro principio.

FAQ

Il campionato israeliano non riempie le prime pagine dei giornali sportivi italiani: niente di più facile che ci siano domande o curiosità, soprattutto legate alle scommesse Ligat Ha’al. Come si fa? Mandate una mail al nostro indirizzo info@sitiscommesse.com: vi risponderemo subito!

Quali sono i bookmaker top per la Ligat Ha'al?

La nostra valutazione dei siti top per scommettere sulla Ligat Ha'al si basa soprattutto su una rigorosa analisi di tutti i bookie operanti in Italia, al termine della quale ci sentiamo di poter dire che, al netto delle preferenze individuali di ogni utente, SNAI ed Eurobet sono sicuramente quelli più performanti.

Su chi puntare, come capocannoniere del campionato israeliano?

Noi non siamo un sito di informazione sportiva, ma i tre atleti che abbiamo presentato in una sezione specifica della nostra guida alle scommesse Ligat Ha'al sono sicuramente tra i papabili per vincere la classifica marcatori del torneo edizione 2019/20.

È possibile scommettere sulla Ligat Ha'al antepost?

Certamente! Abbiamo dedicato una sezione specifica di questa guida alle scommesse sul campionato israeliano proprio ai tre principali mercati antepost presenti sulle lavagne dei bookmaker da noi esaminati per questa lega. Attenzione: per tentare la fortuna su queste tipologie occorre conoscere bene i protagonisti del torneo!

Come si fa a scegliere il miglior sito per scommettere sulla Ligat Ha'al?

Al netto delle priorità individuali di ogni scommettitore, la nostra esperienza nel pianeta betting ci insegna che sono quattro, i criteri fondamentali per valutare la proposta di un bookmaker su un campionato (incluso quello israeliano): payout, promozioni dedicate, sezione live e numero di mercati disponibili.

Scopri le pagine dedicate agli altri grandi eventi di calcio