Pronostici di Serie A 2019/2020: nona giornata

Nono turno senza match altisonanti ma con partite da non prendere sottogamba, quello della Serie A 2019/2020. Reduci dagli impegni di Champions League, le prime quattro affrontano altrettante provinciali: la Juve va a Lecce, l’Inter ospita il Parma. Trasferta ferrarese per il Napoli, l’Atalanta riceve l’Udinese. Roma – Milan la partitissima.

Il big match della giornata: Roma – Milan

Non tanto per le effettive posizioni di classifica, ma soprattutto perché è una classica del nostro campionato, abbiamo scelto Roma – Milan come big match della nona giornata della Serie A 2019/20, anche se Fiorentina – Lazio segue a brevissima distanza come interesse. Due squadre dal mood molto differente, con i giallorossi reduci da due pareggi e una lista infortunati che non accenna a chiudersi, e un Milan in piena fase-cantiere, con l’esordio del nuovo mister Stefano Pioli segnato da un beffardo pareggio in extremis contro il Lecce nel turno precedente. Ciò nonostante, le premesse per una partita avvincente ci sono tutte, e il sapore del big match si farà spazio nella grinta di tutti i ventidue in campo. Roma reduce dal tosto impegno in Europa League contro il Borussia Mönchengladbach, condito da beffa finale con il pareggio causato da un… fallo di faccia di Smalling: da valutare le tossine sui giocatori, mentre il Diavolo ha avuto una settimana in più per assimilare i dettami del nuovo tecnico. Sarà la sfida numero 169 tra le due squadre: il bilancio parla di 44 vittorie giallorosse, 74 milaniste e 50 pareggi. Ma nelle ultime cinque all’Olimpico si sono registrati una vittoria per parte e tre segni X.

Roma – Milan
Il logo della Roma Ultimi incontri VVVVV
Il logo del Milan Ultimi incontri SSVVV
  • Stadio: Olimpico
  • Domenica 27 ottobre 2019 ore 18:00
  • Arbitro: Orsato
  • Le quote sull’1X2 1: 2.25 X: 3.50 2: 3.25

Non c’è pace a Trigoria, per quanto riguarda l’infermeria. A un elenco che comprendeva infatti lungodegenti come Pellegrini (45 giorni) e Zappacosta (4 mesi) e casi meno gravi ma comunque rognosi come quelli di Mhkitaryan e Under (che potrebbe comunque sedersi in panchina), si sono aggiunti, dopo lo scialbo pareggio contro la Sampdoria, anche Kalinic e Cristante: è il centrocampista a preoccupare di più (si prevede uno stop di tre mesi). Contro il Milan però mancherà anche Kluivert, squalificato dopo l’espulsione di domenica. Insomma, per Fonseca sarà un bel rebus trovare l’undici giusto, considerate anche le fatiche di Europa League nella battaglia di giovedì contro il Borussia Mönchengladbach. Le cattive notizie però non sono finite, per il tecnico portoghese: dopo un inizio di campionato scintillante, a livello di propulsione offensiva, la Roma è infatti incappata in una preoccupante abulia offensiva, con solo 5 gol nelle ultime 6 partite. Nella scorsa gara di campionato, un solo tiro nello specchio in 90′. Occorrerà porre rimedio: difficile pensare a variazioni nell’assetto complessivo, con Dzeko davanti al trio Florenzi-Zaniolo-Perotti (il secondo esaltato dopo la grande prova in Europa League e ancora giustamente stizzito per le inopportune parole su di lui pronunciate da Fabio Capello) e Veretout e Pastore adattato in mezzo al campo. Precettati Spinazzola, Mancini, Smalling e Kolarov in difesa.

Roma – Milan è una classica della Serie A: prova a scommetterci sopra con il welcome bonus di Unibet!

Mastica amaro, Stefano Pioli, che per il suo compleanno sperava di regalarsi un esordio sulla panchina del Milan condito da un successo. Ci si è messa di mezzo la bomba allo scadere di Calderoni, però, che ha regalato al Lecce un insperato pareggio sette giorni fa. E così le buone notizie coincise con l’arrivo del tecnico di Parma sono passate un po’ in secondo piano. Eppure non mancano: in primis un Calhanoglu mai così pimpante in rossonero, autore di un gol e un assist, e poi un Piatek che risponde presente una volta richiamato dalla panchina e torna alla rete su azione, un Theo Hernandez sempre più a suo agio sulla sinistra e un Leao solido. Certo, a fronte di questo ci sono un Suso in versione abulico-indisponente (per lui potrebbe anche scattare la panchina, almeno inizialmente), un Kessie che gira a vuoto e una difesa che paga pegno ad errori di gioventù evitabilissimi come il braccio di Conti valso il rigore del primo pareggio ai salentini: sulla destra rientrerà comunque Calabria dalla squalifica. Insomma, c’è molto da lavorare ma forse Pioli sta riuscendo a restituire serenità all’ambiente. Nessun problema di formazione per il Diavolo, il mister sta studiando l’opzione-tridente con Suso, Piatek e Leao insieme in campo, anche se pare orientato a riproporre l’assetto anti-Lecce, con il polacco partente dalla panchina.

Pronostico: X2 (1.68). Fiducia medio-alta. La Roma avrà qualche scoria dall’Europa League, e molti giocatori sono fisicamente provati dagli impegni ravvicinati. Il Milan vuole dare fiducia al progetto-Pioli, non lo vediamo uscire sconfitto dall’Olimpico.

Le altre partite della giornata

Il nono appuntamento con la Serie A 2019/20 si aprirà venerdì sera con l’anticipo tra Verona e Sassuolo, che metterà in palio punti pesanti per la zona bassa della classifica. La cifra caratterizzante di questa giornata potrebbe essere il dosaggio delle forze, perché martedì 29 sarà già la volta del turno infrasettimanale, e oltretutto molte squadre sono reduci dagli impegni europei. Incontri sulla carta non proibitivi ma non certo da sottovalutare per le prime due della classe, sabato pomeriggio: la Juve fa visita a un Lecce esaltato dal pareggio col Milan, l’Inter aspetta il Parma reduce dalla cinquina al Genoa. Alla sera, poi, proprio il Genoa del nuovo tecnico Thiago Motta riceverà il Brescia, per un altro scontro-cardine per la salvezza. Le altre gare tutte di domenica: si inizia all’ora di pranzo con un interessante Bologna – Sampdoria, per poi proseguire con le tre gare del pomeriggio. L’Atalanta ospita l’Udinese, mentre il Napoli non vuole e non può fare sconti alla Spal e il Torino è chiamato al riscatto contro il bel Cagliari di Maran. Dopo cena, poi, Fiorentina – Lazio concluderà la giornata, si spera a suon di gol e divertimento.

Verona – Sassuolo
Il logo del Verona Ultimi incontri VSSPP
Il logo del Sassuolo Ultimi incontri VVVVV
  • Stadio: Marcantonio Bentegodi
  • Venerdì 25 ottobre 2019 ore 20:45
  • Arbitro: Pairetto
  • Le quote sull’1X2 1: 2.48 X: 3.30 2: 3.00

Sarà una partita nevralgica per quanto riguarda la lotta per la salvezza, quella tra Verona e Sassuolo. Entrambe le squadre sono reduci da sconfitte contro Napoli e Inter, ma entrambe hanno venduto cara la pelle: soprattutto gli emiliani sono andati vicini a una clamorosa rimonta, sotto di tre gol contro i nerazzurri: ora però la classifica dei ragazzi di De Zerbi piange, seppure con una partita in meno disputata. Per i neroverdi, che in settimana hanno festeggiato il rinnovo di Berardi fino al 2024, c’è inoltre un problema-trasferta: in questo campionato sono arrivate solo sconfitte, e per cercare una vittoria esterna bisogna tornare allo scorso 29 aprile, quando espugnarono il campo della Fiorentina. Un problema in più per De Zerbi, che probabilmente riproporrà dal primo minuto Defrel, per un attacco a tre con Berardi e Caputo: in mezzo, forse siederà in panchina Obiang, mentre sulla destra dovrebbe trovare spazio Muldur. Dietro, Toljan tornerà tra i titolari (ancora out Chiriches e Ferrari). Nel Verona, ci potrebbe essere spazio davanti per Di Carmine al posto di Stepinski, con Verre e Zaccagni alle sue spalle. Pessina arretrerà invece sulla mediana, per sostituire l’infortunato dell’ultim’ora Veloso. Per il resto confermato l’undici anti-Napoli, con Kumbulla e Rrahmani dietro e Amrabat in mezzo al campo. Grande equilibrio nei confronti diretti, 8 in tutto, con quattro successi scaligeri e 3 emiliani. Sfida nella sfida: la solida difesa veneta contro un attacco piuttosto prolifico come quello sassuolese.

Pronostico: Over 2.5 (2.00). Fiducia medio-alta. Il Verona dietro è solido, ma Berardi vorrà festeggiare il rinnovo del contratto a suon di gol, e in ogni caso alle due squadre un pareggio non risulterebbe poi così utile: ci aspettiamo attacchi in buona forma.

Lecce – Juventus
Il logo del Lecce Ultimi incontri SPSSV
Il logo della Juventus Ultimi incontri PVVVP
  • Stadio: Via del Mare
  • Sabato 26 ottobre 2019 ore 15:00
  • Arbitro: Valeri
  • Le quote sull’1X2 1: 9.10 X: 5.25 2: 1.35

Si può chiedere un altro miracolo al Lecce, dopo il pareggio di San Siro contro il Milan? Probabilmente è pretendere troppo dai salentini, che peraltro in questo campionato hanno sempre perso nel loro stadio. Non ci può essere cliente peggiore della Juventus, in questo caso, e forse Liverani e i suoi dovranno confidare soprattutto nelle stanchezze di coppa e nel turnover che verosimilmente Maurizio Sarri concederà ad alcuni dei titolarissimi. Squadre che giocheranno a specchio: per i pugliesi come sempre Mancosu dietro a Farias (più che a Falco) e Babacar (con Lapadula dentro a partita in corso); centrocampo a tre con Petriccione che torna titolare di fianco a Tachtsidis e Tabanelli, difesa con l’eroe di Milano, Calderoni, sulla sinistra e Meccariello per Rispoli a destra. Nella Juventus facile ipotizzare qualche rimescolamento di formazione, con Demiral e Rugani che scalpitano per un posto in difesa (Bonucci potrebbe riposare), e Bentancur e Can in lotta per una maglia, con il primo favorito a rilevare Khedira; spazio dal 1′ minuto anche per Rabiot al posto di Matuidi di fianco all’intoccabile Pjanic. Come sempre, ballottaggio fino all’ultimo tra Higuain e Dybala per affiancare Ronaldo, con Bernardeschi confermato trequartista. Sarri si è detto preoccupato per i cali di tensione palesati contro il Lokomotiv e che sono il rischio maggiore quando si disputano così tanti incontri a distanza ravvicinata.

Pronostico: 2 + Handicap -1 (1.91). Fiducia alta. Troppa la differenza di valori in campo: anche se ridisegnata per il turn-over, la Juve non dovrebbe avere troppi problemi contro il Lecce, da cui è forse troppo aspettarsi anche solo portare a casa un punto.

Inter – Parma
Il logo dell'Inter Ultimi incontri PPVSS
Il logo del Parma Ultimi incontri VVSVS
  • Stadio: Giuseppe Meazza
  • Sabato 26 ottobre 2019 ore 18:00
  • Arbitro: Chiffi
  • Le quote sull’1X2 1: 1.27 X: 5.90 2: 12.00

Antonio Conte quest’estate dichiarò di non volere più un Inter “pazza”, ma il DNA è il DNA, e la squadra nerazzurra l’ha confermato domenica scorsa contro il Sassuolo, quando in vantaggio 4-1 si è fatta quasi rimontare vincendo 4-3. Contro il Parma comunque, dopo la vittoriosa battaglia di Champions con il Borussia Dortmund, non bisogna mollare la presa, anche perché i ducali sono gasatissimi dopo il successo per 5-1 contro il Genoa. Inevitabile un po’ di turnover tra i milanesi, e quindi certo l’impiego di Bastoni (al posto di De Vrij, acciaccato dopo il Borussia) in difesa insieme a Skriniar e Godin. Ancora a riposo precauzionale Sensi e D’Ambrosio, il centrocampo dovrebbe essere quello di Sassuolo, con Gagliardini più di Vecino e Biraghi per Asamoah. Davanti, possibile l’impiego di Politano (non utilizzato con il Borussia) al posto di un Lukaku apparso affaticato nella gara di Champions League, anche se Conte sta meditando la mossa clamorosa di far giocare dall’inizio il baby Esposito. Il Parma dal canto suo si gode un super Kulusevski, tra i migliori giovani di tutta Europa per numeri e prestazioni, ma deve fare i conti con gli stop di Inglese e soprattutto di Bruno Alves, la cui esperienza contro l’attacco interista (il secondo della Serie A) sarebbe servita molto, che si aggiungono a quello di Laurini e a quello last-minute di Cornelius. Reparto arretrato quindi con Darmian-Iacoponi-Gagliolo-Pezzella, mentre davanti sarà probabilmente Karamoh ad affiancare Gervinho e Kulusevski, con Hernani favorito su Scozzarella a centrocampo.

Pronostico: Gol (2.06). Fiducia media. Impegno non facilissimo, per l’Inter, contro un Parma in salute e capace con Gervinho e Kulusevski di far male a una difesa priva di De Vrij. Lautaro però è “on fire” e l’Inter non può permettersi passi falsi.

Genoa – Brescia
Il logo del Genoa Ultimi incontri SSPSS
Il logo del Brescia Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Luigi Ferraris
  • Sabato 26 ottobre 2019 ore 20.45
  • Arbitro: Abisso
  • Le quote sull’1X2 1: 1.88 X: 3.90 2: 3.95

C’è molta attesa per l’esordio sulla panchina del Genoa del nuovo tecnico, l’ex giocatore proprio del Grifone, nonché dell’Inter, della Nazionale e del Paris Saint-Germain Thiago Motta, che ha sostituito in settimana Andreazzoli, cui è stata fatale la debacle contro il Parma. Una squadra in piena crisi di fiducia e serenità, come ha ammesso anche il “senatore” Goran Pandev, cui forse il cambio di guida tecnica risulterà utile. Ancora out per i liguri Sturaro e Criscito, torneranno invece a disposizione Romero e Biraschi: Motta dovrebbe puntare sul 4-3-3, con Pajac a sinistra e l’esclusione di Ghiglione. Davanti, proprio Pandev di fianco a Pinamonti e Kouame. Nel Brescia la tegola numero uno è rappresentata dall’infortunio di Dessena nel match con la Fiorentina, ma a parte questo Corini non ha particolari problemi di formazione: sarà Romulo ad abbassarsi, con Spalek che fungerà da trequartista. Più urgente semmai risolvere una certa abulia in attacco, che contro la peggior difesa del campionato potrebbe forse avere finalmente un po’ di tregua. Possibile un turno di riposo per Donnarumma, la coppia d’attacco dovrebbe essere dunque formata da Balotelli e Ayé. Per il resto nessun cambio rispetto all’undici visto contro la Viola. L’ultima vittoria delle rondinelle a Genova risale addirittura al 1931.

Pronostico: Over 2.5 (1.71). Fiducia medio-alta. Il Genoa è chiamato al riscatto e i grifoni vorranno regalare un sorriso al nuovo mister, ma la difesa rossoblu fa acqua e il Brescia potrebbe approfittarne con elementi quali Balotelli e Romulo.

Bologna – Sampdoria
Il logo del Bologna Ultimi incontri SSSPS
Il logo della Sampdoria Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Renato Dall’Ara
  • Domenica 27 ottobre 2019 ore 12:30
  • Arbitro: Doveri
  • Le quote sull’1X2 1: 1.90 X: 3.75 2: 4.10

Due squadre non al massimo del loro splendore, quelle che animeranno Bologna – Sampdoria. I felsinei vivono una fase di appannamento che dura ormai da un po’ (sono cinque le partite senza vittorie), anche se dal punto di vista del gioco Mihajlovic e i suoi non hanno molto da rimproverarsi. I blucerchiati invece stanno vivendo la transizione al nuovo mister Ranieri: il brodino all’esordio contro la “sua” Roma (uno 0-0 assai monotono) non può certo soddisfare il tecnico trasteverino, che comunque ha lodato l’impegno dei suoi contro un avversario non facile. Problemi di infermeria per gli emiliani, ancora privi di Medel, Tomiyasu, Destro e Dijks: si rivedrà Bani in mezzo alla difesa vicino a Danilo, con Poli e Svanberg a fare legna in mezzo al campo. Davanti, Santander potrebbe tornare titolare, facendo sfilare Palacio sulla sinistra al posto di Sansone. Per i blucerchiati, ancora privi di Linetty, potrebbe essere la volta buona per il ritorno da titolare di Ramirez da trequartista, anche se Rigoni parte ancora in vantaggio. Più Bertolacci di Ekdal in mezzo al campo, a fianco di Vieira e Jankto. Dietro i centrali saranno Colley e Murillo. Da risolvere il problema del gol: Quagliarella (con Gabbiadini in vantaggio su Bonazzoli e Caprari) e compagni sono l’attacco meno prolifico della A insieme all’Udinese. L’ultima vittoria dei genovesi a Bologna è stata nel 2003.

Pronostico: Gol (1.67). Fiducia medio-alta. Prima o poi la Sampdoria dovrà sbloccarsi in attacco, e la sfida contro un Bologna con problemi di organico in difesa potrebbe essere quella giusta. Dall’altra parte confidiamo nella voglia di gol del rientrante Santander.

Spal – Napoli
Il logo della Spal Ultimi incontri PVPVS
Il logo del Napoli Ultimi incontri SVSSS
  • Stadio: Paolo Mazza
  • Domenica 27 ottobre 2019 ore 15:00
  • Arbitro: La Penna
  • Le quote sull’1X2 1: 7.35 X: 4.65 2: 1.45

Brutta situazione di classifica per la Spal, e cliente che peggiore non si potrebbe, per provare a risalire la china: il Napoli infatti, seppur reduce dalla rocambolesca vittoria nella sfida di Champions League contro il Salisburgo, non può certo permettersi passi falsi. La squadra di Semplici sta facendo moltissima fatica e Petagna predica nel deserto là davanti, poco coadiuvato dai vari Floccari e Paloschi, visti gli infortuni di D’Alessandro e Di Francesco (senza dimenticare Fares, importantissimo per il gioco spallino). Strefezza torna dalla squalifica, trovando posto sulla destra nella casella occupata da Sala; a sinistra Reca, in mezzo Missiroli per Murgia. Ancelotti si affiderà nuovamente al turnover: dovremmo rivedere in campo Insigne di fianco a Milik (riposo per Mertens), con Allan, e Zielinski e Callejon esterni. Dietro ancora fascia sinistra per Di Lorenzo, visto che Ghoulam e Mario Rui non recuperano, con Malcuit a destra. In mezzo darà forfait Manolas, è pronto Luperto per affiancare Koulibaly. La cabala non dà molte speranze agli emiliani: l’ultima vittoria interna della Spal contro il Napoli è stata nel 1962.

Pronostico: 2 + Handicap -1 (2.17). Fiducia medio-alta. La Spal dà il meglio di sé al Mazza, è vero, ma in questo momento gli emiliani sono una delle squadre più in difficoltà del torneo: il Napoli, per quanto rimaneggiato, non dovrebbe avere troppi problemi.

Torino – Cagliari
Il logo del Torino Ultimi incontri PPPPP
Il logo del Cagliari Ultimi incontri SSVSS
  • Stadio: Olimpico Grande Torino
  • Domenica 27 ottobre 2019 ore 15:00
  • Arbitro: Fabbri
  • Le quote sull’1X2 1: 1.80 X: 3.80 2: 4.50

Toro, che succede? Dopo un avvio di campionato scintillante, la luce granata si è spenta e sono arrivate tre sconfitte nelle ultime cinque gare (Lecce, Sampdoria e Udinese), con solo un successo contro il Milan. Problema di mentalità, forse, visto che i ko sono arrivati tutti con squadre o oggettivamente più deboli o comunque più indietro in classifica. Sta di fatto che ora per Mazzarri è arrivato il momento di cambiare passo. Il problema è che l’avversario di giornata non è affatto semplice, visto che è il Cagliari, al momento la più bella sorpresa del campionato con il suo quinto posto. Nonostante due sconfitte nelle prime due giornate e molti infortuni pesanti (su tutti quelli di Pavoletti e Cragno) Maran sta facendo un gran lavoro sull’Isola, e rispetto alla scorsa stagione sta anche trovando i risultati lontano dalla Sardegna Arena. Segnali da non sottovalutare per i piemontesi, che proveranno a vincere forse passando al tridente, con Verdi e Iago Falque vicino a Belotti: in questo caso, uno solo tra Lukic e Baselli partirebbe titolare. Incerti Ansaldi e Laxalt (favorito De Silvestri) sulle fasce, in difesa Djidji parte avanti a Izzo. Nel Cagliari, assetto ormai consolidato con Nainggolan trequartista alle spalle di Joao Pedro e Simeone, Nandez, Cigarini e Rog a centrocampo e i difensori-goleador Pisacane e Ceppitelli in mezzo alla difesa (in cui sarà Faragò a occupare la fascia destra). L’ultima vittoria dei Sardi a Torino risale al 2012.

Pronostico: Over 2.5 (1.95). Fiducia medio-alta. Cagliari in ottima vena anche lontano dalla Sardegna, Torino che vuole e deve tornare a convincere: c’è spazio per immaginarsi una gara giocata a viso aperto, con Belotti e il Cholito Simeone protagonisti.

Atalanta – Udinese
Il logo dell'Atalanta Ultimi incontri PVPPS
Il logo dell'Udinese Ultimi incontri PVSPV
  • Stadio: Gewiss Stadium
  • Domenica 27 ottobre 2019 ore 15:00
  • Arbitro: Maresca
  • Le quote sull’1X2 1: 1.43 X: 4.75 2: 7.75

Partita interessante soprattutto per un dato: sono di fronte il miglior attacco della Serie A (la Dea) contro la miglior difesa del campionato. L’Udinese ha però anche il poco consolante record di peggior reparto offensivo del torneo (solo 4 gol all’attivo, come la Sampdoria): non solo, in questo campionato i friulani non hanno mai segnato in trasferta. Segnali non molto incoraggianti, insomma, per Tudor, che però si gode il successo nel turno precedente contro il Torino, una vittoria molto “all’italiana”, fatta di catenaccio e zampate in contropiede. Sarà interessante allora vedere se avrà la meglio il calcio-champagne orobico o le barricate udinesi, anche se Gasperini sarà giocoforza costretto a un po’ di turnover, visti anche gli strascichi della gara di Champions contro il Manchester City. Il tecnico ha dichiarato che scoppole come quelle prese con gli inglesi possono essere utili: vedremo se l’impatto sulla squadra sarà di carica o se abbasserà il morale. Assente per infortunio il solo Zapata, il tecnico bergamasco riproporrà Muriel al posto dell’acciaccato Gomez di fianco a Ilicic, con Malinovskyi trequartista, Gosens e Hateboer sugli esterni e Pasalic in mezzo a scapito di uno tra De Roon e Freuler. Dietro ci sarà Djimsiti vicino a Kjaer e Toloi. Nell’Udinese, invece, saranno Okaka e Lasagna le punte, ispirate dal solito De Paul. Ancora panchina per Fofana, a meno che il tecnico croato non scelga le tre punte, con il conseguente slittamento in avanti dell’argentino. Sulla fascia, Opoku in vantaggio su Ter Avest.

Pronostico: Gol (1.86). Fiducia medio-alta. La Dea è ampiamente favorita, e non crediamo in un backlash psicologico dopo il tonfo contro il Manchester United. Dietro però i bergamaschi concedono sempre qualcosa, e Lasagna o De Paul potrebbero approfittarne.

Fiorentina – Lazio
Il logo della Fiorentina Ultimi incontri VSPPS
Il logo della Lazio Ultimi incontri SSSSV
  • Stadio: Artemio Franchi
  • Domenica 27 ottobre 2019 ore 20:45
  • Arbitro: Guida
  • Le quote sull’1X2 1: 2.45 X: 3.55 2: 2.85

È l’altra grande partita della nona giornata di Serie A, e mette di fronte una Fiorentina reduce dal pareggio (mezzo passo indietro) contro il Brescia e una Lazio forte della garra palesata nella grande rimonta di sette giorni fa contro l’Atalanta, ma anche indebolita dalla sfida di Europa League persa contro il Celtic Glasgow. Montella deve gestire le intemperanze di Chiesa, nervosissimo dopo la sostituzione contro il Brescia. Difficile che Ribery rifiati in una gara così importante, possibile comunque la staffetta con Boateng a gara in corso. Sottil scalpita per una maglia da titolare, anche se Lirola dà garanzie. Castrovilli, Pulgar e Badelj inamovibili a completare il centrocampo. Torna a disposizione in panchina Pedro. Nella Lazio, Inzaghi sceglierà probabilmente di partire con Immobile e Correa davanti. Torna Leiva in mezzo al campo dopo la squalifica, reparto centrale completato da Lulic, Luis Alberto, Milinkovic-Savic e Marusic. Dietro, ancora Luiz Felipe, Acerbi e Radu. Sarà la sfida numero 141 tra le due squadre: il bilancio parla di 46 successi viola, 42 pareggi e 52 affermazioni biancocelesti (di cui tre nelle ultime cinque sfide al Franchi).

Pronostico: 1 (2.45). Fiducia media. Scegliamo questa che è una vera e propria value bet, vista la quota. La Viola è in salute, nonostante il pari di Brescia, la Lazio potrebbe subire le fatiche di coppa. Da valutare anche l’Over 3.5, dato a 2.80.

La multipla della settimana*

Partita Giocata Quota Quota cumulativa
Roma – Milan X2 1.68 1.68
Lecce – Juventus 2 + Handicap -1 1.91 3.20
Spal – Napoli 2 + Handicap -1 2.17 6.96
Torino – Cagliari Over 2.5 1.95 13.57
Atalanta – Udinese Gol 1.86 25.25
Fiorentina – Lazio 1 2.45 61.87

Sei eventi per una multipla che senza bonus supera quota 60.00: con 10 euro la vincita potenziale supera i 618 euro.

Turno da non sbagliare per le grandi, con due match che valgono l’Europa: gioca la tua schedina con le quote di Unibet!

Il bookmaker per la nona giornata di campionato

Un bookmaker solido e affidabile come la terra in cui ha origine, la Svezia. È Unibet il sito scommesse che abbiamo scelto per i nostri pronostici della nona giornata della Serie A 2019/20. Quindici milioni di utenti nel mondo del resto non possono essere nel torto: la proposta del bookie scandinavo si caratterizza per un palinsesto molto ricco (più di venti discipline sportive) e una sezione live ben curata, con quote molto interessanti sia nelle giocate in-play che in quelle pre match. Molto bene anche per la copertura streaming, mentre qualcosa di più si potrebbe chiedere a livello di promozioni, tanto per quelle periodiche che per il bonus di benvenuto, che ammonta a 10€. Niente da dire nemmeno per il numero di mercati, anche se quelli calcistici (che sfiorano comunque il centinaio) potrebbero essere ancora di più integrandoli con qualche interessante combobet. Un layout grafico molto chiaro ed intuitivo è la ciliegina sulla torta di una proposta scommesse davvero di livello. 

*Tutte le nostre selezioni sono fornite solo per l’intrattenimento e dovrebbero essere utilizzate solo per scopi informativi. Mentre usiamo la nostra esperienza e le nostre conoscenze per aiutarti a informarti per effettuare una scommessa oculata, non siamo responsabili di eventuali perdite che potrebbero derivare da risultati effettivi diversi da quelli previsti.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati