Sì o no: la guida scommesse referendum con migliori siti e quote

Per l’elettorato, è il modo più diretto di esprimere la sua volontà su una questione politica; per gli scommettitori, la possibilità di piazzare un pronostico vincente. Benvenuti nella guida alle scommesse referendum: leggete questa pagina per scoprire i migliori bookmaker con cui scommettere, i mercati disponibili, le quote e gli eventuali bonus disponibili.

Argomenti della pagina: vai all’argomento preferito con un solo click!
Referendum
I migliori bookmaker per i referendum

Scopri le loro caratteristiche

Quote

Scopri i bookie che pagano meglio

Mercati

Tutte le giocate concesse

Bonus

Le offerte su cui contare

Consigli

per scommesse referendum

Regolamento

Come funziona il voto

FAQ

Domande frequenti

Sono anche altri, però, i temi che tratteremo in questa guida ai siti scommesse referendum: i consigli per puntare in maniera preparata, per esempio, oltre al meccanismo di voto e al racconto di alcuni dei protagonisti delle battaglie referendarie e delle curiosità ad esse legate. Siete pronti a mettere il vostro Sì o No sulla schedina vincente?

I 5 migliori siti scommesse referendum

Quando si tratta di scegliere l’operatore per scommettere sui referendum, è importante fare alcune considerazioni su cosa stiamo cercando: tanti mercati? Quote imbattibili? Un’ottima app? Ogni scommettitore ha le sue priorità: scegliere tra i migliori bookmaker AAMS (ADM) il meglio non è stato facile: qui sotto trovate i 5 migliori siti scommesse referendum

I 5 migliori bookmaker per le scommesse sui referendum
  • Grande carnet special bet
  • Perfetto anche da mobile
  • Payout di tutto rispetto
100% fino a 305€ Visita il sito
  • Tante promozioni compatibili
  • Welcome bonus di livello top
  • Quote su molti referendum
1° scommessa fino a 350€ Visita il sito
  • Bookie di grande esperienza
  • Grande offerta promozionale
  • Quote referendum top
100% fino a 215€ Visita il sito
  • Molte special bet in lavagna
  • Tante offerte compatibili
  • Buon livello delle quote
Rimborso fino a 10€ Visita il sito
  • Payout di livello competitivo
  • Grande cura per le special bet
  • Promozioni compatibili
Cashback fino a 105€ Visita il sito

Le nostre valutazioni sono fatte in maniera imparziale ed indipendente, le classifiche vengono periodicamente aggiornate. Vi segnaliamo i due link nella tabella, verso la recensione dei bookie e la loro piattaforma di gioco. Per venire incontro alle esigenze del maggior numero di utenti, di seguito trovate invece i migliori siti scommesse referendum per punti di forza.

I top siti scommesse referendum per categoria
  • SNAI – Scommesse referendum top anche da app mobile
  • Sisal – Tra i bookmaker con quote referendum top
  • William Hill – Tante promozioni compatibili con le scommesse referendum
  • bwin – Molte special bet oltre alle scommesse referendum
  • BetFlag – Nuovo bookmaker per scommesse referendum di qualità

I criteri di scelta sono molteplici, nella valutazione dei siti scommesse referendum: alcuni scommettitori scelgono i nuovi bookmaker AAMS, altri quelli con cui scommettere da mobile. Alcuni valutano quote e palinsesto, altri ancora i bonus.

Le quote sui referendum: quanto è possibile vincere

Uno dei fattori decisivi, nella scelta di un allibratore online, è costituito dalla generosità delle quote, per vincite potenziali più o meno cospicue. Per valutare i numeri delle giocate sull’appuntamento politico protagonista di questa guida, abbiamo analizzato le quote referendum su alcune recenti consultazioni, visto che all’orizzonte non ci sono future votazioni di questo tipo.

Le quote sul vincitore dei referendum
Quesito referendario Quota Bookmaker consigliato Link sicuro
Brexit Sì 4.00* Visita il sito
Brexit No 2.10* Visita il sito
Indipendenza Scozia Sì 1.90* Visita il sito
Indipendenza Scozia No 3.70* Visita il sito
Riforma costituzionale Renzi Sì 4.50* Visita il sito
Riforma costituzionale Renzi No 2.00* Visita il sito
Acqua bene comune Sì 1.50* Visita il sito
Acqua bene comune No 6.00* Visita il sito
Taglio Parlamentari Sì 1.80* Visita il sito
Taglio Parlamentari No 7.50* Visita il sito
*Le quote sono soggette a variazione. Vi invitiamo a controllare eventuali cambiamenti sul sito scommesse consigliato.

Per loro stessa definizione, i quesiti referendari sono molto polarizzanti: non stupisce vedere oscillazioni di quote molto nette tra i Sì e i No. Come capita per altre special bet, come le puntate sulle elezioni europee, può capitare che i bookie sbaglino, come nel caso della Brexit, in cui i No erano favoriti e meno quotati.

Scommettere sui referendum: le diverse tipologie di giocata

Se avete già provato a piazzare scommesse speciali, saprete benissimo che sono le scommesse vincitore referendum (nel nostro caso) a polarizzare l’attenzione degli utenti. Esistono però anche alcune altre tipologie di giocata, meno diffuse ma non meno divertenti, che esamineremo nel dettaglio nei prossimi paragrafi, così da farvi capire bene le possibilità a disposizione.

Scommesse sul vincitore del referendum

La tipologia di giocata più intuitiva e in assoluto più giocata dagli appassionati è il pronostico relativo alla domanda: chi vince il referendum? La scelta è binaria, del tipo Sì/No, Monarchia/Repubblica e così via, quindi abbiamo il 50% di possibilità di successo. Chi nel 2016 punto sul Sì degli inglesi alla Brexit portò a casa una vincita notevole.

Il mercato Scarto Maggiore dell’X%

Alcuni tra i siti scommesse referendum propongono un mercato interessante tanto quanto difficile: ci si chiede di pronosticare se lo scarto tra le due posizioni sarà o meno superiore a una percentuale, solitamente il 5%. Restando alla Brexit, il Sì vinse di misura (51.9% vs 48.1%): chi puntò sullo scarto minore del 5% vinse la giocata.

Il mercato Quorum Sì/No

Un’altra tipologia di giocata classica delle scommesse referendum è quella sul raggiungimento o meno del quorum, ovvero della percentuale di affluenza ai seggi superiore al 50% +1 degli aventi diritto al voto, necessaria per la validità di alcuni (non tutti) quesiti referendari. È molto simile concettualmente a quello Marcatore Sì/No delle scommesse sul calcio.

I bonus scommesse per le giocate sui referendum

Date a uno scommettitore la possibilità di incrementare la propria vincita grazie a un bonus scommesse e lo renderete felice e fedele a quell’operatore. Ma ne esistono, se si vuole scommettere sui referendum? La risposta, purtroppo, è negativa. Abbiamo scandagliato tutti i bookie online italiani, senza riuscire a trovarne uno.

Un’urna elettorale e il logo di William Hill
Qualità ed esperienza top

Ampio palinsesto di scommesse speciali Promo ok per scommesse referendum

Bonus fino a 215€

Come capita praticamente per ogni genere di scommessa, comunque, abbiamo un ottimo salvagente. Tutte le promozioni abituali proposte dagli operatori, dall’offerta di benvenuto a eventuali no deposit bonus, sono compatibili e utilizzabili anche per scommettere sui referendum: una bella comodità che ci permette di sperimentare in serenità questo genere di giocata.

Consigli utili per scommettere sui referendum

Scommettere sui referendum sembra facile: in fondo, bisogna scegliere tra due eventualità. In realtà, le cose sono meno semplici del previsto, e occorre una buona preparazione. Ben sapendo che non esistono, nel gioco d’azzardo, ricette magiche che garantiscano vincite sicure, abbiamo elencato qui sotto alcune indicazioni utili per piazzare schedine su questo appuntamento elettorale.

  • Date un’occhiata ai sondaggi, per farvi un’idea delle intenzioni di voto dell’elettorato
  • Studiate il comportamento nei referendum passati: il quorum si raggiunge facilmente?
  • Su questioni molto divisive come la Brexit, valutate con attenzione il mercato Scarto
  • Informatevi bene sulle motivazioni del referendum e sul coinvolgimento dell’opinione pubblica
  • Una alta affluenza storicamente aiuta l’opinione favorita dai sondaggi: tenetene conto

Come sempre, la migliore delle tattiche è studiare la materia e analizzare i comportamenti passati dell’elettorato del Paese dove si vota. Sapere se storicamente il quorum si raggiunge facilmente o se l’affluenza è mediamente elevata può aiutarvi a puntare al meglio. Verificate se le puntate su referendum di ambito italiano siano autorizzate, perché non sempre lo sono.

Come funzionano i referendum

Il referendum è una chiamata alle urne della popolazione di uno stato, per chiederle di decidere su determinate proposte, solitamente (ma non obbligatoriamente) tra due opzioni (Sì/No, Rimanere/Uscire, Consenso/Dissenso). Ce ne sono di tipo diverso: propositivi (per una nuova legge), consultivi, confermativi, abrogativi o deliberativi, non tutti contemporaneamente presenti in tutti i Paesi.

In Italia, per esempio, i referendum ammessi sono tre: costituzionale (per modifiche alla Carta), territoriale (per la fusione di regioni o paesi, ad esempio) e abrogativo, quello più volte esercitato. La legge stabilisce che un referendum abrogativo debba essere emanazione di una proposta di legge che raccolga almeno 500.000 firme certificate.

Dopo che Cassazione e Corte Costituzionale hanno stabilito l’ammissibilità del quesito referendario, vengono indette le consultazioni. Per essere valide, devono vedere l’affluenza del 50% + 1 degli aventi diritto al voto. Quando questo si verifichi, se vinceranno i Sì, le norme vigenti verranno abrogate; in caso contrario (o al mancato raggiungimento del quorum), rimarranno in vigore.

I protagonisti di celebri campagne referendarie

Il referendum è un istituto giuridico che la politica ama e odia contemporaneamente. Molti esponenti politici hanno legato le loro fortune o sfortune a queste consultazioni. Per darvi qualche elemento in più per le vostre scommesse referendum, nei prossimi box azzurri ne abbiamo indicati cinque, che hanno combattuto per molte battaglie negli anni passati.

  • Il simbolo del Partito Radicale
    Marco Pannella e l’impeto referendario dei Radicali

    Storico leader dei Radicali protagonista di innumerevoli battaglie politiche, Marco Pannella è stato un vero “animale di razza” della politica, stimatissimo anche da chi non ne condivideva le idee. Ha avuto un ruolo centrale nei referendum per la difesa del diritto al divorzio e all’aborto e sulla presenza di centrali nucleari in Italia, ma anche su procreazione assistita e eutanasia.

  • Il simbolo dello UKIP
    Nigel Farage, an Englishman for the Brexit

    Londinese classe 1964, personaggio che è quasi lo stereotipo dell’inglese eccentrico, Nigel Farage è, con l’attuale premier britannico Boris Johnson, il grande artefice della vittoria del “Leave” al referendum sull’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea (2016), che ha causato un terremoto politico i cui effetti non hanno ancora cessato di manifestarsi, grazie alla propaganda fatta dal suo partito, lo UKIP.

  • Il simbolo dell’SNP
    Nicola Sturgeon, la paladina della Scozia indipendente

    L’insofferenza con cui in Scozia si sopporta di far parte del Regno Unito è ben nota: il movimento politico che chiede “da sinistra” l’indipendenza del Paese è molto forte. Guidato dall’attuale premier Nicola Sturgeon, nel 2014 lo Scottish National Party indisse un referendum in cui gli indipendentisti ottennero il 44%. In seguito a Brexit gli scozzesi vorrebbero indirne uno nuovo.

  • Il simbolo di Italia Viva
    Matteo Renzi: un referendum-harakiri?

    Quando, il 4 dicembre 2016, Matteo Renzi sottopose agli italiani il referendum che chiedeva di approvare la proposta di riforma costituzionale da lui ideata insieme al ministro Maria Elena Boschi, era un Presidente del Consiglio giovane e sulla cresta dell’onda. La pesante sconfitta (più del 65% di affluenza, con il No quasi al 60%) ne segnò la progressiva marginalizzazione politica.

  • Il simbolo di Convergenza e Unione
    Carles Puigdemont e la Catalogna indipendente

    Come la Scozia, anche la Catalogna è animata da spinte indipendentiste dal resto della Spagna. Nel 2017, l’allora presidente della regione, Carles Puigdemont, indisse un referendum consultivo proprio per proporre l’indipendenza. Considerato non valido dal governo nazionale, l’esito pro-indipendenza portò a giorni di guerra civile a Barcellona e all’esilio dello stesso Puigdemont a Bruxelles e il successivo arresto, poi revocato.

Curiosità e aneddoti legati ai referendum

Siamo quasi al termine della nostra guida alle scommesse referendum. C’è ancora spazio, però, per una parte non specificamente legata al betting ma che può comunque farvi piacere conoscere, legata ad alcune curiosità e aneddoti che con questa importante consultazione elettorale hanno a che fare. Li trovate nei prossimi box azzurri.

  • Il logo degli Offlaga Disco Pax
    Dire no per significare sì e viceversa

    Un piccolo paradosso dei referendum abrogativi è legato al fatto che per mantenere una norma si debba votare no e per eliminarla votare sì. Se ne parla anche in una vecchia canzone della indie band emiliana Offlaga Disco Pax: “Il referendum sul divorzio e non capivamo perché/Se vinceva il no il divorzio c’era e se vinceva il sì non c’era”.

  • La bandiera della Svizzera
    La Svizzera, un Paese che adora il referendum

    Se c’è un Paese dove il referendum è uno strumento amato, questo è la Svizzera. La confederazione elvetica prevede l’uso di questo strumento di democrazia diretta per moltissime questioni sia di livello federale e costituzionale che territoriale. Mediamente, ogni anno gli svizzeri votano per 10 quesiti: dal 1875, si è votato 537 volte (con 257 leggi passate e 280 bocciate).

  • La bandiera dell’Unione Europea
    Nell’Unione Europea il referendum non c’è

    Forse non tutti sanno che, nonostante la pletora di organismi legislativi, l’Unione Europea non prevede l’istituto del referendum abrogativo e l’ammissibilità di quesiti propositivi di nuove norme. Ai singoli Stati membri è lasciata la possibilità di indire referendum locali sulla ratifica dei trattati europei. Trovare una forma di referendum continentale però aiuterebbe forse a incentivare nella popolazione il sentimento europeo.

Raggiungiamo il quorum delle scommesse vincenti!

Scommettere sui referendum non è semplice come potremmo pensare. Per questo, la nostra guida ha cercato di fare luce su più aspetti possibili, a partire dalla scelta dei migliori bookmaker con cui scommettere, per poi passare all’analisi delle quote e dei payout nonché alla descrizione delle tipologie di giocata più diffuse.

Nella seconda parte, abbiamo concentrato l’attenzione sugli accorgimenti da prendere prima di piazzare scommesse referendum, per poi valutare la presenza di bonus e promozioni e dedicarci a una parte più informativa, dedicata a meccanismo di voto, protagonisti delle campagne referendarie e curiosità. A questo punto, avete tutti gli strumenti per puntare: bisogna puntare al quorum delle vincite!

FAQ

Ci sono aspetti della nostra guida alle scommesse sui referendum che ritenete siano poco chiari o non siano stati approfonditi abbastanza? Comunicatecelo scrivendo al nostro indirizzo mail info@sitiscommesse.com: vi risponderemo al più presto. Qui sotto trovate appunto quattro delle tante domande ricevute sull’argomento protagonista di questa pagina.

🔝 Quali sono i siti scommesse sui referendum migliori?

Ogni scommettitore ha le sue esigenze e preferenze, perciò rispondere in maniera univoca non è semplice. La nostra esperienza ci insegna che disporre di quote competitive, tanti mercati scommesse e una buona proposta a livello di promozioni e palinsesto è decisivo. Come capita nella lista dei migliori siti scommesse referendum.

✅ Si può scommettere sui referendum?

Le scommesse sui referendum sono legali e molto presenti nel palinsesto delle special bet dei principali bookmaker AAMS. Le tipologie di giocata disponibili sono principalmente tre. Attenzione: non sempre è autorizzato scommettere su referendum su questioni italiane: verificate sempre sulla piattaforma del vostro bookie preferito.

📊 Quali sono le quote sul vincitore dei referendum?

Abbiamo analizzato le quote vincente referendum relative ad alcune delle più recenti consultazioni. I temi dei quesiti sono diversissimi tra loro, e non è quindi possibile trovare un pattern comune: di sicuro, però, come mediamente per tutte le special bet, le quote sono decisamente competitive rispetto alle giocate classiche.

🎁 Esistono bonus per le scommesse sui referendum?

La presenza di bonus e promozioni specificamente pensati per scommettere sui referendum è decisamente rara. Ciò nonostante, è sempre possibile utilizzare le offerte abituali dei vari operatori, da quella di benvenuto a quelle sulle multiple o sulle giocate perdenti, anche per le puntate sui quesiti referendari.

Toggle Quicknavi Overlay
Toggle Navigation Overlay
Back to Top