I siti scommesse con i migliori bonus cashback Dicembre 2019

In questa pagina troverete la recensione dei bonus cashback scommesse degli operatori italiani. Nei prossimi paragrafi abbiamo raccolto tutte le informazioni più utili per approfittare di una delle promozioni più diffuse tra i bookmaker online del nostro Paese. Come prima cosa vogliamo presentarvi la nostra top 5 di questo genere di offerta.

Panoramica dei migliori bookmaker con bonus cashback in Italia
Bookmaker Bonus cashback scommesse Quota minima e validità Valutazione Vai all’operatore
Fino a 200€ + 50%-25% cashback 2.00 60 giorni 5/5 Visita il sito
Fino a 240€ +20% cashback 3.00 365 giorni 4.5/5 Visita il sito
Fino a 150€ + 50%-25% cashback nessuna 90 giorni 4.5/5 Visita il sito
Fino a 200€ + 50% cashback 1.80 300 giorni 4.5/5 Visita il sito
Fino a 200€ + 20% cashback 1.80 300 giorni 4/5 Visita il sito

Nelle righe che seguono vi spiegheremo come distinguere i diversi tipi di bonus rimborso scommesse e come capire quali sono le offerte migliori, analizzando vari criteri come massimale, percentuali, quota minima e validità. Vi spiegheremo punto per punto come fare ad approfittarne: non perdetevi neanche un passaggio!

Cos’è il bonus cashback?

In tanti hanno sentito parlare di bonus cashback scommesse, ma non tutti sanno esattamente di cosa si tratta. Anche perché questo termine viene usato spesso per definire promozioni diverse tra loro: generalmente si usa questa definizione per delle offerte che rimborsano gli scommettitori di una parte delle perdite o degli importi giocati in un certo periodo di tempo.

I siti scommesse italiani propongono spesso questa offerta come bonus di benvenuto, perché si tratta in effetti di un buon modo per imparare a giocare senza rischiare di perdere cifre importanti. Negli ultimi anni, hanno cominciato a spuntare promozioni di tipo cashback anche tra le offerte settimanali, caratteristica una volta tipica dei bookmaker inglesi.

Bonus di benvenuto con cashback

La formula cashback viene spesso proposta dai bookmaker online nelle loro offerte per nuovi clienti, associata a volte ad un piccolo bonus sul primo deposito. Si tratta di un’ottima promozione per giocatori alle prime armi, che possono, grazie a questo tipo di offerta, imparare a scommettere senza rischiare di perdere troppo. 

Altre promozioni che usano la formula cashback

Non solo welcome bonus: tanti operatori italiani offrono spesso bonus rimborso sulle scommesse perse anche in versione settimanale o su specifici eventi e competizioni. Possiamo trovare poi promozioni cashback applicate ai bonus multipla, se lo scommettitore sbaglia un solo evento nella schedina, o alle singole, se la partita finisce 0-0 o viene decisa da un cartellino rosso.

I criteri da considerare riguardo ai bonus rimborso scommesse

Quando scegliamo un bonus rimborso scommesse dobbiamo però fare attenzione ad alcuni fattori. Esistono quattro criteri da valutare per capire se la promozione è valida oppure se è meglio passare oltre. Il primo è senza dubbio il massimale che si può raggiungere, ovvero quanto denaro possiamo ricevere indietro dal bookmaker.

Vanno però presi in considerazione anche altri importanti dati. La percentuale del denaro speso che si può ricevere indietro, la durata della promozione e la quota minima delle selezioni che rientrano in questa promo sono gli altri fattori chiave, che analizzeremo nei dettagli nel corso dei prossimi paragrafi.

Il rimborso massimo che si può ottenere

La prima valutazione che dobbiamo fare sui bonus rimborso scommesse perse è sulla somma finale che possiamo raggiungere con la promozione. Si tratta di una valutazione abbastanza semplice: tutti i bookmaker ci dicono in modo molto chiaro quale massimale possiamo raggiungere. Spesso per i bonus di benvenuto si attesta tra i 150€ e i 250€ per questo tipo di promo.

La percentuale di cashback che si può ricevere

Non tutte le promozioni rimborso scommesse sono uguali: bisogna infatti leggere attentamente i termini e le condizioni per capire quanto realmente ci tornerà indietro di quello che giochiamo. Un bonus dal massimale più alto, ma che prevede una percentuale cashback del 10% potrebbe infatti essere meno allettante di uno con un rimborso totale più contenuto, ma del 50%.

La validità

Un altro criterio da soppesare con attenzione è la validità della promozione. La domanda che dobbiamo farci è: per quanto tempo potrò venire rimborsato delle mie scommesse? La durata di questi bonus varia sensibilmente e può andare da due mesi fino ad un anno di copertura. Generalmente però la percentuale di rimborso settimanale delle promo più brevi è maggiore.

La quota minima

Un ultimo fattore discriminante nella vostra scelta di un bonus cashback scommesse è la quota minima validante richiesta. Questa condizione, solitamente sempre presente, significa che solo le scommesse con una quota che può variare da 1.80 a 3.00 in su saranno soggette ad un rimborso. Valutate quindi bene con che quote siete soliti scommettere prima di scegliere di aderire ad una promozione.

Gli eventi e i mercati che si possono giocare

In linea di massima, tutti gli sport, tutti gli eventi e tutti i mercati sono inclusi nei bonus scommesse con rimborso perdite. La vera discriminante in questi casi è la modalità di scommessa che viene richiesta. Alcuni bookmaker escludono dai rimborsi le scommesse sistemiche, altri concedono rimborsi solamente sulle giocate multiple.

Un altro dato a cui fare attenzione è il tipo di rimborso che viene offerto. Alcuni bonus cashback vengono calcolati sull’ammontare totale dei soldi scommessi in un dato lasso di tempo. Altri invece solo sulle perdite nette di quel periodo: questo significa che riceverete un rimborso solo se il saldo tra soldi spesi e soldi vinti sarà negativo.

I vantaggi e gli svantaggi

Dopo aver visto meglio in cosa consistono i bonus rimborso scommesse, possiamo tracciare un piccolo bilancio e capire vantaggi e svantaggi di questa promozione. Il cashback si adatta molto bene a giocatori alle prime armi, che possono quindi approfittare di questa promo per giocare con l’assicurazione, come pure ai giocatori assidui, ma che non puntano cifre enormi.

Se quindi siamo soliti puntare ogni settimana una ventina di euro su tre o quattro schedine, dobbiamo assolutamente approfittarne. Un giocatore high roller farebbe invece meglio a puntare su offerte sulla prima scommessa, ad esempio. Per capire meglio che tipo di giocatore siete, vi consigliamo di dare una lettura alla nostra home page.

Come ottenere un bonus cashback

In questa sezione scopriremo come ottenere un bonus scommesse rimborso perdite. Parliamo in questo caso del procedimento necessario per una classica offerta di benvenuto. La prima operazione richiesta è la creazione di un account sul sito dell’operatore. Inserite il codice promozionale se richiesto dal bookmaker per l’ottenimento del welcome bonus.

Ricordatevi di convalidare il conto inviando un documento di identità, operazione necessaria all’ottenimento dell’omaggio. A questo punto effettuate il primo deposito tenendo conto delle richieste dell’operatore: di solito si tratta di un versamento minimo di almeno 10€ e dell’utilizzo di specifici metodi di pagamento. Piazzate a questo punto delle scommesse con una quota minima superiore a quella indicata.

Ci siamo quasi: una volta raggiunto l’ammontare validante per l’ottenimento del bonus, al termine del lasso di tempo indicato (di solito una settimana) riceverete il vostro bonus. Potrete spendere questa cifra in altre scommesse, ricordandovi di rispettare le condizioni di quota minima e di rigioco indicate dal bookmaker.

Per quanto riguarda le altre promozioni di tipo cashback successive a quella di benvenuto, l’iter da seguire varia da bookmaker a bookmaker a seconda dell’offerta. Ad esempio, esistono bonus rimborso su competizioni specifiche come i Mondiali di calcio: in questo caso, tutte le scommesse su questo torneo vi verranno parzialmente rimborsate.

FAQ

Siamo giunti oramai alla fine di questa recensione sulle promozioni rimborso scommesse. Abbiamo deciso di utilizzare ancora una sezione di questa pagina per rispondere alle domande che ci sono pervenute. Se anche voi avete ancora qualche dubbio potete scriverci all’indirizzo info@sitiscommesse.com.

In cosa consiste un bonus rimborso sulle scommesse perse?

Un bonus rimborso sulle scommesse perse è una promozione offerta dai bookmaker online che garantisce un indennizzo di una percentuale delle perdite nette delle giocate effettuate in un determinato lasso di tempo. Questo bonus può essere proposto anche come offerta di benvenuto.

I bonus cashback valgono anche sui sistemi?

Esistono bonus di tipo cashback valevoli anche sui sistemi, anche se a volte i bookmaker tendono a escludere questa tipologia di scommessa dall’offerta dalla promozione, perché per sua natura presenta meno rischi rispetto alle giocate classiche. Tutto dipende dai termini e dalle condizioni della promozione.

Posso prelevare la cifra ottenuta da un bonus cashback?

Generalmente no. Le cifre ottenute dalle promozioni rimborso scommesse sono elargite sotto forma di free bet e devono essere rigiocate una o più volte prima di diventare prelevabili.

Conclusione

In questa dettagliata guida alle promozioni con rimborso delle perdite abbiamo voluto fornirvi tutti i dettagli per poter approfittare di questo tipo di promozione, a cominciare dalla lista dei migliori bonus cashback. Abbiamo enumerato tutti i criteri da tenere in considerazione, che spesso i bookmaker non mettono in primo piano.

Abbiamo quindi messo a confronto il rimborso massimo, la percentuale di cashback, la quota minima e la durata della promo, scoprendo anche con quali tipi di scommesse si può usare questo bonus. In seguito, dopo aver visto pro e contro, abbiamo spiegato come ottenere la cifra desiderata. A questo punto la palla passa a voi: buon divertimento!

L'autore Riccardo Morelli
Autore Riccardo Morelli Data di pubblicazione: 20.11.2019 Ultimo aggiornamento: 20.11.2019
Valutazione media: 4.6 L’83% dei lettori valuta i bonus senza deposito 5
Valutate la recensione (21 votes)