La guida alle scommesse elezioni USA, con quote e migliori siti

Da Kennedy a Biden, passando per Reagan, Clinton, la dinastia Bush, Obama e naturalmente Donald Trump: il presidente degli Stati Uniti è uno degli indiscussi leader mondiali, e le scommesse elezioni USA godono di sempre maggiore appeal. Leggete questa guida per scoprire i migliori siti per scommettere, le quote, i mercati e molto altro.

Argomenti della pagina: vai all’argomento preferito con un solo click!
Elezioni USA
I migliori bookmaker per le elezioni USA

Scopri le loro caratteristiche

Quote

Scopri i bookie che pagano meglio

Mercati

Tutte le giocate concesse

Bonus

Le offerte su cui contare

Consigli

per scommesse elezioni USA

Regolamento

Come funziona il voto

FAQ

Domande frequenti

Nella guida per scommettere sulle elezioni USA parleremo di promozioni specifiche, per poi individuare consigli strategici per puntare al meglio. Inoltre, capiremo come funziona il voto e ne scopriremo alcuni protagonisti e curiosità. Cliccate sulla voce qui sopra per leggere subito l’argomento che più vi interessa, oppure partiamo insieme alla scoperta del voto a stelle e strisce.

La shortlist dei 5 migliori siti scommesse elezioni USA

Iniziamo la nostra guida alle scommesse elezioni americane a pié sospinto, presentando subito la lista con i 5 migliori bookmaker per queste votazioni. Come siamo arrivati a questi 5 nomi? Non è stato facile, perché tutti i bookie ADM (ex AAMS) quotano questo appuntamento politico quadriennale. La nostra selezione è stata accurata e approfondita.

I 5 migliori bookmaker per le scommesse sulle elezioni USA
  • Ampia scelta di mercati
  • Quote di elevato livello
  • Presenza di promozioni
100% fino a 215€ Visita il sito
  • Payout di elevato livello
  • Grande cura per special bet
  • Saltuarie promozioni
Cashback fino a 105€ Visita il sito
  • App mobile di qualità
  • Quote e payout super
  • Buona scelta di mercati
100% fino a 305€ Visita il sito
  • Payout top per special bet
  • Tanti mercati disponibili
  • Opzione Market Movers
3 depositi fino a 500€ Visita il sito
  • Bookie molto esperto
  • Quote di livello competitivo
  • Tante altre special bet
Rimborso fino a 10€ Visita il sito

Si nota che nella nostra classifica primeggiano alcuni tra i migliori bookie italiani. Cliccate sul logo dell’operatore per leggerne la recensione completa, o sul link sicuro per iniziare a puntare. Siamo scesi nel dettaglio della shortlist, preparando la tabella con i migliori siti scommesse elezioni americane per punti di forza che trovate qui sotto.

I top siti scommesse elezioni USA per categoria
  • William Hill – Il top per scommettere sulle elezioni americane
  • Eurobet – Grande competenza su tutte le scommesse speciali
  • SNAI – Scommesse elezioni USA al top da mobil
  • Planetwin365 – Quote da capogiro sulle scommesse elezioni americane
  • bwin – Ottimo equilibrio tra palinsesto e mercati scommesse

A determinare l’inclusione nella lista dei siti scommesse elezioni USA top hanno concorso fattori importanti come la funzionalità delle scommesse da mobile, l’elevato livello delle quote e un palinsesto top per le altre special bet.

Le quote sulle elezioni americane: quanto si può vincere

Quanto si può vincere, con le scommesse presidente USA? Rispondere a questa domanda è ciò che spesso ci convince a scegliere un operatore. Le elezioni statunitensi si sono svolte nello scorso novembre, ma molti bookie quotano già quelle del 2024: vediamo allora come sono le scommesse vincitore elezioni USA nella prossima tabella.

Le quote sul vincitore delle elezioni americane
Candidat* Quota Bookmaker consigliato Link sicuro
Kamala Harris 4.50* Visita il sito
Joe Biden 5.00* Visita il sito
Donald Trump 8.50* Visita il sito
Mike Pence 12.00* Visita il sito
Alexandria Ocasio-Cortez 23.00* Visita il sito
Ivanka Trump 17.00* Visita il sito
Pete Buttigieg 16.00* Visita il sito
Nikki Haley 14.00* Visita il sito
Michelle Obama 24.00* Visita il sito
Ron DeSantis 18.50* Visita il sito
*Le quote sono soggette a variazione. Vi invitiamo a controllare eventuali cambiamenti sul sito scommesse consigliato.

Manca ancora un’eternità al 2024, ma scommettere sulle elezioni USA significa portarsi avanti su quali potrebbero rivelarsi i candidati su cui puntare. Rispetto ad altre special bet, come le scommesse sugli Oscar, i payout sono di livello più alto: puntare sul prossimo (so-called) leader del mondo libero potrebbe essere una grande idea!

Scommettere sulle elezioni USA: quali mercati scegliere

Apriamo ora un nuovo capitolo della nostra guida alle scommesse elezioni americane, proponendovi una carrellata dei più diffusi e giocati mercati proposti dagli operatori. Come intuibile, sono pochissime le giocate legate al betting in tempo reale, e quasi tutte le puntate, a partire dalle scommesse vincitore elezioni americane sul prossimo inquilino alla Casa Bianca, sono di fatto antepost.

Le scommesse sul vincitore delle elezioni americane

Il primo mercato relativo alle scommesse elezioni USA ci chiede di pronosticare il prossimo presidente degli Stati Uniti. I candidati finali sono due. Nel novembre 2020, a spuntarla è stato Joe Biden su Donald Trump, come da pronostici dei bookie, che quotavano la vittoria di Sleepy Joe 1.60, contro il 2.50 di The Don.

Il mercato Candidato

La corsa per diventare presidente degli Stati Uniti si gioca tra due candidati: il presidente uscente (o un altro esponente del suo partito) e lo sfidante dell’opposizione. Il mercato Candidato ci chiede di pronosticare chi guadagnerà la nomination dopo le Primarie. Kamala Harris, attuale vicepresidente democratica, è secondo i bookie la prossima candidata dem (quote attorno al 2.75).

Il mercato Swing States Democratico/Repubblicano

Alcuni siti scommesse elezioni USA propongono un mercato molto tecnico sui cosiddetti Swing States, gli stati che secondo i sondaggi sono in bilico nell’assegnazione dei voti a Repubblicani e Democratici, su cui spesso si giocano le votazioni. Dovremo pronosticare se lo stato X, per esempio nel 2020 la Pennsylvania, risulterà Blu (Democratico) o Rosso (Repubblicano).

Il mercato Testa a Testa nelle Primarie

Ultimo dei mercati per scommettere sulle elezioni americane è quello, molto da addetti ai lavori, sulle Primarie di partito, che portano alla nomination del candidato presidente. Il mercato Testa a Testa chiede di indovinare quale, tra due dei candidati in lizza, si comporterà meglio durante una delle tornate elettorali, che coinvolgono più Stati federali in uno stesso giorno.

I bonus scommesse sulle elezioni USA

Un altro fattore di primo piano nella valutazione dei bookmaker che quotano le scommesse elezioni USA è la presenza di bonus specifici per chi gioca questi mercati. Va detto che, rispetto ad altre special bet come le scommesse sugli Emmy Awards, promozioni dedicate di questo genere sono decisamente rare, con l’eccezione del bookmaker qui sotto.

Il logo di William Hill e una bandiera degli Stati Uniti
Rimborsi sulle giocate

Palinsesto special bet molto ricco Promo compatibili con scommesse elezioni USA

Bonus fino a 215€

Il bookie qua sopra, oltre ad avere un ricco palinsesto comprendente anche le puntate su Amici, proponeva rimborsi sulle giocate perdenti in occasione dello scontro Biden/Trump del 2020. Tutti i bookmaker, in ogni caso, rendono compatibili i loro bonus scommesse abituali (offerta di benvenuto compresa) con le giocate sulle presidenziali USA.

Alcune indicazioni per scommettere sulle elezioni USA

Scommettere sulle elezioni americane non può essere lasciato al caso: certo, non esistono garanzie di vincite sicure, ma per predire un evento che riguarda l’elezione di uno dei più potenti leader mondiali occorre conoscere bene l’argomento. Per questo, di seguito trovate alcune buone pratiche per piazzare scommesse sul vincitore elezioni USA cum grano salis.

  • Non fidatevi troppo dei sondaggi: nel 2016 Trump era in svantaggio e poi vinse
  • Cercate di informarvi su giornali, blog e siti di informazione completi
  • Studiate bene il meccanismo elettorale e la distinzione tra voti popolari e Grandi Elettori
  • Imparate il peso di ogni Stato e soprattutto le incognite legate ai territori in bilico
  • Nel 2024, potrebbe essere la volta del primo presidente donna: ragionateci su

Seguire le indicazioni del nostro elenco puntato vi permetterà di giocarvi le vostre chance con un po’ più di sicurezza. La vera arma segreta, come anche per le puntate su Masterchef, resta comunque studiare bene e sviluppare l’intuito: nel 2024, la possibilità di una donna presidente sono molto alte, per esempio.

Come funzionano le elezioni presidenziali statunitensi

Le elezioni presidenziali statunitensi determinano la carica di Presidente e Vicepresidente della nazione nordamericana e si svolgono ogni quattro anni. Si svolgono immancabilmente il martedì che segue il primo lunedì di novembre, anche se di fatto si aprono molte settimane prima, quando viene dato il via al voto per posta.

Gli sfidanti sono quattro, i due candidati a presidente e vicepresidente dei partiti Repubblicano e Democratico. Vengono determinati dalle Primarie, aperte o chiuse a seconda della partecipazione di tutti gli elettori registrati per un determinato partito. Il ballottaggio finale avviene in modo indiretto: ogni Stato federale esprime cioé un determinato numero di Grandi Elettori.

Essi comporranno il Collegio Elettorale che nominerà il Presidente. Una maggioranza di Grandi Elettori Repubblicani determinerà la vittoria del candidato di quel partito e viceversa. L’attuale presidente, il 59’ della storia, in carica fino al 2024, è il Democratico Joe Biden, che ha battuto Donald Trump sia nel voto popolare (51.3% vs 46.9%) che tra i Grandi Elettori (306-232).

I presidenti che hanno fatto la storia

L’elezione del presidente degli Stati Uniti d’America riguarda la leadership di una delle Nazioni più potenti del mondo ed è un fatto storico in sé. Impossibile sintetizzare in poche righe questi personaggi politici. Per un ambito informativo della guida ai siti scommesse elezioni americane, proviamo comunque a tracciare un miniprofilo di 5 di essi.

  • Un’immagine rielaborata di John Fitzgerald Kennedy
    JFK, il presidente dell’American Dream

    Giovane, bello e sorridente, esponente della borghesia progressista anni ’60, John Fitzgerald Kennedy, per tutti JFK, è stato a lungo l’incarnazione del Sogno Americano di benessere, pace e libertà. Assassinato in circostanze ancora non del tutto chiarite a Dallas nel 1963, è legato però a pagine oscure della storia USA come il Vietnam e la Crisi dei Missili con Cuba.

  • Un’immagine rielaborata di Ronald Reagan
    Ronald Reagan e l’edonismo anni ‘80

    Attore hollywoodiano di seconda fascia, governatore della California, esponente repubblicano, Ronald Reagan è stato per due mandati presidente degli Stati Uniti dal 1981 al 1989. Fautore della cosiddetta “Reaganomics”, una politica economica particolarmente liberista, è stato il simbolo del consumismo sfrenato occidentale degli anni ’80 e ha vissuto da protagonista svolte storiche epocali quali la distensione con l’ex URSS.

  • Un’immagine rielaborata di Bill Clinton
    Bill Clinton, l’illusione di un nuovo JFK

    Terzo presidente più giovane di sempre, in carica a 46 anni nel 1993, Bill Clinton, democratico, ha avuto su di sé le stimmate di Nuovo Kennedy per il carisma e l’aria smart. La sua presidenza sarà ricordata per l’intervento militare nella ex Jugoslavia e lo scandalo sessuale che lo vide protagonista con Monica Lewinsky, per cui fu sottoposto a impeachment.

  • Un’immagine rielaborata di Barack Obama
    Barack Obama, il primo presidente afroamericano

    Classe 1961, Barack Hussein Obama II è stato il 44′ presidente USA dal 2009 al 2017, il primo afroamericano a conseguire l’incarico. Democratico, incarnò la speranza di un nuovo periodo di pace e concordia, tanto da ricevere per questo un Premio Nobel. La sua ambiziosa riforma sanitaria fu molto ridimensionata, e numerosi furono gli impegni militari intrapresi dalla sua amministrazione.

  • Un’immagine rielaborata di Donald Trump
    Donald Trump, un eretico alla Casa Bianca

    Magnate della finanza arricchitosi nel mercato immobiliare newyorkese, attore e conduttore di talent show, Donald Trump ha retto la Casa Bianca dal 2016 al 2020. Si è distinto per una concezione personale del ruolo presidenziale, esercitato in maniera poco ortodossa. Contestatissimo per le posizioni spesso apertamente discriminatorie verso donne e minoranze e la benevolenza verso gruppi complottisti di estrema destra.

Curiosità e aneddoti sulle Presidenziali USA

In quest’ultima parte della nostra guida, anziché parlare di quote elezioni USA, vogliamo raccontare qualche curiosità e aneddoto legati alle elezioni statunitensi. Senza alcuna pretesa di completezza, naturalmente, ma solo per fornire qualche info in più a chi non è espertissimo di vicende politiche e di colore a stelle e strisce.

  • I simboli del Partito Democratico e di quello Repubblicano
    Asinelli ed elefantini, la politica va allo zoo

    A sfidarsi per la presidenza degli USA sono i due partiti nazionali, quello Democratico (progressista) e quello Repubblicano (conservatore). I simboli delle due fazioni sono due animali, un asinello e un elefantino. Il primo nasce da una vignetta satirica del 1837 che ritraeva come tale il candidato democratico Andrew Jackson. L’elefante fu invece scelto quale simbolo di intelligenza e dignità.

  • La bandiera della Georgia
    Swing states e Too close to call

    Gli Swing States sono quegli stati federali, come la Georgia, in cui nessuno dei candidati ha la netta maggioranza dell’elettorato dalla sua e che spesso risultano decisivi per le elezioni. Durante gli scrutini, il divario tra i candidati in questi territori è definito “too close to call”, troppo vicino per giudicare: l’assegnazione dei voti rimane quindi in bilico fino all’ultima scheda.

  • La bandiera dell’Ohio
    Gli stati Bellwether: dove vanno loro, va la Nazione

    Il contrario degli Swing States sono gli Stati Bellwether, dove il campione dei voti rispecchia l’andamento nazionale. Sono statisticamente molto attendibili, ma naturalmente col tempo l’elettorato può mutare. In passato, il classico stato Bellwether era il Maine, che in 22 elezioni su 29 aveva rispecchiato il risultato a livello nazionale. Oggi, invece, è l’Ohio, allineato ai risultati complessivi dal 1964.

Giocate la vostra scommessa presidenziale

Siamo quasi allo… spoglio dei voti, per quanto riguarda la nostra guida alle scommesse sulle elezioni USA. Ci siamo occupati di tutto quanto è fondamentale sapere per scommettere su questo importante appuntamento politico, a partire dai bookmaker più attrezzati con cui farlo per passare all’esame delle quote, dei mercati e delle promozioni specifiche.

Dopo un accenno al meccanismo delle votazioni e qualche consiglio su come scommettere sulle elezioni americane, abbiamo tracciato i profili di 5 dei più celebri presidenti a stelle e strisce e raccontato alcune peculiarità di questo appuntamento elettorale. A questo punto non vi resta che scegliere: asinello o elefantino, per le vostre puntate presidenziali?

FAQ

Concludiamo la nostra trattazione sulle scommesse sul Presidente USA dando spazio alle domande che abbiamo ricevuto al nostro indirizzo di posta elettronica info@sitiscommesse.com a proposito di questo argomento. Attendiamo anche le vostre, qualora abbiate dubbi o chiarimenti da soddisfare. Vi risponderemo a stretto giro di posta!

🔝 Quali sono i siti scommesse sulle elezioni americane migliori?

Ci sono grandi nomi della aristocrazia del betting tricolore, nella lista dei migliori siti scommesse elezioni USA. Tra essi, William Hill, Eurobet e SNAI, bookmaker capaci di unire quote competitive, ampia scelta di mercati e presenza di promozioni dedicate a una proposta complessiva di altissimo profilo.

✅ Si può scommettere sulle elezioni USA?

Scommettere sulle elezioni americane è un classico delle special bet proposte dai bookmaker operanti in Italia. Sono diversi, i mercati a disposizione degli appassionati, anche se quello di gran lunga più diffuso riguarda le quote vincitore elezioni USA. Sono presenti anche giocate sui vincitori delle Primarie o negli Swing States.

📊 Quali sono le quote sul vincitore delle elezioni americane?

Le quote sul vincente elezioni americane sono sempre particolarmente interessanti. In prossimità delle elezioni dello scorso novembre, per esempio, le quote su Biden e Trump erano rispettivamente 1.80 e 2.50. Sono già quotati i possibili candidati alle elezioni 2024, con payout davvero golosi, per chi ha un grande intuito.

🎁 Esistono bonus per le scommesse sulle elezioni USA?

La presenza di bonus e promozioni specificamente indirizzata alle scommesse elezioni americane è piuttosto rara. Alcuni bookmaker offrono rimborsi cashback sulle giocate perdenti, ma più in generale possono essere utilizzate anche su questi mercati le offerte abituali per le scommesse tradizionali, a partire dal welcome bonus.

Toggle Quicknavi Overlay
Toggle Navigation Overlay
Back to Top