Puntate all’aroma di kimchi: la guida alle scommesse K League

È il campionato di uno dei Paesi più giovani e dinamici dell’Estremo Oriente, nonché uno dei tornei più seguiti dall’Asia. Ci giocano atleti interessanti, ed è al centro degli interessi degli scommettitori più appassionati. Dopo aver letto la nostra nuova guida completa alle scommesse K League avrete tutti gli elementi per puntarci su, a cominciare dalla lista dei 5 bookmaker top.

Argomenti della pagina: vai all’argomento preferito con un solo click!
K League
I migliori bookmaker per la K League

Scopri le loro caratteristiche

Criteri

Come trovare l’operatore ideale

Mercati

Pre match, antepost e statistiche

Strategie

Come scommettere

Squadre

Non c’è solo lo Jeonbuk

Calciatori

Krpić, Taggart e Moon

FAQ

Domande frequenti

Come vedete nell’elemento di navigazione qui sopra, gli argomenti della nostra guida sono moltissimi. Dopo aver spiegato in che modo abbiamo scelto i bookmaker K League top, ci occuperemo dei mercati più popolari per il campionato coreano. Quindi, alcuni consigli strategici per le puntate, prima di una panoramica su squadre e giocatori più importanti. Siete pronti a scoprire questo affascinante torneo?

Scommettere sulla K League? Fatelo con questi 5 bookie

Il campionato coreano si sta affacciando all’attenzione degli scommettitori mondiali e ha da tempo varcato i confini asiatici, grazie anche a giocatori di quel Paese che molto bene si stanno comportando in Europa, come Son del Tottenham. Anche molti bookie .it, ormai, propongono le partite di questo torneo: qui sotto trovate i 5 migliori operatori per scommettere sulla K League.

I migliori 5 bookmaker online per la K League
Un calciatore in azione e il logo della K League
Eurobet 5/5 Bonus fino a 210€ VISITA IL SITO
bwin 4.5/5 Bonus fino a 210€ VISITA IL SITO
William Hill 4.5/5 Bonus fino a 215€ VISITA IL SITO
Betway 4/5 Bonus fino a 250€ VISITA IL SITO
Unibet 4/5 Bonus fino a 10€ VISITA IL SITO

Come mai abbiamo scelto proprio questi cinque? La valutazione è stata fatta soprattutto secondo quattro importanti criteri che descriveremo più avanti. Questo non vuol dire che gli altri bookie che propongono questo campionato non siano validi: semplicemente, non hanno raggiunto gli standard toccati invece dai nostri prescelti. Ultima considerazione: tutti i bookmaker da noi analizzati possiedono regolare licenza AAMS (ex ADM).

I criteri di scelta dei migliori siti scommesse K League

Non esiste un criterio assoluto e universale, per valutare i migliori siti scommesse K League. La nostra esperienza ci insegna però che sono soprattutto quattro, i parametri che gli appassionati di betting giudicano imprescindibili. Li trovate nell’elemento di navigazione qui sotto, e a ognuno abbiamo dedicato un singolo paragrafo: basta cliccare sulla voce che più vi interessa per leggerla subito.

L’analisi dei payout ci consentirà di capire se un bookmaker garantisce vincite potenziali interessanti, mentre le promozioni specifiche sul campionato coreano saranno un valido incentivo per puntare; una sezione live di alto livello è fondamentale, visto il successo di questa modalità di puntata. Infine, una alta disponibilità di mercati ci consentirà di variare le giocate e avere più margini di guadagno.

I payout, un criterio di scelta fondamentale

I migliori siti scommesse .it si distinguono perché dispongono di payout competitivi. Cosa significa? Che con loro la nostra vincita potenziale sarà generosa. Diventa necessario verificare che sia così anche per le puntate sulla K League. Calcolare i payout non è difficile: lo abbiamo fatto per voi e nella tabella trovate i valori minimi e massimi dei nostri Top 5.

Buone notizie: nessuno tra i siti scommesse K League top scende sotto il 90%, percentuale sotto la quale le vincite potenziali sono basse. Ci sono oscillazioni lievi tra minimi e massimi, sintomo di quote sempre piuttosto stabili (le percentuali sono state calcolate su tutti i mercati più diffusi). Fate un confronto con i payout delle scommesse sulla J League giapponese.

La presenza di promozioni sul campionato coreano

Quando si vogliono incentivare le puntate su una competizione, specialmente quando non si tratta di un evento dotato di grande “hype” come il campionato coreano, i bookmaker ricorrono spesso all’utilizzo di bonus scommesse: le promozioni possono convincerci a puntare anche su un big match tra Jeonbuk e Ulsan. Nel caso delle scommesse K League, purtroppo, ciò non capita ancora così spesso.

Giocatori di calcio in azione
  • Promo saltuarie sulla K League
  • Molti mercati sul calcio
  • Layout grafico intuitivo
Trustwawe Gambling Therapy Licenza: ADM Gioco legale e responsabile

L’operatore qui sopra si è rivelato uno dei pochissimi ad adottare questa strategia sulle scommesse K League. Questione di tempo, probabilmente, e molti altri allibratori online seguiranno il suo esempio. Ricordate che potete comunque utilizzare le promozioni abitualmente previste dai bookie anche per i match di questa lega, e confrontate la situazione con le promo sulle scommesse sulla Ligat Ha’al israeliana.

La cura della sezione live

Scommettere live è sempre una buona idea, e il calcio si presta perfettamente all’adrenalina di questa modalità di gioco. Se il fuso orario non vi spaventa e volete sperimentare le scommesse K League in tempo reale, badate che i migliori siti scommesse K League propongano almeno una decina di mercati con buoni payout, e un livescore sempre aggiornato, se possibile fornito di streaming video.

Tanti mercati: la fantasia al potere!

Se vi dicessero che per una sfida tra Seoul e Pohang Steelers avete a disposizione più di cento mercati e non solo cinque o sei, ne sareste molto contenti. Una ampia disponibilità di scelta è sempre un vantaggio: il discorso vale anche per le scommesse K League. Tanto più se il numero rimane uguale su desktop e su app scommesse.

In effetti abbiamo potuto constatare che le tipologie di giocata disponibili per il campionato coreano oscillano tra le 50 e le 100, un po’ meno di quanto accade per i mercati scommesse della Qatar Stars League, ma comunque più che sufficienti per diversificare le vostre giocate e sfruttare così le variazioni delle quote, magari inserendoli in un sistema scommesse.

I mercati scommesse K League più diffusi

Soprattutto se non conosciamo le peculiarità del campionato di calcio coreano, potrebbe essere difficile orientarsi tra le decine di mercati disponibili per le vostre puntate sulle piattaforme degli operatori. Per questo abbiamo deciso quindi di concentrarci solo su quelli più popolari. Dividendoli tra tipologie single match e antepost, li descriveremo nei prossimi paragrafi, aiutandoci con le statistiche relative all’edizione 2019.

I mercati su un singolo incontro

Tra tutte le scommesse sul calcio, i mercati relativi a una singola partita sono i più numerosi, oltre che quelli più popolari: non richiedono necessariamente una conoscenza approfondita e per questo possono essere scelti in base a quote più o meno ricche per completare una multipla o un sistema. Vincente incontro, Gol/No Gol e Under/Over sono senz’altro i più popolari.

I numeri del mercato Vincente incontro

Capire il significato del mercato Vincente incontro è cosa immediata: bisogna pronosticare il risultato finale di un incontro (e infatti è conosciuto anche come 1X2 o Esito finale). Il punto però è: come fare se bisogna dire chi vincerà tra Jeonbuk Hyundai e FC Seoul? Si chiede aiuto alle statistiche!

L’ultima edizione della K League si è chiusa nel dicembre del 2019. Abbiamo a disposizione numeri e percentuali sulle vittorie e i pareggi. I successi casalinghi sono stati la maggioranza (come successo del resto nella A League australiana), con quelli esterni appena più frequenti dei pareggi, come mostra il grafico.

Il mercato Gol/No Gol

Un altro mercato amatissimo dagli scommettitori di tutto il mondo è quello chiamato Gol/No Gol (o Entrambe le squadre a segno Sì/No). Puntare su questa tipologia di giocata significa prevedere se gli attacchi avranno la meglio sulle difese, e più in generale se assisteremo o meno a un match combattuto.

Nella stagione 2019 abbiamo assistito a una affermazione del segno Gol (circa il 57%), ancora più netta nelle ultime cinque giornate (al 60%). Un segno di chiara mentalità offensiva di cui tener conto nelle vostre scommesse K League. Fate un confronto con il mercato Gol/No Gol nella Indian Super League.

Tanti o pochi gol? Il mercato Under/Over

Rimaniamo in tema-gol. Il mercato Under/Over può applicarsi a molti eventi di una partita di calcio, ma trova nella somma dei gol la sua “casa” naturale. Le soglie di reti sopra o sotto le quali azzardare il pronostico sono diverse (da 0.5 a 5.5), ma quella standard è di 2.5.

Vediamo di aiutare le vostre scommesse K League fornendo le statistiche per questa tipologia nella stagione 2019. In controtendenza al mercato precedente, e a quanto avvenuto per esempio nell’Under/Over delle scommesse sulla SPL saudita, il segno Under prevale, in Corea del Sud, come evidenzia il grafico, seppure di poco.

Le giocate antepost sulla K League

Tra i mercati calcistici disponibili per scommettere sulla K League ci sono naturalmente anche quelli riferiti agli esiti finali del campionato coreano, le cosiddette giocate antepost. Anche in questo caso esamineremo i tre più popolari, ricordandovi che queste tipologie di puntata richiedono una maggiore competenza, basata sulla conoscenza delle rose e delle squadre più competitive, necessaria per giocare con consapevolezza.

La squadra Campione della Corea del Sud

Lo stemma dello Jeonbuk Hyundai Iniziamo dal mercato Vincitore torneo, quello più popolare tra i migliori siti scommesse K League: ci si chiede di pronosticare quale squadra vincerà la K League. Come vedremo meglio più avanti, la particolarità del torneo è quella della disputa di una poule-scudetto dopo le prime 33 partite.

Nel 2019, a laurearsi campione è stato lo Jeonbuk Hyundai, che ha avuto la meglio sull’Ulsan Hyundai solo grazie alla migliore differenza reti: al termine di tutte le fasi entrambe avevano 79 punti. Per lo Jeonbuk è il settimo titolo.

Il mercato Retrocessione

Lo stemma dello Jeju United Il mercato Retrocessione ci chiede di pronosticare se la squadra X precipiterà in K League 2, la seconda divisione locale. Sono due le retrocessioni previste: una diretta, e una in seguito al doppio spareggio tra penultima e seconda della League 2.

Nel 2019 (anche per la retrocessione è prevista una appendice con una poule specifica), il Jeju United, ultimo con 27 punti, è finito in K League 2, seguito dal Gyeongnam FC, giunto penultimo, perdente nello spareggio con il Busan IPark.

Il miglior marcatore del campionato

Lo stemma del Suwon Samsung Bluewings, squadra in cui milita Adam Taggart, capocannoniere sudcoreano del 2019 Un altro mercato tanto semplice da comprendere quanto complicato da azzeccare è quello riferito al vincitore della classifica marcatori. Chi sarà il bomber più prolifico? Non facile: il torneo coreano vanta ottimi giocatori provenienti da varie latitudini, ma non proprio famosissimi.

Nella K League 2019, per esempio, il miglior marcatore è risultato l’australiano Adam Taggart, in forza al Suwon Samsung Bluewings, che ha realizzato 20 gol. La buona notizia è che, essendo così complicato, questo mercato propone sempre quote decisamente interessanti.

Come piazzare scommesse vincenti sulla K League

Svoltiamo pagina e affrontiamo un altro argomento della nostra guida scommesse K League. Come possiamo fare per scommettere sulla K League con qualche possibilità di successo in più? Il primo accorgimento è senza dubbio quello di studiare attentamente le statistiche, ad esempio quelle che abbiamo proposto noi sulla frequenza di vittorie e pareggi e sui mercati legati ai gol segnati.

Secondariamente, la formula del campionato. La struttura del torneo, che prevede poule separate per scudetto e retrocessione al termine della regular season, può scombinare i valori mostrati dalla prima fase. Inoltre, il calendario: la stagione dura un anno solare, un po’ come la Super League cinese. In estate, la K League è uno dei pochi tornei in corso, e le quote saranno particolarmente vantaggiose!

La carta d’identità della K League

La K League in breve
Nome: K League 1
Sede: Seoul
Prima edizione: 1983
Squadre partecipanti: 12
Formula: Girone all’italiana A/R/A/R + Poule Scudetto/Retrocessione
Durata edizione 2020: Febbraio – Ottobre (attualmente sospesa)
Squadre più titolate: Jeonbuk Hyundai, Seongnam Ilhwa Chunma (7 titoli)

Organizzata dalla federcalcio della Corea del Sud, la K League 1 (K리그1) è il massimo grado professionistico del calcio locale. La prima edizione si svolse nel 1983, con cinque squadre iscritte e l’Hallelujah ad aggiudicarsi il titolo. Oggi vi prendono parte 12 club, per lo più di proprietà delle Chaebol, che al loro nome hanno affiancato quello delle rispettive città.

La formula del torneo prevede una regular season di 33 partite, al termine della quale le squadre vengono divise in due poule da 6 squadre (Final A e Final B), che determinano la vincitrice del titolo (e le classificate alla Asian Champions League) nonché la retrocessione diretta e la partecipante al doppio spareggio con la seconda classificata della K League 2.

Nell’albo d’oro, le squadre con più vittorie sono due: si tratta dell’attuale campione in carica e trionfatore in cinque degli ultimi sei campionati, lo Jeonbuk Hyundai e il Seongnam Ilhwa Chunma (peraltro ora militante in K League 2) con sette titoli a testa, uno solo in più dell’FC Seoul e due in più del Pohang Steelers.

Le 5 nobili della K League

Per scommettere sulla K League è necessario avere un’idea dei rapporti di forza presenti nel torneo. Negli ultimi anni, il grande dominatore del campionato è lo Jeonbuk Hyundai. FC Seoul e Ulsan Hyundai hanno provato a tenergli testa, insieme ad altre due squadre che vedremo nei cinque box qui sotto.

  • Lo stemma dello Jeonbuk Hyundai
    Jeonbuk Hyundai

    Maglia verde-blu, per simbolo un corvo a tre zampe, lo Jeonbuk Hyundai di Jeonju è la grande potenza calcistica coreana degli ultimi anni. Ha vinto sette titoli, tutti dal 2011 in poi, ed è allenato dal portoghese José Morais, già assistente di Mourinho all’Inter.

  • Lo stemma dell'FC Seoul
    FC Seoul

    I rossoneri di Seoul, capitale del Paese, sono la seconda squadra più titolata della Corea del Sud. L’ultimo dei sei titoli nazionali vinti risale al 2016, e si aggiunge in bacheca alle due coppe nazionali e alla Supercoppa coreana.

  • Lo stemma dell'Ulsan Hyundai
    Ulsan Hyundai

    Giunti secondi nel 2019 solo per la peggiore differenza reti rispetto allo Jeonbuk, le Tigri di Ulsan sono una delle società emergenti del campionato sudcoreano. Due i titoli nazionali vinti, che si aggiungono alla Champions League asiatica conquistata nel 2012.

  • Lo stemma dei Pohang Steelers
    Pohang Steelers

    Anche loro con maglia rossonera (ma a strisce orizzontali), i Pohang Steelers sono la squadra della POSCO, la megaindustria metallurgica della cittadina di provenienza. Molto ricca la loro bacheca, che annovera cinque titoli nazionali e ben tre Asian Champions League.

  • Lo stemma del Suwon Samsung Bluewings
    Suwon Samsung Bluewings

    I Bluewings di Suwon esistono solo dal 1995, ma la loro bacheca è già decisamente ricca, visto che annovera quattro titoli nazionali, ben cinque Coppe della Corea del Sud e due Asian Champions League (vinte consecutivamente nel 2001 e 2002).

RITORNA ALLA LISTA DEI TOP BOOKIES

I tre top player della K League

La stagione 2020 del campionato sudcoreano avrebbe dovuto prendere il via il 29 febbraio per concludersi il 4 ottobre. Lo scoppiare dell’epidemia di coronavirus ha però posticipato a data da destinarsi l’apertura del torneo. Per quando sarà di nuovo possibile scommettere sulla K League, segnatevi i nomi di questi tre campioni.

  • La maglia di Krpić
    Sulejman Krpić, Suwon Samsung Bluewings

    Ventinovenne bosniaco approdato quest’anno al Suwon Samsung Bluewings, Sulejman Krpić è un potente centravanti che fa della stazza fisica (è alto quasi 190 cm) il suo punto di forza. Per lui, precedenti esperienze anche in Austria, Serbia, Svezia e Iran.

  • La maglia di Moon
    Moon Seon-min, Sangju Sangmu

    Mezz’ala dal piede educato, Moon Seon-min è un veloce centrocampista proveniente dallo Jeonbuk e da quest’anno al Sangj Sangmu, che spera grazie ai suoi assist (ha vinto la speciale classifica dei passaggi vincenti nel 2019) di fare il salto di qualità.

  • La maglia del Suwon Samsung Bluewings
    Adam Taggart, Suwon Samsung Bluewings

    Ventiseienne australiano, Adam Taggart è alla sua seconda stagione nel Suwon Samsung Bluewings, squadra con cui ha esordito in K League un anno fa vincendo la classifica marcatori con 20 gol in 32 partite. Dal 2012 è nel giro della Nazionale.

Scommesse sulla K League, per puntare su un torneo molto trendy

La nostra guida ai migliori siti scommesse K League può considerarsi conclusa. Riepiloghiamo gli argomenti affrontati, a partire dall’elenco con i 5 migliori bookmaker per puntare su questo torneo in grande crescita. Abbiamo esaminato i mercati più popolari e presentato le squadre e i giocatori più interessanti. Non vi resta che tentare la sorte, a questo punto!

José Morais

Vincere al primo anno con una squadra così ambiziosa come lo Jeonbuk è sempre difficile. Trucchi? Tutto ciò che so l’ho imparato da José Mourinho.

FAQ

Spazio alle vostre domande, ora. Già, perché un campionato così poco esplorato come quello sudcoreano può legittimamente far nascere qualche curiosità da soddisfare, per scommettere sulla K League con consapevolezza. Perciò, scrivete una mail al nostro indirizzo info@sitiscommesse.com, come hanno fatto i tre lettori di cui trovate le domande qui sotto.

Posso usare il mio bonus di benvenuto puntando sulla K League?

Senz'altro. Il bonus di benvenuto, così come ogni altra promozione periodica proposta dai bookmaker, è utilizzabile anche per le partite del campionato sudcoreano. Ciò risulta particolarmente importante, perché sono ben pochi gli operatori che prevedono invece offerte specifiche per i match della K League.

Quanti mercati ci sono, per le scommesse sulla K League?

Il numero esatto dipende dai singoli allibratori online. Nel corso della nostra ricognizione, comunque, abbiamo potuto appurare che, anche per match non proprio di cartello, le scommesse K League offrono sempre almeno una cinquantina di tipologie di scommessa, tanto nella versione desktop che in quella mobile delle piattaforme degli operatori.

È possibile puntare anche in modalità antepost?

Le scommesse antepost sulla K League sono previste da tutti gli allibratori che propongono questo campionato nel loro palinsesto. Ciò che cambia è casomai il numero di mercati. Senza dubbio, però, tutti propongono almeno il mercato Vincente torneo, e spesso anche quello sulle retrocessioni e il capocannoniere.

In base a cosa avete scelto i migliori bookmaker per la K League?

Difficile mettere d'accordo tutti gli scommettitori, quando si deve individuare il miglior bookmaker, perché le caratteristiche di gioco di ognuno sono diverse e determinano differenti scale di valori. Ci sono comunque quattro criteri imprescindibili: il valore dei payout, la presenza di promozioni specifiche, la qualità della sezione live e il numero dei mercati. I migliori siti scommesse K League devono dare il massimo per tutti e quattro contemporaneamente.

Scopri le pagine dedicate agli altri grandi tornei di calcio