Pronostici di Serie A 2019/2020: trentaduesima giornata

Grande sfida, quella che caratterizzerà la trentaduesima giornata della Serie A 2019/2020: si scontrano Juventus e Atalanta, un big match che potrebbe indirizzare definitivamente o riaprire il campionato, ma anche far volare ancora più su la Dea. La Lazio riceve il Sassuolo, l’Inter chiuderà lunedì sera con il Torino.

Il big match della giornata: Juventus – Atalanta

Quella in programma sabato sera non è propriamente una classica del nostro calcio, anche se è giunta all’episodio numero 116 (65 le vittorie juventine, undici quelle orobiche e 39 i pareggi), ma è di sicuro il match clou della trentaduesima giornata della Serie A 2019/20 perché mette di fronte la capolista bianconera con una delle più belle realtà del calcio europeo degli ultimi anni, nonché due squadre con numeri da paura: la Juventus vanta il terzo attacco e la prima difesa del torneo, e il miglior rendimento interno (14V, 1P), mentre lo straripante reparto offensivo della Dea è il primo della Serie A (89 reti), e i nerazzurri sono i più bravi in trasferta (10V, 4P, 1S). Nelle ultime cinque gare giocate all’Allianz Stadium, Ronaldo e compagni hanno sempre vinto, segnando 15 gol e subendone uno solo, ma lo stesso ha fatto la banda-Gasperini in trasferta, segnando cinque reti in più. E poi ci sarà la sfida a distanza tra i due “diez”, Gomez e Dybala, oltre a quella tra le impostazioni “giochiste” di Sarri e Gasperini. Ne vedremo delle belle, e sicuramente sarà un crocevia importante per lo scudetto. Se dovesse vincere la Dea, potrebbe addirittura parlarne anche lei. All’andata finì 3-1 per i bianconeri.

Juventus – Atalanta
Il logo della Juventus Ultimi incontri VVVVV
Il logo dell'Atalanta Ultimi incontri SSVVV
  • Stadio: Allianz Stadium
  • Sabato 11 luglio 2020 ore 21:45
  • Arbitro: Giacomelli
  • Le quote sull’1X2 1: 2.05 X: 3.50 2: 3.40

Sarri ha minimizzato la sconfitta patita poche sere fa contro il Milan, ma vedere la Juventus dilapidare due gol di vantaggio al 60’ e subirne addirittura quattro ha fatto un certo effetto. Secondo il tecnico, così tante partite ravvicinate possono regalare sorprese, tra cali di concentrazione e condizione fisica, e ha invitato i suoi a non pensarci troppo. Va anche detto che la sconfitta della Lazio due ore prima potrebbe anche aver abbassato la tensione, per Bonucci e soci. Sta di fatto che i bianconeri sono chiamati a dare un segnale e a dimostrare che quello di San Siro è stato solo uno scivolone senza conseguenze. Certo, contro la squadra più bella e più in forma del campionato non sarà una passeggiata. I piemontesi recupereranno anche De Ligt e Dybala, che riprenderanno il loro posto in campo. In difesa, con l’olandese i soliti Bonucci, Cuadraro e Danilo. A centrocampo, consueto ballottaggio Matuidi/Rabiot per fare compagnia a Pjanic e Bentancur, con l’ex-PSG favorito grazie alla bella prestazione (con gran gol annesso) contro il Milan. Davanti, occhio a Douglas Costa con il Dybaldo, anche se Bernardeschi continua ad essere favorito.

Una sfida imperdibile in chiave scudetto: punta su Juventus – Atalanta con il welcome bonus di bwin!

Dopo aver ottenuto la nona vittoria consecutiva tre giorni fa contro la Sampdoria, sebbene non senza soffrire contro il fortino messo in piedi da Ranieri, l’Atalanta di Gasperini non può davvero smettere di sognare. Non soltanto la corsa per il terzo posto con l’Inter è apertissima, e anzi la Dea guarda i milanesi dall’alto, ormai, ma anche la seconda piazza è lì a due punti, e facendo lo sgambetto ai bianconeri stasera chissà dove i bergamaschi potrebbero arrivare. Il tecnico non pronuncia la parola magica, ma nel contempo tiene giustamente sul chi vive i suoi invitandoli a sognare, e di sicuro la sfida contro la Juventus ci dirà molto sui prossimi sviluppi del torneo, e sarà un ulteriore passaggio di maturazione per la Dea. Rispetto all’undici visto contro i blucerchiati, Gasp recupera Palomino, che tornerà nei tre di difesa con Toloi e Caldara (o Djimsiti). A centrocampo, difficile privarsi di Gosens, anche se il tedesco è apparso un po’ affaticato e Castagne è pronto. Dall’altra parte Hateboer, con Freuler e De Roon in mezzo. Davanti, con Gomez e Zapata è ballottaggio tra Pasalic e Malinovskyi, con il secondo in vantaggio. Ilicic e Muriel pronti a subentrare a gara in corso.

Pronostico: 1 + Over 2.5 (2.75). Fiducia medio-alta. Ci aspettiamo una gara ad alto tasso di emozioni. Difficile che la Juve stecchi due volte di fila: anche se non ci sorprenderebbe un colpaccio della Dea, crediamo che l’esperienza bianconera avrà la meglio.

Le altre partite della giornata

C’è almeno un’altra grande partita, nel menu della trentaduesima giornata della Serie A 2019/20. Stiamo parlando di Napoli – Milan, in programma domenica sera. Una sfida che sa di scudetti anni ’80, di Maradona e Careca contro i tre olandesi, ma che quest’anno si presenta altrettanto ricca di spunti interessanti, visto che vede i due club in piena lotta per un posto nella prossima Europa League insieme alla Roma, che dopo esser tornata alla vittoria se la vedrà invece sabato contro un Brescia disperato. Di scena sabato anche la Lazio, che vuole il riscatto contro un Sassuolo pimpante. Nella lotta per scudetto e posti Champions, l’Inter estremamente deludente di questo periodo se la vedrà lunedì sera contro il Torino, non ancora certo della salvezza. Genoa – Spal e Udinese – Fiorentina mettono in palio punti importanti per non retrocedere, così come Cagliari – Lecce, che sarà un passaggio importantissimo per i salentini, dopo il bel successo contro la banda-Inzaghi. Parma – Bologna e Fiorentina – Verona conteranno soprattutto per le residue speranze europee di ducali e scaligeri, con i ragazzi di Juric gasatissimi dopo il pari con l’Inter.

Lazio – Sassuolo
Il logo della Lazio Ultimi incontri VSSPP
Il logo del Sassuolo Ultimi incontri VVVVV
  • Stadio: Olimpico
  • Sabato 11 luglio 2020 ore 17:15
  • Arbitro: Di Bello
  • Le quote sull’1X2 1: 1.55 X: 4.25 2: 5.25

Campanello di allarme che suona, per la Lazio, giunta in settimana contro il Lecce alla seconda sconfitta consecutiva (la terza nelle ultime cinque giornate) e precipitata a meno 7 dalla Juventus, con Inter e Atalanta che soffiano sul collo. La squadra di Inzaghi appare in evidente deficit fisico e paga una rosa un po’ corta, anche se le lamentele in merito di Inzaghi appaiono onestamente un po’ eccessive. Deve comunque arrivare il riscatto, per i biancocelesti, anche se il pimpantissimo Sassuolo di questo periodo (3 vittorie di fila e due pareggi negli ultimi cinque turni) non è proprio un cliente semplicissimo. I laziali saranno privi in difesa dello squalificato Patric, fuori per quattro turni. Insieme a Radu e Acerbi, probabile l’impiego di Luiz Felipe. A centrocampo, rientra dal 1’ Milinkovic-Savic, insieme a Luis Alberto e Leiva, con Lazzari e Jony esterni (ma occhio a Lukaku). Davanti, Caicedo scelta obbligata di fianco a Immobile. Nel Sassuolo, nessun problema di squalifica: daranno forfait solo Obiang e Romagna. De Zerbi si affiderà in difesa a Muldur, Chiriches, Ferrari e Kyriakopoulos, con Locatelli e Magnanelli in mediana. Probabile il rientro dall’inizio di Boga, che affiancherà Berardi e Defrel (o Djuricic) come trequartista alle spalle di Ciccio Caputo. All’andata vinsero i biancocelesti 2-1, tre successi laziali e uno emiliano nelle ultime cinque all’Olimpico.

Pronostico: Over 3.5 (1.95). Fiducia alta. Anche se non più scintillante come qualche giornata fa, la Lazio ha pur sempre il secondo attacco del torneo, e il Sassuolo non è esattamente celebre per la sua difesa. C’è margine per una gara con tanti gol.

Brescia – Roma
Il logo del Brescia Ultimi incontri SPSSV
Il logo della Roma Ultimi incontri PVVVP
  • Stadio: Mario Rigamonti
  • Sabato 11 luglio 2020 ore 19.30
  • Arbitro: Calvarese
  • Le quote sull’1X2 1: 6.25 X: 4.50 2: 1.45

Classifica disperata o quasi, per il Brescia, dopo la sconfitta di mercoledì sera contro il Torino. Eppure le Rondinelle erano partite bene, ma il gol del pareggio le ha affossate, e ora la tabella è davvero disperata o quasi per i ragazzi di Lopez, penultimi a meno 7 dalla salvezza. La Roma è invece tornata alla vittoria contro il Parma, in una gara rognosa e non priva di polemiche per alcune decisioni arbitrali. Lungi dall’essere tornati in salute, i giallorossi sono comunque lì a quota 51, e cercheranno di approfittare dello scontro diretto tra Napoli e Milan. Privi fino a fine stagione di Bisoli e Cistana, i lombardi affronteranno questo difficile match con un undici non diverso da quello visto contro i granata: Torregrossa e Donnarumma in avanti, con il reintegrato Balotelli pronto a subentrare, a centrocampo ci sarà Tonali con Dessena, Spalek e Zmrhal. In difesa, conferma per Papetti, Sabelli, Mateju e Martella. La Roma ha festeggiato il rientro in campo di Zaniolo che, vista anche la squalifica di Mkhitaryan, potrebbe partire titolare nei tre davanti (ma è ballottaggio con Perez e Perotti) insieme a Pellegrini e Dzeko. Sarà squalificato anche Cristante, così che in mezzo al campo con Veretout ci saranno Diawara, Spinazzola e Kolarov. Difesa a tre con Mancini, Fazio e Ibanez. Perfetto equilibrio nelle ultime cinque al Rigamonti, con due successi per parte. All’andata vinse facile la Roma (3-0). Quattro ko su cinque, nelle ultime trasferte dei giallorossi.

Pronostico: 2 + Over 2.5 (1.95). Fiducia medio-alta. Il Brescia deve giocare con il coltello tra i denti, ma la Roma sembra essersi risollevata dopo le tre sconfitte consecutive. Le Rondinelle hanno la penultima difesa, non benissimo contro Dzeko e compagni.

Genoa – Spal
Il logo del Genoa Ultimi incontri PPVSS
Il logo della Spal Ultimi incontri VVSVS
  • Stadio: Luigi Ferraris
  • Domenica 12 luglio 2020 ore 17.15
  • Arbitro: n.d.
  • Le quote sull’1X2 1: 1.62 X: 3.80 2: 5.25

Scontro diretto all’insegna della paura, tra terzultima e ultima della Serie A. Genoa – Spal sarà un match in cui è vietato sbagliare, ma se la strada verso la salvezza per gli emiliani è abbastanza impervia, soprattutto dopo la netta sconfitta di giovedì contro l’Udinese, per i liguri la speranza è ancora tutta aperta, essendo un solo punto dietro al Lecce. Certo, serviranno nervi saldi per ottenere una vittoria, perché un pareggio potrebbe servire poco a entrambe. L’esperienza di Pandev e del rientrante Criscito saranno allora fondamentali. Nicola sarà privo di Radovanovic e Romero: in difesa ci sarà nuovamente Goldaniga (positivo e in gol contro il Napoli: è in vantaggio su Zapata) insieme a Soumaoro e Masiello. Criscito e Biraschi si candidano per le fasce, con Behrami, Schone e Sturaro (o Cassata) in mezzo. Davanti, potrebbero essere Pandev e Sanabria, stavolta, a partire dall’inizio. Nella Spal, rientra Cionek dalla squalifica, ma saranno ancora out Fares, Berisha e Valoti. Con il brasiliano, Bonifazi, Vicari e Reca in difesa. Il dubbio è chi mettere di spalla a Petagna in attacco, ma Cerri parte favorito. A centrocampo, Strefezza e D’Alessandro larghi, con Valdifiori e Dabo in mezzo. All’andata terminò 1-1, tre pareggi e una vittoria per parte nelle ultime cinque a Genova (ma quella della Spal risale al 1960).

Pronostico: Gol (1.95). Fiducia media. Il pareggio non servirà a nessuno: le due squadre dovranno scoprirsi per cercare di fare la partita e prendere tre punti vitali per sperare nella permanenza in A. Sarà una partita vietata ai deboli di cuore e molto “sporca”.

Parma – Bologna
Il logo del Parma Ultimi incontri SSPSS
Il logo del Bologna Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Ennio Tardini
  • Domenica 12 luglio 2020 ore 19.30
  • Arbitro: n.d.
  • Le quote sull’1X2 1: 2.65 X: 3.20 2: 2.65

Davvero un momento no, per il Parma, giunto mercoledì contro la Roma alla quarta sconfitta consecutiva (e in casa non va meglio: 4 ok e un solo successo al Tardini nelle ultime uscite): la squadra di D’Aversa ha così compromesso una classifica fin qui sontuosa e che lasciava legittime aspirazioni europee, praticamente ormai quasi del tutto spente. Anche il Bologna ha perso, nell’ultimo turno, e i 41 punti attuali (2 in più dei ducali) non autorizzano molto a sognare nemmeno la banda-Mihajlovic. Derby emiliano tra deluse, quindi. Difficile aspettarsi grandi variazioni nel Parma: in difesa confermati Darmian, Iacoponi, Alves, con Ghigliolo che insidia Pezzella. A centrocampo dovrebbe rivedersi dal 1’ Kurtic, insieme a Hernani (in vantaggio su un affaticato Kucka) e Scozzarella. Davanti, Kulusevski e Gervinho, con Caprari che contende una maglia a Cornelius. Nel Bologna, alle assenze di Poli e Santander si aggiungono quelle degli squalificati Denswil e Soriano. Mihajlovic sceglierà dunque Tomiyasu, Bani, Danilo e Dijks in difesa, con Medel e Dominguez in mediana. Alle spalle di Palacio (che però potrebbe essere rimpiazzato da Sansone), l’insostituibile Barrow insieme a Orsolini e Svanberg (o Sansone, se El Trenza alla fine giocherà). Perfetto equilibrio nelle ultime cinque al Tardini: 3 pareggi e una vittoria per parte. All’andata terminò 2-2. Per il Bologna, fuori casa si va che è un piacere: quattro successi e un ko nelle ultime cinque uscite.

Pronostico: 2 (2.65). Fiducia media. Sfida tra due squadre che non hanno moltissimo da chiedere al campionato: il Parma è al quarto ko di fila e non può più sbagliare, ma il Bologna ci sembra più determinato a chiudere la stagione con buone prestazioni.

Fiorentina – Verona
Il logo della Fiorentina Ultimi incontri SSSPS
Il logo del Verona Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Artemio Franchi
  • Domenica 12 luglio 2020 ore 19.30
  • Arbitro: n.d.
  • Le quote sull’1X2 1: 2.05 X: 3.40 2: 3.50

Dopo il pareggio con il Cagliari nell’ultimo turno, la classifica della Fiorentina si è fatta decisamente più tranquilla, e ora la salvezza anche matematica è davvero a un passo. La formazione di Iachini sarà priva dello squalificato Duncan, oltre che dell’infortunato Benassi. Davanti a Dragowski, confermati Milenkovic e Caceres con il rientrante Pezzella. A centrocampo, settore mediano affidato a Pulgar, Badelj e Castrovilli, con Ghezzal (o Dalbert) e Lirola esterni. In avanti, è dubbio Cutrone/Vlahovic/Ribery, per affiancare Chiesa, ma anche il finalmente pronto Kouame reclama spazio. Nel Verona, protagonista di una ottima prestazione contro l’Inter, scandita da un primo tempo super che avrebbe potuto terminare anche 3-0, Juric si coccola i gioielli Amrabat e Kumbulla. Empereur potrebbe rimpiazzare in difesa uno tra Gunter (più probabile) e Rrahmani. A centrocampo, Borini probabilmente ancora out: con Faraoni e Lazovic esterni ci saranno nuovamente Veloso e il già citato Amrabat. Davanti, Di Carmine torna titolare dal primo minuto, con Verre e Zaccagni. Firenze porta bene agli scaligeri, che hanno vinto in tre delle ultime cinque trasferte toscane (uno solo il successo della Viola). All’andata finì 1-0 per i giallo-blu.

Pronostico: X2 (1.72). Fiducia medio-alta. Il Verona visto contro l’Inter ha impressionato per mentalità e gioco, e avendo ancora qualche piccola speranza europea ha sicuramente più motivazioni di una Fiorentina praticamente salva: potrebbero essere decisive.

Cagliari – Lecce
Il logo del Cagliari Ultimi incontri PVPVS
Il logo del Lecce Ultimi incontri SVSSS
  • Stadio: Sardegna Arena
  • Domenica 12 luglio 2020 ore 19:30
  • Arbitro: n.d.
  • Le quote sull’1X2 1: 1.65 X: 4.00 2: 4.60

Il Lecce è la sensazione del turno precedente. Superando la Lazio, i salentini si sono portati momentaneamente in salvo, scalzando il Genoa dal quartultimo posto. Certo, la retrocessione incombe ancora, ma i ragazzi di Liverani, al netto di un tipo di gioco sempre arrembante (e che costa loro la peggiore difesa del torneo, con 71 gol incassati), danno proprio l’idea di volersela giocare fino all’ultimo. Il Cagliari, dal canto suo, veleggia tranquillo a metà classifica: le aspirazioni europee sembrano davvero lontane, ma la salvezza cosa praticamente fatta o quasi. Consueti problemi di infermeria per Zenga, che deve rinunciare, oltre agli storici Ceppitelli e Pavoletti, a Oliva, Luca Pellegrini e Pereiro. Rispetto alla gara con la Fiorentina, possibile vedere nuovamente in campo Birsa insieme a Nainggolan, alle spalle di Joao Pedro e Simeone e con Rog e Ionita in mediana. Dietro, Cacciatore scalpita, ma si va verso la conferma di Mattiello, Walukiewicz, Klavan e del giovane Carboni, al rientro dalla squalifica. Nel Lecce, indisponibili solo Lapadula, Meccariello e Rossettini. Liverani potrebbe confermare in blocco l’undici anti-Lazio, con Babacar (in ballottaggio con Farias) e Falco innescati da Saponara (in dubbio con Shakov), Mancosu, Petriccione (o Majer) e Barak a centrocampo e il quartetto Donati-Lucioni-Paz-Calderoni in difesa. Tre successi cagliaritani nelle ultime cinque alla Sardegna Arena, a fronte di una vittoria giallorossa. All’andata terminò 2-2.

Pronostico: Over 3.5 (2.20). Fiducia medio-alta. Il Lecce cercherà di blindare la salvezza contro un Cagliari senza particolari velleità di classifica ma sempre orientato a proporre. Difese non proprio impeccabili, c’è margine per assistere a un match con tanti gol.

Udinese – Sampdoria
Il logo dell'Udinese Ultimi incontri PPPPP
Il logo della Sampdoria Ultimi incontri SSVSS
  • Stadio: Dacia Arena
  • Domenica 12 luglio 2020 ore 19:30
  • Arbitro: n.d.
  • Le quote sull’1X2 1: 2.40 X: 3.10 2: 3.00

Con la netta vittoria di giovedì contro la Spal, l’Udinese ha messo una seria ipoteca sulla salvezza, e può quindi guardare a questo match con la Sampdoria con una certa tranquillità, al contrario dei blucerchiati, che dopo il ko con l’Atalanta mantengono cinque punti di vantaggio sul terzultimo posto, un margine che non dà ancora grande tranquillità. I friulani arrivano a questo match dopo aver quasi affossato definitivamente la Spal e ritroveranno Sema, dopo la squalifica. Gotti dovrebbe insistere con il ticket offensivo Okaka-Lasagna, che a Ferrara ha dominato realizzando due gol. De Paul ovviamente confermatissimo con Fofana, Sema, Larsen e Jajalo. Dietro, i soliti De Maio, Nuytinck e Samir. Nella Sampdoria, dopo una sconfitta molto meno netta di quanto dica il risultato contro l’Atalanta, si vuole andare a punti contro i sempre ostici friulani. La tradizione non è molto dalla parte dei liguri, però, che hanno vinto solo una volta, nel 2015, nelle ultime cinque trasferte a Udine, a fronte di 3 vittorie dei locali. All’andata terminò 2-1 per i blucerchiati, che si presenteranno privi di Tonelli e Vieira. Potrebbe finalmente essere la volta del rientro di Quagliarella, proprio contro la sua ex squadra. In tal caso, coppia davanti con Gabbiadini, e centrocampo formato da Ramirez, Linetty, Ekdal e Jankto. In caso contrario, Bonazzoli davanti con La Gumina, e poker in mezzo al campo formato da Leris, Thorsby, Bertolacci e Linetty. Difesa a quattro con De Paoli, Yoshida, Colley e Murru.

Pronostico: X (3.10). Fiducia media. L’Udinese sta proseguendo a grandi falcate verso una tranquilla salvezza, e non forzerà la mano, in un incontro che invece la Samp dovrebbe vincere, per allontanare lo spettro-retrocessione. Quota molto invitante.

Napoli – Milan
Il logo del Napoli Ultimi incontri PVPPS
Il logo del Milan Ultimi incontri PVSPP
  • Stadio: San Paolo
  • Domenica 12 luglio 2020 ore 21:45
  • Arbitro: n.d.
  • Le quote sull’1X2 1: 2.10 X: 3.25 2:3.50

Partita bellissima e che promette scintille, quella tra Napoli e Milan. Una vera classica del nostro campionato, che giunge al capitolo numero 144 (fin qui, 42 vittorie partenopee, 47 pareggi e 54 successi milanisti, ma il Diavolo non vince al San Paolo dal 2010: nelle ultime cinque quattro successi azzurri e un pari; all’andata terminò 1-1). Al di là della tradizione, però, la sfida di quest’anno mette in palio punti pesantissimi in chiave Europa League: la squadra di Gattuso è sesta, con due soli punti di vantaggio proprio sul Milan, e risparmiarsi i preliminari del torneo non dispiacerebbe a nessuno. Le squadre sono in salute: il Napoli ha vinto 4 volte nelle ultime cinque giornate (perdendo solo con l’Atalanta) e il Milan ha fatto altrettanto, pareggiando solo con la Spal ma togliendosi lo sfizio di surclassare la Juventus nel turno precedente, battendola 4-2 dopo essere stato sotto di due gol a mezz’ora dal termine. Grande entusiasmo su entrambi i fronti, dunque: contro la sua ex squadra Ringhio non avrà problemi di formazione e ritroverà Demme e Koulibaly. Il primo sarà perno di centrocampo, coadiuvato da Zielinski e Fabian Ruiz; il secondo governerà la difesa, con a fianco Maksimovic e sui lati Di Lorenzo e Mario Rui. Davanti, almeno per la partenza si punterà su Insigne-Mertens-Callejon, con Milik, Lozano e Politano pronti a subentrare. Nel Milan, ancora out Castillejo, Duarte e Musacchio, ma Pioli può contare su un grande entusiasmo dopo la vittoria contro la capolista. Rispetto al turno precedente, prevediamo solo l’utilizzo dal primo minuto di Calhanoglu al posto di un impalpabile Paquetà, con Saelemaekers e Rebic (o Bonaventura) in veste di trequartisti alle spalle di Ibrahimovic. Kessie e Bennacer gli insostituibili motorini di centrocampo, a protezione della difesa composta da Conti, Romagnoli, Kjaer e Hernandez.

Pronostico: Over 2.5 (1.75). Fiducia alta. Partita-chiave per le sorti europee delle due squadre. Entrambi i club sono in salute e con il morale a mille. Sarà battaglia vera, e i protagonisti per infiammarla si chiamano Mertens, Ibrahimovic, Calhanoglu e Insigne.

Inter – Torino
Il logo dell'Inter Ultimi incontri VSPPS
Il logo del Torino Ultimi incontri SSSSV
  • Stadio: Giuseppe Meazza
  • Lunedì 13 luglio 2020 ore 21:45
  • Arbitro: n.d.
  • Le quote sull’1X2 1: 1.45 X: 4.40 2: 6.50

Una Inter desolante e fortemente deludente arriva al monday night match con il Torino dopo aver buttato per l’ennesima volta una partita in saccoccia contro il Verona (ma quanta sofferenza, per ribaltare l’iniziale vantaggio scaligero!). Giocatori spenti e deconcentrati anche tra i titolarissimi (Skriniar su tutti), un gioco asfittico e ora le preoccupazioni per Lukaku, uscito acciaccato dal campo giovedì. Conte potrebbe decidere di partire con il tandem Lautaro-Sanchez in avanti. Sono ancora out Barella e Sensi, ma torna Bastoni, che riprende posto in mezzo alla difesa con De Vrij e Sriniar (in ballottaggio con Godin). A centrocampo, probabile il ritorno di Eriksen dal 1′ come trequartista, supportato da Candreva e Biraghi (o Young) sulle fasce e da Brozovic e Gagliardini (o Borja Valero) in mezzo. Tornato al successo contro il Brescia nel turno precedente dopo 3 ko consecutivi, il Torino si affaccia a San Siro con una posizione di classifica tranquilla ma non troppo, in cui fare punti è ancora una necessità. Longo sarà privo, oltre che di Baselli, anche dello squalificato Zaza, e la soluzione più probabile in attacco sarà l’avanzamento di Verdi di fianco a Belotti, con Berenguer come trequartista. A centrocampo, Ansaldi e De Silvestri esterni, con Lukic (o Rincon) e Meité centrali. Difesa con il rientrante Izzo insieme a Nkoulou e Bremer. Il Torino ha vinto due volte nelle ultime cinque giocate a Milano, a fronte di due pareggi e una sola vittoria interista. I nerazzurri vinsero però 3-0 all’andata.

Pronostico: 1 + Over 2.5 (2.05). Fiducia media. L’Inter in questo periodo è davvero un’incognita, ma la squadra di Conte è chiamata a offrire una prestazione convincente sotto tutti i punti di vista. I granata venderanno cara la pelle, occorreranno tanti gol.

La multipla della giornata*

Partita Giocata Quota Quota cumulativa
Juventus – Atalanta 1+ Over 2.5 2.75 2.75
Lazio – Sassuolo Over 3.5 1.95 5.36
Genoa – Spal Gol 1.95 10.45
Fiorentina – Verona X2 1.72 17.98
Napoli – Milan Over 2.5 1.75 31.47
Inter – Torino 1 + Over 2.5 2.05 64.52

Sei eventi per una multipla che senza bonus supera quota 64.00: con 10 euro la vincita potenziale supera i 645 euro.

Turno con partite decisive per i verdetti del campionato: scommettici sopra con le quote di bwin!

Il bookmaker per la trentaduesima giornata di campionato

Per elaborare i pronostici relativi alla trentaduesima giornata della Serie A 2019/20 abbiamo utilizzato le quote di uno dei bookmaker più conosciuti dagli italiani. Stiamo parlando di bwin, un nome noto anche ai non appassionati di betting per le sue numerose sponsorizzazioni, in passato, di squadre di calcio (Milan, Inter, Juve, Real Madrid, Borussia Dortmund). Punto forte di questo bookie è sicuramente la proposta live, con una abbondante quantità di sport in palinsesto, di mercati e un servizio streaming di primissima qualità. Molto bene anche il bonus di benvenuto, fino a un massimo di 210€, e l’ampio carnet di promozioni periodiche. Payout non elevatissimi ma in media con i competitor, si rivela un operatore perfetto se siete appassionati di calcio, anche grazie a una app scommesse molto ben implementata.

*Tutte le nostre selezioni sono fornite solo per l’intrattenimento e dovrebbero essere utilizzate solo per scopi informativi. Mentre usiamo la nostra esperienza e le nostre conoscenze per aiutarti a informarti per effettuare una scommessa oculata, non siamo responsabili di eventuali perdite che potrebbero derivare da risultati effettivi diversi da quelli previsti.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
Il logo della Serie A, calciatori in azione e la scritta Consigli scommesse 32° giornata

Articoli correlati