Shaq-Attack! PointsBet avrà Shaquille O’Neal come testimonial

Il ritorno di una leggenda: l’ex stella della NBA, Shaquille O’Neal, si riprende i riflettori e diventa brand ambassador per il bookmaker online PointsBet. Il grande Shaq sarà il volto delle campagne pubblicitarie dell’operatore in Australia, così come avviene nel New Jersey per l’altro campione del basket USA, Allen Iverson.

Shaquille va a canestro in Australia

Il logo di PointsBet, la bandiera australiana e una ragazza con un pallone

Shaq-Attack! PointsBet sceglie Shaquille O’Neal per fare canestro nel betting online australiano.

Shaquille O’Neal, soprannominato Shaq o anche The Diesel (perché non entrava in ritmo-partita fin dalla prima palla a due) è stato un assoluto dominatore della pallacanestro a stelle e strisce tra il 1992 e il 2011. Colonna dei Los Angeles Lakers, ma anche dei Miami Heat e di Orlando e Boston, ha vinto 4 titoli NBA ed è stato 1 volta MVP dell’anno e 3 volte delle Finali, oltre a vincere un oro olimpico con la nazionale USA ad Atlanta 1996.

Il dominante centro classe ’72, dopo aver detto basta al basket giocato nel 2011, si è riciclato in varie vesti, facendo il commentatore sportivo, il rapper e persino la saltuaria comparsa come lottatore di wrestling. Ora, la nuova avventura in Australia grazie al bookmaker online Pointsbet.

Il sito scommesse, infatti, ha scelto O’Neal come brand ambassador per il mercato australiano, in cui Pointsbet (che proprio in Australia nasce) vuole entrare prepotentemente con la stessa forza d’urto di Shaq quando schiacciava a canestro. O’Neal sarà il testimonial del marchio per tutte le sue campagne pubblicitarie, dagli spot TV ai social media ai pop-up su smartphone e tablet.

Fonti interne a PointsBet hanno rivelato che O’Neal, come parte dell’accordo, non si limiterà a metterci la faccia, ma sarà partner dell’investimento pubblicitario come socio minoritario. Una conferma dell’importanza che per l’ex cestista riveste l’operazione e della fiducia nel bookie australiano nonché nelle opportunità che la campagna offre.

I commenti dei protagonisti

Come comprensibile, c’è molta soddisfazione nel quartier generale di PointsBet per l’arruolamento di Shaquille O’Neal. L’ex Lakers, del resto, è già la seconda leggenda della NBA cooptata dal brand: nel 2018, infatti, Allen Iverson, storico playmaker (tra le altre squadre) dei Philadelphia 76ers, era stato scelto come brand ambassador per il lancio del sito scommesse in New Jersey.

È stato Andrew Fahey, Chief Marketing Officer di PointsBet, ad esprimere tutta la felicità dell’azienda per la conclusione dell’accordo con O’Neal.

Shaq è una vera icona dello sport e della TV, e lo volevamo da tempo, per rappresentare PointsBet in Australia: gli sport USA, in particolare la NBA, continuano a essere i più in crescita, tra gli scommettitori australiani. La scelta di Shaquille è quindi perfetta.Andrew Fahey, Chief Marketing Officer, PointsBet

Anche l’ex campione ha voluto dire la sua:

La crescita delle scommesse sportive proposte in un ambiente di gioco responsabile è davvero un fenomeno esaltante: sono davvero felice di dare il mio contributo a PointsBet, il primo della classe in Australia, quando si parla di bookmaker.Shaquille O’Neal, brand ambassador Australia, PointsBet

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
Il logo di PointsBet, la bandiera australiana e una ragazza con un pallone

Articoli correlati