Pronostici di Serie A 2019/2020: seconda giornata

Siamo appena alla seconda giornata della Serie A 2019/20 ed è già tempo di super big match: sabato sera, il Napoli ospiterà la Juventus, in una gara che può già valere una stagione. E non solo: c’è anche il derby di Roma. L’Inter prova ad approfittarne, ma la trasferta in Sardegna non sarà delle più semplici.

Il big match della giornata: Juventus – Napoli

Non può che essere la sfida tra le prime due forze della scorsa stagione, il big match della seconda giornata della Serie A 2019/20. E del resto, non si poteva pensare a una partenza più scoppiettante, per il campionato. Entrambe le formazioni hanno iniziato con il piede giusto: senza incantare e capitalizzando al massimo la Juve (tanto che sembrava di vedere ancora la squadra cinica di Allegri, più che quella spumeggiante di Sarri), vincente a Parma grazie a un gol di Chiellini; costretta a segnare molto e palesando qualche imprevedibile leggerezza difensiva il Napoli, che ha dovuto sudare assai per espugnare Firenze al termine di una battaglia terminata 4-3 e pesantemente condizionata dalle decisioni arbitrali, soprattutto in occasione del decisivo rigore su Mertens, apparso ai più netta simulazione. Sabato sera la sfida tra la Vecchia Signora e gli azzurri potrebbe già dare qualche indicazione precisa al campionato. Dovrebbe essere della partita anche Sarri, alle prese con una fastidiosa polmonite ma in ripresa e in attesa dell’ok dei medici: chissà se vedremo in campo ancora Higuain e non un desolato Dybala al fianco di Cristiano Ronaldo, e se finalmente farà il suo esordio tra i campani l’asso tascabile messicano Hirving Lozano. Nelle ultime cinque sfide a Torino, quattro vittorie bianconere e una sola partenopea, nel 2018.

Juventus – Napoli
Il logo della Juventus Ultimi incontri VVVVV
Il logo del Napoli Ultimi incontri SSVVV
  • Stadio: Allianz Stadium
  • Sabato 31 agosto 2019 ore 20:45
  • Arbitro: Orsato
  • Le quote sull’1X2 1: 1.95 X: 3.40 2: 4.33

Nessun particolare problema di formazione per la Juventus, che per questa prima stagionale all’Allianz Arena indosserà il vestito buono in occasione del big match contro il Napoli. Maurizio Sarri (o il suo vice Martusciello, se i medici non permetteranno al tecnico toscano di affrontare la sua ex squadra a causa della polmonite), opterà presumibilmente di nuovo per il trio Douglas Costa-Higuain-Cristiano Ronaldo in avanti, visto che Dybala appare sempre più fuori dal progetto bianconero e distratto dagli sviluppi di mercato. Probabile l’impiego di Rabiot a centrocampo al posto di Matuidi, con Pjanic e Khedira a completare il reparto e Bernardeschi ancora avviato a partire dalla panchina. In difesa, difficile pensare a un esordio di De Ligt in una partita così complicata: sarà quindi ancora la volta dei “vecchi” Bonucci e Chiellini, con Danilo che potrebbe invece avere qualche chance di rimpiazzare un De Sciglio apparso un po’ incerto contro il Parma.

La prima vera sfida-scudetto della Serie A 2019/20: giocala con le quote e il ricco welcome bonus di William Hill!

Chi l’avrebbe mai detto che un Napoli sulla carta fortissimo in difesa, grazie alla coppia Koulibaly-Manolas e al giovane Di Lorenzo (senza trascurare Mario Ruiz e Ghoulam a sinistra) avrebbe finito per incassare tre reti dalla Fiorentina all’esordio? Eppure, è proprio questo che è successo, e lo stesso Ancelotti, tra il serio e il faceto, nel dopo gara ha fatto notare come, al netto delle voci sugli arrivi eccellenti (Icardi su tutti) forse a sorpresa al Napoli manca qualcuno dietro. Di certo contro la Juventus certe distrazioni saranno da evitare, perché altrimenti CR7 e soci le faranno pagare salatissime. In vista del big match, gli azzurri recuperano almeno tra i convocati Milik, ma hanno mostrato un Mertens già in forma (anche come… tuffatore!) e sarà quindi ancora lui a fare da terminale offensivo, con Callejon e Insigne degni scudieri e un Fabian Ruiz ancora un po’ confusionario a ricamare il gioco. La mossa anti-CR7 del tecnico emiliano potrebbe essere l’impiego di Maksimovic come terzino destro al posto di Di Lorenzo, un po’ troppo offensivo. Per Lozano si prevede solo un impiego a partita in corso.

Pronostico: Gol (1.85). Il potenziale offensivo del Napoli non lo abbiamo scoperto ieri, mentre la striminzita vittoria della Juve col Parma non deve ingannare: in questo secondo turno vedremo fuochi d’artificio, le due squadre sono in forma e non è ancora tempo per fare calcoli.

Le altre partite della giornata

La seconda giornata della Serie A 2019/20 presenta un calendario davvero da leccarsi i baffi e che terrà incollati agli schermi di tv e computer gli appassionati per tre giorni di fila. Oltre alla partitissima di Torino, infatti, sono in programma il derby di Roma, domenica alle 18.00, e un interessantissimo Atalanta – Torino che promette gol e spettacolo. La giornata si aprirà comunque venerdì sera, con un antipasto tutto emiliano tra Bologna e Spal, entrambe uscite dal primo turno con un po’ di rammarico. Dopo il brillante 4-0 al Lecce, l’Inter è attesa a una non semplicissima trasferta sarda, contro il Cagliari del “reietto” Nainggolan. Il Milan, sorpresa in negativo di sette giorni fa, è chiamato al riscatto in casa contro il Brescia, ma le Rondinelle sono reduci dalla vittoria di Cagliari e hanno iniziato il campionato con un bel piglio: sarà il Diavolo, ad aver tutto da perdere. Sempre domenica dopocena avremo anche un Genoa – Fiorentina tutto da seguire, mentre la Sampdoria cerca riscatto dopo il ko contro la Lazio andando a far visita al Sassuolo. L’Udinese vuole confermare la bella prova della prima giornata sfruttando il turno casalingo contro il Parma, mentre il derby tra le neopromosse Lecce e Verona completerà un turno realmente tutto da seguire.

Bologna – Spal
Il logo del Bologna Ultimi incontri VSSPP
Il logo della Spal Ultimi incontri VVVVV
  • Stadio: Renato Dall’Ara
  • Venerdì 30 agosto 2019 ore 20:45
  • Arbitro: Di Bello
  • Le quote sull’1X2 1: 1.85 X: 3.50 2: 4.60

La notizia più bella e commovente della prima giornata di campionato è stata il ritorno a sorpresa in panchina di Sinisa Mihajlovic, dopo 40 intensi giorni di chemioterapia contro la leucemia. Il mister serbo (che ha avuto l’ok dei dottori per andare in panca anche in questa giornata) ha infuso coraggio ai suoi ragazzi, che non sono però riusciti ad andare oltre il pareggio contro un Verona in inferiorità numerica. La Spal, invece, avanti di due gol contro l’Atalanta, ha bruciato tutto subendo l’incredibile rimonta della Dea. Il derby emiliano di venerdì sera metterà insomma di fronte due deluse di sette giorni fa. Tra i padroni di casa, sono venute buone indicazioni dai nuovi arrivi, in particolare Denswil e Tomiyasu, che dovrebbero partire di nuovo da titolari. Confermati anche i tre trequartisti (Sansone, Soriano, Orsolini) dietro a Palacio, anche se Destro e Santander scalpitano. Unico dubbio quello tra Kingsley e Dzemaili, in attesa che il nuovo arrivato Medel cominci a fare legna in mezzo al campo. In casa-Spal, invece, dovrebbe accomodarsi in panca il nuovo arrivo Reca, mentre Igor troverà ancora spazio a sinistra; Floccari è favorito per affiancare la boa Petagna e Di Francesco e D’Alessandro presidieranno le fasce. Dato statistico: difficile che questa partita termini senza vincitori: l’ultima volta che è comparso il segno X a Bologna è stata addirittura nel 1956.

Pronostico: Under 2.5 (1.66). Due squadre arcigne, che prima di darle cercheranno di non prenderle: il segno Under è quello che ci alletta di più e gode dei favori dei bookmaker, lo proveremo di sicuro.

Milan – Brescia
Il logo del Milan Ultimi incontri SPSSV
Il logo del Brescia Ultimi incontri PVVVP
  • Stadio: Giuseppe Meazza
  • Sabato 31 agosto 2019 ore 18:00
  • Arbitro: Abisso
  • Le quote sull’1X2 1: 1.44 X: 4.33 2: 8.50

È già tempo di retromarcia, in casa-Milan, dopo l’inattesa e deludente sconfitta di sette giorni fa in quel di Udine. Ciò che più ha stupito è stata l’assoluta abulia offensiva dei rossoneri, che hanno chiuso la gara con un solo tiro indirizzato verso la porta avversaria (di Borini, peraltro terminato a lato) subendo per lunghi tratti l’iniziativa dei friulani, apparsi più in forma e più strutturati a livello tattico. Giampaolo ha deciso così di accantonare momentaneamente il prediletto 4-3-1-2 per passare all’albero di Natale di ancelottiana memoria. Questo modulo permetterebbe a Piatek di sentirsi più al centro della manovra, con Suso e Calhanoglu (ma perché non anche Paquetà e Bonaventura?) liberi di spaziare alle sue spalle, in attesa degli ultimi colpi di mercato, con il nome tanto atteso dell’argentino Correa. Di sicuro vedremo però in campo dall’inizio Kessie e Bennacer, con Paquetà interno. Squadra che vince non si cambia, invece, a Brescia: mister Corini si gode i tre punti ottenuti su rigore, ma soprattutto una prestazione convincente, all’esordio contro il Cagliari, e si prepara ad affrontare una sfida come questa con la massima serenità possibile. Condizione migliore per i bresciani non c’è, anche se mancherà ancora Balotelli e a centrocampo la coperta è un po’ corta. Bisoli, Dessena e soprattutto Tonali però hanno fatto vedere buone cose, e in avanti Donnarumma ha mostrato che il salto di categoria non ha reso più timido il suo feeling con il gol. Mateju torna dalla panchina, ma Corini dovrebbe confermare Sabelli a destra e Martella a sinistra: Torregrossa andrà in panchina, sperando di ricomporre la coppia-gol della promozione in A con Donnarumma. La cabala dice chiaramente Milan: l’ultimo successo della Leonessa a San Siro risale al 1967.

Pronostico: Gol (2.05). Il Milan ha dimostrato di essere ancora indietro e di avere parecchio da sistemare soprattutto in fase difensiva. Un Brescia a segno a San Siro, anche senza Balotelli, non ci sembra una follia, mentre i rossoneri cercheranno la via del gol in tutti i modi.

Lazio – Roma
Il logo della Lazio Ultimi incontri PPVSS
Il logo della Roma Ultimi incontri VVSVS
  • Stadio: Olimpico
  • Domenica 1 settembre 2019 ore 18:00
  • Arbitro: Guida
  • Le quote sull’1X2 1: 2.20 X: 3.60 2: 3.25

Stracittadina romana che arriva prestissimo, quest’anno, e che sarebbe stata di gran lunga il big match di giornata, senza Juve – Napoli. I biancocelesti hanno mostrato tutta la solidità di una squadra che non è cambiata molto rispetto a un anno fa e che ha assorbito ancora meglio i dettami tattici richiesti da Simone Inzaghi: la vittoria contro la Sampdoria è anche più rotonda di quanto dica il già eloquente 3-0, e un Immobile già in palla, ben coadiuvato da un Milinkovic-Savic che se la intende bene con Lazzari e da un Luis Alberto concentrato fanno ben sperare tifosi e tecnico. Non si prevedono pertanto grossi cambi in squadra rispetto a sette giorni fa, anche se arrivano buone notizie dall’infermeria, con i recuperi di Acerbi e Leiva (proprio il brasiliano in cabina di regia al posto di Parolo potrebbe essere l’unica variazione rispetto alla sfida di Genova). In casa Roma c’è invece un po’ di amaro in bocca per il 3-3 dell’esordio contro il Genoa: per tre volte, i giallorossi si sono portati in vantaggio, subendo però sempre la rimonta avversaria, favorita anche da un paio di svarioni difensivi di Juan Jesus, che hanno vanificato le perle di Dzeko e Under. Mister Fonseca fa i conti con due infortuni: se quello di Spinazzola è di lieve entità, desta timore quello occorso a Perotti, che dovrà rimanere fuori ancora due mesi. Il tecnico vuole cambiare un po’, rispetto all’esordio: probabile l’impiego dall’inizio di Zappacosta sulla destra, con Florenzi che tornerebbe così all’antico spostandosi molto più avanti e a sinistra, tra i tre suggeritori alle spalle di Dzeko. Veretout scalpita e Fonseca è tentato di schierarlo, anche se permangono dubbi sulla condizione fisica (nel caso, fuori uno tra Pellegrini e Zaniolo). L’ultimo derby casalingo vinto dalla Lazio è stato nel 2014.

Pronostico: 1 + Gol (3.75). Sul derby di Roma ci sentiamo di rischiarla: una combo che porta in dote una quota molto alta, provando a puntare sul migliore stato di forma dei biancocelesti rispetto agli uomini di Fonseca.

Cagliari – Inter
Il logo del Cagliari Ultimi incontri SSPSS
Il logo dell'Inter Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Sardegna Arena
  • Domenica 1 settembre 2019 ore 20:45
  • Arbitro: Mariani
  • Le quote sull’1X2 1: 5.80 X: 3.90 2: 1.63

Alla seconda giornata arriva subito anche la sfida tra il “Ninja furioso” Nainggolan e la sua ex squadra, l’Inter di quel Conte che al belga ha detto chiaramente che ai nerazzurri lui non serviva più. Conoscendo Radja, di sicuro la cosa lo punge parecchio, e quindi il numero 4 dei sardi motiverà al massimo i suoi per tentare di fare uno sgambetto ai milanesi, che sono reduci dal brillante esordio di lunedì scorso contro il Lecce, festeggiato a suon di bei gol e con quattro marcatori diversi (tra cui Lukaku), ma soprattutto con un centrocampo apparso per la prima volta da diversi anni dotato di carattere, con Sensi e soprattutto Brozovic sugli scudi. Dopo la sconfitta interna con il Brescia, però, Maran deve suonare la sveglia ai suoi, che affronteranno la corazzata nerazzurra privi del loro uomo più importante: Pavoletti è out, e quindi lo sostituirà Cerri, a fianco di Joao Pedro. I sardi devono rinunciare anche a Cragno, Cacciatore e Faragò. In difesa, conferma per Pinna e Pellegrini, mentre in mediana è il momento dell’ex-Napoli Rog. Dubbi proprio per la posizione di Nainggolan: se confermato in regia, il trequartista sarà di nuovo Birsa, altrimenti dentro Cigarini e Ninja a ridosso del duo d’attacco. In casa-Inter, invece, probabile nuovamente l’impiego di Ranocchia, visto che è difficile che De Vrji riesca a recuperare: Godin però siederà in panchina, dove si accomoderanno anche i nuovissimi innesti Biraghi e Alexis Sanchez e un Barella ancora non ben inserito negli schemi di Conte. Confermato quindi l’undici anti-Lecce, anche per mettere ulteriore minutaggio (e intesa) davanti tra Lukaku e Martinez e per sfruttare un Candreva apparso rigenerato, oltre che ringiovanito senza barba. Un solo successo sardo, nella scorsa stagione, nelle ultime cinque sfide dirette a Cagliari.

Pronostico: 2 + Under 2.5 (3.75). La prima degli uomini di Conte ha sedotto gli amanti del bel calcio. Col Cagliari la musica sarà per forza diversa: i sardi devono reagire dopo la prima sconfitta, ci aspettiamo però che alla fine il maggiore tasso tecnico dell’Inter prevarrà.

Atalanta – Torino
Il logo dell'Atalanta Ultimi incontri SSSPS
Il logo del Torino Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Ennio Tardini
  • Domenica 1 settembre 2019 ore 20:45
  • Arbitro: Doveri
  • Le quote sull’1X2 1: 1.60 X: 4.20 2: 5.80

Partita che promette grande spettacolo, quella di domenica sera tra Atalanta e Torino e che si disputerà a Parma, al Tardini, a causa dei lavori in corso all’impianto di Bergamo. La Dea ha sfoderato una grande grinta e un Muriel in super forma, nel turno precedente, andando a ribaltare un 2-0 che avrebbe tagliato le gambe a chiunque contro la Spal, mentre il Torino ha piegato con qualche sofferenza dovuta ai già numerosi impegni ufficiali in Europa League il Sassuolo. Sarà inevitabilmente lo strascico del ritorno europeo di giovedì sera contro il Wolverhampton, il principale nodo da sciogliere per Mazzarri, che si affiderà ancora alla coppia Zaza-Belotti davanti e confermerà il trio Izzo-Bonifazi-Bremer in difesa, vista la voglia di Nkoulou di salutare la compagnia e cambiare squadra. A centrocampo, Meité più di Lukic, con Ansaldi, Lyanco, Edera e Iago Falque out per infortunio. In casa orobica, l’unico indisponibile è Castagne, ma in compenso tornerà Ilicic, che recupererà il suo posto davanti al fianco di Zapata, permettendo a Gomez di tornare dietro le punte. Malinovskyi ha ben impressionato e potrebbe trovare posto a gara in corso, così come Muriel pronto a svolgere il suo compito di jolly offensivo. Confermato il quartetto di centrocampo composto da Hateboer, De Roon, Freuler e Gosens. In difesa, dovrebbe rientrare Toloi sulla destra al posto di Djimsiti. Sfida sempre molto equilibrata, con due vittorie a testa nelle ultime cinque gare disputate a Bergamo.

Pronostico: Over 2.5 (1.72). Due squadre spumeggianti quelle di Gasperini e Mazzarri. Ci aspettiamo tante emozioni a Bergamo, con Muriel e Zaza vogliosi di riconfermarsi e andare a asegno.

Genoa – Fiorentina
Il logo del Genoa Ultimi incontri PVPVS
Il logo della Fiorentina Ultimi incontri SVSSS
  • Stadio: Luigi Ferraris
  • Domenica 1 settembre 2019 ore 20:45
  • Arbitro: Giacomelli
  • Le quote sull’1X2 1: 2.60 X: 3.50 2: 2.70

È una sfida tutta da seguire anche quella tra Genoa e Fiorentina: le due squadre hanno il morale agli antipodi, dopo il primo turno, visto che sotto la Lanterna si festeggia un caparbio pareggio strappato con i denti alla Roma, grazie a un’ottima prova della “linea verde d’attacco” costituita da Kouame e Pinamonti (per lui possibile anche una convocazione nella nazionale maggiore). La Fiorentina si lecca le ferite e recrimina per una sconfitta immeritata nel risultato e nei modi contro il Napoli, determinata da alcune errate decisioni arbitrali. Controversa, comunque, la decisione di Montella di non schierare dall’inizio due fantasisti come Ribery e Boateng, che infatti una volta in campo hanno inciso eccome. Stavolta invece il “Boa” sarà in campo dall’inizio, affiancando Chiesa e Sottil, con Ribery che dovrebbe subentrare nella ripresa. A centrocampo si attendono conferme da Pulgar e dal baby Castrovilli (molto positivo contro il Napoli e in vantaggio su Benassi), con Badelj già tornato pienamente in plancia di comando. In difesa, il nuovo arrivo Dalbert potrebbe subito prendere possesso della fascia sinistra. Nel Genoa tornano dalla squalifica Agudelo e Pajac, con il secondo in ballottaggio sulla fascia con Barreca. Assenti Sturaro e Saponara, spazio a centrocampo per Radovanovic (a meno che Andreazzoli non opti per il 3-4-1-2 con Pandev trequartista) e Lerager, con Ghiglione largo a destra e Schone a giostrare in mezzo. Dubbio Zapata-Biraschi in difesa. Ultima vittoria genoana contro la Viola in casa nel 2016: i toscani però non vincono in trasferta dallo scorso febbraio.

Pronostico: Gol (1.60). Tra le squadre che hanno mostrato il proprio potenziale offensivo nella prima giornata, pur senza vincere, vanno annoverate Genoa e Fiorentina: ci aspettiamo che entrambe proveranno a cogliere i 3 punti in questo secondo match.

Udinese – Parma
Il logo dell'Udinese Ultimi incontri PPPPP
Il logo del Parma Ultimi incontri SSVSS
  • Stadio: Dacia Arena
  • Domenica 1 settembre ore 20:45
  • Arbitro: Piccinini
  • Le quote sull’1X2 1: 2.05 X: 3.30 2: 4.00

L’Udinese di Tudor è stata senza dubbio la sorpresa più piacevole della prima giornata di campionato: i friulani hanno battuto il Milan, ma l’1-0 conclusivo appare persino poco generoso nelle dimensioni, considerando la mole di azioni sviluppate dai bianconeri e gli interventi cui è stato costretto Donnarumma. Il tecnico croato vorrà dai suoi la replica, anche sfruttando il fattore-campo e una condizione generale apparsa già molto buona soprattutto in Fofana e Larsen, oltre che nella vera rivelazione Becao. Squadra che vince si cambia, in questo caso, perché Pezzella è passato proprio al Parma (e potrebbe anche già partire dal 1′ contro i suoi ex compagni): a sinistra allora ecco uno tra Pussetto e Sema, con De Paul (mercato permettendo) ad affiancare capitan Lasagna. In mezzo al campo, saranno ancora Mandragora e l’esperto Jajalo a dettare i ritmi. Il Parma, dal canto suo, non ha demeritato, nella sfida di sette giorni fa contro la Juve, ma è apparso un po’ leggerino davanti. Del resto, il gioco di D’Aversa è particolarmente difensivo, e chiede ai suoi attaccanti molto fiato per permettere le ripartenze letali in grado di innescare il velocista Gervinho. Gli emiliani recuperano l’importante Kucka, con Hernani che passa in regia. Curiosità: il Parma ha vinto una sola volta negli ultimi cinque anni a Udine, nel gennaio di quest’anno, e quella è stata anche l’ultima partita in assoluto da allora che i ducali hanno vinto lontani dal Tardini.

Pronostico: Under 2.5 (1.61). Due delle squadre più accorte della Serie A: Igor Tudor e Roberto D’Aversa fanno della fase difensiva il loro punto forte, ci aspettiamo pochi gol e episodi isolati che decideranno l’incontro.

Lecce – Verona
Il logo del Lecce Ultimi incontri PVPPS
Il logo del Verona Ultimi incontri PVSPP
  • Stadio: Via del Mare
  • Domenica 1 settembre 2019 ore 20:45
  • Arbitro: Sacchi
  • Le quote sull’1X2 1: 1.90 X: 3.60 2: 4.20

La sfida tra le due neopromosse vede le due squadre con il morale piuttosto buono, nonostante due risultati diversissimi nelle gare d’esordio. Il Lecce è affondato sotto quattro gol contro l’Inter, ma i salentini non hanno rinunciato a tentare di proporre il loro gioco, e i vari Falco e La Mantia hanno messo in mostra qualche buon movimento. Non era certo quella con i nerazzurri, la partita dove si chiedeva il risultato pieno ai giallorossi: Liverani dovrà questa volta fare a meno di Farias, espulso sette giorni fa per un fallaccio da dietro inutile; La Mantia e Lapadula sono usciti malconci da San Siro, ma il coach spera di recuperare almeno il secondo, per riproporre un 4-3-1-2 con lui e Falco terminali offensivi. In tal caso, Mancosu trequartista, con Petriccione favorito su Shakhov. In difesa a destra più Benzar di Rispoli. Ancora problemi di formazione per il Verona, oltre ai forfait di Badu e Crescenzi: Juric deve rinunciare a Di Carmine, infortunato, e allo squalificato Dawidowicz, mentre Pazzini è ritenuto non ancora pronto per i 90 minuti e Tupta è in uscita: spazio dunque a Tutino falso nueve, con Zaccagni e Verre a supporto e un centrocampo affollato composto da Faraoni e Lazovic sulle fasce e Henderson e Veloso in mezzo. Dato statistico poco incoraggiante per i veneti: l’Hellas non ha mai vinto a Lecce.

Pronostico: 1 + Under 3.5 (2.50). Partita di difficile lettura: i salentini, nonostante l’imbarcata di San Siro, ci sembra che possano avere più carte da giocare rispetto ai gialloblù.

Sassuolo – Sampdoria
Il logo del Sassuolo Ultimi incontri VSPPS
Il logo della Sampdoria Ultimi incontri VSSVS
  • Stadio: Mapei Stadium
  • Domenica 1 settembre 2019 ore 20:45
  • Arbitro: Pairetto
  • Le quote sull’1X2 1: 2.25 X: 3.60 2: 3.10

Partita tra due grandi deluse della prima giornata, entrambe perdenti, seppure con modalità diverse. Il Sassuolo si è arreso al Torino, ma non ha demeritato e ha anche rischiato di raddrizzare la partita, mettendo in mostra per lo meno un buon carattere. Per la sfida di domenica sera, De Zerbi recupera dalla squalifica Berardi e Magnanelli: il primo partirà a destra nel tridente con Caputo e Boga, mentre il secondo contende il posto a Obiang. Assenti Duncan, Rogerio e Djuricic. A centrocampo, Traoré sicuro a destra, con Locatelli e Bourabia in ballottaggio dall’altra parte. Peluso in difesa a sinistra. La Sampdoria è insieme al Milan il club che è uscito più con le ossa rotte dal primo turno. Il 3-0 patito in casa contro la Lazio ha palesato più di qualche limite difensivo, reparto in cui l’accoppiata Murillo-Colley deve ancora trovare la quadra, e anche in avanti, visto che il solo Quagliarella non basta e che Gabbiadini e Caprari sembrano ancora evanescenti. Per Di Francesco c’è molto da lavorare, e l’eventuale ritorno di Defrel potrebbe risolvere qualche grana al tecnico laziale. I blucerchiati potrebbero presentare Depaoli a destra al posto di Bereszynski, mentre in mediana Jankto appare più in palla di Vieira. Sei le sfide tra le due compagini al Mapei Stadium, e perfetto equilibrio, con due vittorie a testa e due pareggi. Proprio contro il Sassuolo, però, la Samp ha vinto per l’ultima volta lontano dal Ferraris, considerando le partite del campionato scorso.

Pronostico: Over 2.5 (1.72). C’è voglia di riscatto da entrambe le parti: le emozioni e, soprattutto, i gol non dovrebbero mancare. Attenzione anche al mercato Rigore Sì.

La multipla della settimana*

Partita Giocata Quota Quota cumulativa
Juventus – Napoli Gol 1.85 1.85
Milan – Brescia Gol 2.05 3.79
Lazio – Roma 1 + Gol 3.75 14.22
Atalanta – Torino Over 2.5 1.72 24.46
Udinese – Parma Under 2.5 1.61 39.38
Sassuolo – Sampdoria Over 2.5 1.72 67.73

Sei eventi per una multipla che senza bonus sfiora quota 70.00: con 10 euro la vincita potenziale supera i 677 euro.

Sfida la sorte con la nostra multipla della settimana, e scegli le ricche quote di William Hill per la tua schedina!

Il bookmaker per la seconda giornata di campionato

Ci siamo affidati a William Hill, per stabilire le quote dei nostri pronostici per la seconda giornata di campionato. Storico bookmaker britannico da molti anni attivo anche nel nostro Paese, William Hill si caratterizza soprattutto per un brillante bonus di benvenuto che raggiunge fino a 215€ di massimale, sulla prima scommessa effettuata. Questo allibratore è celebre soprattutto per la sua proposta sul calcio, corredata anche di interessanti promozioni periodiche composte da bonus multipla e quote flash. Ottima anche la sezione live, cui si aggiungono anche un aggiornato apparato di statistiche e un efficiente servizio streaming. Molti anche i metodi di pagamento disponibili, e voto positivo anche per l’app per scommettere da smartphone o tablet.

*Tutte le nostre selezioni sono fornite solo per l’intrattenimento e dovrebbero essere utilizzate solo per scopi informativi. Mentre usiamo la nostra esperienza e le nostre conoscenze per aiutarti a informarti per effettuare una scommessa oculata, non siamo responsabili di eventuali perdite che potrebbero derivare da risultati effettivi diversi da quelli previsti.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati