Atalanta per il sociale: il club sosterrà l’iniziativa No slot

L’Atalanta e ATS (Agenzia di Tutela della Salute) di Bergamo hanno firmato un accordo di collaborazione, focalizzato alla prevenzione della dipendenza da gioco d’azzardo. Tante le iniziative previste. Il consigliere regionale Viviana Beccalossi: “Il club nerazzurro porti in campo il logo No slot”.

Atalanta e ATS: una collaborazione che guarda ai giovani

Il logo della squadra di calcio dell’Atalanta, il logo dell’iniziativa No slot

L’Atalanta aderirà a No slot, campagna di prevenzione di ATS.

L’Atalanta è il primo club di Serie A ad aderire alla campagna di prevenzione dal gioco d’azzardo No slot, lanciata dalla Regione Lombardia nel 2013. L’accordo con l’Agenzia di Tutela della Salute (ex ASL) di Bergamo è stato firmato a Zingonia e prevede una serie di iniziative mirate ai giovani contro azzardopatia, dipendenze da alcool e droga e alla promozione di stili di vita non sedentari, che vedranno coinvolto il club calcistico quale importante veicolo di messaggi positivi.

Il contrasto alle ludopatie partirà dalla formazione dei 520 tesserati del settore giovanile della società bergamasca, per poi rivolgersi a numerose altre iniziative sul territorio, patrocinate dall’immagine e dal logo dell’Atalanta. Verrà distribuita anche un’app per smartphone, che tra le altre cose, disporrà anche di un contattassi e della possibilità di contattare direttamente ATS.

Le dichiarazioni del club e della politica

Massimo Giupponi, direttore generale di ATS Bergamo, spiega che la scelta di coinvolgere un club come l’Atalanta viene dalla consapevolezza del suo radicamento sul territorio e dall’importanza che una squadra di calcio possa veicolare messaggi di questo tipo invece che fare promozione al gioco d’azzardo.

Viviana Beccalossi, consigliere regionale del Gruppo Misto, ha applaudito all’iniziativa, augurandosi che altri club importanti della Lombardia possano presto imitarla. “Sarebbe molto importante”, ha aggiunto la Beccalossi, “che il club portasse in campo in una partita di campionato il logo dell’iniziativa No slot”. Da parte sua, l’Atalanta non si sbilancia, ricordando che quello firmato a Zingonia resta un accordo quadro e che l’organizzazione di singole iniziative deve essere ancora programmata, in concerto con tutti gli attori previsti.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati