Nuovo torneo per le Nazionali: guida alle scommesse Nations League

Alla UEFA si sono accorti che le amichevoli delle Nazionali interessavano poco pubblico e sponsor e preoccupavano gli allenatori per il rischio-infortuni dei campioni. Così, hanno inventato un nuovo torneo, che a settembre inaugurerà la sua seconda edizione. In questa guida alle scommesse Nations League descriveremo ciò che serve per puntare sulla competizione, partendo dai 5 migliori bookmaker con cui farlo.

Argomenti della pagina: vai all’argomento preferito con un solo click!
Nations League
I migliori bookmaker per la Nations League

Scopri le loro caratteristiche

Criteri

Come trovare l’operatore ideale

Mercati

Pre match, antepost e statistiche

Strategie

Come scommettere

Squadre

Dal Portogallo alla Svizzera

Calciatori

Sancho, HÃ¥land & Co.

FAQ

Domande frequenti

Gli altri argomenti? Li trovate nell’elemento di navigazione qui sopra. Scegliete voi da dove partire: se vi interessa scoprire quali sono i mercati più diffusi, oppure le strategie di gioco, o quali sono squadre e giocatori top, cliccate sulla voce desiderata per andare direttamente alla sezione corrispondente. Oppure, seguite il nostro percorso e venite alla scoperta dei bookmaker Nations League.

I 5 migliori operatori per scommettere sulla Nations League

Pur trattandosi di un torneo solo alla seconda edizione, l’appeal di una competizione riservata a tutte le Nazionali europee è indubbio: tutti i bookmaker inseriscono in palinsesto i suoi incontri. Si è resa così necessaria una analisi approfondita di tutte le proposte, al termine della quale abbiamo potuto preparare la classifica dei 5 migliori bookie per scommettere sulla Nations League.

I migliori 5 bookmaker online per la Nations League
Un calciatore e il logo della Nations League
SNAI 5/5 Bonus fino a 305€ Visita il sito
Planetwin365 4.5/5 Bonus fino a 365€ Visita il sito
Betway 4.5/5 Bonus fino a 250€ Visita il sito
Eurobet 4/5 Bonus fino a 210€ Visita il sito
bwin 4/5 Bonus fino a 210€ Visita il sito

Cosa ha guidato la nostra scelta? La considerazione che, al netto delle preferenze individuali di ogni scommettitore (alcuni privilegiano le quote, altri l’abbondanza di mercati), esistono quattro parametri, che vedremo più avanti, in cui i siti scommesse Nations League hanno saputo offrire una proposta complessiva ottima. Infine, tutti gli allibratori da noi recensiti sono in possesso di licenza AAMS (oggi ADM).

I criteri con cui abbiamo scelto i migliori siti scommesse Nations League

Entriamo nel merito e definiamo i parametri, i criteri attraverso cui abbiamo definito i migliori siti scommesse Nations League che trovate nella precedente tabella. La nostra esperienza ci insegna che è imprescindibile avere dei payout competitivi: ciò equivale a vincite potenziali generose; importante però anche la dotazione di promozioni specifiche sulla competizione: poter incrementare le vincite è un incentivo a scommettere.

Che dire della possibilità di scommettere live sul torneo? Visto il successo di queste puntate, una sezione in-play di alto livello non può mancare. Infine, la quantità di mercati: tante opzioni per differenziare la schedina e divertirsi di più. Nei prossimi paragrafi analizzeremo nel dettaglio i quattro aspetti: cliccate qui sopra, sulla voce da cui desiderate partire, per leggerla subito.

L’ammontare dei payout, per capire quanto si può vincere

Quando si scommette, si vuole sapere se, in caso di vincita, ci premierà di più questo o quell’operatore. Per scoprirlo, occorre esaminare i payout, le percentuali che quantificano l’effettivo valore di una giocata vincente, al netto della quota riservata al bookmaker. Calcolatrice alla mano, abbiamo preparato una tabella con i valori minimi e massimi dei migliori siti scommesse Nations League.

Non ci possiamo davvero lamentare: si è ampiamente sopra la soglia del 90% (sotto la quale si può parlare di bookmaker non molto generosi), e soprattutto si supera spesso un eccellente 94%, con oscillazioni non da poco tra minimi e massimi (e il picco di Eurobet al 95%). Sono valori molto alti: confrontateli con i payout delle scommesse sui Campionati Europei.

La presenza di promozioni specifiche sul torneo

La Nations League è un torneo che vede impegnate tutte le Nazionali europee. Spesso dunque ci sono match di grande fascino, come Germania – Francia nell’edizione 2019. Niente di più facile, quindi, che gli allibratori propongano, in queste occasioni, promozioni dedicate: si può trattare di bonus multipla o quote maggiorate, ad esempio, proprio come ha fatto l’operatore che trovate qui sotto.

Un calciatore fa una rovesciata in una partita
  • Promo sulla Nations League
  • Super bonus benvenuto
  • Marchio storico italiano
Symantec 18+ Licenza: ADM Gioco legale e responsabile

In occasione dell’edizione 2018/19, SNAI dedicò svariati bonus scommesse ai match di Nations League, ad esempio sotto forma di “paracadute” con un rimborso variabile (dal 30% al 60%) sulle multiple risultate perdenti per un solo errore. Giova comunque ricordare che sulle partite di questa competizione sono comunque applicabili tutte le promozioni abituali previste dagli operatori, inclusa naturalmente l’offerta di benvenuto.

Scommettere sulla Nations League live

Siamo al pub con gli amici a goderci una partita, e “sentiamo” che qualcosa sta per succedere. Perché non puntarci qualcosa? I migliori siti scommesse Nations League offrono l’emozione delle giocate live, con tanti mercati e payout sostanziosi, nonché con un aggiornatissimo livescore per seguire il match. Per le partite delle divisioni minori del torneo, è spesso offerto lo streaming video.

La quantità di mercati su cui puntare

Se scommettere sul calcio è il vostro pane, lo sapete già: su questo sport, la fantasia degli allibratori si scatena, e propone una quantità spropositata di tipologie di giocata, che in qualche caso può arrivare (è il caso di un bookie come Planetwin365) anche a 700 mercati. Il motivo? Semplice: più mercati disponibili rendono più divertente la nostra esperienza di gioco.

Non scegliete siti scommesse Nations League con meno di 50-60 mercati: anche se poi finirete per giocare i mercati su cui vi sentite più sicuri, un’ampia scelta è un indice di attenzione dell’operatore verso l’utente, che potrà così diversificare le sue puntate. Ultimo punto: la quantità di mercati deve essere la stessa, che giochiate da desktop o da app scommesse.

L’analisi dei mercati più diffusi per la Nations League

Vediamone allora qualcuno, di questi mercati. Ovviamente non possiamo analizzarne centinaia: sceglieremo solo quelli più diffusi, dividendoli tra giocate sul singolo incontro e antepost. Attenzione: non parleremo di come funziona la giocata (per questo rimandiamo alla pagina sui mercati calcistici): presenteremo l’andamento delle statistiche 2018/19, in modo da permettervi di piazzare le vostre scommesse Nations League in modo più ragionato.

Puntare sulla partita singola

Scommettere sulla Nations League, magari su un match dell’Italia, che nell’edizione 2020/21 se la vedrà nel girone con Polonia, Olanda e Bosnia, e pronosticare chi vince, se entrambe le squadre segneranno o quale sarà il totale dei gol realizzati. Le giocate single match sono quelle più diffuse in assoluto e su cui i migliori siti scommesse .it abbondano in quantità.

Il mercato Vincente incontro

Pronosticare l’esito finale è un classico del betting e delle scommesse sulla Nations League. Più avanti vedremo come è articolata la competizione. Le quattro fasce in cui sono divise le Nazionali evitano la presenza di gironi con squadre materasso. Dunque, tornano utilissime le statistiche sulla percentuale di vittorie e pareggi.

Nell’unica edizione disputata (2018/19), il fattore campo è stato decisivo in Nations League. Il segno “1” si è verificato 70 volte, quasi la metà dei 142 incontri disputati. Seppure di poco, il segno “2”, come si vede dal grafico, è stato più frequente dei pareggi: la mentalità offensiva è stata predominante.

Le statistiche sul mercato Gol/No Gol

Anche il pronostico relativo alla possibilità che in un match segnino o meno entrambe le squadre è un mercato gettonatissimo delle scommesse Nations League. Il punto è che, a parte quando scendono in campo le big, non è facile capire se, per esempio, Serbia e Macedonia hanno attacchi di livello.

Facciamoci aiutare anche qui dalle statistiche. Nonostante la mentalità vincente evidenziata nel precedente paragrafo, la Nations League 2018/19 ha visto predominare le difese, ovvero il segno “No Gol”, come si vede nel grafico: difficile segnare, quando si passava in svantaggio. Verificate invece l’andamento del mercato Gol/No Gol nelle scommesse sui Mondiali.

La Nations League e il mercato Under/Over

L’ultimo dei mercati single match che analizzeremo è quello relativo alla soglia di 2.5 nel totale dei gol segnati dalle due squadre in un match di Nations League. Questo mercato è molto versatile e può applicarsi anche ai corner o ai falli commessi, ma quello sulle reti è il suo ambito naturale.

Le statistiche 2018/19 ci mostrano un comportamento coerente al precedente mercato. È stato (e nettamente: quasi il 60%) il segno Under, quello più prevalente nella scorsa Nations League, con il segno Over poco sopra al 40%. Anche qui un confronto, ma con il mercato Under/Over nelle scommesse sulla Champions League.

Scommesse Nations League e modalità antepost

Naturalmente, è possibile anche scommettere sulla Nations League concentrandosi sugli esiti finali della competizione. Essa è articolata in quattro leghe “di merito”, strutturate in base al ranking UEFA delle Nazionali, con meccanismi di promozione e retrocessione. Per questo, le giocate sulla vincente del torneo, così come sulle retrocessioni o il capocannoniere possono essere un ottimo diversivo per le vostre schedine.

Chi si aggiudicherà la Nations League

Lo stemma del Portogallo

La squadra che vincerà la Nations League uscirà da uno dei quattro gironi che compongono la Lega A, quella delle Nazionali più forti in cui milita anche l’Italia. Le vincenti dei gironcini si sfidano nelle Final Four che determinano la trionfatrice.

La squadra attualmente campione in carica è il Portogallo. Cristiano Ronaldo e soci hanno vinto il Gruppo 3 davanti a Italia e Polonia, superando poi in semifinale la Svizzera per 3-1 e in finale l’Olanda, grazie a una rete di Guedes.

Il mercato retrocessione

Lo stemma della Germania

Proprio come accade per altri campionati (ad esempio le scommesse sulla Serie A antepost), si può poi pronosticare se la Nazionale X, al termine dei gironcini della sua lega di riferimento, retrocederà nella divisione minore. Nel 2018/19 ci sono state parecchie sorprese!

Facendo riferimento per esempio solo alla Lega A, quella delle squadre più forti, hanno fatto scalpore le retrocessioni della Germania (protagonista di una complicata fase di ricambio generazionale) e della Croazia, solo pochi mesi prima finalista ai Mondiali di Russia.

Il re del gol della Nations League

Lo stemma della Serbia, Nazionale in cui milita Aleksandar Mitrović, capocannoniere della Nations League 2018/19

È un torneo che non ha il prestigio di competizioni come gli Europei o i Mondiali di calcio. Diventare capocannoniere, però, e per di più con la casacca della propria nazionale, nella Nations League è pur sempre un traguardo importante.

Pronosticare il nome del re dei bomber è complicato: spesso le Nazionali usano il torneo per sperimentare nuovi giocatori, risparmiando i big per le Final Four. Nel 2018/19, a ottenere il titolo è stato il serbo Aleksandar Mitrović, con 6 gol.

Consigli strategici per le vostre puntate

Torneo giovanissimo e alla sua seconda edizione, la Nations League non ha una tradizione in grado di mostrarci dei trend particolari per aiutare le nostre puntate sulla competizione. Basandosi sull’unica edizione disputata fin qui, le statistiche ci parlano di un torneo dove non si segna molto e in cui il fattore campo è spesso determinante, soprattutto quando giocano formazioni dell’est Europa.

Tenete conto di questi dati, così come degli esiti finali del torneo: la presenza in Final Four di outsider come Svizzera e Portogallo (poi addirittura vincitore), la cattiva performance di Germania e Croazia e il cammino tutto sommato anonimo dell’Italia ci suggeriscono una buona idea per le giocate antepost: quella di puntare su una Nazionale non di primissima fascia. Questo anche perché le Big tendono (ancora) a sottovalutare il torneo, o a usarlo come terreno di sperimentazione per nuovi giocatori e schemi.

La Nations League spiegata bene

La Nations League in breve
Nome: Nations League
Sede: Nyon (Svizzera)
Prima edizione: 2018
Squadre partecipanti: 55
Formula: Gironi A/R + Final Four
Durata edizione 2020/21: Settembre – Giugno
Squadre più titolate: Portogallo (1 titolo)

Competizione riservata alle Nazionali affiliate all’UEFA, la Nations League nasce da un’idea di Michel Platini, secondo cui le amichevoli non avevano un grande valore. Si decise di istituire un torneo biennale, che mettesse in palio, oltre al trofeo, l’accesso ai playoff di qualificazione agli Europei o ai Mondiali successivi, quasi una sorta di paracadute in caso di esito negativo dei gironi di qualificazione.

Strutturata in quattro leghe, la Nations League ha visto la vittoria del Portogallo. Germania, Islanda, Polonia e Croazia sono retrocesse in Lega B, da cui sono state promosse in Lega A Ucraina, Svezia, Bosnia e Danimarca. Slovacchia, Turchia e le due Irlande sono invece scivolate in Lega C, da cui sono state promosse Scozia, Finlandia, Norvegia e Serbia.

Estonia, Cipro, Slovenia e Lituania sono retrocesse in Lega D, da cui sono salite Georgia, Bielorussia, Kosovo e Macedonia. La formula del torneo verrà cambiata nell’edizione 2020/21, in partenza il 3 settembre per concludersi il 6 giugno. Alla Lega A parteciperanno 16 squadre e non più 12, con le quattro retrocesse della scorsa edizione che sono state ripescate.

I gruppi della Nations League 2020/21

Come detto, la prossima edizione della Nations League è alle porte. Esaminiamo allora i gruppi in cui è strutturata la Lega A, quella in cui milita l’Italia e che laureerà la squadra vincitrice della competizione, presentando brevemente le squadre e dandovi qualche dritta per le vostre prossime scommesse sul torneo.

Il Gruppo 1

È il gruppo dell’Italia. Insieme alla formazione di Roberto Mancini, ci saranno la temibile Olanda, giunta seconda un anno fa, la Bosnia (già affrontata nelle qualificazioni a Euro 2020) e la Polonia. Inutile dire che gli Azzurri se la giocheranno con gli Oranje per la conquista della semifinale. Bosnia e Polonia le mine vaganti.

Le nazionali del Gruppo 1
Nazionale Stemma Risultato 2018/19 Allenatore Giocatore simbolo
Italia 2′ posto Gruppo 3 Roberto Mancini Gianluigi Donnarumma
Olanda 2′ posto Ronald Koeman Virgil Van Dijk
Bosnia Promossa in Lega A Dušan Bajević Edin Džeko
Polonia Ripescata in Lega A Jerzy Brzęczek Robert Lewandowski

Pronostico: Sarà duello Italia – Olanda, ma gli Azzurri secondo noi partono un passo avanti: Mancini porterà a maturazione un gruppo già molto solido.

Il Gruppo 2

Anche in questo gruppo la sfida sarà soprattutto tra l’Inghilterra e il Belgio, due Nazionali giovani e ricchissime di talento. Danimarca e Islanda le mine vaganti, anche se entrambe le scandinave paiono decisamente più indietro delle due favorite. Scontato aggiungere che conterà moltissimo la motivazione delle varie compagini.

Le nazionali del Gruppo 2
Nazionale Stemma Risultato 2018/19 Allenatore Giocatore simbolo
Inghilterra 3′ posto Gareth Southgate Harry Kane
Belgio 2′ posto Gruppo 2 Roberto Martinez Eden Hazard
Danimarca Promossa in Lega A Åge Hareide Christian Eriksen
Islanda Ripescata in Lega A Erik Hamrén Gylfi Þór Sigurðsson

Pronostico: Vediamo favorito il Belgio, che vuole sfruttare il momento d’oro della sua generazione di campioni per mettere in bacheca almeno un trofeo.

Il Gruppo 3

È quello dei campioni in carica del Portogallo, e a CR7 e soci non è andata benissimo, visto che se la dovranno vedere coi campioni del mondo della Francia e una Croazia in fase di ricambio generazionale ma pur sempre più che temibile. Anche la Svezia, peraltro, non è mai un cliente facile (chiedere all’Italia pre-Mondiali di Russia per informazioni).

Le nazionali del Gruppo 3
Nazionale Stemma Risultato 2018/19 Allenatore Giocatore simbolo
Portogallo Vincitore Fernando Santos Cristiano Ronaldo
Francia 2′ posto Gruppo 1 Didier Deschamps Kylian Mbappé
Svezia Promossa in Lega A Janne Andersson Sebastian Andersson
Croazia Ripescata in Lega A Zlatko Dalić Luka Modrić

Pronostico: La Francia non dovrebbe deludere come nella scorsa edizione, ma non sarà certo una passeggiata, in quello che si presenta come il girone più equilibrato.

Il Gruppo 4

Girone probabilmente più equilibrato di quanto il blasone di Spagna e Germania suggerirebbe, si presenta ricco di spunti di interesse: la Germania avrà terminato il suo periodo di transizione post-flop ai Mondiali del 2018? Il discorso vale però anche per gli iberici. Occhio alla Svizzera, che potrebbe fare da terzo incomodo con la sua nazionale “multikulti”.

Le nazionali del Gruppo 4
Nazionale Stemma Risultato 2018/19 Allenatore Giocatore simbolo
Svizzera 4′ posto Vladimir Petković Haris Seferović
Spagna 2′ posto Gruppo 4 Luis Enrique Sergio Ramos
Ucraina Promossa in Lega A Andrij Ševčenko Yevhen Konoplyanka
Germania Ripescata in Lega A Joachim Löw Manuel Neuer

Pronostico: La Spagna è favorita: la squadra di Luis Enrique, anche se non più la schiacciasassi di qualche anno fa, è più solida e strutturata della Germania.

Le 5 squadre da tenere d’occhio nel 2020/21

A settembre inizierà la seconda edizione del torneo. L’albo d’oro contiene il nome del solo Portogallo. Vediamo allora quali possono essere le cinque squadre da tenere sott’occhio nel torneo. A nostro avviso, tra una di queste cinque si nasconde la prossima vincitrice: tenetene conto per le vostre scommesse Nations League.

  • Il logo del Portogallo
    Portogallo

    Non foss’altro che perché è la squadra campione in carica, il Portogallo non può mancare nel nostro elenco. Il team guidato da Fernando Santos deve difendere il titolo, e anche se Ronaldo ha un anno in più può dire la sua.

  • Il logo dell'Italia
    Italia

    Roberto Mancini è il c.t. adatto per far tornare l’Italia al ruolo che le compete tra le potenze calcistiche mondiali. Un vivaio di talento (Donnarumma, Chiesa, Zaniolo) ed esperti senatori come Bonucci possono dare agli Azzurri il quid giusto per vincere.

  • Il logo della Francia
    Francia

    Les Bleus sono i campioni del mondo in carica, e possono vantare un serbatoio incredibile di giovani talenti, pronti a dare spettacolo agli ordini del c.t. Didier Deschamps, da Mbappé a Tolisso, da Pavard a Lenglet e Coman, passando per Griezmann.

  • Il logo dell'Olanda
    Olanda

    Dopo anni di buio, la Nazionale Oranje sembra essere tornata ad alti livelli. Giunta seconda nella Nations League 2018/19, l’Olanda lotterà ancora per la vittoria, guidata in difesa da Van Dijk, a centrocampo da De Jong e in attacco da Depay.

  • Il logo del Belgio
    Belgio

    De Bruyne, Courtois, Hazard, i “nostri” Lukaku e Mertens: il Belgio vanta una “generazione di fenomeni” che nel 2020/21 giungerà a piena maturazione e potrà così dare senza nascondersi l’assalto alla Nations League, anche se l’appuntamento sono soprattutto i Mondiali 2022.

RITORNA ALLA LISTA DEI TOP BOOKIES

Tre nomi su cui puntare per la prossima edizione

Vediamo adesso di aiutarvi a scommettere sulla Nations League, proponendovi i profili di tre calciatori che potrebbero dire la loro, se non per il titolo di capocannoniere, firmando a suon di gol qualche match. Tra essi, un azzurro, nonché due promesse attualmente militanti nella stessa squadra della Bundesliga tedesca.

  • La maglia dell'Inghilterra
    Jadon Sancho, Inghilterra

    Talento classe 2000 dell’Inghilterra, Jadon Sancho milita nel Borussia Dortmund, di cui è già un punto fermo. Uno dei talenti più promettenti del calcio mondiale, ha nel dribbling e nella velocità, oltre che negli assist, i suoi punti di forza.

  • La maglia della Norvegia
    Erling HÃ¥land, Norvegia

    Anche lui classe 2000 e anche lui del Borussia Dortmund, Erling Håland è un attaccante norvegese che ha letteralmente fatto impazzire a suon di gol il calcio europeo, segnando una tripletta al suo esordio in Champions League con il Salisburgo.

  • La maglia dell'Italia di Nicolò Zaniolo
    Nicolò Zaniolo, Italia

    In fase di recupero da un bruttissimo infortunio, Nicolò Zaniolo è uno dei più fulgidi talenti del calcio italiano. Trequartista di grande impatto fisico, “vede” molto bene la porta ma non disdegna l’assist giusto ai compagni: Džeko e la Roma ringraziano.

Un torneo tutto nuovo: punta sulla Nations League

Un torneo con una tradizione tutta da scrivere e che può regalare piacevolissime sorprese agli appassionati. In questa guida alle scommesse Nations League abbiamo scoperto i migliori bookie con cui puntare, i mercati principali, le strategie di gioco e i protagonisti. Se volete tentare la fortuna su questa bizzarra competizione, ora avete tutte le carte in regola per farlo!

Una immagine rielaborata di Jürgen Klopp

La Nations League? È la competizione più insensata del mondo del calcio!

FAQ

In questa guida alle scommesse Nations League non può mancare una sezione dedicata alle domande. Non vi sono chiari meccanismi e funzionamenti delle giocate su questo nuovissimo torneo: la soluzione? Mandare una mail come quelle qui sotto al nostro indirizzo info@sitiscommesse.com.

🔝 Quali sono i migliori bookmaker per la Nations League?

Anche se naturalmente ogni scommettitore ha il suo bookmaker preferito, la nostra analisi ci insegna che, in base ai nostri parametri di valutazione, sono i cinque siti scommesse che trovate nella tabella a inizio pagina, quelli più indicati per puntare su questa competizione.

🔀 In base a cosa avete scelto i migliori bookmaker Nations League?

Ci sono quattro criteri fondamentali che, a nostro avviso e in base alla nostra ormai lunga esperienza nel mondo del betting, sono fondamentali per la valutazione dei migliori siti scommesse Nations League: l'ammontare dei payout, la presenza di promozioni specifiche, le caratteristiche della sezione live e il numero di mercati.

⚡ Quali sono i mercati più diffusi?

Scommettere sulla Nations League significa scegliere tra centinaia di possibili tipologie di scommessa. Abbiamo dedicato una lunga sezione di questa guida all'analisi dei mercati più popolari tra gli scommettitori per questa competizione, dividendo il tema tra giocate single match ed antepost e proponendo statistiche aggiornate alla scorsa edizione del torneo.

⚽ È possibile puntare sul capocannoniere del torneo?

Certamente! La giocata sul nome del vincitore della classifica marcatori è una delle più gettonate per quanto riguarda le scommesse Nations League in modalità antepost. Occorre tener conto del fatto che il vincitore complessivo non riguarda solo la Lega A, quella delle big europee: occhio ai bomber di quelle minori!

Scopri le pagine dedicate agli altri grandi tornei di calcio