Belgio, al via Always Play Legally, per il gioco responsabile

È partita nei giorni scorsi, e si concluderà a giugno, in occasione del via ai Campionati Europei di calcio, la nuova campagna di sensibilizzazione al gioco legale ideata dalla Belgian Gaming Commission. Always Play Legally, questo il nome della campagna, si pone l’obiettivo di contrastare gli operatori illegali attivi nel Paese.

L’obiettivo di Always Play Legally

Il logo della Belgian Gaming Commission, la bandiera belga e dei ragazzi davanti a uno schermo

In Belgio, parte “Always Play Legally”, per incentivare gli utenti al gioco legale.

Sarà presente sui media belgi, online e nelle strade, fino all’11 giugno (in concomitanza con la partenza di Euro 2021, gli Europei di calcio) dopo che ha preso il via lo scorso 26 aprile, Always Play Legally, la nuova campagna di sensibilizzazione al gioco legale promossa dalla BGC, la Belgian Gaming Commission, equivalente belga della nostra Agenzia Dogane e Monopoli.

L’obiettivo dell’iniziativa della gaming authority belga è quello di allontanare gli appassionati di betting dagli operatori illegali attualmente presenti nel Paese. Attraverso una chiara identificazione di quali siano le caratteristiche dei siti scommesse online legali e quali invece quelle degli allibratori illegali, l’intento è quello di istruire la popolazione. Sarà contraddistinta da un logo utilizzabile unicamente dai bookie in possesso di regolare licenza di gioco.

La BGC ha lanciato un sito internet dedicato alla campagna, nel quale saranno presenti contributi video, aggiornati di settimana in settimana, che mostreranno le differenze tra operatori legali e illegali, evidenziando nel contempo i rischi legati alla frequentazione delle piattaforme fuorilegge.

Nel presentare l’iniziativa, i responsabili della Belgian Gaming Commission hanno spiegato che, nonostante la maggior parte degli scommettitori belgi frequenti solo bookmaker legali, esiste un 20% di utenti che bazzicano le piattaforme prive di licenza, esponendosi ai rischi di un ambiente di gioco privo delle tutele per gli utenti presenti invece nel mercato legale.

Cosa rischia chi sceglie le piattaforme illegali

I rischi legati alla frequentazione dei bookmaker illegali, si spiega ancora da parte della BGC, sono enormi: mancano le misure protettive quali autolimitazione e autoesclusione del gioco, ma soprattutto non c’è alcuna garanzia che i proventi delle schedine vincenti siano effettivamente corrisposti ai giocatori.

Molto spesso, gli utenti non hanno coscienza del rischio cui vanno incontro frequentando il mercato illegale. A loro scusante, c’è spesso anche il fatto che può non risultare chiaro al pubblico se un determinato bookmaker sia legale o meno.

La campagna Always Play Legally è dunque importante sotto moltissimi punti di vista, in quanto volta a informare il pubblico, far crescere in lui l’attenzione verso i rischi del gioco illegale e prevenire frodi, truffe e rischi legati all’assenza di pratiche di gioco responsabile.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
Il logo della Belgian Gaming Commission, la bandiera belga e dei ragazzi davanti a uno schermo

Articoli correlati