Tutto quello che c’è da sapere sulle scommesse sugli Australian Open

Negli ultimi 15 anni solo Safin e Wawrinka sono stati capaci di togliere il titolo di re d’Australia alla triade Federer-Nadal-Djokovic, veri dominatori nella terra dei canguri. Questa guida sulle scommesse sugli Australian Open è dedicata a tutti gli appassionati di tennis e betting online che attendono gennaio con impazienza. Perché gennaio è il mese in cui si svolge il primo Slam dell’anno sotto il torrido sole di Melbourne. Nei paragrafi che seguono troverete tutte le informazioni necessarie per arrivare all’appuntamento preparati al meglio, a partire da una selezione dei migliori operatori per giocare sul torneo australiano.

Argomenti della pagina: Vai all’argomento preferito con un solo click!
Australian Open
I bookies per l’Australian Open

Scopri le loro caratteristiche

Diagram

I bookies per il torneo australiano

1×2

Pre gara, live e antepost

Team

Federer, Djokovic & Co.

Player

Serena Williams e le altre

Degree

L’Aus Open e le scommesse

FAQ

Le vostre domande

Esamineremo poi i più importanti mercati a disposizione, le migliori promozioni, le strategie di gioco e i payout più alti. In seguito, troverete anche una sezione dedicata alle statistiche del torneo maschile e di quello femminile, dove trovare tutte i dati e le curiosità che vi interessano.

I migliori bookmaker per scommettere sull’Australian Open

Scopriamo subito insieme quali sono i migliori 5 bookmaker per scommettere sull’Australian Open che abbiamo selezionato in questa pagina. Il ranking che segue ha tenuto conto di tanti fattori molto importanti, come il bonus di benvenuto, le promozioni dedicate al torneo australiano, il numero di mercati, le quote, il live e lo streaming.

I migliori 5 bookmaker online per l’Australian Open
Un tennista impegnato su un campo dell'Australian Open e il logo dell'Australian Open
Eurobet Bonus fino a 210€ SCOMMETTI!
bwin Bonus fino a 200€ SCOMMETTI!
bet365 Bonus fino a 100€* SCOMMETTI!
888sport Bonus fino a 100€ SCOMMETTI!
SNAI Bonus fino a 505€ SCOMMETTI!
*Apri un conto con bet365 e richiedi il tuo Bonus per i nuovi giocatori del 100%.

Quali criteri usare nella scelta di un bookie per l’Aus Open?

Il tennis è il secondo sport più scommesso in Italia ed è quindi logico trovare tanti bookmaker molto agguerriti che propongono palinsesti ricchi sull’Australian Open. Non è però una scusa valida per lasciare che sia il caso a decidere. A questi livelli spesso pochi dettagli possono fare la differenza e aumentare le nostre vincite. La lista che segue racchiude i principali criteri di analisi che abbiamo utilizzato per selezionare i migliori bookies: cliccandoci su verrete reindirizzati alla sezione che vi interessa.

Quelli che abbiamo appena elencato sono parametri molto importanti nella scelta di un bookmaker a cui affidare le proprie scommesse sugli Australian Open. Ad ognuno di essi abbiamo dedicato un paragrafo specifico in cui approfondiremo tutti i dettagli che lo riguardano. Fattore per fattore, scopriremo quali sono gli allibratori che possono vantare i valori migliori per ogni categoria.

L’importanza dei payout

Abbiamo deciso di partire con la nostra analisi dalla valutazione dei payout. Come abbiamo spiegato altrove in questo sito, dai payout vengono ricavate le quote e questo dato stabilisce infine la somma che è possibile vincere con le scommesse che giocate. Grazie alla raccolta dei dati che abbiamo rilevato nel corso della nostra analisi, è stato possibile redigere una tabella con i valori medi dei payout sull’Australian Open. Come è possibile vedere dalle percentuali riportate nel grafico, i valori delle quote sul torneo di Melbourne sono decisamente alte, tra le migliori non solo del tennis, ma di tutti gli sport.

Le promozioni più golose sull’Aus Open

Oltre ai payout, esiste un’altra voce che può contribuire ad accrescere il bottino che è possibile vincere con le nostre puntate. Stiamo parlando delle promozioni specifiche dedicate all’Australian Open. È uno dei quattro tornei del Grande Slam, ovvero uno dei tornei di tennis più importanti al mondo. Per due settimane a fine gennaio l’attenzione degli appassionati è tutta rivolta verso Melbourne. È normale quindi che i migliori siti scommesse sul tennis italiani facciano a gara a proporre promozioni sempre più ricche dedicate a questo torneo, oltre a bonus e promozioni generali validi tutto l’anno. Dobbiamo dire che ne esistono di tanti tipi diversi. Una delle più diffuse è quella che offre la possibilità di chiudere la scommessa se il tennista su cui si ha puntato conduce con due set di vantaggio. Esistono numerose promozioni che offrono freebet di varia entità nel corso delle due settimane di gare.

Le scommesse live e lo streaming delle partite

Se il tennis è uno degli sport più amati dagli scommettitori, si deve anche al fatto che è particolarmente adatto alle scommesse live. Le variazioni di quota sono molto sensibili e variano di molto anche da punto a punto: chi è in grado di leggere una partita di tennis può ottenere grandi soddisfazioni. Gli incontri dell’Australian Open si giocano infatti alla meglio dei 5 set e riuscire ad intuire quale tennista riuscirà ad avere la meglio alla lunga può pagare molto. A questo servono le statistiche, a cui dedicheremo una parte consistente della nostra recensione. In soccorso dello scommettitore live viene anche un importante strumento che di frequente i migliori siti scommesse mettono a disposizione. Stiamo parlando dello streaming live delle partite in diretta da Melbourne.

Il numero di scommesse disponibili

Abbiamo parlato fin qui di fattori in grado di alzare il livello della vincita totale. I soldi però non sono tutto, almeno quando si parla delle scommesse. È molto importante infatti poter disporre di un valido parco mercati, sia pre gara, sia live. I migliori bookies sugli Australian Open di questa pagina propongono tante tipologie di scommessa in grado di soddisfare i palati più esigenti. È un prerequisito molto importante: ci consente infatti di trarci d’impaccio quando siamo incerti su chi vincerà un match, ma con il conforto delle statistiche possiamo avventurarci in altre previsioni.

Australian Open

I mercati e le statistiche sull’Australian Open

Per scommettere sugli Australian Open e accrescere le probabilità di vincita è molto importante conoscere a fondo tutte le tipologie di scommessa disponibili. I migliori bookmaker selezionati in questa pagina arrivano infatti a proporre fino a 40 mercati sui singoli incontri del torneo australiano. Nei prossimi paragrafi proveremo a conoscere quelli più importanti in relazione allo Slam di Melbourne, sia pre match che antepost.

Le tipologie di scommessa sui singoli incontri

L’offerta di mercati dei principali bookmaker sugli Australian Open è molto buona. È un evento molto importante della stagione tennistica e gode di un’ottima copertura mediatica. È quindi importante conoscere a fondo le possibilità di scommessa che ci vengono offerte e capire anche quali si possono adattare meglio al torneo australiano e alla superficie sulla quale vengono disputati gli incontri. Non bisogna poi dimenticare di tenere le statistiche a portata di mano, per poter conoscere meglio gli interpreti degli incontri e selezionare il mercato giusto per ogni match che si vuole scommettere.

Un tennista che gioca su un campo da tennis blu e il logo di bwin
Il migliore per l’Aus Open

Più di 30 mercati su cui puntareIl migliore streaming sul tennis

Bonus fino a 200€

Vincente incontro: la giocata più diffusa

Il mercato più giocato sugli Australian Open, come su tutti gli altri tornei, è Vincente incontro (conosciuto a volte come Testa a testa). Si tratta di pronosticare quale dei due giocatori impegnati in un incontro riuscirà a vincere il match. Le statistiche sono molto importanti per questo come per altri mercati: non basta infatti guardare alla classifica ATP dei due giocatori impegnati. Il ranking ufficiale tiene infatti conto dei risultati di tutto l’anno precedente, ma lo stato di forma in cui i giocatori si affrontano a Melbourne potrebbe essere ben diverso. È utile controllare gli head to head precedenti, ovvero gli scontri diretti tra i due giocatori avvenuti nel passato, tenendo in considerazione in particolare quelli avvenuti sulla superficie sintetica: alcuni giocatori, come Djokovic o Federer, la amano particolarmente.

Le statistiche dei testa a testa all'Australian Open tra Novak Djokovic e Andy Murray

Numero di set: quando e perché giocarlo

Indovinare il numero di set di un incontro può essere un’opzione rischiosa, essendo gli incontri alla meglio dei 5 set, ma spesso paga molto bene e può diventare una valida alternativa quando si vuole incrementare la quota. Occhio in particolare ai giocatori più battaglieri, che in campo danno tutto pur non potendo contare su doti tecniche eccelse e non si danno mai per vinti. Ad esempio, l’altoatesino Andreas Seppi gioca spesso match da cinque set, soprattutto sul plexicushion di Melbourne. Prima di giocare questo mercato è quindi utile ripassare le statistiche dei giocatori impegnati nell’incontro e dare un’occhiata anche ai precedenti turni del torneo in corso.

Tie break si/no: a quali giocatori fare attenzione

Il mercato Tie break si/no è una tipologia di scommessa da tenere d’occhio soprattutto quando si scommette su tornei che si svolgono su superfici veloci, e l’Australian Open, anche secondo l’illustre opinione di Federer, è tra questi. La velocità del campo rende le palle break molto più rare e aumenta la possibilità che i set si decidano al tie break. Sono da tenere d’occhio soprattutto i cosiddetti bombardieri, ovvero i giocatori più alti del circuito, come John Isner, Kevin Anderson o Ivo Karlovic, ai quali è difficilissimo strappare il servizio, ma che, proprio per la loro mole e la scarsa mobilità, non sono fortissimi nei game di risposta.

Le scommesse antepost

Esiste un’altra tipologia di scommesse sugli Australian Open oltra a quella già citata. Si tratta delle giocate antepost, ovvero le giocate sull’intero torneo. In questa categoria rientrano alcuni mercati diversi tra loro e interessanti, che vanno ben al di là della possibilità di prevedere il vincitore dell’intero torneo. Nei prossimi paragrafi analizzeremo i più importanti tra i mercati di questa tipologia in relazione con il torneo australiano.

Vincente torneo

Il tennista Novak Djokovic, che detiene il record di vittorie (7) all'Australian Open Nessuno di noi possiede la sfera di cristallo e pertanto avere la certezza assoluta di ciò che ci riserva il futuro non è possibile. I tornei del Grande Slam negli ultimi anni hanno però riservato poche sorprese, quasi sempre appannaggio dei Fab Four, mentre la Next Gen stenta ad affermarsi. Per questo motivo il mercato Vincente torneo non regala quote alte sui favoriti agli Australian Open, ma può essere considerato una sorta di investimento sicuro, se si tengono in considerazione quelli che, come Djokovic e Federer, hanno da sempre un feeling particolare con questa competizione.

Finalista torneo

Il tennista Rafael, finalista degli Australian Open 2019 Un mercato antepost molto interessante è quello che richiede di indovinare se un giocatore sarà finalista del torneo di Melbourne. In questo caso può pagare molto bene scommettere su un underdog particolarmente in forma nelle due settimane di fine gennaio, come è avvenuto nell’edizione 2018 con Marin Čilić. Alternativamente, ma sempre controllando lo stato di forma del periodo in cui si svolge il torneo, si può puntare sul ritorno ad alti livelli di un grande campione, come Nadal, la cui quota può risultare allettante nonostante il palmares del giocatore.

Fase dell’eliminazione

Il tennista Grigor Dimitrov, eliminato ai quarti di finale dell'Australian Open 2018 Se trovate che le quote per i mercati Vincente torneo e Finalista siano troppo basse e l’esito della manifestazione eccessivamente scontato, avete una terza opzione utile per incrementare le quote e il vostro possibile bottino. Si tratta di scovare qualche underdog nel novero dei partecipanti al torneo e prevedere in quale fase verrà eliminato. Ad esempio, la quota del bulgaro Dimitrov nei quarti di finale dell’edizione 2018 pagava bene, ma meglio ancora ha pagato puntare su due sorprese dell’edizione 2019, i semifinalisti Tsitsipas e Pouille.

Parte del tabellone con il vincente

Il tabellone dell'Australian Open 2018 L’ultimo mercato antepost che passiamo in rassegna in questa sezione è quello che trovate generalmente sotto la voce Parte del tabellone con il vincente. Si tratta in questo caso di indovinare se il campione dell’Australian Open verrà fuori dalla parte alta o dalla parte bassa del main draw. È un’opzione utile e valida nel caso in cui quelli che considerate favoriti per la vittoria finale si trovino dalla stessa parte del tabellone: non è sempre detto infatti che il ranking ATP rispetti fedelmente quelli che sono i favori del pronostico sul singolo torneo.

Quali sono le migliori strategie per scommettere sull’Australian Open?

Una volta che si hanno ben chiare in mente le tipologie di scommessa che i migliori bookmaker sugli Australian Open mettono a disposizione, è possibile iniziare a costruire delle strategie vincenti su questo torneo. Oltre alle strategie generali sulle scommesse sul tennis, si deve provare a puntare sulle peculiarità del torneo australiano. Alcune di queste le abbiamo viste nei paragrafi precedenti, a proposito dei mercati più importanti. Ad esempio, è importante non farsi incantare dal ranking ATP o WTA dei giocatori: non è detto che questo corrisponda i veri valori in campo. Lo Slam che si gioca a Melbourne è il primo grande appuntamento della stagione e quindi lo stato di forma dei giocatori potrebbe essere diverso rispetto alla stagione precedente. Bisogna scrupolosamente controllare allora i risultati dei tornei minori che si giocano prima dell‘Aus Open, come quelli di Doha, Sydney e Auckland, che possono dare informazioni molto importanti. Prima di scommettere, assicuratevi che il vostro favorito renda bene sulla superficie australiana e non abbia particolari problemi col caldo torrido dell’estate australe.

Il betting exchange su questo torneo

Valida alternativa alle scommesse tradizionali, il betting exchange ha ormai una schiera di appassionati molto nutrita anche in Italia. Il tennis è lo sport, dopo il calcio, sul quale è possibile trovare più liquidità che gira sul Punta & Banca e quindi può risultare conveniente giocarci. Soprattutto su un torneo importante come l’Australian Open, che viene bancato dai due principali operatori che offrono l’exchange nel nostro Paese, Betfair e BetFlag. Entrambi gli operatori offrono un importante numero di mercati su questo torneo, che possono arrivare addirittura a 20, tutti coperti da una liquidità che consente di fare trading redditizio.

L’Australian Open: il regolamento e altre info utili

L’Australian Open in breve
Melbourne Park, la sede dell'Australian Open
Nome: Australian Open
Sede: Melbourne, Australia
Anno di fondazione: 1905
Sponsor: KIA
Sito web: www.ausopen.com
Numero di giocatori: 128
Periodo dell’anno: Gennaio
Prize Money: 44.5 milioni di $

L’Australian Open è uno dei tornei di tennis più prestigiosi della stagione ed è arrivato il momento di conoscerlo meglio, con il supporto di alcuni dati statistici. Pur non avendo l’appeal del Roland Garros o di Wimbledon, il torneo australiano ha saputo rilanciarsi alla fine degli anni ’80 dopo un periodo di poco prestigio, e ormai ha raggiunto per importanza gli altri tornei del Grande Slam, grazie anche ad un ricchissimo montepremi. Nato nel 1905, il torneo è stato giocato fino al 1987 sull’erba, per poi passare alla rebound ace, una superficie verde in cemento gommato. Nel 2008 si è infine passati al plexicushion, materiale di colore blu sul quale si gioca ancora oggi. L’Australian Open, torneo da sempre aperto alle innovazioni, è stato il primo Slam a consentire, in caso di temporali o caldo torrido, la possibilità di giocare al coperto.

Il torneo dagli anni ’80 nel complesso denominato Melbourne Park, il cui campo centrale, la Rod Laver Arena, arriva ad ospitare fino a 20.000 spettatori. Il torneo si disputa tradizionalmente nelle ultime due settimane di gennaio e vede la partecipazione di 128 giocatori e sette turni da affrontare per arrivare alla vittoria finale. Altri 128 giocatori partecipano la settimana prima del torneo alle qualificazioni per garantirsi uno degli ultimi posti disponibili nel tabellone principale. Il montepremi dell’Australian Open 2019 è arrivato a toccare i 62,5 milioni di dollari australiani (circa 39 milioni di euro, 44.5 milioni di dollari USA), con un incremento del 14% rispetto all’edizione precedente, con i vincitori delle finali di singolare maschile e femminile che si aggiudicano un prize money da 4 milioni a testa, mentre i finalisti perdenti si portano a casa la bellezza di 2 milioni.

Il canale video ufficiale dell’Australian Open

*Apri un conto con bet365 e richiedi il tuo Bonus per i nuovi giocatori del 100%.

L’assegnazione dei punti ATP e WTA

L’Australian Open è, insieme agli altri tornei che compongono il Grande Slam, la singola competizione che assegna il maggior numero di punti ATP e WTA. Come si può vedere dalla tabella che riportiamo in calce a questo paragrafo, al vincitore del torneo vanno 2.000 punti. Delle leggere differenze nell’attribuzione del punteggio sussistono tra torneo maschile e femminile per quanto riguarda le altre fasi di eliminazione dalla competizione.

Torneo Vittoria Finale Semifinale Quarti 4. Turno 3. Turno 2. Turno 1. Turno
Singolare Punti (M) 2000 1200 720 360 180 90 45 10
Punti (F) 2000 1300 780 430 240 130 70 10
Doppio Punti (M) 2000 1200 720 360 180 90 0
Punti (F) 2000 1300 780 430 240 130 10

I tennisti più importanti del torneo australiano: il passato e il presente

Conoscere a fondo i giocatori che si affrontano ogni anno a Melbourne Park è molto importante ai fini di una scommessa vincente. Nei prossimi paragrafi abbiamo raccolto tanti dati statistici sul torneo maschile, a cominciare dall’albo d’oro dell’Australian Open. Ma non solo: esistono tanti altri record che possono aiutare lo scommettitore, soprattutto quando si tratta di mercati alternativi al Vincente incontro. In più scopriremo anche alcune curiosità specifiche del torneo australiano.

I vincitori delle ultime 5 edizioni

Scorrendo l’albo d’oro dell’Australian Open degli anni più recenti è evidente un dato in particolare. La Next Generation di tennisti nati negli anni ’90 stenta ad affermarsi a grandi livelli. I finalisti delle ultime 5 edizioni sono infatti tutti nati nel decennio precedente e sono vecchie conoscenze del circuito ATP. Ha fatto particolare scalpore la finale del 2017, che ha visto lo svizzero Roger Federer tornare al successo, su Rafael Nadal, ben 14 anni dopo il primo trionfo datato 2004. Due epoche diverse, ma sempre con gli stessi protagonisti.

I vincitori dell’Australian Open degli ultimi 5 anni
Anno Vincitore Finalista Risultato
2019 SerbiaNovak Djokovic SpagnaRafael Nadal 3-0 (6-3, 6-2, 6-3)
2018 SvizzeraRoger Federer CroaziaMarin Cilic 3-2 (6-2, 6-7, 6-3, 3-6, 6-1)
2017 SvizzeraRoger Federer SpagnaRafael Nadal 3-2 (6-4, 3-6, 6-1, 3-6, 6-3)
2016 SerbiaNovak Djokovic UKAndy Murray 3-0 (6-1, 7-5, 7-6)
2015 SerbiaNovak Djokovic UKAndy Murray 3-1 (7-6, 6-7, 6-3, 6-0)

I top players che si affrontano al Melbourne Park

I finalisti dell’Australian Open degli ultimi anni sono stati quasi sempre loro: i Fab Four Federer, Nadal, Djokovic e Murray hanno dominato il passato recente del torneo australiano e saranno probabilmente protagonisti anche nel futuro prossimo, almeno fino a che non decideranno di appendere la racchetta al chiodo. Nell’edizione del 2018 si è inserito in finale anche il croato Čilić, comunque una vecchia conoscenza del circuito. Andiamo a conoscerli meglio uno per uno nei prossimi paragrafi.

Le leggende del passato

I grandi campioni che hanno fatto la storia dell’Australian Open sono tanti e i grandi duelli e le vicende personali che si sono intrecciate prima sull’erba di Kooyong e poi a Melbourne Park meritano un approfondimento speciale. Nella tabella contenuta in questo paragrafo abbiamo selezionato i cinque giocatori che per vittorie e per gioco hanno inciso indelebilmente il loro nome nella storia di questo torneo durante l’Era Open. A cominciare da uno dei giocatori più estrosi ed estroversi di sempre, Andre Agassi, che amava particolarmente l’Australian Open, tanto da averlo vinto ben 4 volte.

Le leggende del passato dell’Australian Open (dal 1969)
Tennista Tornei vinti Finali perse Incontri vinti (%) In attività
Andre Agassi 4 0 48 (90,57%) 1986-2006
Stefan Edberg 2 3 56 (84,85%) 1983-1996
Ivan Lendl 2 2 48 (82,76%) 1978-1994
Mats Wilander 3 1 36 (83,72%) 1981-1996
Jim Courier 2 0 35 (81,40%) 1988-2000

I tennisti che hanno vinto più Australian Open

L’albo d’oro dell’Australian Open che comprende anche le edizioni precedenti l’inizio dell’Era Open è occupato da molti giocatori australiani. Oltre ad un naturale feeling con il torneo di casa, va rilevato che soprattutto nei primi decenni, data la lontananza geografica, al torneo non partecipavano molti giocatori europei e americani. Il record di vittorie (7) spetta a Djokovic, che nel 2019 ha staccato Federer, fermo a 6 successi in coabitazione con il campione australiano Roy Emerson, che però ha vinto i suoi titoli prima dell’introduzione dell’Era Open.

I tennisti con più Australian Open vinti
Giocatore Nazionalità Vittorie Primo titolo Ultimo titolo
Novak Djokovic Serbia 7 2008 2019
Roger Federer Svizzera 6 2004 2018
Roy Emerson Australia 6 1961 1967
Jack Crawford Australia 4 1931 1935
Ken Rosewall Australia 4 1953 1972
Andre Agassi USA 4 1995 2003
James Anderson Australia 3 1922 1925
Adrian Quist Australia 3 1936 1948
Rod Laver Australia 3 1960 1969
Mats Wilander Svezia 3 1983 1988

Tutti i record del torneo maschile

Nelle prossime righe andremo a conoscere i giocatori più vincenti del torneo maschile dalla sua fondazione e quelli che hanno stabilito i record più importanti come numero di match vinti, di finali perse e di ace. Scopriremo infine qual è stata la partita più lunga della storia dell’Australian Open.

Le tenniste più importanti del torneo australiano: il passato e il presente

Dopo aver conosciuto meglio i protagonisti maschili dell’Australian Open, è arrivato il momento vedere da vicino le più forti tenniste del presente e del passato per quanto riguarda il circuito femminile. Seguendo lo stesso percorso, scopriremo le vincitrici e le finaliste dei tornei più recenti, per poi volgere lo sguardo al passato e infine scoprire le tenniste con i record più importanti.

Le vincitrici delle ultime 5 edizioni

Rispetto al torneo riservato ai giocatori ATP, l’albo d’oro dell’Australian Open WTA degli ultimi anni è stato certamente più vario e ha visto approdare alla finale diverse giocatrici. Se si esclude Serena Williams, che è stata però spesso vittima di lunghi infortuni, non ci sono tenniste che hanno impresso un dominio importante, come invece è successo nel torneo maschile. Il pronostico negli ultimi anni è sempre stato più aperto e le quote, di conseguenza, molto più alte. Vediamo con l’aiuto della tabella quali tenniste sono giunte all’atto conclusivo del torneo negli ultimi 5 anni.

Le vincitrici dell’Australian Open degli ultimi 5 anni
Anno Vincitrice Finalista Risultato
2019 GiapponeNaomi Osaka Rep. CecaPetra Kvitova 2-1 (7-6, 5-7, 6-4)
2018 DanimarcaCaroline Wozniacki RomaniaSimona Halep 2-1 (7–6, 3–6, 6–4)
2017 USASerena Williams USAVenus Williams 2-0 (6–4, 6–4)
2016 GermaniaAngelique Kerber USASerena Williams 2-1 (6–4, 3–6, 6–4)
2015 USASerena Williams RussiaMaria Sharapova 2-0 (6–3, 7–6)

Le tenniste su cui puntare

Anche se non è possibile designare una favorita assoluta degli Australian Open, ci sono alcune tenniste che negli ultimi anni hanno dimostrato di avere un feeling particolare con questa competizione. Nei box che seguono abbiamo selezionato le 5 giocatrici che aspirano a giocare un ruolo da protagoniste nei tornei degli anni a venire.

Le leggende del passato

Se il presente ci parla di un Australian Open femminile dal pronostico sempre molto incerto, nel passato recente si sono avute tenniste in grado di monopolizzare l’albo d’oro per alcune stagioni. Le abbiamo riportate nella tabella che segue queste righe, con i dati statistici più importanti relativi alle loro partecipazioni dal 1969 in poi. Dalla tennista australiana di origine aborigena Evonne Goolalong, alla svizzera Martina Hingis, passando per Martina Navrátilová, Steffi Graf e Monica Seles, che tra il 1991 e il 1993, prima del ritiro temporaneo seguito al famoso accoltellamento, non aveva dato scampo a nessuna rivale.

Le leggende del passato dell’Australian Open (dal 1969)
Tennista Tornei vinti Finali perse Incontri vinti (%) In attività
Evonne Goolagong 4 3 61 (87,12%) 1969-1983
Martina Navrátilová 3 2 46 (86,79%) 1973-1994
Steffi Graf 4 1 47 (88,67%) 1983-1999
Monica Seles 4 0 43 (91,49%) 1989-2003
Martina Hingis 3 3 52 (88,13%) 1994-2007

Le tenniste che hanno vinto più Australian Open

Come per il torneo maschile, anche l’albo d’oro all time dell’Australian Open femminile (quello cioè che considera anche le edizioni precedenti all’introduzione dell’Era Open) è caratterizzato dalla massiccia componente di giocatrici “kangaroos”. Al primo posto troviamo infatti la campionessa Australiana Margaret Smith Court, capace di vincere 11 edizioni del torneo, sia prima che dopo la fatidica data del 1969. Al secondo posto, con 7 titoli, una tennista ancora in attività, l’americana Serena Williams.

Le tenniste con più Australian Open vinti
Giocatore Nazionalità Vittorie Primo titolo Ultimo titolo
Margaret Smith Court Australia 11 1960 1973
Serena Williams USA 7 2003 2017
Nancye Wynne Bolton Australia 6 1937 1951
Daphne Akhurst Australia 5 1925 1930
Evonne Goolagong Australia 4 1974 1977
Steffi Graf German 4 1988 1994
Monica Seles USA 4 1991 1996
Joan Hartigan Australia 3 1933 1936
Martina Navrátilová USA 3 1981 1985
Martina Hingis Svizzera 3 1997 1999

Tutti i record del torneo femminile

Il tennis è uno sport che vive anche di record, grazie ai quali le campionesse del presente possono confrontarsi con quelle del passato. Nei prossimi paragrafi passeremo in rassegna alcuni dei traguardi più prestigiosi raggiunti dalle giocatrici WTA a Melbourne: scopriremo le tenniste che hanno vinto più tornei, quelle che hanno vinto più match, le più sfortunate, ovvero quelle che hanno perso più volte la finale, chi detiene il record di ace e infine le protagoniste della partita più lunga della storia.

Australian Open e scommesse: pillole di storia

L’Australian Open è un torneo dalla lunga storia. Nasce infatti nel 1905, anche se da allora ha conosciuto alti e bassi. Dal 1987, cioè dalla sua collocazione attuale a Melbourne Park sul cemento e a fine gennaio, è tornato ad avere il prestigio di un tempo. Inevitabilmente la sua lunga storia si è intrecciata a quella delle scommesse: scopriamola insieme grazie alla timeline riportata nella figura che segue.

Le quattro tappe più importanti nella storia degli Australian Open

RITORNA ALLA LISTA DEI TOP BOOKIES SULL’AUSTRALIAN OPEN

I bookmaker che non vi consigliamo per l’Aus Open

Anche se il mercato italiano dei siti scommesse offre una varietà di bookies che lascia spesso l’imbarazzo della scelta, non vuol dire che uno vale l’altro. Esistono infatti allibratori che dedicano al tennis e all’Australian Open un’attenzione particolare, che si traduce, ad esempio, in un maggior numero di mercati a disposizione, in payout più alti, in una copertura streaming degli eventi e in promo dedicate al torneo australiano. Consigliamo dunque di evitare quei bookmaker che, anche se di qualità, dedicano quasi tutto il loro spazio e le loro energie al calcio e di puntare su quei siti scommesse che abbiamo selezionato in questa pagina.

Fatti e curiosità su scommesse e Australian Open

Scommesse e Australian Open sono un binomio che, soprattutto negli ultimi anni, va decisamente a braccetto. Nei tre box che seguono abbiamo selezionato le notizie più curiose, le vincite più consistenti e le quote più pazze che poi si sono avverate a Melbourne Park.

Roger Federer mentre solleva il trofeo dell'Australian Open

Io amo l’Australia per quello che è, amo la gente di qui, ti dà un supporto incredibile. In un certo senso è come se fosse la casa di questo sport. E sarà bello tornare alla Rod Laver Arena, giocare del buon tennis e divertirsi.

Roger Federer

FAQ

In questa lunga recensione abbiamo approfondito tanti temi che riguardano le scommesse sugli Australian Open. Tuttavia, potrebbero esserci ancora alcuni aspetti o curiosità che non abbiamo affrontato: se avete domande o chiarimenti, scriveteci all’indirizzo mail info@sitiscommesse.com, il nostro team sarà lieto di rispondervi.

Si possono giocare scommesse multiple su incontri dell’Australian Open?

Le scommesse multiple sul torneo australiano sono consentite da tutti i migliori bookmaker presenti su questo sito. È possibile combinare insieme anche eventi dell’Australian Open con quelli di altri tornei e di altri sport.

Cosa succede in caso di ritiro di un giocatore da un incontro?

In caso di ritiro di un giocatore la scommessa viene annullata e, nel caso l’incontro facesse parte di una multipla, l’evento viene semplicemente rimosso dal computo della quota accumulata, sia che il ritiro avvenga prima dell’inizio dell’evento, che nel corso dello stesso.

Scopri le pagine dedicate agli altri tornei