Puntare sul torneo del Sotto-Sopra: guida alle scommesse A-League

In Italia, la sua fama è dovuta ai calciatori che vi hanno militato a fine carriera (su tutti, Alessandro Del Piero e Alessandro Diamanti). Il campionato di calcio australiano è però un must per gli appassionati di betting. Nella nuova guida alle scommesse A-League, suo nome ufficiale, scopriremo tutto quel che serve per puntare sull’affascinante torneo della “Terra del Sotto-Sopra”.

Argomenti della pagina: vai all’argomento preferito con un solo click!
A-League
I migliori bookmaker per la A-League

Scopri le loro caratteristiche

Criteri

Come trovare l’operatore ideale

Mercati

Pre match, antepost e statistiche

Strategie

Come scommettere

Squadre

Sydney, Perth e non solo

Calciatori

Le Fondre, Diamanti & Co.

FAQ

Domande frequenti

Parleremo dei migliori bookmaker per scommettere sulla A-League, naturalmente, spiegando i criteri utilizzati per selezionarli. Ci dedicheremo poi alle principali tipologie di giocata, prima di concludere con alcuni cenni alle strategie di gioco, nonché a squadre e giocatori top. Scegliete da quale argomento partire dall’elemento di navigazione qui sopra, oppure seguite il nostro ordine, e facciamo rotta insieme verso l’Australia!

I cinque migliori operatori per scommettere sull’A-League

Esaminando il palinsesto dei siti scommesse operanti in Italia, noterete che tra i campionati di calcio non manca mai quello australiano. Agli scommettitori piace molto puntare su questo torneo, caratterizzato dall’assenza di un dominatore assoluto e da una formula che garantisce grande competitività. Tra tanta offerta, però, solo i cinque qui sotto sono i bookie giusti per scommettere sulla A-League.

I migliori 5 bookmaker online per la A-League
Un calciatore esulta dopo un gol e il logo della A-League
Betway 5/5 Bonus fino a 250€ Visita il sito
William Hill 4.5/5 Bonus fino a 215€ Visita il sito
Eurobet 4.5/5 Bonus fino a 210€ Visita il sito
Planetwin365 4/5 Bonus fino a 365€ Visita il sito
SNAI 4/5 Bonus fino a 305€ Visita il sito

La presenza nella nostra Top 5 di nomi celebri e consolidati del panorama del betting è una garanzia di qualità, assieme alla licenza di gioco erogata da ADM (ex AAMS), di cui sono provvisti non solo i bookmaker A-League da noi selezionati ma in generale tutti quelli esaminati. Nei prossimi paragrafi mostreremo quali sono stati i nostri criteri di selezione.

I criteri di selezione dei migliori siti scommesse A-League

Su questo portale trovate l’analisi dei migliori bookmaker operanti in Italia. Ognuno ha i suoi punti di forza, uno sport o una competizione dove davvero la sua proposta è inattaccabile. Nello specifico, il motivo per cui i nostri cinque sono i migliori siti scommesse A-League è che si sono rivelati i più competitivi per i quattro paragrafi elencati qui sotto.

Sottolineiamo ancora: abbiamo cercato una proposta complessivamente di livello per tutti e quattro i criteri (payout generosi, promozioni specifiche sul torneo, bontà della sezione live e abbondanza di mercati), non accontentandoci di operatori che primeggiassero solo in uno di loro. Questo perché, siccome ogni scommettitore ha le sue predilezioni, è importante soddisfare le esigenze di ogni utente al massimo grado.

I payout: avvicinarsi a quota 100

Il primo dato da considerare è quello che ci indica quanto si può vincere, in caso le nostre scommesse sulla A-League risultino azzeccate. Dopotutto, è più che sensato scegliere i bookmaker che premiano di più, non trovate? Per scoprire quali sono occorre calcolare il payout, ovvero la percentuale che rivela l’ammontare netto di una vincita, tolto il guadagno dei bookmaker.

Qui sopra abbiamo inserito i valori minimi e massimi dei payout dei migliori siti scommesse A-League. I valori sono in linea con quelli relativi alle scommesse sul calcio. La nota positiva è che non si scende sotto il 90%, il che è garanzia di vincite generose. Oscillazioni tra i valori attorno al punto percentuale, con l’exploit del bookie inglese Betway.

Le promozioni, un incentivo in più per le scommesse A-League

Un altro criterio di selezione sono le promozioni specifiche: sapere che, su un torneo cui siamo interessati, un bookmaker prevede dei bonus ad hoc ci darà un motivo in più per puntare, visto che ne beneficerebbero le nostre vincite. Nonostante sia un campionato presente nei palinsesti di tutti i bookmaker, pochi di loro prevedono bonus scommesse dedicati alla A-League.

Giocatori di calcio in azione
  • Promozioni sulla A-League
  • Gran numero di mercati
  • App mobile ben sviluppata
Thawte Gambling Therapy Licenza: ADM Gioco legale e responsabile

L’operatore indicato prevede saltuariamente promo sul campionato australiano: è ad esempio successo in occasione della finale 2018/19 tra Sydney e Perth. Date quindi sempre un’occhiata alla sezione bonus del vostro bookie preferito. Non ci sarà la quantità di offerte tipica delle promozioni sugli Europei, ma potrete sempre in ogni caso sfruttare le promozioni abituali, dall’offerta di benvenuto ai bonus multipla.

La qualità della sezione live

Per noi italiani, scommettere live sul campionato australiano si scontra con una barriera molto più infida di quella corallina: il fuso orario! Se una levataccia non vi spaventa, considerate che i migliori siti scommesse A-League live devono poter avere molti mercati, con payout competitivi e un livescore sempre aggiornato. Operatori come William Hill ne mostrano le partite in streaming live.

Poter scegliere tra tante tipologie di scommessa

Disporre di una abbondanza di opzioni è sempre una bella cosa: il discorso vale anche quando si tratta di scommettere sulla A-League. Sapere infatti di poter diversificare la nostra esperienza di gioco, scegliendo di tanto in tanto qualche mercato diverso dai soliti (una combobet, o la giocata sui parziali e finali di tempo) non farà che aumentare il nostro divertimento.

Per il campionato australiano non c’è di che lamentarci. I bookmaker nella nostra classifica non offriranno mai meno di un centinaio di tipologie di giocata, un dato in linea con quello di molti tornei europei (confrontate con il numero dei mercati nella Premier League russa). Attenzione: questo numero deve coincidere con quello della versione desktop, se preferite scommettere da mobile.

I mercati sulla A-League: cosa dicono le statistiche

Fino ad ora, la nostra guida alle scommesse A-League si è concentrata sui bookie e su come deve essere la loro proposta su questa lega. Vediamo invece ora meglio quali sono i mercati più popolari tra gli scommettitori. Nei prossimi paragrafi parleremo delle principali tipologie di giocata single match e antepost per quanto riguarda il campionato australiano, iniziando dalle prime.

Le puntate sul singolo match

I mercati sulla singola partita sono quelli più gettonati: vi possono tentare anche se non siete esperti del calcio australiano, ma sapete che i Western United di Alino Diamanti stanno per incontrare il Sydney e volete puntarci su, magari inserendo il match nel vostro sistema scommesse sfruttandone le quote elevate. Vediamo allora i tre più diffusi mercati di questo tipo

1X2, ovvero chi vince la partita

Il mercato 1X2, o Vincente incontro, o Esito finale, è in assoluto quello più intuitivo. Si tratta in sostanza di indovinare come andrà a finire un match di A-League, poniamo quello tra Melbourne e Perth. Mica facile, però, se non si conosce il valore delle squadre. Aiutiamoci con le statistiche, allora!

Sapere se si sono verificate più vittorie interne o esterne nell’ultima stagione disputata può fornirci un dato indicativo sui trend del calcio australiano. Nella A-League 2018/19, il segno “1” si è verificato nel 44.44% dei casi, il “2” nel 34.07%. Confrontate questi dati con il mercato Vincente incontro in Eredivisie.

Segneranno entrambe le squadre?

Le statistiche del paragrafo precedente ci dicono che in Australia si gioca soprattutto per vincere. Questo dato ci potrebbe far supporre una mentalità di gioco prevalentemente offensiva. Se la nostra tesi è giusta, i casi in cui entrambe le squadre vanno in gol nei 90 minuti dovrebbero essere la maggioranza.

Almeno per quanto riguarda il 2018/19, come si vede nel grafico, la nostra tesi è giusta: per più del 60% dei casi, entrambe le squadre in campo hanno segnato. Tenetene conto se volete puntare sul mercato Gol/No Gol. Volete un confronto? Date uno sguardo al mercato analogo in Ligue 1.

Il mercato Under/Over

Il numero totale dei gol messi a segno in una partita di A-League sarà superiore o meno a una determinata soglia, per esempio un classico 2.5? Puntare su questo mercato, chiamato Under/Over, è una delle tipologie di giocata calcistica più popolari. Vediamo allora cosa ci raccontano i numeri dell’edizione 2018/19.

La mentalità squisitamente offensiva che abbiamo potuto notare dai numeri precedenti si riverbera anche in questo mercato. Nell’ultima edizione del campionato australiano, il segno Over è stato nettamente il più frequente, come conferma il grafico qui a fianco, essendosi verificato per più del 57% dei casi, contro il 42% dell’Under.

Le scommesse A-League in modalità antepost

Se per voi il calcio è una passione che non conosce confini, e quindi conoscete a menadito anche il campionato australiano, scommettere sulla A-League in modalità antepost, sugli esiti finali del torneo, potrebbe essere molto divertente. Nei prossimi paragrafi parleremo dei tre principali tipi di giocata in cui vi potete imbattere con i bookie .it: Vincente torneo, Finalista e Capocannoniere.

Chi si aggiudicherà il campionato australiano

Lo stemma del Sydney FC

Quali sono le squadre che si contendono il titolo in Australia? Negli ultimi anni abbiamo assistito a una certa fluidità, con Sydney e Melbourne a dividersi gli scudetti, interrotti saltuariamente dall’Adelaide. Gli attuali campioni in carica sono proprio i Sydney FC.

Come vedremo meglio più avanti, la vincitrice della A-League viene determinata dalla finale dei playoff. Occhio dunque a non farsi influenzare da un ottimo percorso durante la regular season, perché i playoff potrebbero poi sovvertire i valori delle squadre.

La squadra che raggiungerà la finale

Lo stemma del Perth Glory

Un altro classico delle scommesse sulla A-League antepost è il pronostico che chiede di indovinare se la squadra X raggiungerà la finale dei playoff. Mercato di difficile decifrazione, questo, a meno di non conoscere bene i top team del torneo.

Nel 2018/19, il Perth Glory ha dominato la regular season, e molti lo davano come vincente del torneo. In effetti la squadra ha raggiunto la finale dei playoff, ma un po’ a sorpresa ha dovuto alzare bandiera bianca contro il Sydney.

Il mercato capocannoniere

Lo stemma del Wellington Phoenix, squadra in cui militava Roy Krishna, capocannoniere australiano del 2018/19

Puntare sul vincitore della classifica marcatori è molto difficile: i nomi dei bomber del campionato australiano non sono certo famosi come quelli dei capocannonieri della Serie A. La nota positiva è che le quote saranno proprio per questo elevate!

Nel 2018/19, il principe dei bomber della A-League è stato Roy Krishna, attaccante figiano del Wellington Phoenix (passato poi in India, all’ATK). Il centravanti ha messo a segno 19 reti, precedendo di un gol l’inglese Adam le Fondre, del Sydney.

Qualche accorgimento per scommettere sulla A-League

Il campionato della terra dei canguri non è certo uno di quelli più prestigiosi, ma scommettere sulle sue partite può essere molto divertente, per l’equilibrio che regna tra i vari team. Come fare, però, per cercare di piazzare qualche giocata vincente? Innanzitutto, cercate di informarvi, per esempio su siti specializzati in grado di fornirvi notizie aggiornate su squadre e giocatori.

Considerate le statistiche. Quelle che vi abbiamo fornito noi, ad esempio, possono indirizzarvi a scegliere con fiducia mercati legati al numero di gol, vista la mentalità offensiva che vige in A-League. Infine, si tratta di un campionato ricco di buoni giocatori che rendono le squadre molto competitive. Occhio alle quote, quindi, perché proprio per questo è facile imbattersi in value bet.

La A-League, spiegata bene

La A-League in breve
Nome: A-League
Sede: Sydney
Prima edizione: 2004
Squadre partecipanti: 11 (2020)
Formula: Girone all’italiana A/R/A + Playoff
Durata edizione 2020: Ottobre – Maggio
Squadra più titolata: Melbourne Victory, Sidney FC (4 titoli)

La A-League è il massimo livello del calcio professionistico in Australia. È stata fondata nel 2004, anno in cui ha preso il posto della National Soccer League, la cui prima edizione risaliva al 1977. Vi prendono parte undici squadre, di cui una proveniente dalla Nuova Zelanda. È una lega chiusa (come la NBA), in cui cioè non ci sono retrocessioni.

Il campionato prevede due fasi, una regular season composta da un girone unico in cui le squadre si affrontano per tre volte a testa, e una successiva cui prendono parte le prime sei classificate, i playoff. Di queste, le tre meglio piazzate in regular season accedono alla Champions League asiatica.

Per quanto riguarda i playoff, le prime due della stagione regolare accedono direttamente alle semifinali, mentre nel primo turno abbiamo terza vs sesta e quarta vs quinta. Tutte le partite sono a gara secca, compresa la finalissima. Le squadre con il maggior numero di titoli sono Melbourne Victory e Sydney FC (4).

I top team del campionato australiano

Quello australiano, come lo conosciamo oggi, è un campionato giovane (la prima edizione risale al 2004) e che deve ancora trovare la sua squadra egemone. Per le vostre scommesse A-League, allora, può essere utile scoprire quali sono le cinque squadre più prestigiose della lega. Le trovate nei prossimi box azzurri.

  • Il logo del Melbourne Victory
    Melbourne Victory

    Presente in A-League fin dalla stagione inaugurale, ha in bacheca 4 campionati australiani e tre partecipazioni alla AFC Champions League. I Blues di Melbourne stanno attualmente vivendo una fase di ricambio generazionale, e nel 2019/20 stenteranno a conquistare i playoff.

  • Il logo del Sydney FC
    Sydney FC

    È la squadra in cui ha militato Alessandro Del Piero, e che ha attratto anche Benito Carbone e Kazu Miura. Oltre a quattro campionati, ha vinto una Champions League oceanica nel 2005. Campioni in carica, sono attualmente primi in classifica.

  • Il logo del Brisbane Roar
    Brisbane Roar

    Gli arancioni di Brisbane sono la terza squadra per campionati vinti del Paese (3). Anche loro però non stanno vivendo annate indimenticabili: solo penultimi nella scorsa stagione arrancano anche in questa nelle posizioni di rincalzo, ma sperano ancora nei playoff.

  • il logo del Perth Glory
    Perth Glory

    I viola-arancio dell’Australia Occidentale hanno dominato la regular season del 2018/19, per poi perdere ai rigori la finale con il Sydney. Aspettano la vittoria del primo campionato di A-League. Vantano in squadra Diego Castro, uno dei migliori assistman della lega.

  • Il logo del Melbourne City FC
    Melbourne City FC

    Attualmente secondo dietro al Sydney, il Melbourne City FC è dal 2014 appartenente alla stessa proprietà del Manchester City, di cui condivide anche i colori sociali. Le ampie disponibilità economiche fanno prevedere un futuro radioso nei prossimi campionati di A-League.

RITORNA ALLA LISTA DEI TOP BOOKIES

Gli assi di A-League su cui puntare

Focalizziamoci su tre giocatori che con le loro giocate e i gol stanno facendo sognare i tifosi della A-League. Uno di loro lo conoscerete benissimo, perché è un nostro connazionale, che nonostante l’età non più verdissima dispensa ancora classe. Gli altri due sono un’idea per le vostre puntate sui marcatori!

  • La maglia del Sidney FC
    Adam le Fondre, Sidney FC

    Vicecapocannoniere un anno fa, miglior marcatore al momento, Adam le Fondre è un attaccante di nazionalità inglese. Dopo anni di gavetta tra serie minori e squadre di medio calibro in Premier League, è da due stagioni colonna del Sydney FC.

  • La maglia del Melbourne City
    Jamie Maclaren, Melbourne City

    Attaccante australiano (ma con cittadinanza scozzese) del Melbourne City, Jamie Maclaren sta tenendo vive a suon di gol le speranze dei suoi di conquistare il titolo di campioni d’Australia. 178 cm per 70 kg, ha nel destro il suo piede migliore.

  • La maglia di Alessandro Diamanti
    Alessandro Diamanti, Western United

    Talento mai davvero sbocciato del nostro calcio, Alessandro “Alino” Diamanti, classe 1983, è trequartista dei Western United di Melbourne, dopo anni girovaghi tra Livorno, Brescia, Bologna, West Ham e Palermo. Fantasista mancino, è capace di gol da funambolo dalla bandierina del corner.

Scommesse sulla A-League, puntate nella terra dei Socceroos

In questa nuova guida alle scommesse A-League abbiamo delineato l’identikit dei migliori bookmaker con cui giocare ed esaminato i principali mercati con le relative statistiche. Infine, strategie di puntata, squadre e giocatori. Fate anche voi come Iacopo La Rocca, adesso, il più vincente italiano nella storia della lega australiana: sbancate con la vostra schedina vincente!

Alessandro Diamanti

Qui si vive benissimo, è tutto stupendo. E il calcio? Disciplinati e professionali all’ennesima potenza. Come gioco, la situazione è uguale a com’era in Serie A quando ero un passo avanti agli altri.

FAQ

In chiusura della nostra guida scommesse A-League, ecco tre delle molte domande giunte in redazione a proposito del betting su questo esotico campionato. Ne avete una anche voi? Non avete che da scrivere al nostro indirizzo mail info@sitiscommesse.com.

Si può scommettere live sul campionato australiano?

Tutti i siti scommesse A-League prevedono la possibilità di giocare schedine live sul campionato australiano. Proprio la qualità della sezione live è uno dei parametri decisivi nella valutazione dei bookmaker che inseriscono le partite di Sydney FC e Melbourne City nella loro lavagna.

Come funziona la A-League?

Come spieghiamo nella sezione della nostra guida dedicata alle informazioni di base sulla A-League, il campionato australiano è strutturato in due fasi: una stagione regolare in cui le squadre si sfidano per tre volte a testa, e un tabellone di playoff a eliminazione diretta che sancisce la vincitrice del titolo.

Quali sono i principali mercati delle scommesse A-League?

Normalmente, sono circa un centinaio le tipologie di scommessa previste dagli operatori per scommettere sulla A-League, anche su sfide non di cartello. Noi abbiamo analizzato i mercati più diffusi, sia in modalità antepost che single match, corredandoli di statistiche aggiornate all'ultima edizione del torneo, quella 2018/19.

Scopri le pagine dedicate agli altri grandi tornei di calcio