Pronostici di Serie A 2019/2020: decima giornata

La Serie A 2019/2020 non conosce tregua: a 48 ore dal turno precedente suona già la campana della decima giornata. Dopo i rallentamenti delle prime due nello scorso weekend, l’Inter va a Brescia, mentre la Juve attende il Genoa. Supersfida per il terzo posto tra il Napoli e la macchina da gol Atalanta. Lazio – Torino l’altra gara di cartello.

Il big match della giornata: Napoli – Atalanta

Match che promette scintille e che potrebbe addirittura proiettare l’Atalanta nell’Olimpo, in caso di vittoria (e contemporanei passi falsi interisti) della Dea: la supersfida del decimo turno della Serie A 2019/20 è indubbiamente quella di mercoledì alle 19.00 tra la banda-Ancelotti e i bergamaschi. Divisi da tre punti in classifica a favore degli orobici, attualmente terzi, i due team vantano rispettivamente il terzo e il primo attacco del torneo. Inoltre, l’Atalanta è indiscutibilmente la squadra più bella da vedere della nostra Serie A, ma anche il Napoli, quando è in vena, è capace di regalare sprazzi di grande gioco. Nell’ultimo turno i nerazzurri si sono risollevati alla grande dalla debacle di Champions League contro il Manchester City, strapazzando l’Udinese per 7-1 (ma solo un grande Musso ha impedito un passivo ancora più grave per i friulani), mentre il Napoli ha rallentato, uscendo con solo un punto dalla sfida con la Spal. Al San Paolo sarà la sfida numero 97, tra le due squadre: gli azzurri guidano con 43 successi, a fronte dei 26 atalantini e dei 27 pareggi. Grande equilibrio, però, nelle ultime cinque in Campania, con due vittorie a testa. Partita che è ormai una sfida classica del nostro campionato.

Napoli – Atalanta
Il logo del Napoli Ultimi incontri VVVVV
Il logo dell'Atalanta Ultimi incontri SSVVV
  • Stadio: San Paolo
  • Mercoledì 30 ottobre 2019 ore 19:00
  • Arbitro: Giacomelli
  • Le quote sull’1X2 1: 2.05 X: 3.70 2: 3.50

Sopracciglio perennemente alzato, per Carletto Ancelotti: nonostante una rosa super e un Mertens che, nonostante le continue voci di mercato, è in grande spolvero, infatti, il suo Napoli continua a non brillare particolarmente, perlomeno in campionato, e a lasciare punti pesanti (vedi sconfitta interna con il Cagliari e pareggio due giorni fa a Ferrara). Per il tecnico emiliano c’è qualcosa da registrare a livello di sicurezza difensiva: la cattiva condizione di Manolas impedisce di avere un assetto stabile, e questo si traduce in una certa allegria del reparto arretrato, cosa che contro una squadra come l’Atalanta è un vero e proprio campanello d’allarme. Per l’occasione, visto anche il grave infortunio di Malcuit (fuori sei mesi), sarà Luperto a scalare a sinistra (sono assenti infatti sia Mario Rui che Ghoulam), con Maksimovic ad affiancare Koulibaly e Di Lorenzo che riprende possesso della fascia destra. In avanti, Mertens potrebbe rifiatare e dovremmo rivedere Lozano vicino a Milik, in vantaggio su Llorrente, con Insigne largo a sinistra nel centrocampo a quattro con Allan in mezzo favorito sullo spento Zielinski di questo periodo. Di sicuro torneranno titolari Meret, e, a centrocampo, Callejon e Fabian Ruiz.

Napoli – Atalanta mette in palio il terzo posto e punti preziosi: gioca sul big match con il welcome bonus di Better!

Tanto l’Atalanta versione-Champions League stenta e subisce, così quella di campionato è scintillante e trituratutto. Non si tratta però di un caso alla dottor Jekyll e mister Hide, ma proprio del DNA della squadra di Gasperini, tanto bella e propositiva, poco incline ad amministrare il risultato, quanto pronta a concedere qualcosa dietro e a rischiare quindi le imbarcate. Tanta spregiudicatezza però talvolta può essere rischiosa, anche perché non sempre si ha a che fare con una Udinese (che ad ogni buon conto un gol l’ha comunque fatto): la Dea lo sa benissimo, ma pensare a una squadra che snatura se stessa con un atteggiamento speculativo è impossibile. Per questo, anche a Napoli stiamo pronti a vedere i nerazzurri in versione “Pazza Y Dea”, a dare spettacolo ma a rischiare anche di subire le letali percussioni di Insigne e compagni. Solo Zapata e Palomino non sono abili e arruolati: facile pensare al rientro di Gosens sulla sinistra, con Castagne favorito su Hateboer a destra; possibile turnover per Muriel, con conseguente posizionamento di Malinovskyi sulla trequarti, per dare spazio al Papu Gomez vicino a Ilicic. Djimsiti e Kjaer a fare compagnia a Toloi in difesa, mentre sulla mediana saranno Freuler e De Roon a fungere da diga.

Pronostico: Over 3.5 (2.35). Fiducia medio-alta. Due attacchi che segnano gol a grappoli, una sfida che vale il terzo posto e due squadre che danno più spazio alla fase offensiva: ci aspettiamo una partita bella e divertente con tante marcature.

Le altre partite della giornata

Il decimo turno della Serie A 2019/20 sarà spalmato sui tre giorni centrali della settimana, e prevede diverse sfide di richiamo, a partire da Lazio – Torino, gara con cui la squadra di Inzaghi vuole tentare il sorpasso alla Roma (impegnata a sua volta a Udine contro i friulani, ancora rintronati dal passaggio dell’uragano-Atalanta). Il turno si aprirà però martedì, con il derby emiliano tra Parma e Sassuolo (occhio ai ducali, che zitti zitti stanno facendo un’ottima stagione) e con l’Inter che, dopo aver sciupato una palla-break per riprendere la testa della classifica, pareggiando in casa proprio col Parma, vogliono tornare alla vittoria contro il Brescia. Mercoledì, il grosso delle partite alle 21.00: il Sassuolo, tornato alla vittoria nel turno precedente, riceve la Fiorentina, reduce invece dal passo falso con la Lazio. La Sampdoria, sempre più ultima in classifica, è chiamata a dare segni di vita, ma il Lecce non sarà cliente facile. Cagliari – Bologna è sfida molto interessante tra due squadre che si assomigliano molto per grinta, mentre la Juventus sarà banco di prova impervio per Thiago Motta, alla seconda sulla panchina del Genoa. La giornata si concluderà poi giovedì, con un Milan tornato in crisi nera e chiamato a una prova d’orgoglio contro la Spal.

Parma – Verona
Il logo del Parma Ultimi incontri VSSPP
Il logo del Verona Ultimi incontri VVVVV
  • Stadio: Ennio Tardini
  • Martedì 29 ottobre 2019 ore 19:00
  • Arbitro: Manganiello
  • Le quote sull’1X2 1: 2.70 X: 3.15 2: 2.75

Nonostante infortuni pesanti come quelli di Bruno Alves, Laurini, Inglese, Cornelius, il Parma è lì, all’ottavo posto in classifica, forte del gioco fortemente speculativo che D’Aversa chiede ai suoi e puntando sulla velocità dei suoi attaccanti, da Gervinho a Karamoh, protagonista nel pareggio strappato a San Siro con l’Inter. Gli emiliani hanno il quarto record casalingo del torneo: non il migliore dei segnali per il Verona, che invece fuori casa ha vinto solo una volta. La squadra di Juric non gioca male e ha qualche elemento interessante, ma sconta una notevole abulia offensiva (solo 6 le reti dall’inizio del torneo) che alla lunga potrebbe rivelarsi pericolosa. Sfida in cui sarà vietato sbagliare, quindi, quella di martedì al Tardini. Per l’occasione, i locali ripropongono Pezzella dall’inizio per l’infortunato Gagliolo, con Kucka, Barillà e uno tra Brugman e Hernani a centrocampo (al posto dello squalificato Scozzarella); fiducia a Karamoh nel tridente offensivo insieme a Gervinho e Kulusevski. Nel Verona, con il confermatissimo Amrabat rientra Veloso in mezzo al campo, con Zaccagni e Verre (favorito su Salcedo) a innescare Stepinski in attacco. Dietro, come sempre Kumbulla e Rrahmani.

Pronostico: Over 2.5 (2.05). Fiducia media. Il Verona dietro si blinda, ma il Parma ha una certa confidenza con il gol, ultimamente, e in casa fa vedere buone cose. La quota è molto invitante, quindi la azzardiamo. Anche l’Under a 1.65 è da considerare.

Brescia – Inter
Il logo del Brescia Ultimi incontri SPSSV
Il logo dell'Inter Ultimi incontri PVVVP
  • Stadio: Mario Rigamonti
  • Martedì 29 ottobre 2019 ore 21:00
  • Arbitro: Fabbri
  • Le quote sull’1X2 1: 6.00 X: 4.35 2: 1.53

Cinque gol subiti in due partite (da Parma e Sassuolo), dopo che nelle precedenti sette se ne erano incassati solo 4 non sono un buon segnale, soprattutto se la difesa è formata da Skriniar, De Vrij e Godin. Eppure, è proprio questo che sta accadendo in casa-Inter, con il modulo a 3 che sta palesando qualche scricchiolio, anche alla luce di un Godin indietro di condizione e di un Bastoni che è in fase di crescita ma non dà ancora le sicurezze dei compagni di reparto. Spunti su cui rimuginare per Conte, che dopo il pari con i ducali, in conferenza stampa si è detto molto preoccupato per la panchina corta e gli straordinari a cui sono costretti i titolari. La sfida contro il Brescia è però da non ciccare, per i milanesi, che hanno mancato sabato scorso il sorpasso in classifica alla Juve. Impossibile comunque per il tecnico salentino rinunciare a Lukaku e Martinez in avanti, ma anche a Gagliardini a centrocampo (Vecino è ancora out), in attesa del sospirato rientro di Sensi. Rispetto all’ultimo turno rivedremo De Vrij titolare dal 1′; ballottaggio Asamoah – Biraghi sulla sinistra. Nel Brescia, mister Corini ha incassato la fiducia del presidente Cellino, ma di sicuro la classifica comincia a preoccupare. Il problema principale è l’attacco, dove Balotelli e Donnarumma non incidono come dovrebbero e Ayé è ancora troppo acerbo: saranno comunque i primi due i titolari. La leonessa giocherà di nuovo con Spalek trequartista e Bisoli-Tonali-Romulo alle sue spalle, con Cistana e Gastaldello (Chancellor non recupera) centrali, Sabelli e Mateju terzini. Ultima vittoria casalinga del Brescia contro l’Inter che risale al 2001.

Pronostico: Martinez marcatore (2.15). Fiducia medio-alta. Il Toro contro il Parma ha giocato malino, e conoscendolo vorrà immediatamente rifarsi contro una difesa non certo impermeabile come quella bresciana. Occhio anche all’Over 2.5 (1.60).

Sassuolo – Fiorentina
Il logo del Sassuolo Ultimi incontri PPVSS
Il logo della Fiorentina Ultimi incontri VVSVS
  • Stadio: Mapei Stadium
  • Mercoledì 30 ottobre 2019 ore 21:00
  • Arbitro: Mariani
  • Le quote sull’1X2 1: 2.80 X: 3.40 2: 2.50

Stato d’animo completamente opposto, quello di Sassuolo e Fiorentina: i neroverdi sono tornati al successo, seppure di misura, dopo tre ko di fila (contro il Verona), mentre la Fiorentina è andata incontro a una battuta d’arresto interna con la Lazio dopo cinque risultati utili consecutivi. De Zerbi è sempre alle prese con una infermeria piuttosto affollata, nella quale trovano spazio titolari importanti come Rogerio, Ferrari e Chiriches, mentre Montella perde Lirola e Caceres, oltre allo squalificato Ranieri. Negli emiliani vedremo il duo Berardi-Caputo in attacco, con il secondo al rientro e Traoré (più di Djuricic e Defrel) trequartista; a centrocampo, Obiang, Locatelli e Duncan, con Magnanelli squalificato causa bestemmia, per una formazione dal taglio decisamente offensivo e completata da Romagna in difesa, affiancato da Toljan, Marlon e Muldur. Nella Fiorentina invece l’ex aeroplanino (squalificato) schiererà un reparto a tre in cui sarà Ceccherini ad affiancare i titolari Milenkovic e Pezzella. Linea mediana a cinque, con Venuti (favorito su Sottil) e Dalbert esterni, Badelj regista e Pulgar e Castrovilli interni. Davanti, vista la pesante squalifica di Ribery, sarà Boateng ad affiancare Chiesa. Ultima vittoria toscana a Sassuolo nel 2015, tre pareggi nelle ultime cinque sfide al Mapei Stadium.

Pronostico: Over 2.5 (1.70). Fiducia medio-alta. Sono di fronte due squadre che segnano e subiscono molte reti. Il Sassuolo sembra in risalita rispetto alle ultime partite, e la Viola vorrà rifarsi della sconfitta con la Lazio. Ci aspettiamo un confronto a viso aperto.

Sampdoria – Lecce
Il logo della Sampdoria Ultimi incontri SSPSS
Il logo del Lecce Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Luigi Ferraris
  • Mercoledì 30 ottobre 2019 ore 21.00
  • Arbitro: Massa
  • Le quote sull’1X2 1: 1.77 X: 3.75 2: 4.50

Non accenna a manifestarsi, la luce in fondo al tunnel per la Sampdoria. Nonostante il cambio di allenatore, infatti, l’antifona non è cambiata dalle parti di Sampierdarena, e i blucerchiati continuano ad occupare mestamente l’ultima piazza della classifica, dopo la sconfitta di misura contro il Bologna nell’ultimo turno. La sfida contro questo Lecce, galvanizzato dagli ultimi pareggi contro Milan e Juve, non si presenta peraltro facile, visto che i salentini il meglio fin qui lo hanno dato lontani dalla Puglia. Molte le gatte da pelare per Ranieri, che dovrebbe comunque insistere con il suo collaudato 4-4-2 con Jankto e Rigoni esterni e Gabbiadini partner di Quagliarella. Unico cambio, Ekdal centralina di centrocampo al posto di Bertolacci. Nel Lecce, grana Farias (stop di 20 giorni per lui): Liverani rivoluziona l’attacco, con il tridente Falco-Lapadula-La Mantia (al posto di Mancosu). Sulla destra, Rispoli al posto di Meccariello. Ultima sfida in assoluto tra le due compagini nel 2011, due vittorie a destra negli ultimi 5 scontri diretti.

Pronostico: X2 (1.98). Fiducia medio-alta. La Samp ha dato qualche segnale di riscatto, contro il Bologna, ma ha pagato carissimi gli errori difensivi. Il Lecce dà il meglio di sé in trasferta, ed è in fase positiva: non lo vediamo tornare da Genova sconfitto.

Udinese – Roma
Il logo dell'Udinese Ultimi incontri SSSPS
Il logo della Roma Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Dacia Arena
  • Mercoledì 30 ottobre 2019 ore 21:00
  • Arbitro: Irrati
  • Le quote sull’1X2 1: 4.00 X: 3.50 2: 1.95

Come ci si riprende, in poco più di 48 ore, da un 7-1 in cui hai subito in 90 minuti più gol di quanti ne avessi presi nelle precedenti 8 partite? Dovrà essere bravo Tudor a dare una risposta a questa domanda, perché la sua Udinese è attesa subito a un riscatto contro un cliente ostico come la Roma di Fonseca, reduce invece a sua volta da una sofferta ma importante vittoria contro il Milan. I friulani pagano soprattutto un attacco decisamente abulico (solo 5 gol in tutto il torneo) e una manovra troppo De Paul-dipendente. Per questa sfida, i bianconeri perdono Opoku (squalificato) e Larsen: Samir torna nei tre dietro, mentre a sinistra si rivede Sema. Solo panchina per Lasagna (Nestorovski affiancherà Okaka) e De Paul di nuovo trequartista. In mezzo, Walace per Jajalo. Nella Roma, invece, questione-infermeria a parte, rivedremo Kluivert, che ha scontato il turno di squalifica, e Under (che riparte dalla panchina. Fonseca prosegue il suo esperimento con Mancini a centrocampo di fianco a Veretout. Davanti, i tre saranno Dzeko, Perotti e lo scatenato Zaniolo di questo periodo, con Florenzi che ritorna sulla destra. Quattro successi giallorossi nelle ultime cinque alla Dacia Arena.

Pronostico: Parziale/Finale X/2 (5.00). Fiducia media. L’Udinese giocherà sicuramente molto coperta, dopo le scoppole di Bergamo, e per la Roma non sarà facile espugnare il fortino friulano, ma crediamo nella zampata vincente di un Dzeko o di uno Zaniolo.

Cagliari – Bologna
Il logo del Cagliari Ultimi incontri PVPVS
Il logo del Bologna Ultimi incontri SVSSS
  • Stadio: Sardegna Arena
  • Mercoledì 30 ottobre 2019 ore 21:00
  • Arbitro: Sacchi
  • Le quote sull’1X2 1: 2.70 X: 3.35 2: 2.60

Una bella sfida, quella che vede di fronte Cagliari e Bologna. Parliamo di due squadre che, moduli a parte, si assomigliano parecchio quanto ad attitudine: grinta e tignosità che i rispettivi organici hanno assimilato da due mister supercombattenti come Mihajlovic e Maran. La classifica è più che tranquilla per entrambe (soprattutto per il Cagliari, addirittura a un soffio dall’Europa, attualmente), di conseguenza c’è margine per assistere a una partita giocata a viso aperto e senza troppi tatticismi. I sardi fanno a meno come sempre di Cragno e Pavoletti, e hanno Pellegrini e Ceppitelli diffidati: il secondo potrebbe rifiatare, mentre a centrocampo dovrebbe essere il turno di Rog. Davanti, confermati Joao Pedro e Simeone con Nainggolan trequartista. Anche il Bologna deve fare i conti con l’infermeria (sono out Medel, Tomiyasu, Destro e Dijks, il più vicino al rientro): rivedremo dal 1′ Orsolini, con Santander boa d’attacco. Possibile turnover alle sue spalle, con Sansone favorito su Palacio e in mediana Poli su Dzemaili. Ultima vittoria emiliana in Sardegna nel 2013.

Pronostico: 1 (2.70). Fiducia media. Il Bologna fuori casa ha vinto una sola volta, e la Sardegna Arena non è mai campo facile da espugnare, soprattutto con il Cagliari in forma di questo periodo. La quota è invitantissima. Occhio anche al mercato Gol (1.72).

Juventus – Genoa
Il logo della Juventus Ultimi incontri PPPPP
Il logo del Genoa Ultimi incontri SSVSS
  • Stadio: Allianz Stadium
  • Mercoledì 30 ottobre 2019 ore 21:00
  • Arbitro: Giua
  • Le quote sull’1X2 1: 1.28 X: 5.50 2: 12.00

Nonostante l’effetto positivo dell’arrivo di Thiago Motta in panchina (scandito dalla bella vittoria con il Brescia), a guardare le statistiche potremmo tranquillamente dire che il Genoa contro la Juve parte spacciato: i bianconeri in casa fin qui hanno solo vinto, mentre il Genoa in trasferta non vince dallo scorso 28 gennaio. Inoltre, i grifoni hanno la peggior difesa del torneo. Gli auspici insomma non sono proprio favorevoli, e se a tutto ciò aggiungiamo che Ronaldo ritorna titolare (Dybala sarà il partner) non si mette proprio benissimo, per l’ex centrocampista di Inter e PSG. Ma nel calcio nessuno parte sconfitto in partenza. Sarri dovrà rinunciare all’acciaccato Pjanic, che rimpiazzerà con Bentancur in regia e Khedira e Rabiot ai lati. Possibile turnover anche per Bonucci (ci sarà Rugani) e Alex Sandro (pronto Danilo). In porta va Buffon. Nel Genoa dovrebbe riproporsi lo stesso undici anti-Brescia, con Pandev quindi trequartista dietro Kouame (tornato al gol) e Pinamonti. Agudelo in panchina, ancora out Sturaro, Criscito e Pajac. Più Ghiglione che Biraschi sulla fascia destra. Il Genoa non vince a Torino dal 1991.

Pronostico: Arbitro guarda il VAR Sì (2.75). Fiducia medio-alta. Juve favoritissima, perciò scegliamo qualcosa di diverso. Giua è un arbitro molto promettente e giovane, e la quota sul consulto del VAR ci ingolosisce. Occhio anche a Dybala marcatore (1.90).

Lazio – Torino
Il logo della Lazio Ultimi incontri PVPPS
Il logo del Torino Ultimi incontri PVSPP
  • Stadio: Olimpico
  • Mercoledì 30 ottobre 2019 ore 21:00
  • Arbitro: Orsato
  • Le quote sull’1X2 1: 1.58 X: 4.10 2: 5.75

Anche Lazio – Torino è una classica del nostro torneo, visto che quella di mercoledì sera sarà la sfida numero 129 tra i due team (35 vittorie biancocelesti, 39 granata e 54 pareggi il bilancio, con tre successi laziali nelle ultime cinque all’Olimpico). Nessun particolare problema di formazione per Inzaghi, che si gode il ritorno al successo dei suoi dopo due pareggi e una classifica che al momento vale l’Europa. Assenti Vavro e Proto, il tecnico riproporrà Luiz Felipe e Marusic per Patric e Lazzari. Possibile turnover per Correa (spalla di Immobile sarà quindi Caicedo) e Leiva (pronto Parolo). Il Torino è invece reduce dal pareggio contro il Cagliari, ma la vittoria continua a latitare (assente da un mese) e anche il gioco è in fase di netta involuzione rispetto all’inizio della stagione. Mazzarri è squalificato e non sarà in panchina: il mister toscano medita comunque un ritorno al 3-5-2 con Zaza partner di Belotti. Sulla destra è ballottaggio tra De Silvestri e Ansaldi, mentre Laxalt occuperà la sinistra. Possibile il ritorno in mezzo al campo di Meité. Izzo, Nkoulou e Lyanco i tre dietro.

Pronostico: 1 + Over 1.5 (1.85). Fiducia medio-alta. Vediamo un Torino un po’ scialbo, ultimamente, e al contrario una Lazio sempre piuttosto incostante ma comunque in salute e che trova facilmente la via del gol. Questa combo ci pare interessante.

Milan – Spal
Il logo del Milan Ultimi incontri VSPPS
Il logo della Spal Ultimi incontri SSSSV
  • Stadio: Giuseppe Meazza
  • Giovedì 31 ottobre 2019 ore 21:00
  • Arbitro: Piccinini
  • Le quote sull’1X2 1: 1.48 X: 4.15 2: 7.50

È un Milan che continua a non uscire dalla depressione cosmica che sta accompagnando la squadra dall’inizio della stagione. Il cambio in panchina per ora non sta sortendo gli effetti sperati, e contro la Roma è arrivata una sconfitta desolante non tanto per le dimensioni (perdere all’Olimpico tutto sommato ci può anche stare) quanto per lo sfaldamento e gli errori palesati dai giocatori in campo, con Suso e Kessie in prima fila sul banco degli imputati. Il match della notte di Halloween contro la Spal sarà l’ennesima prova d’appello, per i rossoneri, contro un avversario reduce da un tenace pareggio contro il Napoli, ma che fuori casa ha un rendimento disastroso: in questa stagione gli emiliani lontano dal Mazza non solo non hanno mai vinto ma non hanno nemmeno mai segnato un gol. Inoltre, l’ultima affermazione spallina a San Siro data un’era geologica fa (1957). Pioli potrebbe fare turnover, soprattutto per scuotere un gruppo apparso davvero catatonico: dovremmo vedere Bennacer al posto di Biglia e Duarte sulla destra al posto di Conti. Piatek favorito in avanti su Leao. Sulla fascia destra, si giocano una maglia Castillejo, Suso e Rebic, con il primo favorito. Lato-Spal: Semplici dovrebbe confermare Paloschi come partner di Petagna e far riposare Kurtic a centrocampo (al suo posto Murgia). Ancora out Di Francesco, Fares e D’Alessandro.

Pronostico: Gol (1.88). Fiducia media. La quota è molto interessante, perché la Spal fuori casa quest’anno non ha ancora segnato: la difesa rossonera però soffre spesso di amnesie, e Petagna potrebbe anche punirla. Piatek cercherà di mettere il suo sigillo.

La multipla della settimana*

Partita Giocata Quota Quota cumulativa
Napoli – Atalanta Over 3.5 2.35 2.35
Brescia – Inter Martinez marcatore 2.15 5.05
Sassuolo – Fiorentina Over 2.5 1.70 8.58
Sampdoria – Lecce X2 1.98 17.00
Lazio – Torino 1 + Over 1.5 1.85 31.46
Milan – Spal Gol 1.88 59.14

Sei eventi per una multipla che senza bonus supera quota 59.00: con 10 euro la vincita potenziale supera i 590 euro.

Due big match e tante partite ricche di spunti per la classifica finale: tenta la fortuna scommettendo con le quote di Better!

Il bookmaker per la decima giornata di campionato

Sito scommesse italianissimo, di proprietà del gruppo Lottomatica, Better è l’operatore cui ci siamo affidati per i pronostici della decima giornata della Serie A 2019/20. Circa 15 sport in palinsesto, con attenzione alle scommesse virtuali e alle special bet. Ottimo comparto live (con servizio streaming) e presenza delle giocate sull’ippica. Better sa che è il calcio la disciplina più scommessa in Italia, e quindi offre quote competitive e un adeguato numero di mercati (più di cento) su questo sport. Bene anche per quanto riguarda le promozioni: a fronte di un discreto welcome bonus da 50€ (ma spalmato anche su casinò e Gratta&Vinci) abbiamo numerose offerte settimanali, soprattutto focalizzate su calcio e tennis nonché sulle giocate in-play.

*Tutte le nostre selezioni sono fornite solo per l’intrattenimento e dovrebbero essere utilizzate solo per scopi informativi. Mentre usiamo la nostra esperienza e le nostre conoscenze per aiutarti a informarti per effettuare una scommessa oculata, non siamo responsabili di eventuali perdite che potrebbero derivare da risultati effettivi diversi da quelli previsti.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati