I giusti consigli per le scommesse sul basket

Ogni sport ha le sue regole, le sue dinamiche, le sue particolarità. Questo significa anche che quando si sceglie di scommettere sulle gare di una specifica disciplina sportiva bisogna conoscerne ogni dettaglio per ridurre al minimo le brutte sorprese e massimizzare di conseguenza i profitti. In questa pagina troverete alcuni utili consigli sulle scommesse sul basket che vi aiuteranno ad avere un approccio migliore quando deciderete di fare una puntata o elaborare una vostra personale strategia sulle gare con la palla a spicchi.

I fattori da considerare per una strategia vincente

Le righe che seguono sono dedicate ai fattori da non trascurare quando ci si avvicina al betting sulla pallacanestro. Agli utenti più esperti alcuni dei seguenti punti sembreranno ovvi, ma avere sempre bene in testa tutti questi particolari è essenziale se si vogliono ottenere dei successi. Non si può infatti pensare di poter vedere lievitare il proprio budget senza avere massima cura dei particolari. È quindi sempre consigliabile eccedere in meticolosità piuttosto che essere frettolosi e superficiali.

La forma fisica

Un giocatore di basket in tenuta d'allenamento con la palla in manoLa condizione atletica e mentale delle squadre che scendono sul parquet sono due elementi di fondamentale importanza da tenere in considerazione prima di piazzare del denaro su una gara di pallacanestro. Questo avviso riguarda sia le gare dei campionati europei, ma anche e soprattutto quelle del basket d’oltreoceano. Uno dei consigli sulle scommesse sull’NBA più utili è quello di fare caso a quando le franchigie sono soggette a lunghe trasferte per affrontare degli avversari fuori casa. A volte poi, per questioni di calendario, capita che un team debba giocare addirittura due gare in due giorni (il cosiddetto back-to-back), magari in due stadi distanti tra loro. Questi sforzi vanno indubbiamente ad incidere sulle prestazioni. È quindi sempre necessario informarsi sui viaggi e sugli impegni dei club che si affrontano e magari capire se qualche giocatore ha subito infortuni che potrebbero compromettere le sue prestazioni. Anche in Europa, le squadre che sono impegnate in competizioni come Eurolega, Champions League o Eurocup e che quindi giocano in settimana, potrebbero risentirne nel weekend in campionato.

Le squadre date per favorite

A differenza di quanto accade in uno sport come il calcio in cui le formazioni di bassa classifica, chiudendosi in difesa e ripartendo in contropiede, possono dare problemi alle squadre di vertice, nel basket è difficile che ciò accada. Solitamente nel corso di una partita di pallacanestro la differenza tecnica tra le due contendenti viene sempre fuori e la favorita la spunta. Ciò presuppone però che bisogna valutare anche le quote offerte sui match, perché anche se il team più forte avrà la meglio non è mai conveniente rischiare troppo per vincere poco. Meglio scegliere una giocata con handicap per aumentare il guadagno potenziale ad esempio, combinare due scommesse o semplicemente rinunciare ad un incontro e passare al successivo se non ne vale la pena.

La presenza di giocatori chiave

Strettamente connesso ai due punti precedenti, un altro fattore che incide di molto sugli esiti delle gare di pallacanestro è la presenza o meno della stella di una squadra. Sul parquet scendono cinque giocatori titolari e non undici come nel calcio. Questo significa che ogni singolo atleta è coinvolto maggiormente nel gioco. I key players poi sono quelli che si prendono le responsabilità più grandi nei momenti decisivi delle partite, che trascinano il team quando è in difficoltà e che in definitiva hanno un peso specifico diverso rispetto agli altri nel determinare l’esito degli incontri. Per sapere come scommettere sul basket in modo ragionevole non si può evitare di informarsi se la star di una squadra farà parte di un match o meno.

Le statistiche 2015/16 dei migliori giocatori NBA in circolazione in regular season
Giocatore Team 2015/16 Data di nascita Punti a partita Assist a partita Rimbalzi a partita % tiri da 3
Stephen Curry 14.03.1988 30.1 6.7 5.4 .454
James Harden 26.08.1989 28.7 11.6 7.6 .353
Kevin Durant 29.09.1988 28.2 5.0 8.2 .386
LeBron James 30.12.1984 25.3 6.8 7.4 .309
Russel Westbrook 12.11.1988 23.5 11.3 10.9 .296
Paul George 02.05.1990 23.1 4.1 7.0 .371
Kawhi Leonard 29.06.1991 21.2 2.6 6.8 .443
Chris Paul 06.05.1985 19.5 10.0 4.2 .371
Andre Drummond 10.08.1993 16.2 0.8 14.8 .333
DeAndre Jordan 21.07.1988 12.7 1.2 13.8 .000

La motivazione

Questo punto vale per le gare di pallacanestro, ma è chiaramente spendibile anche per altri sport. Qual è la posta in gioco per i due team? Questa è una domanda da porsi sempre prima di scommettere. Una formazione già qualificata ai playoff che si scontra con una che deve assolutamente vincere per poter giocare la post season ha sicuramente una spinta psicologica diversa, ad esempio. Anche la condizione mentale di un singolo atleta può cambiare le carte in tavola. Mettiamo che un giocatore sia alla ricerca di un record personale o che sia sotto osservazione da club più rinomati di quello in cui milita. Egli cercherà di dare sicuramente il massimo per riuscire nel suo intento e di questo potrebbero giovarne anche i compagni.

Come giocare sul basket live

Al pari di quanto abbiamo scritto sia nel paragrafo dedicato alle scommesse live sul calcio e alle scommesse live sul tennis, anche per quanto concerne quelle sul basket non possiamo che confermare il fatto che l’istinto sia l’ingrediente principale della ricetta per il successo. Iscrivendosi a uno dei migliori siti per puntare in tempo reale è possibile trovare una grande quantità di match sui quali poter giocare a partite in corso. Molti offrono anche le dirette streaming e questo aiuta molto a capire la piega che possono prendere gli incontri. I fattori a cui fare caso sono bene o male quelli che abbiamo elencato poco sopra: forma fisica, squadra favorita, giocatori chiave e motivazione. La differenza è che quando le gare sono iniziate si può capire meglio se le valutazioni fatte prima del salto a due iniziale rispecchiano la realtà o se alcuni avvenimenti le hanno stravolte. Pensiamo ad esempio all’infortunio della stella di un team o al fatto che la formazione data per sicura vincente è pesantemente in affanno. In tali occasioni possono aprirsi delle buone opportunità. Se la nazionale USA dovesse ad esempio andare sotto di molti punti, le quote si alzerebbero col passare dei minuti e piazzare del denaro sulla sua rimonta sarebbe certamente una buona idea. Poi ci sono casi in cui solo il sesto senso può aiutare, ma questo è il bello dello sport betting. Pensiamo al clamoroso recupero dell’Olympiacos ai danni del CSKA Mosca nella finale di Eurolega 2012. I russi, dopo essere stati sopra di 13 punti nell’ultimo quarto hanno sbagliato due tiri liberi a dieci secondi dalla fine sul 61-60 a loro favore e nel ribaltamento di fronte un canestro di Printezis ha regalato una clamorosa vittoria ai greci.

Le scommesse sul basket in tempo reale
  • Il migliore per numero di eventi
  • Numerose gare in streaming
  • Tanti mercati in tempo reale
ThawteEssaLicenza: ADMGioco legale e responsabile

Gestire al meglio il budget

A chiunque voglia scommettere sul basket o su qualsiasi altra disciplina vedendo il proprio investimento lievitare anziché dissolversi lentamente, consigliamo di elaborare una tecnica di gestione del budget idonea. Sul nostro sito abbiamo pubblicato, nella sezione dedicata al betting sul calcio, alcune teorie matematiche da applicare alle scommesse e che risultano valide anche quando si tratta di palla a spicchi. Vi invitiamo a darci una lettura e a capire in che modo è possibile adattare tali strategie allo stile di gioco personale.

Uno dei migliori consigli sulla scommesse NBA: la Zig Zag theory

La Zig Zag theory è una strategia per le scommesse sul basket USA ideata decenni fa da Tony Salinas, un rinomato scommettitore americano. Essa si applica ai playoff NBA, dopo che gli studi statistici sulle gare della post season del basket USA effettuati dal famoso giocatore hanno evidenziato degli elementi interessanti. La teoria “Zig Zag” si basa sul presupposto che chi esce sconfitto da una gara ha, per questioni di motivazione e altre componenti, maggiori possibilità di vincere quella seguente. Per dare dei numeri, è stato dimostrato che quando un team gioca la prima gara da ospite e vince, nella seconda partita i padroni di casa la spuntano nel 75% dei casi, pareggiando la serie. Se la franchigia che scende in campo davanti ai propri tifosi ottiene invece due vittorie di fila nei primi due incontri, perderà gara-3 il 60% delle volte. Ricordiamo che nei playoff NBA le serie sono al meglio dei sette match e che comincia a giocare in casa la squadra che ha terminato la regular season con un punteggio migliore. La sequenza è: casa-casa-fuori-fuori-casa-fuori-casa (2-2-1-1-1).

Come scommettere sul basket in maniera intelligente

Dopo aver elencato tutti gli elementi necessari per poter creare la propria strategia per le scommesse sul basket, qui sotto abbiamo posto l’accento sulle differenze tra la pallacanestro made in USA e quella europea. Per giocare in modo responsabile, non bisogna mai scordare i punti che seguono.

Ogni campionato ha le sue particolarità

La scritta NBA e il logo dell'EurolegaQuando si scommette sul basket bisogna fare molta attenzione al campionato su cui si gioca. Ogni torneo ha infatti le sue caratteristiche. Le differenze tra gare dell’NBA e quelle disputate in Europa sono ad esempio rilevanti. Basti pensare alla durata delle gare, alla distanza della linea da tre punti o ai lunghi viaggi che devono sostenere i team americani per affrontarsi.

Di solito il migliore ha sempre la meglio

Il logo del Team USA e la bandiera americana sullo sfondoLe sorprese nello sport sono sempre dietro l’angolo e avere la certezza che un risultato si verifichi è difficile. Nella pallacanestro però la formazione più quotata solitamente vince. È un evento più unico che raro ad esempio che la nazionale americana di basket perda un incontro e quando accade, si pensi all’impresa dell’Italia contro gli USA prima di Atene 2004, si entra nella storia.

Sport di squadra si, ma i singoli contano molto

La scritta 23 James e quella 30 Curry con due ombre di giocatori di basketLa pallacanestro è uno sport di squadra e l’alchimia tra i vari giocatori è un fattore determinante per arrivare a grandi traguardi. La presenza o meno di un campione nel quintetto è però altrettanto decisiva, molto più che in qualsiasi altro sport. Pensate ad esempio ai Cleveland Cavaliers. Sarebbero riusciti a conquistare il titolo nel 2016 senza LeBron James? La risposta è ovviamente no.

Un rapido riepilogo

Arrivati alla fine di questa pagina dedicata ai consigli sulle scommesse sul basket, ci rimane soltanto da ricordare ancora una volta a tutti coloro che si stanno avvicinando a questo avvincente mondo che il betting è una cosa seria. Se pensate che sia sufficiente avere una vaga idea sui team e sui campionati di pallacanestro su cui intendete investire il vostro denaro andrete incontro a probabili delusioni. La strada verso il successo è fatta di continui aggiornamenti sui giocatori, sulle squadre in campo, sulle loro motivazioni, sulle statistiche e su tutto quanto possa incidere su un risultato. Insomma, se volete fare canestro, allenatevi bene.

FAQ

Se avete delle domande riguardanti il tema delle scommesse sul basket inviatecele pure all’indirizzo mail info@sitiscommesse.com e vi risponderemo al più presto.

Su quale campionato di pallacanestro consigliate di scommettere?

Il torneo migliore su cui investire i propri soldi è quello che si conosce meglio. Come spiegato, essere informati sui giocatori e sulle squadre è ciò che conta, indipendentemente che si tratti di NBA o di un campionato minore europeo.