Pronostici Serie A 2020/21: Inter – Napoli, fuori la seconda!

Turno infrasettimanale da fuochi d’artificio, per la Serie A 2020/21. La dodicesima giornata prevede duelli tutti da gustare in chiave scudetto, tra Inter e Napoli e Juventus e Atalanta. Il Milan osserva sornione sul campo del Genoa, mentre il Sassuolo va a Firenze e la Roma ospita giovedì il derelitto Torino.

Il big match della giornata: Inter – Napoli

Seconda contro terza in classifica: non può essere che Inter – Napoli (nonostante uno Juventus – Atalanta altrettanto gustoso) il big match della dodicesima giornata della Serie A 2020/21, primo turno infrasettimanale del torneo che potrebbe avere un ruolo cruciale per il suo futuro, vista l’importanza delle poste in palio. Tra nerazzurri e partenopei sarà la sfida numero 149, con un bilancio che vede avanti i milanesi per 66-46 (nelle ultime cinque a San Siro, 3-1 per i Bauscia): inutile dire che i temi sono moltissimi, dalla sfida incrociata Lukaku-Mertens a quella tra due mister che fanno della mentalità il dogma come Gattuso e Conte. Entrambe le squadre sono in un buon momento in campionato: con i consueti carichi gratuiti di sofferenza, l’Inter ha battuto 3-1 il Cagliari giungendo alla quarta vittoria consecutiva, mentre i partenopei hanno superato la Sampdoria in una gara non semplice, e anche loro sono al quarto successo in cinque gare. Entrambe non possono certo giocare a nascondino e tacere le loro ambizioni di scudetto: non si tratta di un vero e proprio spareggio perché la stagione è ancora lunghissima, ma certo di uno snodo importante per entrambe, in cui non fallire è l’imperativo categorico.

Inter – Napoli
Il logo dell'Inter Ultimi incontri VVVVV
Il logo del Napoli Ultimi incontri SSVVV
  • Stadio: Giuseppe Meazza
  • Mercoledì 16 dicembre 2020 ore 20:45
  • Arbitro: Massa
  • Le quote sull’1X2 1: 2.21 X: 3.60 2: 3.12

Una partita dominata che ha rischiato di mettersi male: si potrebbe sintetizzare così, l’ultima vittoriosa uscita dell’Inter in campionato contro il Cagliari. Tante azioni, soprattutto nel primo tempo, ma la consueta poca concretezza e un Cragno in formato super, unito al gol sardo nell’unica azione sviluppata in attacco, stavano facendo sentire il solito ritornello di ansia ai tifosi nerazzurri, che però hanno visto poi la loro squadra ribaltare il risultato e vincere con merito nella ripresa. Ora c’è il big match con una delle squadre più in forma del campionato, e il gioco si fa duro, ma i nerazzurri devono dimostrare di saper come continuare con sicurezza il tanto decantato (dal mister) “percorso” intrapreso. Rispetto al match con i casteddani, oltre ai soliti Nainggolan, Pinamonti, Vecino e Vidal, Conte potrebbe dover rinunciare a Hakimi, uscito per un pestone domenica. Spazio dunque a Darmian sulla destra, con Young (apparso più lucido di Perisic) sulla sinistra e a Gagliardini, Brozovic e Barella alle spalle di Lautaro e Lukaku. Davanti a Handanovic, conferme per Skriniar, De Vrij e Bastoni. Eriksen ripartirà probabilmente dalla panchina.

Inter – Napoli, tre punti che valgono platino: scommettici su con il welcome bonus di Planetwin365!

Condizioni ideali, a livello di organico, per Gattuso, in vista del match con l’Inter di mercoledì sera. Il tecnico calabrese, infatti, sarà privo del solito Osimhen (che rivedremo probabilmente nel prossimo turno) e potrà così schierare l’undici “quasi-migliore” contro una squadra che ha sì il migliore attacco del torneo ma una difesa non così solida come in passato. Dopo la caparbia vittoria contro la Sampdoria, i partenopei hanno il morale a mille e un Lozano in gran forma. Il messicano sarà di sicuro uno dei tre trequartisti insieme a Zielinski e Insigne (panca per Politano, almeno a inizio partita), con Mertens che agirà nelle vesti di falso nueve: vedremo se non dare punti di riferimento fissi là davanti sarà la mossa giusta contro i tre difensori di Conte. Le dighe in mezzo al campo saranno Fabian Ruiz e Bakayoko (preferito a Demme), mentre in difesa sono confermati Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly e ritroverà il campo dal primo minuto Mario Rui. In porta, consueto ballottaggio Meret-Ospina, con l’italiano che parte questa volta leggermente indietro.

Pronostico: Over 3.5 (2.54). Fiducia medio-alta. Inter e Napoli stanno trovando molto facilmente la via del gol (i nerazzurri sono persino poco concreti, rispetto a quanto creano) e un match-scudetto a viso aperto sarebbe un grande spettacolo. 

Le altre partite della giornata

Indubbiamente, il dodicesimo turno della Serie A 2020/21 vivrà sui big match di San Siro e di Torino: Juventus – Atalanta si giocherà però alle 18.30 e costituirà il sontuoso aperitivo di un mercoledì che vedrà impegnate anche le altre protagoniste della alta classifica, con l’eccezione della Roma, che chiuderà la giornata giovedì contro un Torino assai inguaiato e dopo la scorpacciata di gol al Bologna. Il Sassuolo è impegnato a Firenze contro una Viola decisamente allo sbando, bella partita anche Verona – Sampdoria, con gli scaligeri chiamati a confermare la bella prova contro la Lazio (che sarà impegnata invece già questa sera contro il Benevento, nel derby dei fratelli Inzaghi). Turno sulla carta non impossibile per un Milan capolista che definire caparbio è poco, in quel di Genova (sponda-Grifone), mentre Spezia – Bologna e Parma – Cagliari saranno sfide di non poco conto per quanto riguarda la bagarre salvezza. Così come Udinese – Crotone, che aprirà la giornata questa sera alle 18.30 e vedrà in campo due squadre reduci da importantissime vittorie nel weekend.

Udinese – Crotone
Il logo dell'Udinese Ultimi incontri VSSPP
Il logo del Crotone Ultimi incontri VVVVV
  • Stadio: Dacia Arena
  • Martedì 15 dicembre 2020 ore 18:30
  • Arbitro: Di Martino
  • Le quote sull’1X2 1: 1.65 X: 3.80 2: 5.50

Due squadre con il morale a mille avranno il compito di aprire il dodicesimo turno della Serie A 2020/21: l’Udinese ha infatti battuto con grande caparbietà il Torino, issandosi così a un tranquillissimo decimo posto in classifica grazie alla terza vittoria consecutiva (considerando anche la gara rinviata contro l’Atalanta); il Crotone ha invece trovato la prima gioia in Serie A strapazzando lo Spezia (4-1) grazie a un ottimo Messias, e ora l’ultimo posto fa un po’ meno paura, visto che Torino e Genoa sono avanti solo un punto. Per entrambe c’è dunque la voglia di continuare a fare bene e mettere punti importanti in saccoccia, con i pitagorici che vorrebbero anche sfruttare le partite non semplici delle rivali dirette. Ne potrebbe nascere un match interessante e combattuto. Gotti dovrà rinunciare ancora a Forestieri, Jajalo e Prodl, cui si è aggiunto Nuytinck, ma ritrova Arslan. Nel 3-5-2 del tecnico friulano vedremo così Musso in porta, con Bonifazi, Becao e Samir in difesa. De Paul, Arslan e Pereyra agiranno in mezzo al campo, mentre Larsen e Zeegelaar saranno gli esterni. Davanti, conferme per Pussetto e Deloufeu. Nel Crotone, Stroppa rinuncerà allo squalificato Magallan e agli acciaccati Cigarini, Benali e Rispoli. Difficile vedere stravolgimenti rispetto all’undici anti-Spezia. Ci saranno Cuomo, Marrone e Luperto a protezione di Cordaz; nel 3-5-2 a specchio, Molina, Petriccione e Eduardo saranno i centrocampisti centrali e Pereira e Reca gli esterni, con Simy e Messias di punta. Quattro in tutto i precedenti in A tra le due squadre, con due vittorie a testa.

Pronostico: Over 5.5 Cartellini (2.03). Fiducia media. Partita tra due squadre di garra che vogliono far bene dopo l’ultimo turno ma che non hanno una classifica tranquillissima. Arbitraggio di non grande esperienza, i cartellini quindi potrebbero fioccare.

Benevento – Lazio
Il logo del Benevento Ultimi incontri SPSSV
Il logo della Lazio Ultimi incontri PVVVP
  • Stadio: Ciro Vigorito
  • Martedì 15 dicembre 2020 ore 20:45
  • Arbitro: Pairetto
  • Le quote sull’1X2 1: 4.48 X: 3.65 2: 1.79

Sarà la grande sera del derby dei fratelli Inzaghi: Pippo aveva iniziato benissimo con il suo Benevento, stupendo tutti, ma pian piano i giallorossi hanno cominciato ad avere qualche difficoltà soprattutto in difesa, finendo col perdere quota in classifica. La salvezza comunque almeno a oggi non sembra essere troppo a rischio, nonostante la sconfitta col Sassuolo nel turno precedente. Anche Simone e la sua Lazio, però, non se la passano troppo bene: la sconfitta contro il Verona nel turno precedente ha minato un po’ di certezze e allontanato i biancocelesti dalla zona alta della classifica. Urge quindi rimettersi in carreggiata, e lo scontro fratricida (nel vero senso del termine!) di questa sera potrebbe essere la chance giusta per farlo. Due soli i precedenti in A tra le due squadre, con altrettante goleade degli aquilotti. I campani saranno privi di Caldirola, Maggio, Moncini e Viola. Davanti a Montipò ci saranno di nuovo Letizia, Glik, Tuia e Barba, con Improta, Schiattarella e Hetemaj in mezzo e Caprari e Ionita alle spalle di Lapadula (ma Improta è in dubbio: nel caso, Ionita scalerebbe sulla mediana favorendo l’ingresso di Insigne). Nella Lazio, daranno forfait lo squalificato Akpa-Akpro e gli infortunati Acerbi, Luis Alberto, Lulic, Muriqi e Patric. Davanti a Reina, conferme per Luiz Felipe, Hoedt e Radu, mentre a centrocampo ci saranno nuovamente Leiva, Milinkovic Savic e Parolo, con Lazzari e Fares esterni e Immobile insieme a Correa, favorito sul pur ottimo Caicedo.

Pronostico: 2 (1.79). Fiducia medio-alta. La Lazio non può proprio permettersi di non vincere se vuole risalire in classifica e approfittare delle difficili partite delle Big. Immobile & Co. sono chiamati a una prova di carattere e per il Benevento sarà dura.

Juventus – Atalanta
Il logo della Juventus Ultimi incontri PPVSS
Il logo dell'Atalanta Ultimi incontri VVSVS
  • Stadio: Allianz Stadium
  • Mercoledì 16 dicembre 2020 ore 18:30
  • Arbitro: Doveri
  • Le quote sull’1X2 1: 1.90 X: 3.70 2: 3.93

Partita decisamente interessante, che senza Inter – Napoli sarebbe sicuramente stata il match clou di questo dodicesimo turno della Serie A 2020/21. I bianconeri hanno superato con più difficoltà di quanto dica il risultato finale (3-1) e grazie a due rigori del solito Ronaldo il Genoa nell’ultima giornata, mentre la Dea si è sbarazzata in scioltezza della Fiorentina. Tra i bianconeri, il tema è il ritorno al gol di Dybala, mentre tra i bergamaschi le panchine di Gomez e Ilicic sono ormai un caso aperto e bisognerà vedere quali saranno gli sviluppi futuri (si parla anche di addii a gennaio, dopo le ultime uscite social del Papu). Soliti problemi di infermeria in difesa per Pirlo, che sarà privo di Chiellini e Demiral. Davanti a Szczesny ci saranno così di nuovo Danilo (al rientro), Bonucci e De Ligt, mentre anche a centrocampo si prevedono conferme, con Arthur e Bentancur in mezzo e Cuadrado e Alex Sandro sulle fasce. Davanti, altra chance per il più che positivo McKennie di questo periodo, alle spalle di Ronaldo e Morata (nuova panchina per Dybala e Kulusevski). Nell’Atalanta, al netto delle assenze confermate di Caldara e Pasalic, potremmo vedere lo stesso undici che ha vinto due giorni fa, e quindi Gollini in porta, con Toloi, Romero e Djimsiti in difesa. De Roon e Freuler saranno i filtri di centrocampo, con Hateboer e Gosens esterni. Conferma per Pessina trequartista alle spalle di Malinovskyi e Zapata, con Muriel pronto a subentrare a gara in corso. Il grande dubbio è appunto la presenza di Gomez al posto di Pessina. Sarà la sfida numero 118: fin qui, 65-11 i successi bianconeri. Nelle ultime cinque a Torino, tre vittorie juventine e due pareggi: la Dea non vince in Piemonte dal 1989.

Pronostico: 1 (1.90). Fiducia medio-alta. La Juventus non sta incantando, è vero, ma crescono solidità e concretezza, oltre a una sempre più convinta adesione alle idee di Pirlo. Non sembra, ma l’Atalanta è una polveriera e questo potrebbe farsi sentire.

Verona – Sampdoria
Il logo del Verona Ultimi incontri SSPSS
Il logo della Sampdoria Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Marcantonio Bentegodi
  • Mercoledì 16 dicembre 2020 ore 20:45
  • Arbitro: Ros
  • Le quote sull’1X2 1: 2.20 X: 3.50 2: 3.22

Un’altra sfida avvincente, quella tra Verona e Sampdoria. Gli scaligeri ormai non sono più una sorpresa, e il settimo posto con la migliore difesa del torneo (in coabitazione con la Juve) è lì a certificare l’ottimo lavoro svolto da Juric e confermato dalla brillante vittoria di sabato scorso contro la Lazio. Modulo, abnegazione dei protagonisti e grande crescita di tutti i reparti stanno facendo volare i veneti, che possono così affrontare questo ciclo ravvicinato di partite con grande tranquillità. La Sampdoria, invece, sta vivendo un periodo sfortunato (quattro ko e un pari nelle ultime cinque giornate) con risultati che penalizzano più del dovuto i ragazzi di Ranieri, che specie contro Milan e Napoli avrebbero meritato almeno un pareggio. Situazione di classifica comunque non preoccupante, per i blucerchiati, tredicesimi a quota 11 punti ma quindi non troppo inclini a lasciarne sul campo altri. Problemi di infortuni, come sempre, per Juric, che rinuncerà a Benassi, Cetin, Kalinic e Vieira. Possibile qualche cambio rispetto all’undici anti-Lazio, con Silvestri in porta e Ceccherini (anziché Dawidowicz), Magnani e Lovato in difesa; a centrocampo, Veloso con Tameze, con Faraoni sulla destra e Dimarco in ballottaggio con Lazovic a sinistra. In attacco, Favilli dal 1’ spalleggiato da Zaccagni e Barak. Capitolo-Sampdoria: fuori per squalifica Thorsby e per infortunio Keita e Bereszynski, Ranieri opterà per il classico 4-4-2, con Audero tra i pali, Ferrari, Yoshida, Tonelli e Augello in difesa e Askildsen con Ekdal in mezzo al campo. Damsgaard (che farà rifiatare Candreva) e Jankto saranno le ali destinate a imbeccare con i loro cross Quagliarella e Ramirez (in pole position su Verre). Perfetto equilibrio nelle ultime cinque al Bentegodi, con due successi per parte.

Pronostico: X2 (1.67). Fiducia media. Per una squadra in salute ma giovane come il Verona queste contro un club di “vecchie volpi” sono partite-trappola. I blucerchiati hanno un debito con la fortuna nelle ultime partite e la ruota dovrà girare.

Spezia – Bologna
Il logo dello Spezia Ultimi incontri SSSPS
Il logo del Bologna Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Alberto Picco
  • Mercoledì 16 dicembre 2020 ore 20:45
  • Arbitro: Giacomelli
  • Le quote sull’1X2 1: 3.33 X: 3.50 2: 2.15

Match tra due squadre che devono prima di tutto leccarsi le ferite, quello tra Spezia e Bologna: i liguri hanno subito un brutto poker contro il Crotone e fatto un grosso balzo indietro in classifica, mentre il Bologna è stato letteralmente asfaltato da una Roma scatenata, e ora per la squadra di Mihajlovic la classifica e la condizione mentale della squadra si fanno più preoccupanti. Sfida delicata per entrambe insomma, e conterà molto l’approccio che Italiano e Miha sapranno comunicare ai loro giocatori. Prima assoluta per questa sfida in Serie A, che vede i liguri tornare allo stadio di casa, il Picco: lo Spezia, oltre che di Galabinov, sarà privo di Capradossi, Dell’Orco, Mattiello, Sena e Zoet. Davanti a Provedel giocheranno Ferrer, Terzi, Chabot e Bastoni, con Estevez, Ricci e Pobega a centrocampo e Agudelo, Piccoli e Farias in avanti (Nzola è ancora alle prese con problemi personali e potrebbe non essere convocato). Nel Bologna, alle tante assenze (Denswil, Mbaye, Orsolini, Sansone, Santander, Skorupski, Schouten e Skov Olsen) si aggiunge la positività al tampone di Hickey. Uomini contatissimi, dunque: in porta di nuovo Ravaglia, nonostante l’imbarcata contro la Roma, con De Silvestri, Danilo, Tomiyasu e Paz in difesa; Dominguez e Medel agiranno a centrocampo, con Vignato, Soriano e Barrow alle spalle di Palacio.

Pronostico: 1X (1.70). Fiducia medio-alta. Due squadre in crisi di risultati e falcidiate dalle assenze: prevediamo una gara chiusa e bloccata, ma in cui saranno i padroni di casa a fare la partita. Crediamo che i ragazzi di Italiano strapperanno almeno un punticino.

Genoa – Milan
Il logo del Genoa Ultimi incontri PVPVS
Il logo del Milan Ultimi incontri SVSSS
  • Stadio: Luigi Ferraris
  • Mercoledì 16 dicembre 2020 ore 20:45
  • Arbitro: Orsato
  • Le quote sull’1X2 1: 7.55 X: 4.90 2: 1.40

Testacoda o quasi, tra Genoa e Milan: il Grifone è penultimo a sei punti mentre i rossoneri continuano a guidare la truppa, dopo il soffertissimo pareggio di domenica sera contro il Parma, in una gara maledetta in cui non si contano pali e traverse colpiti dalla squadra di Pioli. La formazione di Maran è invece stata sconfitta solo dalla precisione rigoristica di Ronaldo, dopo che fino a dieci minuti dal termine stava costringendo al pareggio la Juve. Impossibile comunque negare che ora la classifica sia un problema, e affrontare la capolista con la peggiore difesa del torneo non induce esattamente a sogni tranquilli, anche se il Diavolo sarà di nuovo privo del suo totem Ibrahimovic. I rossoblu saranno privi di Biraschi, Cassata, Criscito, Marchetti, Zappacosta, Parigini e Zapata, ma anche Badelj non è al meglio. Tra i pali rientra Perin, che avrà davanti una difesa a quattro formata da Goldaniga, Bani, Masiello e Pellegrini. I quattro di centrocampo saranno Lerager, Badelj (nonostante tutto in vantaggio su Radovanovic), Rovella e Sturaro, mentre in avanti giocheranno Scamacca e Shomurodov. Tra i rossoneri, invece, out Bennacer e Gabbia, abbastanza difficile il rientro di Ibra e Kjaer. Pioli avrà gli uomini contati in difesa e sceglierà Calabria, Kalulu (o il danese), Romagnoli e Hernandez a protezione di Donnarumma. Kessie e Tonali saranno i filtri di centrocampo. Davanti, Castillejo, Calhanoglu e Diaz alle spalle di Rebic (o Ibra: in tal caso, croato arretrato al posto di Diaz). Due successi dei liguri e tre rossoneri nelle ultime cinque disputate a Marassi.

Pronostico: Rigore Sì (2.47). Fiducia media. Non sarà una passeggiata per il Diavolo, contro un Genoa voglioso di riscatto dopo il match con la Juve. Ci aspettiamo un match abbastanza sporco e falloso, in cui un tiro dagli undici metri potrebbe essere possibile.

Fiorentina – Sassuolo
Il logo della Fiorentina Ultimi incontri PPPPP
Il logo del Sassuolo Ultimi incontri SSVSS
  • Stadio: Artemio Franchi
  • Mercoledì 16 dicembre 2020 ore 20:45
  • Arbitro: Valeri
  • Le quote sull’1X2 1: 2.47 X: 3.40 2: 2.85

Buio pesto, in casa viola: dopo la sconfitta (sonora e meritata) contro l’Atalanta, i toscani sono quartultimi con solo 9 punti in saccoccia e il secondo peggiore attacco della Serie A. Proprio la sterilità offensiva è uno tra i problemi più grandi di una squadra che appare in crisi di identità e fiducia, e in cui il tocco di Prandelli sta a dir poco tardando a manifestarsi. Il Sassuolo invece sta diventando grande, e lo dimostra il fatto che, pur senza pedine importanti come Caputo, gli emiliani riescono a vincere soffrendo, come testimonia il successo di misura contro il Benevento di venerdì sera grazie a un grandissimo Consigli in versione paratutto. Per i neroverdi, l’occasione di continuare a far punti contro un avversario alle corde, ma attenzione all’orgoglio viola. Biraghi marcherà visita tra i padroni di casa, che potrebbero optare per un 4-4-1-1 molto coperto e formato da Venuti, Milenkovic, Pezzella e Barreca a protezione di Dragowski, con Lirola, Amrabat, Pulgar e Castrovilli a centrocampo e Ribery alle spalle di Vlahovic. Nel Sassuolo, out per squalifica Haraslin, che si aggiunge alle defezioni di Romagna, Defrel, Chiriches e (probabilmente di nuovo) Caputo. De Zerbi non modificherà certo il suo classico 4-2-3-1, nel quale troveranno posto Toljan, Marlon, Ferrari e Kyriakopulos davanti a Consigli. A centrocampo saranno Locatelli e Bourabia a fare da argine, con Berardi, Lopez e Boga alle spalle di Djuricic in posizione di falso nueve. Altrimenti, Djuricic trequartista con Lopez arretrato per Bourabia e Raspadori in posizione di centravanti classico. Tre vittorie della Fiorentina e due emiliane nelle ultime cinque al Franchi.

Pronostico: Over 2.5 (1.65). Fiducia alta. Il Sassuolo non è così favorito come la classifica farebbe prevedere, secondo i bookie. A nostro avviso sarà una partita complicata da decifrare, con una Viola che cercherà di contenere e pungere in fase di contropiede.

Parma – Cagliari
Il logo del Parma Ultimi incontri PVPPS
Il logo del Cagliari Ultimi incontri PVSPP
  • Stadio: Ennio Tardini
  • Mercoledì 16 dicembre 2020 ore 20:45
  • Arbitro: Pezzuto
  • Le quote sull’1X2 1: 2.35 X: 3.30 2: 3.11

Un Parma gagliardo (e un po’ fortunato) è riuscito a rallentare la corsa del Diavolo, strappando un 2-2 contro il Milan non scontato. Saranno dei gialloblu molto carichi, dunque, quelli che affronteranno un Cagliari che invece ha sognato il colpaccio contro l’Inter ma si è arreso ai nerazzurri nonostante un Cragno in formato uomo-ragno. I due team sono divisi da un solo punto in classifica e si trovano attorno alla metà classifica, in posizione piuttosto tranquilla. Sono i ducali, comunque, a dover dimostrare di poter costruire qualcosa di più in attacco, mentre i sardi possono contare sul ritorno a pieno regime del Cholito Simeone, fondamentale in attacco. Liverani dovrà fare a meno di Grassi, Kucka e Laurini: in campo davanti a Sepe scenderanno Busi, Osorio, Alves e Gagliolo, con Hernani, Cyprien e Kurtic sulla linea mediana. Davanti, Gervinho e Brunetta alle spalle di Cornelius. Nel Cagliari, Di Francesco dovrà fare nuovamente a meno di Godin (negativo solo ieri al tampone e quindi indisponibile se non in estrema emergenza), Ounas e Tripaldelli. Rivedremo con tutta probabilità l’undici anti-Inter, con l’eccezione di Simeone al posto di Pavoletti in avanti. Alle sue spalle, Joao Pedro insieme a Sottil e Nandez come trequartisti, con Marin e Rog a fare legna in mezzo. In difesa, davanti a super Cragno scalerà Zappa, a comporre il reparto con Walukiewicz, Klavan e Lykogiannis. 2-1 per i parmigiani gli ultimi cinque scontri diretti al Tardini.

Pronostico: VAR Sì (2.90). Fiducia medio-alta. Ci aspettiamo una situazione-tipo con Gervinho o Simeone che si involano verso la porta avversaria sul filo del fuorigioco e gli arbitri impegnati in un consulto su un possibile gol, in un match molto equilibrato. 

Roma – Torino
Il logo della Roma Ultimi incontri VSPPS
Il logo del Torino Ultimi incontri SSSSV
  • Stadio: Olimpico
  • Giovedì 17 dicembre 2020 ore 20:45
  • Arbitro: Abisso
  • Le quote sull’1X2 1: 1.43 X: 5.00 2: 6.58

Povero Torino: non bastasse il penultimo posto in coabitazione con il Genoa, la peggiore difesa della Serie A e una striscia ormai lunghissima di sconfitte maturate subendo la rimonta degli avversari (l’ultima sabato con l’Udinese), la disastrata squadra di Giampaolo (la cui panchina è sempre più traballante) dovrà affrontare una Roma capace di sommergere di gol il Bologna nell’ultima giornata e rilanciarsi così nelle zone nobili della classifica, con un sesto posto che dista però solo sei punti dalla vetta e due dal podio. L’occasione per la squadra di Fonseca (al rientro dopo la squalifica) è di quelle da non perdere per continuare la scalata in graduatoria, mentre ai granata è chiesta una prova da Toro per risalire la china e, perché no, dare un po’ di ossigeno al mister. Certo non sarà facile: i giallorossi si presentano privi dei soli Mancini, Pastore e Santon (oltre al lungodegente Zaniolo), mentre Kumbulla potrebbe recuperare per la panchina. Un un undici titolare o quasi formato da Pau Lopez (o Mirante) in porta, con Ibanez, Cristante (o Kumbulla) e Smalling in difesa. Veretout e Pellegrini agiranno sulla linea mediana (con Villar che potrebbe far rifiatare uno dei due), con Karsdorp e Spinazzola alti sulle fasce. Rientra dalla squalifica Pedro, che riprenderà il posto di trequartista con Mkhitaryan alle spalle di Dzeko. Nel Torino, oltre a Baselli, Millico e Ujkani, ancora out con tutta probabilità Ansaldi e Verdi. Giampaolo sceglierà Sirigu in porta, con il nuovo test per la difesa a quattro formata da Singo, Nkoulou, Lyanco e Rodriguez. A centrocampo, spazio a Meité, Rincon e Linetty, con Lukic trequartista alle spalle di Belotti e Bonazzoli (preferito a un abulico Zaza). Quattro vittorie giallorosse e una granata nelle ultime cinque all’Olimpico.

Pronostico: 1 + Handicap -1 (2.12). Fiducia medio-alta. Ci spiace per un Toro con l’acqua alla gola, ma se la Roma è lontana parente di quella che ha strapazzato il Bologna, per i granata sarà dura. I giallorossi vogliono stare nelle zone alte del torneo.

La multipla della giornata*

Partita Giocata Quota Quota cumulativa
Inter – Napoli Over 3.5 2.54 2.54
Benevento – Lazio 2 1.79 4.54
Juventus – Atalanta 1 1.90 8.63
Verona – Sampdoria X2 1.67 14.42
Genoa – Milan Rigore Sì 2.47 35.63
Roma – Torino 1 + Handicap -1 2.12 75.54

Sei eventi per una multipla che senza bonus supera quota 75.00: con 10 euro la vincita potenziale supera i 755 euro.

Giornata con due sfide nevralgiche per il torneo: punta sul 12’ turno con le quote di Planetwin365!

Il bookmaker per la dodicesima giornata di campionato

Per le quote del dodicesimo turno della Serie A 2020/21 abbiamo deciso di affidarci a Planetwin365, uno degli operatori più conosciuti nel nostro Paese. Di rilievo la proposta di questo bookmaker soprattutto per quanto riguarda bonus e promozioni: l’offerta di benvenuto arriva fino a 365€ ed è corroborata da numerose promo periodiche. Benissimo il numero di mercati calcistici, superiore agli 800, e una sezione live cui manca solo lo streaming per essere perfetta, con anche la comoda opzione Market Movers sulle giocate con più flusso in tempo reale. Gli sport in lavagna sono una ventina e le quote decisamente di livello, soprattutto per gli sport più frequentati come calcio, tennis e basket. App mobile disponibile per il download.

*Tutte le nostre selezioni sono fornite solo per l’intrattenimento e dovrebbero essere utilizzate solo per scopi informativi. Mentre usiamo la nostra esperienza e le nostre conoscenze per aiutarti a informarti per effettuare una scommessa oculata, non siamo responsabili di eventuali perdite che potrebbero derivare da risultati effettivi diversi da quelli previsti.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
Il logo della Serie A, un calciatore al tiro e la scritta Consigli scommesse 12° giornata

Articoli correlati