Pronostici Serie A 2020/21: Atalanta – Inter, è sfida nerazzurra!

Ultimo turno prima della (sospirata?) pausa per le nazionali, la settima giornata della Serie A 2020/21 presenta due supersfide: Atalanta – Inter è l’occasione per riscattare le delusioni in campionato e coppa, mentre Lazio – Juventus è nevralgica per la stagione di entrambe. Il Milan ospita il Verona, Sassuolo in casa con l’Udinese.

Il big match della giornata: Atalanta – Inter

Il derby nerazzurro in programma domenica pomeriggio alle 15.00 è il nostro big match per la settima giornata della Serie A 2020/21, nonostante la concorrenza di Lazio – Juventus, per la somma punti migliore delle due squadre (come insegnava il grande Gianni Mura) e gli spunti che la gara offre. Tanto la Dea che i Bauscia sono in una fase non brillante: in Champions League i bergamaschi arrivano dalla debacle contro il Liverpool, i nerazzurri dalla sconfitta contro il Real Madrid, che ha mostrato per l’ennesima volte la poca concretezza offensiva e le ingenuità difensive di questa annata. Anche in campionato le cose non vanno benissimo: gli orobici hanno vinto sette giorni fa contro il Crotone e sono attualmente terzi, è vero, ma la sensazione è che la bella Dea della scorsa annata abbia perso un po’ del suo fascino. L’Inter, dopo il rocambolesco pari col Parma, è addirittura sesta (anche se un solo punto dietro l’Atalanta) e patisce una difesa decisamente perforabile e la scarsa vena dei suoi uomini migliori, specie se manca Lukaku. Quella tra le squadre di Bergamo e Milano è sempre una partita emozionante. Domenica sarà la sfida numero 119, con i milanesi in vantaggio per 63 vittorie a 24. Nelle ultime cinque a Bergamo, due successi atalantini e due pareggi.

Atalanta – Inter
Il logo dell'Atalanta Ultimi incontri VVVVV
Il logo dell'Inter Ultimi incontri SSVVV
  • Stadio: Gewiss Stadium
  • Domenica 8 novembre 2020 ore 15:00
  • Arbitro: Doveri
  • Le quote sull’1X2 1: 2.75 X: 3.80 2: 2.38

Il 5-0 incassato martedì sera con il Liverpool è una cicatrice non semplicissima da rimarginare, per l’Atalanta. In conferenza stampa, Gasperini ha espresso grande preoccupazione, sottolineando che per la prima volta ha avuto la sensazione che i suoi fossero davvero in ritardo rispetto agli avversari e con poco margine di crescita, a differenza di quanto era successo la stagione scorsa dopo i 7 gol incassati contro il Manchester City. Pessimismo cosmico o realismo per compattare la truppa? Tutto può essere, ma di sicuro la Dea, anche in campionato, sta palesando qualche ruggine di troppo, anche se la classifica non è certo da buttare via, visto che il Milan capolista dista solo quattro lunghezze. Al netto delle tossine post-Champions, il problema per il difficile match con l’Inter sarà soprattutto di organico, visto che daranno forfait Caldara, Piccini e soprattutto Gosens e De Roon. Davanti a Sportiello vedremo dunque Toloi (disastroso col Liverpool), Romero e Djimsiti. A centrocampo conferme per un Hateboer voglioso di riscatto e per Mojica, in ballottaggio con il baby Ruggeri, sulle fasce, con Freuler e Pasalic in mezzo. Gomez agirà alle spalle di Zapata e Ilicic, in lieve vantaggio su Pessina e Malinovskyi.

Nerazzurri per il riscatto: punta sul derby lombardo Atalanta – Inter con il welcome bonus di Unibet!

Ci sono tre allarmi rossi, in casa Inter, che stanno rendendo decisamente problematico il cammino europeo ma anche un campionato che, vista la rivoluzione in casa Juve, vedeva i nerazzurri come principali candidati al titolo: la poca concretezza in attacco, le amnesie difensive e in generale in fase di contenimento (il terzo gol del Real Madrid grida vendetta per come è stato subito) e le condizioni di Romelu Lukaku: il belga è a dir poco necessario per la squadra di Conte, e se dovesse essere assente anche contro la Dea sarebbe un bel problema. La partita contro i Blancos ha messo in evidenza nuovamente che tra i nerazzurri, a parte il centravanti, le certezze sono Barella e in parte Bastoni, mentre Hakimi e Vidal stanno palesando qualche tentennamento di troppo a inserirsi negli schemi del mister. Contro l’Atalanta non ci saranno di sicuro Sensi e Vecino: per il resto, vedremo probabilmente Skriniar (al rientro dopo il coronavirus) con De Vrij e Bastoni, favorito su Kolarov, a protezione di Handanovic, con Hakimi e Young in fascia e Brozovic, Vidal e Barella in mezzo. Davanti, Lautaro con Perisic (in ballottaggio con Sanchez). Se invece Lukaku dovesse farcela, il croato scalerebbe sulla sinistra al posto di Young.

Pronostico: Gol nel primo quarto d’ora Sì (2.48). Fiducia media. Due squadre che devono riscattare le delusioni europee e vorranno partire forte per indirizzare il match in maniera positiva. Non ci stupirebbe una zampata di Zapata o di Lautaro a inizio gara. 

Le altre partite della giornata

Come detto, l’altro incontro clou della settima giornata della Serie A 2020/21 sarà Lazio – Juventus: in programma domenica all’ora di pranzo, è l’occasione per entrambe (reduci anche dagli impegni di Champions League) per risalire la china in campionato, anche se è soprattutto la Lazio (alle prese però anche con la grana-tamponi) che uscirebbe malconcia da una eventuale sconfitta, mentre i bianconeri vogliono continuare a sorridere dopo la vittoria con lo Spezia nel turno precedente. La giornata prenderà però il via già stasera, con la partita tra il Sassuolo, splendido secondo in solitaria del campionato, e l’Udinese. Sabato, come di consueto, tre i match in programma, con il Cagliari che riceve la Sampdoria in una gara molto equilibrata, Benevento – Spezia, già decisiva in chiave salvezza, e Parma – Fiorentina, anch’essa con punti pesanti in palio. Domenica, toccherà al Milan capolista chiudere il turno nella sempre ostica partita contro il Verona, mentre in precedenza vedremo anche Genoa – Roma, con i giallorossi che vogliono continuare la loro striscia positiva, un drammatico Torino – Crotone, ultima spiaggia o quasi per Stroppa e Giampaolo, e un Napoli voglioso di riscatto dopo il ko di sette giorni fa in casa del Bologna.

Sassuolo – Udinese
Il logo del Sassuolo Ultimi incontri VSSPP
Il logo dell'Udinese Ultimi incontri VVVVV
  • Stadio: Mapei Stadium
  • Venerdì 6 novembre 2020 ore 20:45
  • Arbitro: Abbattista
  • Le quote sull’1X2 1: 2.04 X: 3.75 2: 3.45

Dopo la scintillante vittoria di sette giorni fa contro il Sassuolo, ormai è chiaro a tutti: il Sassuolo è una macchina ben oliata, in cui possono mancare anche i tre tenori Berardi-Caputo-Djuricic, ma gli schemi funzionano lo stesso e tutti si sentono parte importante del progetto. Un bel risultato per De Zerbi, che si gode un solitario secondo posto da sogno e che vuole continuare a coltivare. Quello con l’Udinese è davvero un testa-coda, perché i friulani sono attualmente terzultimi a quota tre punti, anche se la sconfitta contro il Milan di domenica scorsa ha mostrato comunque una squadra tosta e per niente arrendevole. Non sarà dunque una passeggiata, per i neroverdi, che continuano a essere alle prese con gli infortuni: Djuricic è ancora positivo al covid-19, mentre Caputo e Berardi recuperano almeno per la panchina; saranno out Chiriches, Haraslin, Ricci e Romagna. In campo vedremo dunque Muldur, Ayhan, Ferrari e Rogerio davanti a Consigli, con Locatelli e Lopez in mediana e i tre trequartisti Berardi, Traore e Boga alle spalle di Caputo. Nell’Udinese, un Gotti già sulla graticola e in cerca di risultati farà a meno di Coulibaly, Jajalo e Walace e opterà per la difesa a quattro con Larsen, De Maio, Nuytinck (o Becao) e Samir a protezione di Musso, con De Paul, Arslan e Pereyra a centrocampo e Deulofeu, Lasagna e Pussetto davanti. Due successi friulani e due pareggi nelle ultime cinque giocate a Reggio Emilia.

Pronostico: Over 3.5 (2.38). Fiducia medio-alta. Anche se mancano gli interpreti principali, il Sassuolo ha dimostrato di saper trovare la via del gol, e la difesa friulana non è solidissima. Non sarà una passeggiata per i neroverdi, ma ci aspettiamo tante reti.

Cagliari – Sampdoria
Il logo del Cagliari Ultimi incontri SPSSV
Il logo della Sampdoria Ultimi incontri PVVVP
  • Stadio: Sardegna Arena
  • Sabato 7 novembre 2020 ore 15:00
  • Arbitro: Ayroldi
  • Le quote sull’1X2 1: 2.80 X: 3.60 2: 2.43

Match decisamente interessante, quello tra Cagliari e Sampdoria, con Di Francesco, mister sardo, contro il suo breve recente passato, incarnato da quel Ranieri che ha nel destino l’aver rimpiazzato, a Genova e in precedenza a Roma, proprio il mister dei rosso-blu. Le due squadre, nonostante arrivino rispettivamente da una sconfitta (con il Bologna il Cagliari) e un pareggio (nel derby di Genova) nell’ultimo turno, stanno piuttosto bene a livello di morale: i blucerchiati vantano una tranquilla nona piazza che non era scontata a inizio stagione, mentre i casteddani sono un po’ più indietro e stanno avendo qualche difficoltà a assimilare le teorie del nuovo mister, ma la situazione è decisamente tranquilla. Pochi problemi di formazione per i padroni di casa, che recupera sia Tripaldelli che Ceppitelli. Nel 4-2-3-1 di Di Francesco vedremo Zappa, Walukiewicz, Godin e Lykogiannis davanti a Cragno, con Rog e Marin dighe di centrocampo e Ounas (in vantaggio su Sottil), Joao Pedro e Nandez alle spalle di Simeone. Anche la Sampdoria è in buone condizioni: si assenterà il solo Gabbiadini, ma desta preoccupazione anche Keita, che probabilmente salterà la trasferta. Ranieri torna al 4-4-2, con Bereszyinski, Tonelli, Yoshida e Augello a coprire Audero, Jankto e Candreva, recuperato, sulle fasce, Thorsby e Ekdal in mezzo e Ramirez e Quagliarella in attacco. I blucerchiati non vincono a Cagliari dal 2007: nelle ultime cinque, tre pareggi e due successi dei locali.

Pronostico: Cagliari vince almeno un tempo Sì (1.81). Fiducia media. Sfida difficile da pronosticare, tra due squadre abbastanza simili come valori in campo e una classifica tranquilla. C’è margine per una partita equilibrata, in cui i sardi spingeranno di più.

Benevento – Spezia
Il logo del Benevento Ultimi incontri PPVSS
Il logo dello Spezia Ultimi incontri VVSVS
  • Stadio: Ciro Vigorito
  • Sabato 7 novembre 2020 ore 18:00
  • Arbitro: Aureliano
  • Le quote sull’1X2 1: 1.95 X: 3.75 2: 3.75

Dopo un brillante avvio di stagione, il Benevento è incappato in tre sconfitte consecutive (l’ultima sette giorni fa con il Verona) e la situazione di classifica si è fatta più complicata, anche se i ragazzi di Pippo Inzaghi sembrano abbastanza solidi da poter rimanere in A alla fine della stagione. Lo Spezia, invece, reduce dal ko contro la Juventus, sta facendo un po’ più di fatica, ma ha solo un punto meno dei rivali e a oggi sarebbe salvo. I giallorossi devono assolutamente migliorare in fase difensiva (17 i gol incassati, peggior difesa del torneo con il Crotone), mentre lo Spezia sembra riuscire, almeno dal punto di vista offensivo, a supplire all’assenza di Galabinov. La partita mette comunque in palio punti pesanti in chiave salvezza, e non va decisamente sbagliata. I campani dovranno fare a meno dello squalificato Caprari, oltre che di Barba. Inzaghi sceglierà l’albero di Natale, con Maggio (in pole position su Foulon), Glik, Caldirola e Letizia davanti a Montipò, Hetemaj, Schiattarella e Dabo in mezzo e il recuperato Iago Falque e Sau alle spalle di Lapadula. Tanti gli assenti in casa spezzina, a partire da Galabinov, che tornerà dopo la pausa, e passando a Bartolomei, Mastinu, Sala e Zoet. Italiano sceglierà il consueto 4-3-3, con Ferrer, Chabot, Terzi e Bastoni davanti a Provedel, con Deiola, Ricci (in ballottaggio con Agoumé) e Pobega a centrocampo e Agudelo, Nzola e Gyasi (o Farias) davanti. Prima in A per le due squadre.

Pronostico: Over 2.5 (1.62). Fiducia alta. Sfida-chiave per quanto riguarda la salvezza, ma entrambe le neopromosse cercano sempre il gol e hanno difese non esattamente insormontabili. Presto per una gara chiusa e tesa: ci attendiamo reti e divertimento.

Parma – Fiorentina
Il logo del Parma Ultimi incontri SSPSS
Il logo della Fiorentina Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Ennio Tardini
  • Sabato 7 novembre 2020 ore 20:45
  • Arbitro: La Penna
  • Le quote sull’1X2 1: 3.40 X: 3.65 2: 2.08

Ultima spiaggia o quasi, per Iachini: la sua Fiorentina sta incontrando notevoli difficoltà, nonostante una rosa che, al netto della dolorosa partenza di Chiesa, sarebbe sicuramente da posizione in classifica migliore dell’attuale undicesimo posto. Anche il Parma di Liverani non se la passa benissimo (attualmente i ducali sono sedicesimi): quanto meno, però, il pareggio con l’Inter di sette giorni fa ha dato morale alla squadra, che ha evidenziato se non altro un bel carattere. La partita sarà dunque all’insegna della tensione e con grande pressione su tutti i ventidue in campo, che non possono permettersi di lasciare indietro ancora punti. Gli emiliani saranno privi di parecchi giocatori, tra cui soprattutto Cornelius. Nel 4-3-1-2 di Liverani vedremo Iacoponi, Gagliolo, il recuperato Alves e Pezzella davanti a Sepe; Cyprien, Hernani e Kurtic avranno le chiavi del centrocampo, con Kucka sulla trequarti dietro a Inglese (buono il suo spezzone di gara a San Siro sette giorni fa) e Gervinho. La Viola dovrà rinunciare, oltre che a Borja Valero e Pezzella, allo squalificato Martinez Quarta. Difesa da inventare per Iachini, che potrebbe optare per lo schieramento a quattro, con Biraghi e Lirola esterni e Milenkovic e Caceres centrali. A centrocampo, Castrovilli, Amrabat e il rientrante Pulgar, con Ribery, Vlahovic e Callejon in attacco. Due vittorie emiliane e due pareggi nelle ultime cinque al Tardini.

Pronostico: 2 (2.08). Fiducia medio-alta. Iachini deve vincere per non rischiare di saltare, e la Fiorentina è chiamata a una prova maiuscola contro un Parma non proprio al massimo. Ribery, Callejon e Castrovilli possono dare la svolta sperata alla Viola.

Lazio – Juventus
Il logo della Lazio Ultimi incontri SSSPS
Il logo della Juventus Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Olimpico
  • Domenica 8 novembre 2020 ore 12:30
  • Arbitro: Massa
  • Le quote sull’1X2 1: 3.45 X: 3.70 2: 2.05

Gran bella partita, la sfida di domenica a pranzo tra Lazio e Juventus, una classica del nostro campionato giunta all’episodio 153 (fin qui, 82 successi bianconeri e 34 biancocelesti. Nelle ultime cinque all’Olimpico, quattro vittorie juventine e una sola laziale). Le due squadre, reduci dagli impegni di Champions League contro Zenit e Ferencvaros, in campionato inseguono, ma se la Juve è a soli quattro punti dal Milan, la Lazio è più attardata e al momento è decima con 10 punti. Tre punti che pesano parecchio, dunque, perché è soprattutto la squadra di Inzaghi a rischiare di più, in caso di insuccesso, mentre Pirlo può tutto sommato guardare con più serenità a questa sfida, comunque da non sbagliare. Sugli undici in campo incideranno le scorie europee, e soprattutto il pasticcio coi tamponi della società romana, che potrebbe costringere i biancocelesti a privarsi di Immobile, Strakosha e Leiva, mentre Luis Alberto torna arruolabile. Gli aquilotti dovranno senz’altro fare a meno, comunque, tra infortuni e positività ai tamponi, di Anderson, Lazzari, Vavro, Escalante e Lulic. Nel 3-5-2 vedremo Luiz Felipe, Hoedt e Acerbi a protezione di Reina, con Marusic e Fares esterni alti e Milinkovic-Savic, Parolo e Luis Alberto in mezzo. Davanti, Caicedo (o Muriqi) con Correa. Alex Sandro e De Ligt con la new entry Ramsey, invece, gli assenti in casa Juve. Pirlo sta svuotando l’infermeria, e potrà contare sul quartetto difensivo composto da Cuadrado, Demiral, Chiellini e Danilo davanti a Szczesny, mentre a centrocampo sceglierà un trio muscolare composto da Bentancur, Arthur e McKennie da affiancare a Kulusevski. Davanti, Ronaldo e Morata, favorito su Dybala.

Pronostico: 2 (2.05). Fiducia medio-alta. La Juventus è in evidente crescita, e il ritorno di CR7 è un balsamo infallibile. La Lazio è falcidiata dalle assenze, anche se recupera i due migliori a centrocampo. Sarà lotta vera, ma crediamo la spunteranno i bianconeri.

Genoa – Roma
Il logo del Genoa Ultimi incontri PVPVS
Il logo della Roma Ultimi incontri SVSSS
  • Stadio: Luigi Ferraris
  • Domenica 8 novembre 2020 ore 15:00
  • Arbitro: Irrati
  • Le quote sull’1X2 1: 5.60 X: 4.40 2: 1.55

Anche Genoa – Roma è una partita di grande tradizione, in Serie A: quella di domenica sarà infatti la replica numero 106, con un bilancio che vede i giallorossi avanti per 50 vittorie a 32. Il Genoa non vince in casa con i romanisti dal 2014: nelle ultime cinque a Marassi, due pareggi e tre successi di Dzeko e compagni. Che stanno vivendo un buon periodo, con tre successi nelle ultime cinque giornate, tra cui quello netto sulla Fiorentina di sette giorni fa, che vale l’ottavo posto a quota 11 punti con Verona, Inter e Napoli, a meno cinque dal Milan, e la goleada in Europa League contro il Cluj. Il Grifone, invece, che in settimana ha perso con il Torino, cerca di tirarsi fuori dalle secche della bassa classifica. Nessun problema di infortuni, per Maran, che sarà però privo di Cassata, Shomurodov, Sturaro e Zappacosta (che rientrerà dopo la sosta) e opterà per un 4-3-2-1. In campo vedremo con tutta probabilità Biraschi, Goldaniga, Zapata e Criscito davanti a Perin, con Rovella, Badelj e Behrami a centrocampo. In avanti, Pandev insieme a Parigini alle spalle di Scamacca. Fonseca dovrà tener conto degli impegni di Europa League e dei tanti assenti, da Diawara a Pastore, Santon e Zaniolo. Consueto 3-4-2-1 per il tecnico lusitano, che davanti a Mirante opterà per Mancini, Smalling e Ibanez. Veretout e Pellegrini saranno i centrocampisti interni, con Peres e Spinazzola sulle fasce. Alle spalle di Dzeko, confermatissimi Mkhitaryan e Pedro.

Pronostico: 2 + Handicap – 1 (2.38). Fiducia medio-alta. La Roma è in un buon momento, il Genoa ha il morale a terra dopo la sconfitta nel recupero con il Torino. I giallorossi vogliono continuare la striscia positiva e stare nelle prime posizioni del torneo.

Torino – Crotone
Il logo del Torino Ultimi incontri PPPPP
Il logo del Crotone Ultimi incontri SSVSS
  • Stadio: Olimpico Grande Torino
  • Domenica 8 novembre 2020 ore 15:00
  • Arbitro: Fourneau
  • Le quote sull’1X2 1: 2.00 X: 3.65 2: 3.65

Partita da brividi lungo la schiena, tra Torino e Crotone, attualmente in fondo alla classifica (rispettivamente terzultimi e ultimi), e per i loro mister. Giampaolo è reduce però dal vittorioso recupero di mercoledì contro il Genoa, che ha dato morale alla squadra, mentre Stroppa dalla sconfitta, in verità non del tutto meritata, contro l’Atalanta di sabato scorso. Sta di fatto che il bilancio è ampiamente deficitario per entrambe, e se i granata si possono appellare a sfortuna e ingenuità (il ko con la Lazio di domenica scorsa), un Belotti super potrebbe non bastare a una squadra un po’ disastrata. I pitagorici invece, pur certamente non attrezzatissimi per la massima serie, paiono poter ancora dire la loro. Fortunatamente per i piemontesi il Gallo Belotti ha recuperato e sarà regolarmente in campo, affiancato da Bonazzoli, in vantaggio su Verdi; out invece Baselli e Izzo. In campo, Sirigu sarà protetto da Vojvoda (ma occhio a Singo), Bremer, Lyanco e Rodriguez, mentre il centrocampo sarà presidiato da Meite, Rincon e Linetty. Lukic sarà il trequartista. Nel Crotone, assenti Riviere, l’ex Djidji, Dragus e Molina: Stroppa si affiderà in difesa a Magallan, Marrone e Luperto, con Cordaz tra i pali, Pereira e Reca sulle fasce, Benali, Cigarini (rientrato dalla squalifica e in vantaggio su Petriccione) e Vulic in mezzo al campo. Davanti, Messias con Simy. In quattro precedenti in Serie A, i pitagorici non hanno mai vinto. Due le vittorie granata.

Pronostico: 1 (2.00). Fiducia medio-alta. La vittoria nel recupero contro il Genoa potrebbe essere stata la svolta positiva della stagione granata. Il Crotone sembra un po’ in difficoltà e non aver ancora metabolizzato l’impatto con la massima serie.

Bologna – Napoli
Il logo del Bologna Ultimi incontri PVPPS
Il logo del Napoli Ultimi incontri PVSPP
  • Stadio: Renato Dall’Ara
  • Domenica 8 novembre 2020 ore 18:00
  • Arbitro: Pasqua
  • Le quote sull’1X2 1: 4.75 X: 4.10 2: 1.68

Si lecca le ferite, il Napoli, dopo la sconfitta di sette giorni fa con il Sassuolo e l’impegno di Europa League, vinto con grande sofferenza contro il Rijeka. I ragazzi di Gattuso sono attualmente quinti in classifica, a cinque punti dal Milan, ma lo stop del turno precedente spinge a domandarsi se si sia trattato solamente di una giornata no oppure se ci sia qualcosa da registrare in una macchina che sembrava ben equipaggiata. Il Bologna, dal canto suo, grazie a un super Barrow ha battuto sette giorni fa il Cagliari, e cercherà di fare punti per allontanarsi dalla zona calda della classifica, magari sfruttando la maggiore stanchezza dei campani. Tanti gli assenti tra i felsinei, da Dijks a Mbaye, passando per Medel, Poli, Sansone, Santander e Skov Olsen. Scelte obbligate o quasi, per Mihajlovic, che davanti a Skorupski schiererà De Silvestri, Danilo, Tomiyasu e Denswil, con Svanberg e Schouten confermati sulla mediana e i soliti Orsolini, Soriano e Barrow alle spalle di Palacio. Tutti disponibili tra i partenopei, con Gattuso che ha quasi problemi di abbondanza. Il tecnico si affiderà nuovamente al 4-2-3-1, con Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly e Hysaj davanti a Ospina e Bakayoko e Ruiz a fare diga a centrocampo. In attacco, Osimhen supportato da Insigne, Mertens e Lozano. Grande equilibrio nelle ultime cinque sfide al Dall’Ara, con due vittorie a testa.

Pronostico: 1X (2.25). Fiducia media. Il Napoli è ovviamente più forte e favorito, ma in questo periodo sta pagando una certa svagatezza mentale che sta facendo infuriare Gattuso. Il sornione Mihajlovic potrebbe approfittarne e strappare almeno un punto. 

Milan – Verona
Il logo del Milan Ultimi incontri VSPPS
Il logo del Verona Ultimi incontri SSSSV
  • Stadio: Giuseppe Meazza
  • Domenica 8 novembre 2020 ore 20:45
  • Arbitro: Guida
  • Le quote sull’1X2 1: 1.47 X: 4.75 2: 6.25

Dulcis in fundo, toccherà alla capolista chiudere la settima giornata della Serie A 2020/21. Il Milan affronterà domenica sera il Verona, e sarà una sfida decisamente interessante, non solo perché si sfidano seconda e prima difesa del torneo (rispettivamente con 5 e 3 reti incassate), ma anche perché il Milan, dopo la vittoria sofferta ma meritata di sette giorni fa con l’Udinese e l’imprevista e netta battuta d’arresto con il Lille in Europa League, non può più nascondersi: la grande stagione che i ragazzi di Pioli stanno disputando fin qui autorizza a sognare in grande, pur tenendo i piedi per terra. Anche perché il Verona non è certo una squadra semplice da affrontare: la banda Juric ha gli stessi punti di Inter e Napoli, e un gioco che indipendentemente dagli interpreti garantisce solidità, grazie a un modulo che non lascia riferimenti fissi ai difensori avversari. Tra i rossoneri, daranno forfait Musacchio e, probabilmente, Castillejo, ma anche Calabria dovrebbe rimanere ai box. Pioli potrà contare sul suo classico 4-2-3-1, composto da Donnarumma, Dalot, Kjaer, Romagnoli e Hernandez in difesa, con Bennacer e Kessie in mediana e Saelemaekers, Calhanoglu e Leao alle spalle di super Ibrahimovic. Qualche assenza in più tra acciacchi e positività ai tamponi per gli scaligeri, che saranno privi di Benassi, Cetin, Faraoni, Favilli, Veloso e Vieira. Juric sceglierà il 3-4-2-1, con Ceccherini, Lovato ed Empereur davanti a Silvestri, e con Lazovic e Dimarco sulle fasce, mentre l’area centrale del campo sarà sotto la giurisdizione di Ilic e Tameze. Davanti, Barak e Zaccagni con l’ex Kalinic. Due vittorie rossonere e tre pareggi nelle ultime cinque giocate al Meazza, dove il Verona non ha mai vinto.

Pronostico: Gol (1.73). Fiducia medio-alta. Il Verona ha una difesa super, ma l’attacco del Milan fa paura. Sarà una gara molto equilibrata in cui entrambe hanno le armi per fare molto male all’avversario. Ci aspettiamo almeno una rete per parte.

La multipla della giornata*

Partita Giocata Quota Quota cumulativa
Atalanta – Inter Gol nel primo quarto d’ora Sì 2.48 2.48
Sassuolo – Udinese Over 3.5 2.38 5.90
Lazio – Juventus 2 2.05 12.09
Genoa – Roma 2 + Handicap -1 2.38 28.79
Bologna – Napoli 1X 2.25 64.79
Milan – Verona Gol 1.73 112.09

Sei eventi per una multipla che senza bonus supera quota 112.00: con 10 euro la vincita potenziale supera i 1.120 euro.

Due supersfide prima della sosta: punta sui match della settima giornata con le quote di Unibet!

Il bookmaker per la settima giornata di campionato

Qualità e solidità svedese, per il bookmaker che abbiamo scelto per i pronostici della settima giornata della Serie A 2020/21: ci siamo infatti affidati a Unibet, operatore molto noto ormai da anni agli appassionati italiani. La chiave della proposta di questo allibratore online sta soprattutto nella alta performance garantita dalla sezione live, in cui è disponibile anche un servizio streaming, nonché su quote e payout decisamente competitivi soprattutto per il calcio. Si può fare qualcosa di più a livello di promozioni, soprattutto per quanto riguarda un bonus di benvenuto non esattamente generosissimo, mentre invece non si possono che spendere buone parole per l’app mobile, davvero ben implementata. Buono infine anche il palinsesto, che prevede una ventina di discipline sportive.

*Tutte le nostre selezioni sono fornite solo per l’intrattenimento e dovrebbero essere utilizzate solo per scopi informativi. Mentre usiamo la nostra esperienza e le nostre conoscenze per aiutarti a informarti per effettuare una scommessa oculata, non siamo responsabili di eventuali perdite che potrebbero derivare da risultati effettivi diversi da quelli previsti.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
Il logo della Serie A, uno stadio e un pallone da calcio e la scritta Consigli scommesse 7° giornata

Articoli correlati