Scommesse sportive, a novembre 2019 c’è GoldBet davanti a tutti

Novembre mese di leggera flessione nel settore delle scommesse in Italia. Il bookmaker austriaco GoldBet guida la classifica della spesa per operatore davanti a Snaitech e Sisal, bet365 in testa invece per quota di mercato sulla raccolta.

Scommesse, a novembre flessione delle giocate in agenzia

Il logo di GoldBet, uno smartphone con un sito di scommesse

GoldBet primo operatore italiano nei dati sulla spesa a novembre.

Il mese di novembre si è rivelato autunnale anche per il settore delle scommesse sportive italiane. Il calo del comparto è stato infatti del 3,6% su base annua. Il trend negativo è dovuto soprattutto al calo della spesa (-24%) delle scommesse in agenzia, che è scesa a 63,6 milioni di euro rispetto agli 83,6 dello stesso mese dello scorso anno. La raccolta in agenzia è arrivata invece a toccare quota 4,3 miliardi di euro nei primi 11 mesi di questo 2019.

Anche il settore online (-8%) ha conosciuto un calo sul dato annuale, sebbene più contenuto rispetto al retail. Il trend annuale della spesa online fino a questo momento è invece positivo e registra un aumento del 6,8% rispetto ai primi 11 mesi del 2018. La spesa totale per scommesse sportive in Italia a novembre, derivante dalla somma di online e agenzie, si è invece fermata a 123,4 milioni di euro, in calo del 16,9% sul dato di novembre 2018.

GoldBet primo operatore in Italia

Chi può gioire tra gli operatori con licenza dell’Amministrazione delle Dogane e dei Monopoli è il bookmaker di origine austriaca GoldBet, che si è confermato primo operatore per spesa in agenzia ed ha rinnovato il primato anche per quanto riguarda il settore dell’online (14,98% del mercato totale), fermandosi invece al secondo posto nel dato sulla raccolta (12,90%), secondo soltanto al bookmaker di Stoke-on-Trent, bet365, irraggiungibile a 17,04%.

C’è gloria anche per operatori tutti italiani: sul podio degli operatori per quote di mercato sulla spesa finiscono infatti anche Snaitech, gruppo che dal 2017 comprende SNAI, al secondo posto con il 14,04% e Sisal al terzo posto con il 12, 46%. Subito sotto il podio troviamo invece Eurobet (12,29%) e SKS365 (11,87%). Da segnalare infine l’ottima prestazione del bookmaker Betaland, che in un anno (rispetto cioè a novembre 2019) ha guadagnato il 69% di quote di mercato (1,82% il dato totale, che colloca l’operatore all’ottavo posto).

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
Il logo di GoldBet, uno smartphone con un sito di scommesse

Articoli correlati