La guida completa e ragionata ai siti scommesse calcio femminile

Se state cercando i siti scommesse calcio femminile, per puntare sulle partite di Alex Morgan e Megan Rapinoe, o delle “nostre” Sara Gama e Barbara Bonansea, siete nel posto giusto per le informazioni su mercati, payout e molto altro per le vostre schedine. Gli argomenti specifici? Nel box di navigazione qui sotto!

Dopo aver presentato i 5 migliori siti scommesse calcio femminile, forniremo un po’ di coordinate per orientarsi in questa disciplina, che solo da poco sta avendo la meritata visibilità. Parleremo di qualche cenno storico, delle squadre e delle giocatrici più forti e di un po’ di record e curiosità. Concluderemo con qualche dritta strategica e con le vostre domande. Tenetevi forte, le ragazze sono pronte a fare gol: e voi siete pronti a scommetterci su?

I migliori siti scommesse calcio femminile: la nostra Top 5

Abbiamo attentamente perlustrato l’intera proposta, per quanto riguarda i bookmaker operanti nel nostro Paese, relativa alle scommesse sul calcio femminile. Abbiamo considerato il numero di tornei proposti, la quantità di mercati, i payout e più in generale l’attenzione rivolta a questa disciplina sportiva. Alcuni di questi criteri li affronteremo più specificamente più avanti in questa pagina: in generale, dobbiamo dire che, soprattutto rispetto al calcio maschile, i numeri sono molto inferiori, soprattutto perché, prima della grande vetrina rappresentata dai Mondiali 2019, la visibilità del pallone declinato al femminile era, purtroppo, assai minore. Qui sotto trovate la Top 5 con i migliori siti scommesse calcio femminile.

I migliori 5 bookmaker online per il calcio femminile
Una calciatrice in azione e la scritta Calcio Femminile
EUROBET 5/5 Bonus fino a 210€ VISITA IL SITO
BWIN 4.5/5 Bonus fino a 200€ VISITA IL SITO
888SPORT 4.5/5 Bonus fino a 100€ VISITA IL SITO
SNAI 4/5 Bonus fino a 305€ VISITA IL SITO
WILLIAM HILL 4/5 Bonus fino a 215€ VISITA IL SITO

Questa cinquina di nomi rappresenta il meglio attualmente presente sul palcoscenico del betting del Belpaese per quanto riguarda le scommesse sul calcio femminile: selezionare proprio loro ha richiesto un approfondito lavoro di analisi, al termine del quale possiamo dire davvero di avere individuato il meglio. Attenzione: ciò che ci è interessato maggiormente, piuttosto che l’eccellenza in un singolo parametro, ad esempio il valore dei payout, è stato che i vari bookies avessero una proposta di alto profilo dal punto di vista complessivo, in cui tutti i criteri da noi valutati fossero presenti al miglior grado possibile.

I principali mercati scommesse del calcio femminile

A questo punto ne sappiamo sicuramente molto di più, a proposito di questo sport. Possiamo dunque dedicarci più precisamente ai siti scommesse calcio femminile, andando a verificare quali sono i più importanti mercati (e in che numero sono presenti) proposti dai principali bookies operanti in Italia. Una precisazione iniziale, che pur se ovvia va fatta: si parla sempre di scommettere sul calcio, quindi non ci sono differenze di mercati rispetto alla “versione” maschile di questo sport. Le principali tipologie di giocata sono le medesime. Avremo quindi mercati antepost, cioè sui verdetti finali (vittorie, retrocessioni, capocannonieri) e pre match, cioè sulla singola gara che si svolgerà entro breve tempo dalla nostra puntata.

I bookmaker top per numero di mercati sul calcio femminile
Mercati sui Mondiali Mercati NWSL Mercati Division 1 Mercati sulla Serie A Visita il bookie
150 30 20 100 VISITA IL SITO
100 20 20 100 VISITA IL SITO
80 20 80 VISITA IL SITO
120 30 120 VISITA IL SITO
100 30 100 Visita il sito
120 15 120 120 VISITA IL SITO
130 130 130 VISITA IL SITO
50 50 50 VISITA IL SITO
80 10 80 80 VISITA IL SITO

Come potete notare dalla tabella di confronto che il nostro staff ha preparato qui sopra, il numero dei mercati è inferiore rispetto a quello del calcio maschile ma si mantiene più che buono, soprattutto per quanto riguarda i Campionati Mondiali e la nostra Serie A, che comprensibilmente sono le manifestazioni più seguite dagli appassionati di questa disciplina. Il campionato statunitense è decisamente meno seguito, forse anche per questioni di fuso orario e struttura del torneo. In ogni caso, prestate attenzione che, come spieghiamo nella pagina dedicata alle migliori applicazioni scommesse, il numero di mercati su desktop sia uguale a quello presente nella versione mobile della piattaforma del bookmaker.

I payout delle competizioni più importanti

Un altro aspetto essenziale nella scelta dei migliori siti scommesse calcio femminile è quello dei payout. I payout sono un valore percentuale che rappresenta, posto che una nostra vincita sia 100, la proporzione di quella vincita che rimane nelle nostre tasche e quella che invece finisce come commissione in quelle dei bookies. Differenze anche minime tra un valore e l’altro possono incidere parecchio nella scelta di un allibratore. Ecco perché considerarli è decisamente importante. Sebbene calcolare il payout sia impresa non complicata (attraverso il cosiddetto sistema della lavagna) vi abbiamo risparmiato la fatica: qui trovate i valori medi di alcune delle competizioni di calcio femminile su cui si punta di più.

I bookmaker top per i payout medi sul calcio femminile
Payout sui Mondiali Payout NWSL Payout Division 1 Payout sulla Serie A Visita il bookie
94.50% 93.40% 91.50% 95.10% VISITA IL SITO
92.80% 91.20% 92.20% 93.20% VISITA IL SITO
94.10% 93.60% 94.20% VISITA IL SITO
92.90% 91.20% 93.30% VISITA IL SITO
92.90% 92.40% 93.10% VISITA IL SITO
93.90% 92.80% 90.50% 94.10% VISITA IL SITO
91.10% 90.90% 92.80% VISITA IL SITO
94.90% 94.10% 95.10% VISITA IL SITO
92.10% 91.20% 93.20% 92.80% VISITA IL SITO

Analizzando con attenzione i numeri che abbiamo raccolto nella tabella qui sopra, scopriamo che non c’è quasi nulla da invidiare non solo rispetto al calcio maschile, ma anche a confronto con le scommesse sul tennis o le giocate sulla pallacanestro. In particolare, sono ancora una volta la Coppa del Mondo e la Serie A (ovvero i tornei più conosciuti) le competizioni che propongono i migliori margini di vincita. Tenetene conto per le vostre scommesse sul calcio femminile, dunque, e scegliete con oculatezza: il fatto che nessun bookie scenda sotto il 90% è comunque decisamente positivo.

Altri fattori da considerare per le vostre giocate

Quelli che abbiamo trattato nei due paragrafi precedenti sono indubbiamente indicatori essenziali, quando si tratta di individuare i migliori siti scommesse calcio femminile. Ce ne sono comunque anche altri, che descriveremo meglio adesso, e che potrete analizzare singolarmente scegliendoli dall’elemento di navigazione che trovate qui in basso, oppure considerandoli nell’ordine da noi proposto. Si tratta di attenzioni necessarie per puntare in maniera oculata, e quindi con potenziali maggiori probabilità di vincita.

I bonus legati alle scommesse sul calcio femminile

Al di là dell’offerta di benvenuto per i nuovi utenti, un buon bookmaker sarà in grado di offrire ai suoi scommettitori anche qualche succosa promozione periodica, dedicata magari a qualche importante evento sportivo. Tra i bonus proposti dai migliori bookie .it, ancora pochi sono quelli dedicati alle protagoniste del calcio femminile. Questione di tempo, però: questa disciplina è in grande ascesa, e i recenti Mondiali hanno dimostrato quanto grande sia l’interesse non solo del pubblico ma anche degli amanti del betting. Aspettiamoci perciò presto bonus multipla o quote maggiorate sulle partite di Alex Morgan o Sara Gama. Un po’ come già successo con l’operatore che vedete nel box qui sotto.

Il bookie coi migliori bonus sul calcio femminile
Bonus di benvenuto 10€ subito, 200€ di cashback in 7 giorni
Termini e condizioni del bonus Eurobet
  • Codice bonus:
  • Quota minima:1.50
  • Condizioni richieste:Da giocare entro 7 giorni
  • Validità dell’offerta:7 giorni
Grado di soddisfazione delle offerte

Bonus di benvenuto

0%

Promozioni

0%

Promo live

0%

Le scommesse live

Naturalmente è possibile piazzare scommesse sul calcio femminile anche in modalità live. Anzi, proprio come accade per il comparto maschile, le partite di calcio si prestano particolarmente ad essere giocate in questo modo, perché i tanti avvenimenti che possono accadere nei 90 minuti possono essere pronosticati e contribuire a farci vincere con le nostre schedine. I bookies si stanno attrezzando per garantire un’adeguata copertura a questo sport: buon numero di mercati e campionati su cui puntare, in primis, ma anche un accurato set di statistiche live e, in qualche caso, il servizio streaming sono senz’altro frecce all’arco di un allibratore online che voglia primeggiare nelle giocate sulle gare di USA, Italia e squadre di club.

Le strategie giuste per scommettere

In questo paragrafo vogliamo darvi qualche dritta per indirizzare le vostre scommesse sul calcio femminile. Lo ribadiamo sempre: non esiste una ricetta giusta al 100%, per vincere, ma di sicuro si danno alcuni piccoli accorgimenti, alcuni uguali per ogni sport, altri diversi, che possono non farci lasciare unicamente alla sorte il destino delle giocate. Nei prossimi box vedremo dunque qualche piccolo accorgimento strategico.

Le peculiarità di questo sport

Ci sono alcune differenze, tra il calcio maschile e quello femminile. In linea generale, quello femminile ha un più che buon livello tecnico, e quindi vedremo spesso una fitta rete di passaggi e di dribbling, ma anche molto agonismo, anche se i cartellini sono piuttosto pochi: tenetene conto per le vostre giocate.

La condizione delle atlete

I ritmi di gioco nel calcio femminile sono appena più bassi di quello maschile. Il numero di partite giocate dalle atlete è inferiore rispetto al calendario maschile, ma l’agonismo sicuramente alto, anche se difficilmente vediamo falli cattivi. Monitorare la condizione di atlete e squadre è però fondamentale per giocare in modo informato.

Occhio alle statistiche

Tenete d’occhio le statistiche di giocatrici e squadre. Nel calcio femminile c’è un certo divario, tra le squadre più forti e quelle di seconda fascia. Per questo, considerare quanto segnano attaccanti come Megan Rapinoe o Ellen White vi potrebbe consigliare di puntare sui mercati Marcatore Sì/No, quando scendono in campo loro.

L’inizio e la fine sono decisivi

Una curiosa statistica relativa al calcio femminile ci racconta che, in un buon numero di casi, le partite si decidono nei minuti iniziali o in quelli finali di gioco. Considerate dunque questo aspetto, soprattutto quando giocate live e scegliete un mercato come il Gol/No gol.

I bookies da non scegliere e altri errori da non commettere

Apparentemente, nel grande mare del betting italiano, non ci sono grosse differenze tra un bookmaker e un altro. Se ci avete già letto altre volte, però, sapete benissimo che non è così. In particolare, diffidate dei bookie che offrono quote mirabolanti o promozioni esagerate, soprattutto se non è ben visibile la licenza ADM, che garantisce la piena legalità delle giocate su quella piattaforma scommesse.

In particolare, considerate che si parla di uno sport che è solo da poco tempo in ascesa, per quanto riguarda seguito e visibilità. Di conseguenza, meglio scegliere un nome già noto e dalla comprovata esperienza nel panorama .it, piuttosto di uno nuovissimo. Ciò perché potrebbe essere che questo non ha ancora implementato del tutto la propria proposta, e quindi si trova sprovvisto, per esempio in termini di copertura streaming o di statistiche live. Per non sbagliare, fidatevi della nostra scelta: quelli che trovate nella Top 5 sono davvero il non plus ultra dei siti scommesse calcio femminile.

RITORNA ALLA LISTA DEI TOP BOOKIES

Scommesse calcio femminile: per saperne di più

Abbiamo già accennato, in questa recensione, al fatto che solo da pochi anni questa disciplina suscita un maggiore interesse nel pubblico, scommettitori compresi. I progressi tecnico-tattici, la visibilità di competizioni come le Olimpiadi e soprattutto l’entrata in scena di club come Barcellona e Paris Saint-Germain hanno contribuito a far crescere il seguito di questa disciplina. Sono però indubbiamente minori le conoscenze dei tornei, dei team e delle giocatrici, rispetto a quelle relative agli uomini. Nei prossimi paragrafi colmeremo queste lacune procedendo all’esplorazione del mondo del soccer al femminile, con una serie di informazioni che vi aiuteranno a scommettere. Scegliete l’argomento con cui partire, oppure seguiteci passo passo!

I più importanti tornei di calcio femminile

Ma quali sono, le più importanti competizioni nazionali ed internazionali su cui si possono piazzare scommesse relative al calcio femminile? Sono quelle che troverete nei prossimi paragrafi, e a cui abbiamo dedicato un po’ di spazio per farvele conoscere meglio e per così potervi dare elementi in più per le vostre giocate. Basterà cliccare sull’icona corrispondente per essere indirizzati alla rispettiva sezione. Si tratta di quattro campionati nazionali, della più importante competizione europea per club e dei Campionati Mondiali.

Le sei competizioni più importanti nel calcio femminile

Il Campionato mondiale

Indubbiamente la più importante competizione di calcio femminile sia per quanto riguarda i club che le nazionali, la Coppa del Mondo si svolge, come l’equivalente maschile, ogni quattro anni. La prima edizione si è svolta nel 1991 in Cina (che ha poi ospitato anche l’edizione del 2007). Il torneo si è svolto negli anni anche in USA (1999 e 2003), Svezia, Germania, Canada e Francia. I siti scommesse calcio femminile da qualche anno seguono puntualmente le vicende di questa competizione, che vede la nazionale statunitense come assoluta protagonista. Le ragazze americane hanno infatti trionfato ben quattro volte, l’ultima nella appena conclusasi edizione del 2019.

Le squadre che hanno vinto più volte il Campionato mondiale
Team
Stemma
Edizioni vinte Partecipazioni Ranking FIFA Esordio
Stati Uniti 4 8 1985 (Italia – USA 1-0)
Germania 2 8 1982 (Germania Ovest – Svizzera 5-1)
Norvegia 1 8 12° 1978 (Svezia – Norvegia 2-1)
Giappone 1 8 11° 1986 (India – Giappone 1-0)

Come vedete dalla tabella qui sopra, immediatamente sotto gli USA c’è la Germania, che storicamente ha una lunga tradizione in questo sport, insieme alla Norvegia, squadra oggi un po’ in calo ma che vanta una delle più forti giocatrici di sempre, Ada Hegerberg. Per le vostre scommesse sui Mondiali di calcio femminile, comunque, considerate anche il Giappone, l’Inghilterra, la Francia, l’Olanda e il Brasile, squadre che, pur non avendo ancora mai vinto il torneo, sono esponenti di scuole calcistiche di grande importanza.

La Champions League

È di fatto l’omologo della “coppa dalle grandi orecchie” maschile e si disputa a partire dalla stagione 2001/02. In seguito alla riforma del 2016, vi partecipano le squadre classificatesi ai primi posti dei campionati nazionali più le 12 seconde classificate delle federazioni con il migliore ranking UEFA. Le vincitrici dei campionati nazionali delle 12 migliori federazioni accedono direttamente ai Sedicesimi di Finale, insieme alla vincitrice dell’edizione precedente e ad alcune delle “dodici migliori seconde”. Il resto delle qualificate arriva invece da una fase a gironi (10 da quattro squadre, con gare di sola andata).

Le squadre che hanno vinto più volte la Champions League
Team
Stemma
Titoli Città Stadio Fondazione
Olympique Lione 6 Lione Groupama OL training center (1.500 posti) 1970
FFC Francoforte 4 Francoforte Stadion am Brentanobad (5.200 posti) 1998
Umeå IK 2 Umeå T3 Arena (10.000 posti) 1917
Turbine Potsdam 2 Potsdam Karl-Liebknecht Stadion (10.499 posti) 1971
Wolfsburg 2 Wolfsburg AOK Stadion (5.200 posti) 2003
Arsenal Ladies 1 Londra Meadow Park (4.500 posti) 1987
FCR 2001 Duisburg 1 Duisburg PCC Stadion (3.000 posti) 2001

Le francesi dell’Olympique Lione stanno esercitando un vero strapotere sulla competizione: non solo sono il club con il maggior numero di successi, ma anche quello che ha vinto le ultime quattro edizioni consecutive, potendo contare sulla stella Ada Hegerberg ma anche sulle nazionali francesi Renard e Le Sommer. Come vedete anche dalla tabella qui sopra, c’è moltissima Germania: Francoforte e Potsdam sono solide realtà internazionali, mentre l’Italia si fa valere con Verona e Juventus ma non è ancora riuscita a raggiungere la Finale con una delle sue squadre. Tenetene conto per le vostre scommesse sul calcio femminile: per questa competizione, i valori sono del tutto diversi rispetto a quelli delle giocate sulla Champions League maschile.

Il campionato statunitense, la National Women’s Soccer League

Il campionato statunitense è senza dubbio uno dei più importanti a livello mondiale, e del resto è espressione della squadra nazionale campione del mondo in carica e numero 1 del ranking FIFA. Eppure, il torneo esiste solo dal 2013, ovvero da quando ha cessato di esistere la precedente lega, la Women’s Professional Soccer ed è nata la NWSL (National Women’s Soccer League). Attualmente la lega è formata da nove squadre, che giocano 24 partite di regular season. Le prime quattro si sfideranno nelle Final Four, in gara unica sul campo della meglio piazzata nella stagione regolare. Proprio come il campionato maschile USA, si disputa in un solo anno solare, da aprile a ottobre.

L’albo d’oro del campionato di calcio femminile USA
Anno
Vincente
Stemma Città Finalista Stemma
2018 N. Carolina Courage Cary Portland Thorns
2017 Portland Thorns Portland N. Carolina Courage
2016 Western NY Flash Elma Washington Spirit
2015 Kansas City Kansas City Seattle Reign
2014 Kansas City Kansas City Seattle Reign
2013 Portland Thorns Portland Western NY Flash

Con due affermazioni a testa nel giovanissimo campionato statunitense, sono Portland Thorns e Kansas City le squadre più blasonate nella lega. Proprio le “spine” dello stato dell’Oregon sono arrivate in Finale anche nell’edizione del 2018, ma il talento di Tobin Heath e Lindsey Horan (nominata miglior giocatrice dell’anno), colonne della Nazionale USA, nulla hanno potuto contro la fame di North Carolina, sospinta dalla brasiliana Debinha e dalla solidità difensiva della nazionale Abby Dahlkemper. I migliori siti scommesse calcio femminile stanno cominciando a offrire quote anche su questo torneo, che ovviamente richiede una certa conoscenza da parte degli utenti per poterci puntare.

La Division 1 Féminine

Organizzato dalla FFF, la Federazione calcistica francese, e varcata da poco la soglia dei quarant’anni, il massimo campionato francese di calcio femminile è il primo nel ranking UEFA, ma soprattutto è quello in cui milita l’Olympique Lione, attualmente forse la squadra più forte al mondo e non a caso detentrice del titolo (e del record di vittorie: 17, di cui addirittura 13 consecutive!). Abbiamo scelto di parlare di questo campionato perché, nonostante lo strapotere del Lione, esprime un livello altissimo anche per quanto riguarda le altre squadre, e non a caso è sempre più “attenzionato” dai principali bookmaker calcio femminile, che cominciano a quotarne gli incontri.

Le squadre più titolate nel campionato di calcio femminile francese
Team
Stemma
Titoli Città Stadio Fondazione
Olympique Lione 17 Lione Groupama OL training center (1.500 posti) 1970
VGA Saint-Maur 6 Saint-Maur des Fossés Stade Adolphe-Chéron (3.500 posti) 1968
FCF Juvisi 6 Viry-Châtillon Stade Robert Bobin (18.000 posti) 1985
Stade de Reims 5 Reims Stade Louis Blériot (5.000 posti) 1968
Tolosa FC 4 Tolosa Stade de la Ramée (3.000 posti) 1980
AS Étrœungt 3 Étrœungt Stade Municipal (1.500 posti) 1970
Montpellier 2 Montpellier Stade Jules Rimet (500 posti) 1990
Soyaux 1 Soyaux Stade Léo Lagrange (400 posti) 1968
Saint-Brieuc 1 Saint-Brieuc Stade Fred Aubert (13.500 posti) 1973

Un po’ come succede anche in campo maschile (ma è l’unico parallelismo con le scommesse sulla Ligue 1), l’egemonia dell’Olympique Lione potrebbe presto essere messa in discussione dall’ascesa del Paris Saint-Germain: la sezione femminile del ricchissimo club è giunta seconda nell’edizione 2018/19 a soli cinque punti dall’OL di Ada Hegerberg e, forte di alcune giocatrici molto forti come la statunitense Cook e la brasiliana Formiga, vuole dire la sua. Del resto il divario tra le prime due in classifica e la terza, il Montpellier, è stato quasi imbarazzante: ben 18 punti hanno separato il secondo dal terzo gradino del podio.

La Frauen Bundesliga

Secondo nel ranking UEFA dietro quello francese, il campionato tedesco, organizzato dalla federazione locale, la DFB, prevede la partecipazione di 12 squadre in un girone unico con sfide di andata e ritorno: le prime due in classifica parteciperanno alla Women’s Champions League, mentre le ultime due finiranno in 2. Liga. Torneo relativamente recente (la prima edizione fu quella del 1990/91), il campionato tedesco è decisamente equilibrato, come potete constatare consultando l’albo d’oro qui sotto, e vive negli ultimi anni soprattutto della rivalità tra Wolfsburg e Bayern Monaco, mentre storici team come Francoforte e Potsdam sono un po’ in calando.

Le squadre più vincenti della Frauen Bundesliga
Team
Stemma
Titoli Città Stadio Colori sociali
FFC Francoforte 7 Francoforte Stadion am Brentanobad (5.200 posti) Nero e bianco
Turbine Potsdam 6 Potsdam Karl Liebknecht Stadion (10.499 posti) Blu e bianco
Wolfsburg 5 Wolfsburg AOK Stadion (5.200 posti) Verde e bianco
TSV Siegen 4 Siegen Bezirkssportanlage West (3.500 posti) Rosso e nero
Bayern Monaco 2 Monaco di Baviera Grünwalder Stadion (12.500 posti) Rosso e bianco
FSV Francoforte 2 Francoforte PSD Bank Arena (12.542 posti) Nero e blu
FCR Duisburg 55 1 Duisburg PCC Stadion (3.000 posti) Verde e bianco
Grün-Weiß Brauweiler 1 Brauweiler Franz-Kremer Stadion (5.457 posti) Verde e bianco
Niederkirchen 1 Niederkirchen Sportgelände Nachtweide (2.000 posti) Bianco e rosso

Proprio il Wolfsburg si è aggiudicato l’edizione 2018/19, staccando di quattro incollature il Bayern Monaco e facendo il vuoto alle sue spalle: il Turbine Potsdam, medaglia di bronzo del torneo, ha chiuso a 17 punti di distacco dalle vincitrici. Le ragazze in verde del team della Volkswagen possono vantare una rosa di tutto rispetto, in cui spicca soprattutto l’attaccante Alexandra Popp, stella del calcio tedesco e anima della squadra. Facile prevedere che anche nei prossimi anni saranno soprattutto queste tre, le società che si contenderanno il titolo. Le retrocesse sono state invece Werder Brema e Borussia Moenchengladbach. Dando uno sguardo alla nostra pagina sulle scommesse sulla Bundesliga, potrete notare le differenze tra le due.

La Serie A

I siti scommesse calcio femminile operanti in Italia non possono certo esimersi dal quotare le partite del nostro massimo campionato. La Serie A femminile vanta una lunga storia, essendo stata organizzata per la prima volta nel 1968, ma ha vissuto vicende molto complicate, con numerosi cambi di formula e struttura. La grande e più recente novità è rappresentata dall’entrata in scena dei settori femminili dei club maschili, con Juventus, Milan e compagnia che hanno rilevato i titoli di società precedentemente esistenti, e che stanno cercando di guidare verso il professionismo l’intero settore. Prendono parte al campionato 12 squadre, in un girone unico con sfide di andata e ritorno. Vincente e seconda in classifica accedono alla Champions League e sono previste due retrocessioni.

Le squadre più vincenti della Serie A femminile
Team
Stemma
Titoli Città Stadio Colori sociali
Torres 7 Sassari Vanni Sanna (12.000 posti) Rosso e blu
Lazio CF 5 Roma Via delle Canossiane (1.500 posti) Bianco e celeste
Verona Women 5 Verona Aldo Olivieri (2.900 posti) Giallo e blu
ACF Milan 4 Milano Rosso e nero
Alaska Lecce 3 Veglie Bianco e verde
Trani 80 3 Trani Comunale (10.000 posti) Bianco e azzurro
Reggiana 3 Reggio Emilia Mirabello (8.500 posti) Granata
Bologna 2 Bologna Renato Dall’Ara (38.463 posti) Rosso e blu
Gamma 3 Padova 2 Padova Silvio Appiani (24.000 posti) Bianco e rosso
Diadora Valdobbiadene 2 Valdobbiadene Comunale (1.500 posti) Giallo e rosso
Modena 2 Modena Braglia (21.092 posti) Giallo e blu
Foroni Verona 2 Verona Almerina (2.000 posti) Verde e bianco
Brescia 2 Brescia C.S. Club Azzurri (2.500 posti) Bianco e blu
Juventus 2 Torino Juventus Training Center (400 posti) Bianco e nero

Anche se sono le sarde della Torres, la squadra più titolata, da quando sono entrati in gioco i grandi club la lotta per lo scudetto ha visto protagonista la Juventus (un po’ come accade nelle scommesse sulla Serie A maschile): Il Brescia nel 2018 ha ceduto il titolo sportivo al Milan, ripartendo così dall’Eccellenza. L’edizione 2018/19 è stata vinta proprio dalla Juventus all’ultima giornata, davanti alla Fiorentina e al Milan, con Roma, Sassuolo, Mozzanica e Florentia a tallonare, in attesa dell’arrivo dell’Inter, promossa in questa stessa stagione dalla Serie B. Nella corazzata bianconera militano le stelle della Nazionale, dal portiere Laura Giuliani alla capitana Sara Gama, passando per le star dell’attacco Barbara Bonansea e Cristiana Girelli e per la centrocampista Aurora Galli. Milita invece nel Milan Valentina Giacinti, capocannoniere del torneo.

Le squadre più prestigiose del calcio femminile

Cominciamo ora a parlare di alcune delle grandi protagoniste di questo sport: inizieremo elencando cinque squadre, tra nazionali e club, che tengono altissima la bandiera del women’s soccer e che a suon di vittorie si stanno facendo conoscere e amare dagli appassionati. Le abbiamo inserite nei cinque box azzurri che trovate qui sotto, e vi aiuteranno sicuramente per le vostre scommesse sul calcio femminile: puntando su di loro la vittoria non dovrebbe sfuggirvi!

  • La maglia della nazionale USA femminile di calcio
    Le più forti di tutte

    Fresca vincitrice, per la quarta volta, dei Mondiali di calcio, la Nazionale USA vanta stelle del calibro di Alex Morgan, Megan Rapinoe e Christen Press. Grandissima tecnica e schemi di gioco fantasiosi le rendono imbattibili. Sono impegnatissime anche in lotte socio-politiche contro le discriminazioni di genere e di salario.

  • la maglia dell'Olympique Lione femminile
    Le regine d’Europa

    Assolute dominatrici del campionato francese e della Champions League degli ultimi anni, les “Fenottes” di Lione vantano una squadra fortissima, in cui spicca la Pallone d’Oro Ada Hegerberg, probabilmente la più forte calciatrice degli ultimi anni, nonché le colonne della nazionale francese Renard e Cascarino.

  • La maglia del Wolfsburg femminile
    In Germania comandano loro

    Da tre anni sono le assolute protagoniste della Frauen Bundesliga, nonostante il Bayern Monaco tenti di rubar loro la scena: le “verdi” della città della Volkswagen. Guidate dalla fortissima attaccante Alexandra Popp, sono andate a un passo dal vincere anche in Champions League, dove si sono arrese al Lione nella finalissima 2017/18.

  • La maglia del Barcellona femminile
    Forti tanto quanto gli uomini

    Anche se è l’Athletic Bilbao la squadra con il maggior numero di vittorie nel campionato iberico, il Barcellona è comunque la grande protagonista del calcio spagnolo di questi anni insieme all’Atletico Madrid, con cui si sta spartendo i titoli nazionali. La stella è la stopper olandese Stefanie van der Gragt.

  • La maglia della Juventus femminile
    Le più brave in Italia

    La Juventus si è dimostrata una delle prime società in Italia a credere nel calcio femminile, e dopo aver rilevato nel 2017 il titolo del Cuneo è diventata una delle protagoniste della Serie A, vincendo due campionati di fila. Proprio come i colleghi uomini, l’idea della squadra allenata da Rita Guarino e con in campo le stelle azzurre Gama, Bonansea e Girelli è quella di aprire un lungo ciclo vincente.

Le superstar del calcio al femminile

Così come abbiamo fatto a proposito delle squadre più prestigiose, è giusto presentare adesso le più forti calciatrici del momento, i volti più noti del panorama internazionale, che sicuramente non godono ancora della notorietà dei loro colleghi, ma che stanno comunque sempre più affacciandosi alle luci della ribalta. Abbiamo scelto calciatrici statunitensi, sudamericane ed europee, a testimonianza della dimensione davvero planetaria che il calcio femminile sta assumendo, spesso peraltro anche a latitudini insospettabili, almeno per la percezione di questo sport legata al settore maschile. Anche qui, statene certi: puntare su queste cinque atlete per le vostre scommesse sul calcio femminile significa davvero andare sul sicuro.

  • L'immagine rielaborata di Alex Morgan
    La diva del soccer mondiale

    Fortissima centravanti dell’Orlando Pride e della Nazionale USA, Alex Morgan ha un micidiale istinto per il gol ma ama molto anche giocare per la squadra. Ha vinto scudetti e Champions in Francia e due Mondiali, segnando 107 gol con la Nazionale. Soprannominata Baby Horse per la velocità, ha scritto romanzi da cui sono anche state tratte serie tv.

  • L'immagine rielaborata di Megan Rapinoe
    La Pantera Rosa anti-Trump

    Capitana della Nazionale Usa, pallone d’oro e scarpa d’oro agli ultimi Mondiali (i secondi vinti in carriera), oro olimpico a Londra 2012 e “scudettata” a Lione nello stesso anno, la Pantera Rosa Megan Rapinoe è anche una apprezzata stilista e soprattutto una grintosa attivista LGBT, impegnatissima a contrastare le politiche di Donald Trump e a battersi per la parità salariale uomo-donna.

  • L'immagine rielaborata di Marta Vieira da Silva
    Anche lei un Fenomeno

    Marta Vieira da Silva, ovvero: sei volte la miglior giocatrice del mondo. Forse la migliore calciatrice di tutti i tempi, questa fortissima brasiliana che milita negli Orlando Pride e a cui manca solo la conquista di un Mondiale per coronare una carriera da favola. Cercate su internet i video con le sue giocate ed entusiasmatevi.

  • L'immagine rielaborata di Ada Hegerberg
    Il futuro è suo

    Giovane stella dell’Olympique Lione e della nazionale norvegese, Ada Hegerberg è l’attuale pallone d’oro ed ex giocatrice dell’anno per l’UEFA. Grande tecnica e velocità, ha vinto con il team francese quattro Champions League e 5 campionati, con lo strepitoso bottino di 179 gol in 178 partite disputate.

  • L'immagine rielaborata di Sara Gama
    Il volto del calcio italiano

    Metà triestina e metà congolese, Sara Gama è il volto del calcio italiano e di una nazione che forse sta cominciando ad abituarsi al multiculturalismo. Capitano della Juventus e della Nazionale italiana, Gama è un fortissimo stopper che ha militato anche nel Paris Saint-Germain. Sulle sue fattezze è stata realizzata persino una bambola Barbie.

Alcuni cenni storici sul calcio femminile

La storia del calcio femminile è lunga tanto quella del calcio maschile, ma decisamente molto meno nota. Per questo motivo abbiamo deciso di fornire almeno alcuni dei fatti più importanti. Partiamo da una vera data-zero: il 23 marzo 1895 si tiene a Londra la prima partita di Women’s Football: l’Inghilterra del Nord vince 7-1 contro quella del Sud. Per il primo campionato nazionale dobbiamo aspettare quasi un quarto di secolo e andare in Francia: la prima edizione è vinta dalle parigine del Femina Sport. Gli Anni ’20 sono una vera epoca d’oro: anche 50.000 spettatori guardano le partite e ci sono 150 squadre ufficiali. Nel 1921 però, gli inglesi mettono al bando il calcio femminile, un bando che dura fino al 1966. Nel 1971 la UEFA riconosce ufficialmente questo sport.

Le tappe più importanti nella storia del calcio femminile

E in Italia? Nel 1930 nasce la prima squadra, il Gruppo Femminile Calcistico di Milano. Nascono associazioni di calcio femminile che però hanno vita tormentata. Nel 1968 la Nazionale italiana gioca la sua prima partita (2-1 alla Cecoslovacchia), di lì a poco nasce la Federazione Italiana Calcio Femminile e si disputa il primo campionato. La dimensione ancora dilettantistica (il campionato è gestito dalla Lega Nazionale Dilettanti) impedisce una vera maturazione dell’intero movimento. Negli anni ’70 esordiscono anche molte altre squadre nazionali. Il primo campionato europeo si svolge nel 1984, quello mondiale sette anni più tardi; nel 1996 il calcio femminile esordisce alle Olimpiadi. Oggi il calcio femminile vede una grande prospettiva di crescita grazie all’arrivo dei grandi club maschili, che hanno rilevato società già esistenti. Il passaggio completo al professionismo è la grande sfida dei prossimi anni per questo sport.

Record, curiosità e statistiche legate al calcio femminile

Prima di concludere questa lunga parte informativa della nostra recensione, vogliamo regalarvi un ultimo giro di valzer con qualche statistica, record e curiosità legati alle vicende del calcio femminile. Parleremo di incredibili punteggi finali, grandi prestazioni individuali e anche di qualche fatto curioso, il tutto per darvi ulteriori informazioni, in grado di farvi scommettere in maniera più ragionata.

  • Gli stemmi di Atletico Madrid e Barcellona femminili
    Il pubblico delle grandi occasioni

    Nel marzo 2019 è stato stabilito il record assoluto di pubblico per quanto riguarda il calcio femminile: la partita di campionato tra Atletico Madrid e Barcellona ha fatto registrare l’incredibile numero di 60.739 spettatori, una quantità di tifosi che spesso anche le squadre maschili fanno fatica a raggiungere.

  • Lo stemma della nazionale di calcio femminile USA
    Gol col pallottoliere

    Nei Mondiali 2019, la Nazionale USA ha stabilito il primato assoluto, quindi anche in campo maschile, per quanto riguarda il numero di gol realizzati in una gara ufficiale. Le statunitensi hanno letteralmente asfaltato le malcapitate thailandesi, sconfitte per 13-0 al termine di una gara che definire a senso unico è un eufemismo.

  • Un servizio da the
    Un premio di cattivo gusto

    Il calcio femminile sta avendo oggi i giusti riconoscimenti in termini di visibilità e considerazione. Ma solo nel 1989 tutto era diverso: in quell’anno la Germania vinse il primo dei suoi 8 titoli di campione europeo, e la federazione tedesca ebbe la cattiva idea di premiare le ragazze con… un servizio da the da 41 pezzi.

  • Lo stemma del Perugia
    Una principessa a Perugia

    Birgit Prinz è stata una delle più forti calciatrici tedesche di tutti i tempi, autrice di 128 reti in 214 partite con la Nazionale. Oggi membro dello staff della selezione femminile, ricevette nel 2003 una incredibile proposta dal vulcanico presidente del Perugia, Luciano Gaucci: più di 1 milione di euro per giocare nella squadra maschile. Prinz rifiutò, non volendo diventare una macchietta.

  • La bandiera della Giamaica e una foglia di marijuana
    Ai Mondiali grazie… all’erba!

    Nel 2010, a causa della mancanza di fondi, la nazionale giamaicana sospese le proprie attività. A salvare la situazione arrivò Cedella Marley, figlia del leggendario cantante reggae Bob, che ha trovato i fondi necessari per permettere alla squadra di partecipare ai Mondiali 2019, grazie soprattutto alla sua azienda, Marley Natural, primo marchio globale di marijuana venduta legalmente.

RITORNA ALLA LISTA DEI TOP BOOKIES

Prima di chiudere: problematiche e prospettive del calcio femminile

Siamo in chiusura della nostra guida ai siti scommesse calcio femminile. Vogliamo però congedarci con una veloce nota a proposito delle problematiche che ancora sono presenti in questa disciplina, e delle ampie (e belle!) prospettive che però essa propone. La maggiore criticità di questo sport è indubbiamente quella legata al professionismo delle atlete: in Italia per esempio le calciatrici sono ancora dilettanti, e ciò si riverbera non solo in problematiche economiche, ma anche legislative (contratti, tutele sanitarie e così via). È un problema enorme, e che, per le federazioni dove invece il professionismo si è già affacciato, si coniuga a quello della enorme disparità salariale tra uomini e donne, cioè la lotta che anche le atlete della Nazionale USA stanno portando avanti.

Per quanto riguarda invece le prospettive, esse sono indubbiamente rosee, soprattutto se il processo verso il professionismo sarà gestito bene dalle singole federazioni. L’ingresso dei grandi club (Juventus, Inter, Milan, Barcellona) farà del bene all’intero movimento solo se l’aumento di visibilità e quindi l’attrattività degli sponsor e il maggiore giro di denaro contribuiranno a far crescere uno sport verso cui c’è tanta domanda in tutto il mondo. La crescita del calcio femminile migliorerà non solo lo status di chi lo pratica o lo segue, però: anche gli scommettitori saranno sempre più invogliati a puntare e, di conseguenza, a creare un processo virtuoso in grado di aumentare soddisfazione e divertimento degli amanti del betting!

La riproduzione di una immagine di Sara Gama

Nel calcio maschile l’aspetto fisico ha superato quello tecnico. Da noi è il contrario, si possono ancora apprezzare i gesti. È un po’ come guardare una partita degli anni ’60, quando c’era Rivera.

FAQ

La recensione sui siti scommesse calcio femminile è al triplice fischio. Prima però rispondiamo a due delle domande giunte in redazione sull’argomento.

Le promozioni sul calcio valgono anche per quello femminile?

Leggete sempre bene i termini e condizioni delle varie promozioni: in linea di massima, però, nulla osta che valgano sia per il calcio maschile che per quello femminile.

Esiste un problema di match-fixing nel calcio femminile ?

Nonostante il calcio femminile veda girare meno soldi, a tutti i suoi livelli, non è certo per questo esente da pratiche illegali e tentativi di combine: nel 2018 furono arrestate tre calciatrici spagnole che avevano combinato una partita del Santa Teresa di Badajoz. In Italia, per fortuna, non si registrano al momento casi simili.