Pronostici Serie A 2020/21: Lazio – Verona per sognare in grande

L’undicesima giornata della Serie A si presenta priva di sfide da prima pagina, ma con tanti match interessanti. Il Milan capolista attende a San Siro il Parma, mentre l’Inter va a Cagliari. Il Napoli cerca punti-scudetto con la Sampdoria, la Juventus se la vedrà con il Genoa. Lazio – Verona il big match.

Il big match della giornata: Lazio – Verona

In un turno che propone partite molto accattivanti ma non veri e propri match clou, abbiamo scelto Lazio – Verona come partita di cartello dell’undicesima giornata della Serie A 2020/21. In questo modo, vogliamo premiare la squadra di Juric, che sta disputando un ottimo campionato e si ritrova momentaneamente ottava (un solo punto dietro i biancocelesti) e una Lazio che appare in risalita dopo un inizio di stagione un po’ al ralenty e vogliosa di scalare posti in graduatoria. Sarà la partita numero 47 tra le due squadre: il bilancio vede i laziali in vantaggio per 18 successi a 11. Quella di sabato sera sarà anche la sfida di Immobile alla miglior difesa del campionato (8 gol subiti, insieme alla Juventus). Nelle ultime cinque all’Olimpico, 3 successi biancoazzurri e due pareggi. Il Verona non vince a Roma dal 1984: era il mitico squadrone di Bagnoli con Elkjaer, Galderisi e Briegel in campo. Tra i motivi tattici della sfida di questo turno, invece, il modulo privo di riferimenti offensivi di Juric contro lo schema consolidato attorno a Immobile e Luis Alberto della squadra di Inzaghi, che arriverà al match dopo l’ultimo importante impegno della fase a gironi della Champions League che ha sancito il passaggio agli ottavi degli aquilotti dopo il 2-2 con il Bruges.

Lazio – Verona
Il logo della Lazio Ultimi incontri VVVVV
Il logo del Verona Ultimi incontri SSVVV
  • Stadio: Olimpico
  • Sabato 12 dicembre 2020 ore 20:45
  • Arbitro: Abisso
  • Le quote sull’1X2 1: 1.63 X: 4.10 2: 4.90

Dopo il rotondo successo della giornata precedente contro lo Spezia, che seguiva l’altrettanto netta sconfitta contro l’Udinese, Simone Inzaghi ha rilanciato la sua Lazio in classifica e ora i biancocelesti sperano di ottenere un po’ di continuità di risultati. L’impegno contro il Verona però non è certo tra i più facili, visto il buono stato di forma degli scaligeri e il calendario particolarmente serrato degli aquilotti, reduci dalla sfida contro il Bruges in Champions League (che naturalmente inciderà sullo stato di forma degli undici in campo) e in vista del turno infrasettimanale di campionato della prossima settimana. Il mister dovrà fare a meno di Lulic e Muriqi, e pare intenzionato a dare ancora fiducia a Reina tra i pali. Per il resto, consueto 3-5-2 con Luiz Felipe (Patric non ce la fa), Acerbi e Radu in difesa e Lazzari e Fares (favorito su Marusic) esterni alti, mentre in mezzo al campo ci saranno gli inamovibili Milinkovic Savic, Leiva (anche se Parolo scalpita) e Luis Alberto. Attacco con Caicedo favorito su Correa per affiancare Immobile.

Sfida tra due belle realtà del torneo: punta su Lazio – Verona con il welcome bonus di BetFlag!

Va un po’ stretto, il pareggio di settimana scorsa contro il Cagliari, al Verona di Juric: gli scaligeri non avrebbero demeritato i tre punti ma possono comunque ritenersi più che soddisfatti del cammino fatto fin qui. Il tecnico croato ha saputo dare un’impronta a una squadra poco considerata a inizio stagione e che invece sta confermando quanto di buono fatto vedere un anno fa. L’attuale ottavo posto in classifica è più che legittimo e la squadra può giocare questa partita con la giusta serenità e senza timori reverenziali, nonostante i numeri dicano che l’Olimpico è campo tabù ormai da svariati lustri. I gialloblu dovranno fare a meno dello squalificato Ceccherini, oltre che degli indisponibili Benassi, Cetin, Gunter e Kalinic. Con tutta probabilità vedremo il consueto 3-4-2-1, con Silvestri difeso da Dawidowicz (in vantaggio su Magnani), Lovato e un Dimarco arretrato in difesa. Faraoni e Lazovic saranno gli esterni, con Veloso e Tameze in mezzo al campo. In avanti, Di Carmine, in pole position su Favilli, spalleggiato da Zaccagni e Barak.

Pronostico: Immobile Marcatore Sì (1.82). Fiducia medio-alta. Ciro è in forma e la Lazio si affida al suo bomber. Per scardinare l’attenta difesa scaligera sarà necessario il movimento in profondità dell’attaccante, che vuole salire in classifica marcatori. 

Le altre partite della giornata

Giornata che potremmo definire strana, l’undicesima della Serie A 2020/21, stretta tra impegni europei e turno infrasettimanale della prossima settimana, e privo di match di cartello, almeno sulla carta, anche se non certo di spunti interessanti, con le big che devono soprattutto stare attente a non perdere punti e a non allontanarsi troppo dalla vetta. Il turno inizierà venerdì sera con la sfida tra Sassuolo e Benevento, mentre sabato pomeriggio l’antipasto sarà offerto da Crotone – Spezia. All’ora dell’aperitivo il Torino sfiderà in un incontro con in palio punti pesantissimi l’Udinese. Domenica all’ora di pranzo sarà la volta dell’Inter, impegnata nella difficile trasferta di Cagliari, mentre di pomeriggio toccherà a tre big: il Napoli affronterà in casa la Sampdoria, mentre l’Atalanta è chiamata ai tre punti contro la Fiorentina e la Roma cercherà di tornare al successo contro il Bologna. Turno decisamente non insormontabile per la Juventus contro il Genoa, mentre dopo cena toccherà alla capolista: il Milan vuole tenere a bada le rivali contro un Parma sicuramente più debole ma mai da sottovalutare.

Sassuolo – Benevento
Il logo del Sassuolo Ultimi incontri VSSPP
Il logo del Benevento Ultimi incontri VVVVV
  • Stadio: Mapei Stadium
  • Venerdì 11 dicembre 2020 ore 20:45
  • Arbitro: Sozza
  • Le quote sull’1X2 1: 1.62 X: 4.25 2: 4.90

Continua a essere nelle prime posizioni di classifica, il Sassuolo di De Zerbi (è al momento quinto a 18 punti), ma dopo la sconfitta di due settimane fa contro l’Inter qualcosa a livello di brillantezza si è perso, come conferma anche lo 0-0 del turno precedente contro una Roma in 10 per molti minuti. Il Benevento di Pippo Inzaghi è invece in risalita e reduce da due buoni pareggi contro Juventus e Parma, in cui pare essere migliorata anche la solidità difensiva, anche se i 21 gol incassati non sono un bel presagio contro un attacco molto prolifico come quello emiliano. I neroverdi non avranno ancora Caputo, la cui assenza in avanti si è fatta molto sentire. Di sicuro non ci saranno Chiriches, Defrel e Romagna. In porta vedremo dunque Consigli (tornato a disposizione), con Muldur, Marlon, Ferrari e Rogerio in difesa. Locatelli e Obiang saranno le dighe di centrocampo, con Berardi, Boga e Traore trequartisti alle spalle di Djuricic. Se invece De Zerbi sceglierà Raspadori come centravanti, lo slavo tornerà in posizione più arretrata. Le streghe invece saranno prive dei lungodegenti Caldirola e Viola, nonché di Moncini e Maggio, mentre Iago Falque torna disponibile. Il 4-3-2-1 campano sarà formato da Montipò in porta, Letizia, Glik, Tuia e Barba in difesa e Hetemaj, Ionita e Improta a centrocampo. Reparto offensivo con Insigne e Caprari a imbeccare Lapadula. Due soli i precedenti tra le formazioni, con un successo emiliano e un pari.

Pronostico: Over 3.5 (2.32). Fiducia medio-alta. Anche se l’assenza di Caputo si sta rivelando pesante per gli sbocchi offensivi del Sassuolo, riteniamo che contro una difesa non rigidissima come quella delle Streghe potremmo assistere a un match con molti gol.

Crotone – Spezia
Il logo del Crotone Ultimi incontri SPSSV
Il logo dello Spezia Ultimi incontri PVVVP
  • Stadio: Ezio Scida
  • Sabato 12 dicembre 2020 ore 15:00
  • Arbitro: Giua
  • Le quote sull’1X2 1: 2.55 X: 3.40 2: 2.65

Sfida incrociata tra due neopromosse di quest’anno, Crotone – Spezia, che si fronteggiano nella massima serie per la prima volta. Se però la stagione dei liguri, al momento, è più che dignitosa, con un quindicesimo posto a 10 punti che ancora non preoccupa mister Italiano, l’ultimissima posizione dei pitagorici, a soli 2 punti e con i peggiori attacco e difesa del torneo (6 gol fatti per 24 subiti) non può che preoccupare Stroppa, che se non all’ultima spiaggia potrebbe essere alla penultima, in caso di insuccesso. Lo Spezia ha l’occasione invece di rimpolpare la classifica contro una rivale diretta per la salvezza in evidente difficoltà. I rossoblu saranno privi dello squalificato Petriccione e degli assenti Cigarini e Rispoli. Nel 3-5-2 dei calabresi vedremo Cordaz in porta, difeso da Magallan (recuperato), Marrone e Luperto. A centrocampo agiranno Molina, il rientrante Benali e Vulic, con Pereira e Reca sulle fasce. Attacco composto dai soliti Simy e Messias. Nello Spezia, invece, lunga la fila degli indisponibili, con Agoumé, Capradossi, Galabinov, Dell’Orco, Mattiello, Ramos e Zoet. Davanti a Provedel vedremo così un 4-3-3 formato da Ferrer, Terzi, Chabot e Bastoni, con Estevez, Ricci e Maggiore (ma occhio a Pobega, tornato disponibile) in mezzo al campo e Gyasi, Nzola e Farias in avanti.

Pronostico: 2 (2.65). Fiducia medio-alta. Nonostante le molte assenze, lo Spezia ci sembra più quadrato, mentre i Pitagorici continuano a fare fatica. La quota è altissima e ci ingolosisce, anche se il Crotone venderà cara la pelle per strappare un punto.

Torino – Udinese
Il logo del Torino Ultimi incontri PPVSS
Il logo dell'Udinese Ultimi incontri VVSVS
  • Stadio: Olimpico Grande Torino
  • Sabato 12 dicembre 2020 ore 18:00
  • Arbitro: Massa
  • Le quote sull’1X2 1: 2.85 X: 3.25 2: 2.50

Ci aveva creduto, il Toro, la settimana scorsa: avanti 1-0 sulla Juve nel derby, però, ha subito la rimonta in zona Cesarini, esattamente come era accaduto contro l’Inter, finendo per incappare in una nuova sconfitta che ha mantenuto la squadra di Giampaolo in piena zona retrocessione (6 punti, terzultimo posto con la peggiore difesa del torneo insieme al Crotone). L’Udinese ha invece riposato, visto che la sfida con l’Atalanta è stata rinviata causa maltempo: i friulani però sono in buona condizione, e reduci da due preziose vittorie consecutive, anche se la quattordicesima posizione non fa dormire sonni tranquillissimi ai bianconeri. Gara da non sbagliare e ultima spiaggia o quasi per il mister granata, che affronterà il match privo degli infortunati Ansaldi, Baselli, Millico, Murru e Verdi e optando per il 4-3-1-2. Davanti a Sirigu vedremo Syngo, Bremer, Lyanco e Rodriguez, con Meité, Rincon e Linetty in mezzo. Davanti, la coppia Belotti-Zaza con il rientrante Lukic sulla trequarti. Nell’Udinese, assente per squalifica Arslan, che si aggiunge agli acciaccati Forestieri, Jajalo, Lasagna e Prodl. Conferme per Becao, Nuytinck e Samir davanti a Musso, con Larsen e Zeegelaar esterni alti e De Paul, Walace e Pereyra a centrocampo. Davanti, chance per Pussetto e Deloufeu. Nelle ultime cinque giocate a Torino, tre successi granata e uno solo dei friulani, nel 2015.

Pronostico: Gol (1.70). Fiducia medio-alta. L’Udinese segna poco, ma il Toro dietro concede parecchio. La posta in palio è altissima ma le squadre non se ne farebbero granché di un pareggio. Per questo ci aspettiamo una rete per parte e un match tirato.

Cagliari – Inter
Il logo del Cagliari Ultimi incontri SSPSS
Il logo dell'Inter Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Sardegna Arena
  • Domenica 13 dicembre 2020 ore 12:30
  • Arbitro: Pasqua
  • Le quote sull’1X2 1: 6.75 X: 5.20 2: 1.40

Sembra aver trovato una sua dimensione, per lo meno in campionato, l’Inter, che arriva da tre successi consecutivi e due pareggi nelle ultime cinque, ha trovato concretezza in attacco (26 gol fatti, miglior reparto offensivo della A) e vuole approfittare di una trasferta sarda che tradizionalmente le è piuttosto positiva (quattro successi nelle ultime cinque alla Sardegna Arena, a fronte di una sola sconfitta) per rimanere in scia al Milan o addirittura rosicchiare qualche punto. Dopo la debacle in Champions League, inoltre, c’è bisogno di una prova convincente per scacciare polemiche e mugugni dovuti al primo fallimento stagionale. Il Cagliari non ci sta, però, e la squadra di Di Francesco, reduce da un pareggio nella sfida contro il Verona di sette giorni fa, è pronta a vendere cara la pelle per cercare di non uscire sconfitta dal campo e consolidare un buon undicesimo posto. Tanti assenti per i casteddani, tra positività al tampone e infortuni: out Klavan, Luvumbo, Nandez (negativo ma di difficile recupero), Ounas, Pereiro e Pisacane. Dovrebbero però tornare sia Godin che Simeone, che riprenderanno il loro posto. L’uruguagio comporrà il quartetto difensivo a protezione di Cragno con Faragò, Walukiewicz e Lykogiannis (ma occhio a Pisacane e Carboni); il Cholito sarà la punta, innescata da Joao Pedro, Zappa e Sottil, con Marin e Rog a fare diga a centrocampo. Nell’Inter, reduce dal drammatico impegno di Champions League contro lo Shaktar, daranno forfait Nainggolan, Pinamonti, Vecino e probabilmente Vidal e Barella. Davanti a Handanovic vedremo Skriniar, De Vrij e Bastoni, con Darmian e Perisic sulle fasce e Gagliardini, Brozovic e Sensi in mezzo al campo. Davanti, Lukaku con Sanchez. Ancora out Eriksen, nonostante contro gli ucraini abbia fatto vedere più lui in sei minuti che mezza squadra in 90.

Pronostico: 2 + Over 3.5 (2.38). Fiducia medio-alta. Per l’Inter, vincere e convincere è un imperativo categorico, dopo il flop in Champions: i nerazzurri sono chiamati a una grande prova, ma con il Cagliari del rientrante Simeone potremmo vederne delle belle.

Napoli – Sampdoria
Il logo del Napoli Ultimi incontri SSSPS
Il logo della Sampdoria Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Diego Armando Maradona
  • Domenica 13 dicembre 2020 ore 15:00
  • Arbitro: La Penna
  • Le quote sull’1X2 1: 1.43 X: 4.85 2: 6.50

Dopo i 4-0 a Crotone e Roma il Napoli non si può proprio più nascondere, e il terzo posto, condito dal secondo miglior attacco (24 gol fatti) e dalla seconda miglior difesa (10 subiti) del torneo, significano solo una cosa: nella lotta per lo scudetto non si può trascurare la squadra di Gattuso. Che vuole proseguire il suo cammino virtuoso contro una Sampdoria reduce da una sconfitta non proprio meritatissima contro il Milan nel turno precedente e che va sempre affrontata con le molle, essendo ben disposta in campo dall’esperto Ranieri. Il Napoli, reduce dall’impegno di Europa League (pareggio con la Real Sociedad e qualificazione), sarà privo di Malcuit e (probabilmente per l’ultima volta) di Osimhen, forse solo in panchina. Davanti a Meret giocheranno Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly e Mario Rui, con Demme e Bakayoko muscolari a centrocampo e Lozano, Mertens e Insigne alle spalle di Petagna. Nella Sampdoria, invece, non ci saranno Bereszynski, Gabbiadini e Keita. Ranieri si affiderà al 4-4-2 formato da Audero in porta, Ferrari, Colley, Yoshida e Augello in difesa e Thorsby e Ekdal padroni del centrocampo, con Candreva (in ottima forma) e Askildsen (più di Jankto) esterni. Davanti, Ramirez insieme a Quagliarella. Quattro successi partenopei nelle ultime cinque al Maradona, con un solo pareggio. La Samp non vince a Napoli dal 1998.

Pronostico: 1 + Over 2.5 (1.78). Fiducia alta. Il Napoli sta giocando bene e vincendo, mentre la Samp sta accusando un periodo di flessione. Contro la squadra di Ranieri non sarà una gara facile, ma i Gattuso-boys non possono perdere colpi in chiave-scudetto.

Atalanta – Fiorentina
Il logo dell'Atalanta Ultimi incontri PVPVS
Il logo della Fiorentina Ultimi incontri SVSSS
  • Stadio: Gewiss Stadium
  • Domenica 13 dicembre 2020 ore 15:00
  • Arbitro: Mariani
  • Le quote sull’1X2 1: 1.67 X: 4.15 2: 4.50

Può ringraziare l’imprevisto riposo, l’Atalanta, che ha visto rinviare la sfida con l’Udinese di domenica scorsa: i ragazzi di Gasperini hanno potuto così preparare meglio la vittoriosa sfida contro l’Ajax di Champions League e avere un carico di fatica inferiore per questa concitata fase di stagione. Il passaggio del turno in Europa contribuirà forse anche a sopire le tensioni dovute al pesante scontro tra Gomez e Gasperini (si parla addirittura di risse negli spogliatoi) che ha condizionato il clima nelle ultime settimane in quel di Zingonia. La Fiorentina invece ha conquistato per il rotto della cuffia, grazie al gol di Milenkovic al 98’ contro il Genoa, il primo punto della gestione-Prandelli, ma c’è ancora molto lavoro da fare per il tecnico di Orzinuovi. Anche la Dea deve comunque fare un po’ meglio in campionato se vuole confermare i buoni risultati delle ultime stagioni. I bergamaschi saranno privi di Caldara, Miranchuk (ancora positivo al tampone), Mojica e Pasalic, ma recupereranno Gosens e Gomez. In campo davanti a Gollini ci saranno Toloi, Romero e Djimsiti, con il tedesco insieme a Hateboer sulle fasce e De Roon e Freuler in mezzo. Davanti, il Papu trequartista (ma occhio a Malinovskyi) alle spalle di Muriel e Zapata. La Fiorentina risponderà, vista l’assenza di Castrovilli, con un 4-3-3 molto simile a quello visto contro il Genoa lunedì sera e formato da Caceres, Milenkovic, Pezzella e Biraghi a protezione di Dragowski, e con Amrabat, Pulgar e Bonaventura a centrocampo. Davanti, Callejon con Vlahovic e Ribery. Una vittoria a testa e tre pareggi, il bilancio delle ultime cinque sfide dirette disputate a Bergamo.

Pronostico: Over 3.5 (2.25). Fiducia medio-alta. Due squadre che per motivi diversi cercano di risalire la china in campionato: ci aspettiamo una partita aperta e all’insegna del gol, viste le difese non esattamente blindatissime di orobici e toscani.

Bologna – Roma
Il logo del Bologna Ultimi incontri PPPPP
Il logo della Roma Ultimi incontri SSVSS
  • Stadio: Renato Dall’Ara
  • Domenica 13 dicembre 2020 ore 15:00
  • Arbitro: Calvarese
  • Le quote sull’1X2 1: 3.35 X: 3.85 2: 2.00

Non è sembrato un bel Bologna, quello che si è arreso per 3-1 contro l’Inter nell’ultimo turno. Al di là della sconfitta, che ci può stare, la squadra rossoblu non ha certo impressionato quanto a qualità del gioco, e per Mihajlovic questo deve suonare come un campanello d’allarme. Una Roma inferocita per le decisioni arbitrali ha invece pareggiato in 10 contro il Sassuolo, muovendo comunque la classifica ma evidenziando che gli strascichi del poker incassato contro il Napoli non sono ancora del tutto rimarginati. Occorre dunque cambiare passo per entrambe, e vedremo quale squadra interpreterà meglio il match. I felsinei saranno privi di Orsolini, Poli, Santander, Dijks e Denswil con in più la tegola di Skorupski (dito fratturato per lui). Mihajlovic potrebbe tornare al 4-2-3-1, formato da De Silvestri, Danilo, Tomiyasu e Hickey davanti a Da Costa e con Svanberg e Schouten (o il rientrante Poli) in mezzo. Alle spalle di Palacio, ecco il terzetto formato da Vignato (molto positivo contro l’Inter e favorito su Sansone), Soriano e Barrow. Nei giallorossi daranno invece forfait Pedro (squalificato come mister Fonseca causa espulsione) e gli acciaccati Mancini, Pastore, Santon e Zaniolo, ma recuperano Smalling e probabilmente Pellegrini e Veretout. In campo davanti a Mirante dovrebbero esserci Ibanez, Smalling e Kumbulla, con Karsdorp e Spinazzola esterni alti e Veretout e Pellegrini (o Villar) in mezzo. Mkhitaryan e Perez saranno i trequartisti alle spalle di Dzeko. Due successi giallorossi e uno emiliano nelle ultime cinque sfide giocate a Bologna.

Pronostico: 2 (2.00). Fiducia medio-alta. La Roma deve riprendere il passo dopo gli ultimi rallentamenti, e contro un Bologna sempre solido ma apparso opaco contro l’Inter per i giallorossi potrebbe essere l’occasione giusta. Occhio all’Over 3.5 a 2.17.

Genoa – Juventus
Il logo del Genoa Ultimi incontri PVPPS
Il logo della Juventus Ultimi incontri PVSPP
  • Stadio: Luigi Ferraris
  • Domenica 13 dicembre 2020 ore 18:00
  • Arbitro: Di Bello
  • Le quote sull’1X2 1: 9.00 X: 5.20 2: 1.32

Beffato all’ultimo respiro dalla Fiorentina lunedì sera, il Genoa continua a trovarsi in una complicata posizione di classifica: il penultimo posto con 6 punti in saccoccia, 9 gol fatti e 19 subiti non è il migliore dei biglietti da visita per affrontare una Juventus che cerca la seconda vittoria consecutiva in campionato (mai successo quest’anno) forte della miglior difesa del torneo (8 gol incassati) e dell’iniezione di fiducia dopo la bella vittoria con il Barcellona in Champions, per mettere punti in classifica e avvicinare il Milan. Impresa disperata o quasi, per i ragazzi di Maran, che saranno privi di Biraschi, Cassata, Criscito, Marchetti e Melegoni. In porta si tenterà di recuperare Perin (altrimenti è pronto Paleari), mentre in difesa agiranno Ghiglione, Goldaniga, Bani e Masiello. Sturaro e Badelj, con Lerager e Pellegrini esterni, saranno i centrocampisti centrali, mentre davanti vedremo Shomudorov e Scamacca. In casa Juve, invece, con i bianconeri reduci dalla sfida di Champions League con il Barcellona, mancherà per l’ultima volta Morata, squalificato (ma si attendono gli esiti del ricorso per verificare se invece verrà “graziato”), insieme agli acciaccati Chiellini e Demiral. Pirlo opterà per il 3-4-1-2 formato da Szczesny in porta, De Ligt, Bonucci e Danilo in difesa e Arthur e Rabiot in mezzo al campo, con Cuadrado e Bernardeschi (e non Chiesa) laterali. Davanti, Ronaldo con Dybala e Kulusevski trequartista. Tre vittorie bianconere e due del Grifone, nelle ultime cinque giocate a Marassi.

Pronostico: 2 + Handicap -2 (3.20). Fiducia alta. Il Genoa è in piena emergenza di uomini e risultati, la Juve vola sulle ali dell’entusiasmo dopo il 3-0 al Barcellona. Non ce ne vogliano gli amici genoani, ma sembra difficile dare qualche chance al Grifone. 

Milan – Parma
Il logo del Milan Ultimi incontri VSPPS
Il logo del Parma Ultimi incontri SSSSV
  • Stadio: Giuseppe Meazza
  • Domenica 13 dicembre 2020 ore 20:45
  • Arbitro: Fourneau
  • Le quote sull’1X2 1: 1.30 X: 5.60 2: 8.80

Toccherà alla capolista, chiudere l’undicesimo turno della Serie A 2020/21. Dopo la vittoria di sette giorni fa contro la Sampdoria, ottenuta soffrendo e con carattere, i ragazzi di Pioli hanno il morale a mille e l’impegno infrasettimanale di Europa League (vittorioso e che è valsa la qualificazione al primo posto) non avrà certo smorzato gli entusiasmi. Il Parma è invece reduce da un non proprio brillante pareggio a reti bianche contro il Benevento che ha smosso sì la classifica ma ha anche dato prova di una squadra ancora in alto mare a livello di gioco e anche di personalità. Un’occasione, dunque, da non sciupare per i rossoneri per ottenere punti che a questo punto sono essenziali nella lotta per il titolo, tenzone da cui il Diavolo non può più tirarsi fuori. Ancora assenze di peso per Pioli, che rinuncerà a Bennacer, Kjaer e Leao ma potrà forse avere di nuovo Ibrahimovic. In campo davanti a Donnarumma ci saranno Calabria, Gabbia, Romagnoli e Hernandez, con Tonali e Kessie a fare diga e costruire in mezzo. I trequartisti saranno Saelemaekers, Calhanoglu e Diaz, con Rebic (o Ibra: nel caso lo svedese ci sia, Rebic scalerà indietro al posto di Diaz) di punta. Infermeria piena per Liverani, che non avrà a disposizione Cyprien, Grassi, Kucka (di cui si tenta il recupero), Laurini e Pezzella, ma torna Gagliolo. Davanti a Sepe vedremo così Busi, Osorio, Alves e Gagliolo, con Scozzarella, Hernani e Kurtic in mezzo e Brunetta e Gervinho alle spalle di Cornelius. Quattro successi rossoneri e uno emiliano nelle ultime cinque a San Siro.

Pronostico: Over 3.5 (2.17). Fiducia media. Anche senza Ibra, il Milan sta trovando spesso la via del gol e la difesa del Parma non è proprio imperforabile. Il Diavolo è in un grande momento e non crediamo che i ducali riusciranno a rallentarne troppo la corsa.

La multipla della giornata*

Partita Giocata Quota Quota cumulativa
Lazio – Verona Immobile Marcatore Sì 1.82 1.82
Cagliari – Inter 2 + Over 3.5 2.38 4.33
Napoli – Sampdoria 1 + Over 2.5 1.78 7.71
Atalanta – Fiorentina Over 3.5 2.25 17.34
Genoa – Juventus 2 + Handicap -2 3.20 55.51
Milan – Parma Over 3.5 2.17 120.46

Sei eventi per una multipla che senza bonus supera quota 120.00: con 10 euro la vincita potenziale supera i 1.200 euro.

Turno sulla carta favorevole alle Big: punta sull’undicesima giornata con le quote di BetFlag!

Il bookmaker per la undicesima giornata di campionato

Il bonus di benvenuto più alto nel panorama italiano (può arrivare addirittura fino a 1.000€ ed è di vario tipo a seconda delle preferenze dell’utente, ma sostanzialmente ammonta al 100% sul primo deposito), tante promozioni periodiche e la possibilità di giocare in modalità Punta&Banca: sono molti i punti di forza di BetFlag, operatore con sede in Lucania ormai notissimo agli appassionati di betting della Penisola e che abbiamo scelto per le quote e i pronostici della undicesima giornata della Serie A 2020/21. A completare la proposta, una ottima sezione live con tanto di streaming video, le scommesse virtuali e sull’ippica, la sezione casinò e un numero più che buono di mercati sul calcio (superiore ai 250 anche su match non di cartello), nonché una app downloadabile per Apple e Android.

*Tutte le nostre selezioni sono fornite solo per l’intrattenimento e dovrebbero essere utilizzate solo per scopi informativi. Mentre usiamo la nostra esperienza e le nostre conoscenze per aiutarti a informarti per effettuare una scommessa oculata, non siamo responsabili di eventuali perdite che potrebbero derivare da risultati effettivi diversi da quelli previsti.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
Il logo della Serie A, un calciatore in azione e la scritta Consigli scommesse 11° giornata

Articoli correlati