Pronostici di Serie A 2019/2020: venticinquesima giornata

Continue sorprese nel campionato di Serie A 2019/20, con la Lazio che strappa il secondo posto all’Inter battendola nello scontro diretto. Nel venticinquesimo turno, gara facile per la Juventus in casa della Spal. I biancocelesti saranno impegnati contro il Genoa, mentre l’Inter riceve la Sampdoria. Atalanta in casa contro il Sassuolo.

Il big match della giornata: Fiorentina – Milan

In una giornata in cui non sono moltissimi, i match di rilievo, scegliamo come partita-clou una classica del nostro campionato che giungerà sabato sera alla replica numero 160. Fiorentina – Milan mette di fronte la squadra di Iachini, reduce da una rotonda vittoria esterna contro la Sampdoria (1-5) nel turno precedente, e il Milan di Pioli e Ibrahimović, che con il successo di misura di lunedì sera contro il Torino ha ritrovato il feeling con la vittoria e riagganciato il treno per un posto nella prossima Europa League. I precedenti tra i due team raccontano di 44 successi viola e 72 rossoneri, a fronte di 43 pareggi. Nelle ultime cinque al Franchi, invece, grande equilibrio, con due vittorie toscane e una del Diavolo. Molti gli spunti di questa partita: la Viola deve dare continuità ai suoi risultati per scrollarsi definitivamente dalle zone basse della graduatoria, mentre i rossoneri devono continuare a fare risultati per centrare almeno la qualificazione europea. Sfida nella sfida, quella dell’ex “ragazzo della cantera” milanista Cutrone contro la sua ex squadra, mentre salterà il duello stellare tra Ibra e l’infortunato Ribery.

Fiorentina – Milan
Il logo della Fiorentina Ultimi incontri VVVVV
Il logo del Milan Ultimi incontri SSVVV
  • Stadio: Artemio Franchi
  • Sabato 22 febbraio 2020 ore 20:45
  • Arbitro: Calvarese
  • Le quote sull’1X2 1: 2.71 X: 3.20 2: 2.71

Molto importante, la goleada rifilata dalla Fiorentina alla Sampdoria sette giorni fa: non solo per il risultato ma anche per la buonissima prova offerta da Chiesa e Vlahovic, con il talento italiano finalmente capace di giocare come sa e a mente libera. Iachini si augura che i suoi siano definitivamente usciti dal cono d’ombra in cui erano entrati nelle scorse settimane, ma la sfida contro un Milan completamente diverso da quello del girone d’andata sarà tutt’altro che semplice. Per l’occasione, i toscani dovranno fare a meno dello squalificato Badelj, oltre che di Ribery e Kouame. Non un grosso problema per il mister, che ha ormai definito da qualche giornata le contromisure: Caceres, Pezzella e Milenkovic davanti all’ottimo Dragowski, con un centrocampo a cinque formato da Lirola, l’importante nuovo acquisto Duncan, Pulgar (al rientro), Castrovilli e Dalbert e la coppia Chiesa-Vlahovic (favorito sullo scalpitante Cutrone, che vorrebbe giocare contro la sua ex squadra, in virtù della super partita contro la Samp) davanti. Solo panca per Benassi e Agudelo.

In palio punti-chiave per l’Europa: punta su Fiorentina – Milan con il welcome bonus di Planetwin365!

Un Milan volenteroso, tenace, magari non sempre bello da vedere né particolarmente prolifico in zona-gol, ma comunque tignoso e con una chiara identità: questa è la squadra rossonera nel girone di ritorno, finalmente aderente al credo tattico del mister Pioli e corroborata soprattutto a livello mentale dalla presenza di Zlatan Ibrahimović. I rossoneri, dopo la vittoria di misura contro il Torino, in una partita “sporca” e di carattere, sono adesso a quota 35 punti con Parma e Verona, in piena corsa per l’Europa League: necessario dunque dare continuità ai risultati e provare a fare punti anche su un campo ostico come quello di Firenze. Problemi di infermeria per il Diavolo, che dovrà rinunciare a Krunic, Calhanoglu e Kjaer (oltre che a Duarte e Biglia). Pioli sembra orientato verso un 4-2-3-1 in cui in difesa verrà confermata la fiducia al giovanissimo Gabbia, all’esordio da titolare con Calabria, Romagnoli e Hernandez come compagni di reparto. A centrocampo vedremo Kessie e Bennacer in mediana, con Bonaventura (più di Paquetà se Calhanoglu non dovesse farcela a recuperare), Castillejo e Rebic trequartisti alle spalle di Ibra. All’andata vinse la Fiorentina con un netto 3-1 al Meazza.

Pronostico: Gol 2′ tempo (3.29). Fiducia medio-alta. Ci aspettiamo una sfida a viso aperto, perché entrambe le squadre devono fare punti. Nella seconda frazione le difese più larghe potrebbero concedere spazi su cui Chiesa e Rebic saprebbero avventarsi.

Le altre partite della giornata

Una giornata priva di incontri di grande risonanza, la numero venticinque della Serie A 2019/20: l’esperienza ci insegna però che è in turni apparentemente interlocutori come questi che possono saltare fuori risultati a sorpresa, soprattutto considerando anche gli impegni nelle coppe europee di alcune squadre. Si inizierà venerdì sera con la sfida tra un Brescia non privo di sfortuna e il Napoli. Sabato pomeriggio si continua con Bologna – Udinese, match delicato per entrambe le squadre, mentre all’ora dell’aperitivo scende in campo la capolista Juventus, che vuole punti facili a Ferrara contro la Spal. Domenica a pranzo il buon Genoa di questo periodo proverà a fermare la straripante Lazio, mentre di pomeriggio ci sarà un Verona – Cagliari che mette punti pesanti in chiave europea in palio, oltre a una sfida sulla carta divertente come Atalanta – Sassuolo e a un Torino – Parma delicatissimo per i granata. Alle 18.00, la Roma cerca riscatto dalle ultime prestazioni altalenanti contro il Lecce, mentre dopo cena l’Inter dovrà tornare alla vittoria, in casa contro la Sampdoria.

Brescia – Napoli
Il logo del Brescia Ultimi incontri VSSPP
Il logo del Napoli Ultimi incontri VVVVV
  • Stadio: Mario Rigamonti
  • Venerdì 21 febbraio 2020 ore 20:45
  • Arbitro: Orsato
  • Le quote sull’1X2 1: 6.22 X: 4.30 2: 1.52

Continua il periodo complicato del Brescia, che si trova a cercare punti-salvezza con un calendario davvero in salita, visto che alle Rondinelle tocca il Napoli subito dopo aver affrontato la Juventus. I lombardi non hanno nemmeno demeritato, contro la capolista, cui sono servite le prodezze individuali di Dybala e Cuadrado per domarla. Il Napoli è invece andato a strappare una caparbia vittoria esterna a Cagliari, rilanciandosi in classifica nella lotta per l’Europa League. Obbligatorio, per la banda-Gattuso, trovare i tre punti per non perdere terreno in una bagarre che sarà appassionante fino all’ultima giornata. Oltretutto, per i padroni di casa (che hanno il peggior rendimento interno del torneo e i terzi peggiori attacco e difesa) ci saranno grandi problemi di organico: allo squalificato Ayé si aggiungeranno infatti Torregrossa, Cistana, Gastaldello e Romulo. Scelte quasi obbligate dunque per Lopez, che ritroverà Joronen in porta e schiererà una difesa a quattro con Sabelli e Martella sulle fasce, Chancellor e l’adattato Mateju in mezzo. A centrocampo, Bisoli e Dessena con il recuperato Tonali; Bjarnason e Zmrhal agiranno da trequartisti dietro Balotelli. Nel Napoli, Gattuso cercherà fino all’ultimo di recuperare Milik e poterlo così affiancare a Callejon (o Politano) e Insigne: in caso contrario è pronto il match-winner di Cagliari Mertens. Ringhio ha già detto che non ci sarà turnover, in vista della sfida con il Barcellona di settimana prossima. A centrocampo il diffidato Zielinski con Demme e Fabian Ruiz. Dietro, ancora Maksimovic per Koulibaly di fianco a Manolas, con Di Lorenzo e Rui esterni. All’andata vinsero di misura gli azzurri (2-1).

Pronostico: Gol (1.65). Fiducia medio-alta. Nonostante la stagione travagliata del Brescia, secondo noi non sarà una passeggiata, per i Gattuso-boys. In una difesa non proprio a tenuta stagna come quella partenopea, la zampata di Balotelli potrebbe arrivare.

Bologna – Udinese
Il logo del Bologna Ultimi incontri SPSSV
Il logo dell'Udinese Ultimi incontri PVVVP
  • Stadio: Renato Dall’Ara
  • Sabato 22 febbraio 2020 ore 15.00
  • Arbitro: Pasqua 
  • Le quote sull’1X2 1: 2.08 X: 3.40 2: 3.64

Dopo tre vittorie consecutive, sabato scorso il Bologna è incappato in un pesante scivolone interno contro il Genoa: al di là del risultato (0-3), il gioco è apparso fumoso e involuto, e gli emiliani hanno anche palesato un certo nervosismo mentale. Tutti segnali cui reagire in maniera positiva, sfruttando un nuovo turno interno, questa volta contro l’Udinese, squadra che fuori casa gira poco (secondo peggiore score della lega) e che ha in assoluto il secondo peggiore attacco del campionato (solo 20 i gol segnati). I felsinei dovranno però gestire le molte assenze: Mihajlovic farà a meno degli infortunati Dijks, Krejci, Medel, Sansone, Santander e Soriano, cui si aggiungono gli squalificati Schouten e Denswil. Conferme in difesa per Tomiyasu, Danilo, Bani e Mbaye; a centrocampo sarà Dominguez ad affiancare Poli. Dietro a Palacio, i trequartisti saranno Orsolini, Skov Olsen e Barrow. Nessun particolare problema invece per l’Udinese, che farà a meno del solo De Maio. Conferma in blocco per il 5-3-2 che ha ben figurato sette giorni fa nel pareggio con il Verona. Lasagna e Okaka saranno le punte, con De Paul, Mandragora e Fofana a giostrare a centrocampo e la linea Larsen-Becao-Ekong-Nuytinck-Sema davanti a Musso. All’andata vinsero i friulani 1-0; tre successi bianconeri e due rossoblu nelle ultime cinque al Dall’Ara.

Pronostico: 1 (2.08). Fiducia medio-alta. Nonostante i molti infortuni, il Bologna deve riprendersi dalle scoppole di settimana scorsa. I fiulani fuori casa stentano e segnano con il contagocce: l’occasione per la banda-Mihajlovic è di quelle da sfruttare al massimo.

Spal – Juventus
Il logo della Spal Ultimi incontri PPVSS
Il logo della Juventus Ultimi incontri SPSPS
  • Stadio: Paolo Mazza
  • Sabato 22 febbraio 2020 ore 18.00
  • Arbitro: La Penna
  • Le quote sull’1X2 1: 8.30 X: 5.00 2: 1.37

Il più classico dei testacoda, quello tra Spal e Juventus, con i ferraresi disperatamente ultimi nonostante l’arrivo in panchina di Di Biagio. Oltretutto, gli emiliani hanno il peggior attacco del torneo (solo 18 gol messi a segno) e il secondo peggior rendimento casalingo. La Juventus, tornata domenica capolista solitaria, non vede l’ora di sfruttare questo match apparentemente senza storia per mettere in saccoccia punti-scudetto e prepararsi serenamente alla sfida di Champions League con il Lione. Alcune speranze per i biancazzurri potrebbero però arrivare dai numeri: la Vecchia Signora ultimamente lontana da casa sta deludendo, con tre sconfitte (le ultime due consecutive) nelle ultime cinque gare. A Ferrara, poi, vige un certo equilibrio, con un successo a testa e tre pareggi negli ultimi cinque scontri diretti. Di Biagio farà a meno di Cerri, Dabo e Vicari (D’Alessandro torna disponibile). Davanti a Berisha, i quattro saranno Cionek, Bonifazi, Zukanovic e l’arretrato Reca. Tre le pedine in mezzo al campo (Missiroli, Valdifiori e Castro), con Petagna affiancato da Di Francesco e Strefezza in attacco. In casa-Juve, Sarri potrebbe pensare a un po’ di turnover in vista della Champions e dell’Inter la domenica successiva. Bonucci è squalificato: in difesa ci sarà dunque Rugani con De Ligt, Danilo (favorito su De Sciglio) e Alex Sandro. Riposo anche per Pjanic: di conseguenza, in mezzo sarà Bentancur a far girar palla, affiancato da Ramsey e Matuidi. In attacco, Dybala nel tridente con Ronaldo e Cuadrado. All’andata finì 2-0 per Madama.

Pronostico: 2 + Handicap -1 (2.06). Fiducia alta. Con tutta la buona volontà, è difficile pensare che la Spal possa impensierire questa Juve pur con la testa alla Champions. La quota sull’Handicap -1 è decisamente interessante e la scegliamo con fiducia.

Genoa – Lazio
Il logo del Genoa Ultimi incontri SSPSS
Il logo della Lazio Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Luigi Ferraris
  • Domenica 23 febbraio 2020 ore 12.30
  • Arbitro: Maresca
  • Le quote sull’1X2 1: 4.95 X: 3.80 2: 1.71

Una Lazio lanciatissima, quella che si presenterà a Marassi domenica all’ora di pranzo: dopo aver superato l’Inter sette giorni fa, gli aquilotti sono secondi in classifica a solo un punto dalla Juventus, e l’inerzia mentale sembra davvero essere dalla parte dei ragazzi di Inzaghi, che a questo punto sono nelle condizioni migliori per puntare allo scudetto, non avendo neanche il peso degli impegni nelle coppe europee. Il Genoa, dal canto suo, è in un buon momento e arriva da due vittorie di fila, l’ultima roboante in casa del Bologna. Per la squadra di Nicola, però, con la terza peggior difesa della Serie A, sarà difficile fare fronte al fuoco di fila della Lazio, squadra con il secondo attacco (e la miglior difesa) della lega e col terzo miglior rendimento fuori casa. Come se non bastasse, il Grifone dovrà far fronte ad alcuni problemi di rosa. Oltre allo squalificato Sturaro, infatti, mancheranno Lerager, Ghigliore, Romero e Radovanovic (stagione finita per lui), con Pandev da valutare. Davanti a Perin, dunque, conferme per Biraschi, il nuovo innesto Soumaoro e l’esperto Masiello. A centrocampo, Schone regista affiancato da Cassata e Behrami, con Ankersen e Criscito esterni. In attacco, Pinamonti-Sanabria sembra il ticket più probabile. Uno squalificato anche in casa Lazio (Luiz Felipe) che si aggiunge all’infortunato Lulic. Nessun problema per Inzaghi, però, che li sostituirà rispettivamente con Patric in difesa (vicino ad Acerbi e Radu) e Jony a centrocampo (reparto per il resto confermato, con Luis Alberto, Leiva, Milinkovic-Savic e Lazzari). Davanti, Correa tornerà ad affiancare Immobile. Netto 4-0 per i biancocelesti all’andata, ma nelle ultime cinque al Ferraris due vittorie genoane e due pareggi.

Pronostico: 2 + Handicap -1 (2.99). Fiducia alta. La Lazio è lanciatissima e vede addirittura lo scudetto. Vero che il Genoa è in un buon momento, ma con i molti problemi di organico la squadra di Inzaghi non avrà fatica a continuare la propria corsa tricolore.

Verona – Cagliari
Il logo del Cagliari Ultimi incontri SSSPS
Il logo del Cagliari Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Marcantonio Bentegodi
  • Domenica 23 febbraio 2020 ore 15.00
  • Arbitro: Pairetto
  • Le quote sull’1X2 1: 2.00 X: 3.30 2: 4.04

Partita molto interessante e che mette in palio punti pesantissimi in chiave europea, quella tra Verona e Cagliari. Se gli scaligeri, reduci dalla frenata di domenica scorsa con l’Udinese, stanno disputando una stagione fin qui eccezionale, il Cagliari, che arriva da due ko consecutivi, sembra invece aver perduto lo smalto della prima parte di campionato, e le voci che filtrano di uno spogliatoio spaccato sembrano confermare il momento difficile della banda Maran, che non vince in campionato dal 2 dicembre. Non sarà facile, perciò, contro una squadra che sta costruendo i suoi successi su una difesa solidissima (la quarta del torneo) e in casa (meglio del Verona hanno fatto solo Juve, Lazio e Inter, tra le mura amiche), anche perché i ragazzi di Juric vogliono continare a stupire e a sognare l’Europa. Assenze pesanti però per i locali, che saranno privi dello squalificato Veloso e degli acciaccati Di Carmine e Pazzini. Tutto confermato in difesa, con il trio Rrahmani-Kumbulla-Gunter davanti a Silvestri; a centrocampo sarà Pessina ad arretrare, affiancando così Faraoni, Amrabat e Lazovic. Davanti, Borini (in ballottaggio con Stepinski) con Verre e Zaccagni. Anche per il Cagliari ci saranno problemi di infermeria: nuovo e definitivo stop per Pavoletti, che si aggiunge a Faragò e allo squalificato Nandez. Maran sceglierà dunque Cacciatore, Pisacane, Ceppitelli e Pellegrini in difesa, con il recuperato Rog, Cigarini e Ionita a centrocampo. Davanti, torna dalla squalifica Nainggolan, che affiancherà Joao Pedro e Simeone. 1-1 all’andata, a Verona l’Hellas ha vinto le ultime quattro sfide con i sardi, che non portano a casa la posta piena addirittura dal 1972.

Pronostico: 1 (2.00). Fiducia medio-alta. Il fortino Bentegodi è ostico per tutti, e il Verona, oltre a una difesa solidissima, ha dalla sua una grande carica vista la classifica super. Il Cagliari sembra l’ombra di quello ammirato fino a poco prima di Natale.

Atalanta – Sassuolo
Il logo dell'Atalanta Ultimi incontri PVPVS
Il logo del Sassuolo Ultimi incontri SVSSS
  • Stadio: Gewiss Arena
  • Domenica 23 febbraio 2020 ore 15:00
  • Arbitro: Manganiello
  • Le quote sull’1X2 1: 1.35 X: 5.35 2: 8.15

Dopo aver battuto sette giorni fa la Roma in una sorta di spareggio-Champions League, ma soprattutto dopo aver asfaltato il Valencia in coppa mercoledì sera, l’Atalanta ha l’opportunità di sfruttare il turno casalingo contro il Sassuolo per consolidare il quarto posto e tenere a distanza i giallorossi. La Dea ha il più prolifico attacco della Serie A (63 gol) e, contro una squadra che non fa certo della fase difensiva la sua cifra stilistica come il Sassuolo, ciò è confortante per i Gasp-boys, che talvolta in casa hanno qualche difficoltà in più del dovuto. Il Sassuolo è inoltre una squadra di fiammate e cali, capace di grandi partite come di clamorose debacle. Saranno da considerare senza dubbio gli strascichi della partita di Champions League dei bergamaschi contro il Valencia. Nessun problema di formazione per i nerazzurri, che potrebbero comunque pensare a un po’ di turnover. Non in difesa, però, con il trio di coppa Toloi, Palomino e Caldara confermatissimo. Molti dubbi a centrocampo, con i ballottaggi Freuler-Pasalic e Hateboer-Castagne da affiancare a Gosens e a Tameze, che dovrebbe esordire dal primo minuto. Davanti, Zapata l’unico sicuro del posto, con Ilicic, Gomez e Malinovskyi in ballottaggio per due maglie. Nel Sassuolo, ancora out Chiriches e Traoré: De Zerbi si affiderà dunque a Berardi, Djuricic e Boga alle spalle di Ciccio Caputo, con Obiang e Locatelli a fare legna a centrocampo. In difesa, Ferrari favorito per affiancare Romagna, con Toljan e Kyriakopoulos esterni. All’andata, netto successo dei bergamaschi (4-1), che a Bergamo hanno vinto tre delle sei sfide dirette disputate (l’unica vittoria del Sassuolo nel 2014).

Pronostico: Over 3.5 (1.88). Fiducia alta. Atalanta sulle ali dell’entusiasmo dopo l’exploit in Champions League. Il Sassuolo non si barrica mai in difesa, la Dea a sua volta concede qualcosa: ci aspettiamo tanti gol dei vari Zapata, Ilicic, Caputo e Berardi.

Torino – Parma
Il logo del Torino Ultimi incontri PPPPP
Il logo del Parma Ultimi incontri SPSSP
  • Stadio: Olimpico Grande Torino
  • Domenica 23 febbraio 2020 ore 15:00
  • Arbitro: Abisso
  • Le quote sull’1X2 1: 2.20 X: 3.30 2: 3.41

Sfida ad altissima tensione, quella di domenica pomeriggio tra Torino e Parma. Soprattutto per i granata, che dopo il ko con il Milan di lunedì sera sono giunti alla quinta sconfitta di fila e, peggio ancora, continuano a precipitare in classifica (il terzultimo posto dista ora solo cinque lunghezze). Il cambio in panchina stenta a produrre risultati e la squadra sembra depressa e in stato confusionale, nonostante l’impegno. Il Parma invece, tornato al successo sette giorni fa con il Sassuolo, è in una invidiabile posizione di classifica, con 35 punti, gli stessi di Verona e Milan, e con l’Europa League che è più di una possibilità. La buona notizia per la squadra di Longo è che non ci saranno squalificati o infortunati. Il tecnico potrà così schierare l’undici migliore: in difesa, la terza peggiore del torneo, ci saranno Izzo (al rientro dalla squalifica), Nkoulou e Lyanco. Linea a cinque in mezzo al campo, con De Silvestri e Ansaldi in pole position sugli esterni, Lukic, Rincon e il rientrante Baselli in mezzo. Berenguer farà coppia in attacco con Belotti, a meno che il mister non scelga il modulo a tre punte, e in quel caso se la vedrebbero Edera e Verdi. Parecchi problemi di organico per D’Aversa (che, squalificato, vedrà il match dalla tribuna): da valutare le condizioni di Inglese, Sepe, Barillà, Scozzarella, Kucka, Darmian e Kulusevski. In difesa vedremo dunque Icaoponi centrale con Alves, con Laurini a destra e Gagliolo a sinistra. A centrocampo, Brugman con Hernani e Kurtic, mentre in attacco sarà Siligardi (in vantaggio su Caprari) ad affiancare Cornelius e Gervinho, nel caso il bosniaco non recuperi. All’andata vinsero i ducali 3-2. Grande equilibrio nei confronti diretti a Torino, con due pareggi e due successi emiliani nelle ultime cinque.

Pronostico: X2 (1.67). Fiducia medio-alta. Il Torino ci sembra ancora un cantiere fin troppo aperto. Il Parma è squadra sorniona e che, nonostante le assenze, ha un modulo ben definito indipendentemente dagli interpreti. Difficile batterlo se è in giornata.

Roma – Lecce
Il logo della Roma Ultimi incontri PVPPS
Il logo del Lecce Ultimi incontri PVSPP
  • Stadio: Olimpico
  • Domenica 23 febbraio 2020 ore 18:00
  • Arbitro: Giacomelli
  • Le quote sull’1X2 1: 1.33 X: 5.50 2: 8.55

Il derby giallorosso tra Roma e Lecce vedrebbe normalmente un chiaro favorito: la squadra giallorossa. Quella di domenica alle 18.00 però sarà una sfida tra due squadre in un momento diametralmente opposto. La Roma di Fonseca arriva infatti da tre sconfitte consecutive, che hanno rallentato non poco la corsa-Champions dei capitolini. Il Lecce invece è reduce da tre vittorie di fila che hanno galvanizzato l’ambiente e sono valse anche il sorpasso alla Sampdoria e l’attuale quintultimo posto in classifica. Per la Lupa ci sarà anche l’incognita-Europa League, con la sfida contro il Gent che, vinta di misura e a fatica, sicuramente lascerà qualche strascico e costringerà il mister a un minimo di turnover. Indisponibili per il match contro i salentini Zappacosta, Diawara, Pastore, Mirante e Zaniolo, il tecnico portoghese verosimilmente non cambierà assetto, procedendo con Bruno Peres (confermato vista anche la sua assenza dalla lista-UEFA), Mancini, Smalling e Spinazzola in difesa, Veretout in mediana insieme a Cristante e la linea Under-Pellegrini-Perotti alle spalle di Dzeko. Nel Lecce, daranno forfait Falco, Farias e Meccariello, con Babacar non al meglio. Liverani proverà il modulo con Lapadula punta e Barak con Mancosu trequartisti. Majer, Deiola e Petriccione giostreranno a centrocampo, con Donati, Lucioni, Rossettini e Calderoni a proteggere Vigorito. 1-0 per la Roma all’andata, e giallorossi che hanno vinto quattro degli ultimi scontri diretti all’Olimpico, stadio in cui la unica vittoria dei salentini data l’ormai lontano 1986.

Pronostico: 1 + Handicap -1 (1.88). Fiducia medio-alta. La Roma deve tassativamente vincere per non perdere altro terreno in chiave-Champions. La difesa del Lecce, non proprio imperforabile, è l’occasione giusta per tornare ad assaporare i tre punti.

Inter – Sampdoria
Il logo dell'Inter Ultimi incontri VSPPS
Il logo della Sampdoria Ultimi incontri SSSSV
  • Stadio: Giuseppe Meazza
  • Domenica 23 febbraio 2020 ore 20:45
  • Arbitro: Mariani
  • Le quote sull’1X2 1: 1.32 X: 5.05 2: 10.50

Nonostante caschi in mezzo al doppio impegno di Europa League contro il Ludogorets, e a sette giorni dalla “madre di tutte le partite”, quella contro la Juventus, la partita contro la Sampdoria è per l’Inter un impegno da non sottovalutare e soprattutto da non sbagliare, visto che i bianconeri e la Lazio, che proprio sette giorni fa battendo la banda-Conte l’ha scavalcata al secondo posto, sono impegnati in due partite molto facili. Occhio alla Samp, però, che dopo la debacle contro la Fiorentina del turno precedente è riprecipitata in zona-retrocessione, un solo punto davanti ai terzultimi cugini del Genoa. Partita delicata a livello di energie mentali per entrambe, dunque. Conte dovrà gestire sapientemente l’organico, visti gli importanti impegni ravvicinati: assenti Gagliardini, Esposito, Sensi e Asamoah, il tecnico pugliese sceglierà come di consueto all’ultimo chi tra Godin e Bastoni affiancherà Skriniar (come Brozovic a riposo in coppa) e De Vrij. Probabile la conferma, dopo il gol in Europa League, di Eriksen dal primo minuto, in un centrocampo formato anche da Candreva, Barella, Brozovic e Young. Davanti, la LuLa (Lukaku-Lautaro Martinez). Assenze di peso in casa blucerchiata: Murru e Ramirez sono appiedati dal giudice sportivo, e quindi Ranieri punterà su Augello lungo l’out di sinistra, di fianco a Colley, Tonelli e Bereszynski. Ekdal e Vieira creeranno geometrie in mezzo al campo, con Depaoli e Linetty larghi sulle fasce. Davanti, Gabbiadini con Quagliarella. All’andata vinsero i nerazzurri 3-1. Nelle ultime cinque sfide al Meazza, quattro successi interisti e uno ligure (nel 2017).

Pronostico: Over 3.5 (2.53). Fiducia medio-alta. L’Inter deve riprendere la corsa-scudetto prima del big match con la Juve di domenica prossima. La difesa blucerchiata dovrà tenere a freno la LuLa e un Eriksen galvanizzato dal primo gol in nerazzurro.

La multipla della settimana*

Partita Giocata Quota Quota cumulativa
Fiorentina – Milan Gol 2′ Tempo 3.29 3.29
Spal – Juventus  2 + Handicap -1 2.06 6.77
Genoa – Lazio 2 + Handicap -1 2.99 20.26
Verona – Cagliari 1 2.00 40.52
Torino – Parma X2 1.67 67.68
Roma – Lecce 1 + Handicap -1 1.88 127.24

Sei eventi per una multipla che senza bonus sfiora quota 130.00: con 10 euro la vincita potenziale supera i 1.270 euro.

Giornata di campionato con molte sfide delicate: scommettici su con le quote di Planetwin365!

Il bookmaker per la venticinquesima giornata di campionato

Per i nostri pronostici sulle sfide della venticinquesima giornata della Serie A 2019/20 ci siamo affidati a un operatore che ha decisamente a cuore il calcio, cui dedica una quantità davvero esagerata di mercati (oltre 700): stiamo parlando di Planetwin365. L’offerta di questo bookmaker è decisamente generosa anche per gli altri sport, visto che in lavagna ne contiamo più di venti, e ricca di funzionalità molto interessanti per gli utenti come la Market Movers, dedicata alle scommesse più gettonate. Molto bene il bonus di benvenuto, fino a 365€, e le altre promozioni periodiche. Peccato per l’assenza dello streaming, che non consente a una sezione live per il resto inappuntabile di toccare l’eccellenza. Ottima l’app mobile, disponibile per device Apple e Android.

*Tutte le nostre selezioni sono fornite solo per l’intrattenimento e dovrebbero essere utilizzate solo per scopi informativi. Mentre usiamo la nostra esperienza e le nostre conoscenze per aiutarti a informarti per effettuare una scommessa oculata, non siamo responsabili di eventuali perdite che potrebbero derivare da risultati effettivi diversi da quelli previsti.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
Il logo della Serie A, calciatori in azione e la scritta Consigli scommesse 25° giornata

Articoli correlati