Pronostici di Serie A 2018/2019: trentaseiesima giornata

Manca sempre meno al termine della Serie A 2018/19, che ha archiviato anche la seconda retrocessione matematica, quella del Frosinone. La trentaseiesima giornata si aprirà sabato pomeriggio: l’Atalanta vuole la Champions e non potrà fare sconti al Genoa, che cerca però punti tranquillità. La Lazio va a Cagliari per centrare l’Europa League, mentre Fiorentina – Milan è decisiva per i rossoneri. Domenica a pranzo, il Torino vuole sbrigare la pratica-Sassuolo. Nel pomeriggio, sfida che vale un campionato per l’Empoli contro la Sampdoria, mentre l’Udinese chiede al Frosinone i punti salvezza. Alle 18.00, Spal – Napoli sarà poco più che un’amichevole, mentre Roma – Juventus, alla sera, è da non sbagliare per i giallorossi. Due partite lunedì: Bologna – Parma vede i rossoblù costretti a fare risultato, proprio come l’Inter contro il Chievo per blindare la Champions.

Il big match della giornata: Roma – Juventus

Quella tra giallorossi e bianconeri è una classicissima del nostro calcio, che fin dagli anni ’80 ha spesso determinato l’assegnazione degli scudetti. Negli ultimi anni, lo strapotere della Juventus ha un po’ abbassato l’importanza di questa partita, che però continua a rimanere, soprattutto per la rivalità tra le due squadre, uno degli appuntamenti doc del nostro campionato. La sfida di domenica sera, inoltre, nonostante veda da una parte una squadra più che appagata per la conquista con largo anticipo dello scudetto, offre non pochi spunti di interesse, soprattutto per quanto riguarda la sponda romanista. Reduci dal pareggio rocambolesco contro il Genoa, infatti, i ragazzi di Ranieri sono attualmente appaiati al Milan a quota 59 punti, che significano Europa League la prossima stagione. I giochi però non sono affatto chiusi, perché il quarto posto occupato dall’Atalanta dista solo tre lunghezze: gli ultimi 270 minuti di campionato saranno insomma di vera tensione, sull’asse Roma-Milano-Bergamo. In tutto questo, la Juve farà da arbitro: sicuramente Cristiano Ronaldo e soci non vorranno fare gli sparring partner, e comunque una vittoria all’Olimpico dà sempre prestigio, anche considerando che i bianconeri non la trovano esattamente da cinque anni, dall’11 maggio 2014.

Roma – Juventus
Il logo della Roma Ultimi incontri VVVVV
Il logo della Juventus Ultimi incontri SSVVV
  • Stadio: Olimpico
  • Domenica 12 maggio 2019 ore 20:30
  • Arbitro: Massa
  • Le quote sull’1X2 1: 2.40 X: 3.60 2: 2.80

In quella che, più che una corsa, assomiglia a una camminata-Champions, dove a parte l’Atalanta le altre pretendenti sembrano quasi fare apposta a rallentare, la Roma non si smentisce, e contro il Genoa, nonostante un gol di El Shaarawy nel finale, non trova di meglio che farsi rimontare e rischiare la clamorosa sconfitta (se il rigore di Sanabria fosse entrato). Perdere altri tre punti a tre giornate dal termine non è un’opzione, quindi, ma la Juventus, nonostante sia ormai appagata, non è certo il cliente migliore che possa capitare. La squadra capitolina è reduce da tre successi e due pari nelle ultime cinque di campionato, che in casa diventano tre vittorie, un pari e un ko. Per l’occasione, Ranieri recupera De Rossi, pronto a scendere in campo fin dal 1′ minuto, ma dovrà fare a meno, oltre che di Santon, di Perotti (di nuovo) e Florenzi, fortemente a rischio. Probabile quindi ancora un 4-2-3-1, con Dzeko unica punta supportato da Zaniolo (ma occhio a Under e Kluivert), Pellegrini ed El Shaarawy e con Cristante e l’ormai ex Capitan Futuro a fare da diga. Dietro, suggestione-Karsdorp in caso Florenzi desse forfait, con Manolas, Fazio e Kolarov confermatissimi. Due vittorie e due pareggi nelle ultime cinque partite casalinghe contro la Juve, per i ragazzi di Ranieri, come sempre agitati anche da voci di mercato.

Alla ricerca della buona sorte: punta sul big match tra giallorossi e bianconeri con il welcome bonus di bwin!

Non si può certo pretendere che gli uomini di Allegri giochino con il motore a mille, in questo scampolo di stagione: il campionato è vinto, e in mancanza di appuntamenti europei il senso di queste ultime sfide è quello di concedere un po’ di vetrina ai giovani, onorando il più possibile le sfide contro gli avversari. Dal punto di vista dello spettacolo puro è un peccato, perché il calendario della Juve riserva ai bianconeri impegni non certo facili, dall’Inter al Torino per poi passare all’Atalanta. Prima, però, c’è la Roma, e la formazione di Allegri farà da arbitro nell’assegnazione dei posti europei, viste appunto le sfide dirette una di fila all’altra con le pretendenti a Champions ed Europa League. I bianconeri saranno privi di Bernardeschi, squalificato che si aggiunge a una lunga lista di infortunati comprendente Perin, Rugani, Alex Sandro, Can, Bentancur, Khedira, Douglas Costa e Mandzukic. Dybala torna a disposizione, ma difficile che Allegri lo voglia rischiare fin dall’inizio. Vedremo allora davanti il ticket CR7-Kean, con un centrocampo formato da Spinazzola, Pjanic, Matuidi e Cuadrado. Due vittorie, due ko e un pari il ruolino di marcia della Vecchia Signora nelle ultime cinque lontano da Torino.

Pronostico: Gol (1.60). Fiducia alta. La Roma deve cercare assolutamente i tre punti per sperare nell’Europa che conta, mentre la Juve può giocare più “sciallata”, pensando a divertirsi e a far segnare Ronaldo.

Le altre partite della giornata

Pallone che scotta sempre più, per molte delle formazioni impegnate nella trentaseiesima giornata della Serie A 2018/19. Solo Spal – Napoli, infatti, non ha alcuna posta in palio, vista la salvezza dei ferraresi e il secondo posto matematico dei campani. Per il resto, in tutte le altre otto gare in programma ci sono punti importanti che ballano, a cominciare da Atalanta – Genoa, che aprirà le danze sabato pomeriggio e vede la Dea alla ricerca di altri punti in chiave Champions. Alle 18.00, anche la Lazio cerca punti europei contro un Cagliari ormai virtualmente salvo, mentre alla sera il Milan dovrà rispondere alla partita dell’Atalanta affrontando la spentissima Fiorentina di questo periodo. La giornata di domenica vedrà il Torino con la voglia di tornare al successo con il Sassuolo, mentre l’Udinese sogna di espugnare Frosinone per fare un passo decisivo verso la permanenza in A. L’Empoli è chiamato a un’altra grande prova contro la Sampdoria, per continuare a inseguire la salvezza. Lunedì sera derby emiliano tra Bologna e Parma, con i felsinei che devono strappare almeno un punto. Chiuderà il turno l’Inter: contro il retrocesso Chievo la vittoria è l’unica opzione possibile.

Atalanta – Genoa
Il logo dell'Atalanta Ultimi incontri VSSPP
Il logo del Genoa Ultimi incontri VVVVV
  • Stadio: Mapei Stadium
  • Sabato 11 maggio 2019 ore 15:00
  • Arbitro: Irrati
  • Le quote sull’1X2 1: 1.45 X: 4.50 2: 7.25

Appuntamento da non mancare per l’Atalanta, che dopo la brillante vittoria di Roma contro la Lazio è lanciatissima verso l’Europa che conta, a quota 62 punti e a una sola lunghezza dal terzo posto dell’Inter. Necessario dunque blindare almeno il quarto posto facendo punti contro il Genoa, che però si trova in una delicatissima posizione di classifica e venderà cara la pelle, come ben sa la Roma, fermata proprio dai grifoni sette giorni fa. La squadra di Gasperini vanta il migliore attacco di tutto il torneo, ma il rendimento tra le mura amiche (si fa per dire: la partita si giocherà sul neutro di Reggio Emilia per i lavori all’Atleti Azzurri d’Italia) è inferiore rispetto a quello in trasferta. Punterà su questo il Genoa, oltre che sul fatto che alla Dea mancheranno tre pedine fondamentali come Masiello, Mancini e Gomez, tutti squalificati. Se davanti il sostituto naturale del Papu sarà Pasalic, dietro il reparto è da costruire: sicuri del posto Djimsiti e Palomino, con uno tra Hateboer e Castagne arretrato a destra e Gosens a sinistra. Nel Genoa nessuno squalificato, probabile la conferma del duo Lapadula-Kouame davanti, anche se Sanabria vuole farsi perdonare il rigore fallito nel turno precedente. Per il resto, difesa a tre con Biraschi, Romero e Zukanovic e centrocampo a cinque, con il dubbio Lazovic, alle prese con noie muscolari. Bilancio tra le due equilibratissimo, con due vittorie a testa nelle ultime cinque sfide in casa atalantina. Il Genoa però quest’anno ha vinto solo due volte lontano da Marassi, mentre gli orobici arrivano da tre successi e due pari nelle ultime cinque in casa. Occhio all’imminente Finale di Coppa Italia per l’Atalanta.

Pronostico: Over 2.5 (1.60). Fiducia medio-alta. La partita più delicata della giornata: pur con obiettivi diversi entrambe le squadre hanno bisogno di punti. Vedremo gol. Valore anche nelle quote di Pasalic segnerà un gol (3.25) e Sanabria segnerà un gol (3.50).

Cagliari – Lazio
Il logo del Cagliari Ultimi incontri SPSSV
Il logo della Lazio Ultimi incontri PVVVP
  • Stadio: Sardegna Arena
  • Sabato 11 maggio 2019 ore 18:00
  • Arbitro: Fabbri
  • Le quote sull’1X2 1: 3.70 X: 3.60 2: 2.00

Simone Inzaghi si è quasi autoescluso dalla lotta per i posizionamenti in Champions League, dicendo che la sua Lazio, dopo la sconfitta interna contro l’Atalanta, deve badare a raggiungere l’Europa League e alla Finale di Coppa Italia di mercoledì proprio contro i bergamaschi. Pretattica o meno, certo il clima in casa biancoceleste non è dei migliori, e l’aria di smobilitazione del tecnico fa il paio con i vergognosi fischi del pubblico laziale verso Wallace, dopo i gravi errori nell’ultimo match. Contro il Cagliari, dunque, gli aquilotti cercheranno punti per difendere l’Europa. I sardi però non sono un bel cliente: con il dente avvelenato dopo la sconfitta causata dal VAR contro il Napoli nell’ultimo turno, i ragazzi di Maran hanno visto rimandata la salvezza matematica, e quindi vorranno chiudere i conti tra le mura amiche, considerato che il rendimento dei rossoblù sul campo di casa è decisamente positivo (quattro vittorie nelle ultime cinque sfide), mentre la Lazio, lontana dall’Olimpico, fa registrare due ko, due vittorie e un pari. Nei locali mancherà lo squalificato Ionita, mentre i laziali ritroveranno l’importantissimo Lulic, ma dovranno fare a meno ancora di Radu e Milinkovic Savic, nonché del portiere titolare Strakosha: Correa potrebbe giocare dal 1′ con Caicedo, visti gli acciacchi di Immobile e la Finale di mercoledì che incombe; nel Cagliari, confermatissimo il tandem Joao Pedro-Pavoletti, con Srna e Pellegrini sulle fasce, Birsa trequartista e Barella interno. Ultima vittoria cagliaritana nel 2013.

Pronostico: 2 (2.00). Fiducia media. Lazio che cercherà di fare bottino pieno in casa di un Cagliari virtualmente salvo. Crediamo che ci riuscirà.

Fiorentina – Milan
Il logo della Fiorentina Ultimi incontri PPVSS
Il logo del Milan Ultimi incontri VVSVS
  • Stadio: Artemio Franchi
  • Sabato 11 maggio 2019 ore 20:30
  • Arbitro: Mariani
  • Le quote sull’1X2 1: 2.90 X: 3.40 2: 2.45

Grazie alla soffertissima vittoria di lunedì sera, il Milan si rilancia prepotentemente alla conquista di un posto nella prossima Champions League, e con Atalanta e Roma sarà un “triello” di grande interesse. Il successo con il Bologna è però costato tantissimo a Gattuso, che perde in un colpo solo Paquetà (squalificato) e Biglia. Sospiro di sollievo per il recupero di Calhanoglu, mentre il litigio con Bakayoko è stato almeno parzialmente risolto. Si va verso un tridente con Borini ad affiancare Piatek e Cutrone, a meno che il turco non venga confermato in attacco, in tal caso Borini arretrerebbe a centrocampo per fare reparto con Kessie, Mauri e Bakayoko. Torna Romagnoli in difesa. La Fiorentina sta invece disputando un finale di stagione veramente avvilente: Montella non riesce a trovare la quadra e, dopo la sconfitta con l’Empoli, la Viola è precipitata addirittura al 13′ posto, peraltro non ancora matematicamente salva (il terz’ultimo posto dista otto lunghezze). I toscani non avranno Veretout, squalificato, che si aggiunge a Pjaca e Pezzella in infermeria. Probabile ancora l’impiego di Mirallas al posto di Simeone in avanti, mentre in mediana avremo probabilmente Dabo-Fernandes-Benassi. Ultima vittoria milanista al Franchi nel 2014, ma pessimo il ruolino di marcia viola nelle ultime cinque in casa (tre pari e due ko); non molto meglio il Milan in trasferta, visto che nelle ultime cinque apparizioni lontano da San Siro la banda-Ringhio ha racimolato tre sconfitte e una sola vittoria.

Pronostico: Gol (1.75). Fiducia medio-alta. Un Milan un po’ rattoppato cercherà di fare la partita, ma il clean sheet di Donnarumma è difficile. I rossoneri dovrebbero tuttavia andare in rete, spinti dalle più forti motivazioni.

Torino – Sassuolo
Il logo del Torino Ultimi incontri SSPSS
Il logo del Sassuolo Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Olimpico Grande Torino
  • Domenica 12 maggio 2019 ore 12:30
  • Arbitro: Giacomelli
  • Le quote sull’1X2 1: 1.53 X: 4.33 2: 6.00

Mastica amaro, il Toro di Mazzarri, dopo il pareggio nel derby con la Juve, al termine di una gara che i granata avevano molto ben amministrato per tre quarti del tempo. Nulla è ancora deciso, però, e al momento Belotti e soci sono ancorati al settimo posto a quota 57 punti, che vorrebbe dire preliminari di Europa League. La Champions dista solo cinque lunghezze, però, il che spiega come arrendersi sarebbe un delitto, anche perché la sfida interna contro il Sassuolo è una di quelle occasioni da non fallire: tra le mura amiche i piemontesi hanno vinto dieci volte, e gli emiliani non hanno praticamente più nulla da chiedere a questa stagione. Qualche problema di formazione per il tecnico di San Vincenzo, però, che dovrà fare a meno dello squalificato Rincon in mezzo al campo, oltre che degli infortunati Djidji e Parigini: Iago Falque torna disponibile, almeno per la panchina. I granata giocheranno con un 3-4-2-1, con Baselli e Berenguer ad affiancare il Gallo Belotti dall’inizio, con Lukic e Meité in mezzo e sulla fascia uno tra De Silvestri e Aina. Moretti in mezzo alla difesa con Nkoulou e Izzo. Nel Sassuolo indisponibile solo l’infortunato Magnani, De Zerbi sperimenterà di nuovo il 3-4-1-2, con un centrocampo a quattro formato da Lirola, Magnanelli, Bourabia e Rogerio e Sensi trequartista dietro a Berardi e Boga. Cinque i precedenti a Torino, con tre vittorie dei padroni di casa e due dei neroverdi.

Pronostico: 1 (1.53). Fiducia alta. Toro in cerca di riscatto e di punti pesanti in chiave europea. Il Sassuolo all’Olimpico Grande Torino dovrebbe essere la vittima perfetta.

Frosinone – Udinese
Il logo del Frosinone Ultimi incontri SSSPS
Il logo dell'Udinese Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Benito Stirpe
  • Domenica 12 maggio 2019 ore 15:00
  • Arbitro: Pasqua
  • Le quote sull’1X2 1: 5.00 X: 3.70 2: 1.72

E così non ce l’hanno fatta: i simpatici canarini ciociari, con il pari contro il Sassuolo del turno precedente, salutano matematicamente la Serie A, al termine di una stagione in cui i rimpianti principali non arrivano certo dal gioco, sicuramente più brillante di altre dirette concorrenti alla salvezza (qualsiasi riferimento agli avversari di giornata è puramente casuale), ma soprattutto nell’essersi forse svegliati un po’ troppo tardi e nel non aver fatto valere quasi mai il fattore-campo (uno solo il successo stagionale allo Stirpe, troppo poco per tenere la categoria). A parte questo, poco da rimproverare per i vari Ciano, Ciofani e Pinamonti, che contro l’Udinese giocheranno per l’onore, tentando magari di fare lo sgambetto a un avversario che brama punti salvezza. Nei locali mancherà il solo Sportiello, squalificato. Davanti il duo Ciano-Pinamonti, con Cassata, Maiello e Valzania a centrocampo. I friulani invece, dopo il brillante pareggio casalingo con l’Inter, vogliono fare un altro passo decisivo verso la permanenza nella massima serie, e potranno tentarlo con l’undici migliore, non essendoci né squalificati né infortunati e considerato anche il recupero di Trost-Ekong. Tudor darà probabilmente spazio a Okaka e Pussetto davanti, con De Paul a ispirare coadiuvato da Mandragora, Sandro, D’Alessandro e Larsen. Tre soli precedenti con una vittoria per parte, ma in Lazio vinsero i locali.

Pronostico: 2 (1.72). Fiducia media. Tudor ha bisogno disperato di punti per la sua Udinese: col Frosinone già retrocesso è impresa possibile, anche fuori casa.

Sampdoria – Empoli
Il logo della Sampdoria Ultimi incontri PVPVS
Il logo dell'Empoli Ultimi incontri SVSSS
  • Stadio: Luigi Ferraris
  • Domenica 12 maggio 2019 ore 15:00
  • Arbitro: Doveri
  • Le quote sull’1X2 1: 2.35 X: 3.70 2: 2.80

C’è maretta, in casa Sampdoria: il pareggio subito contro il Parma, che ha fatto il paio con una serie di prestazioni a dir poco incostanti dei blucerchiati, ha allontanato praticamente del tutto le speranze europee per Giampaolo e soci, e lo stesso tecnico se ne è uscito con una serie di dichiarazioni non proprio rassicuranti (eco delle sirene milaniste?). L’unico traguardo, per i liguri, è dunque quello di aiutare Quagliarella a vincere la classifica marcatori, un’impresa sicuramente alla portata del bomber campano, che sarà affiancato di nuovo da Defrel. In difesa, duo inedito Ferrari-Tonelli in mezzo, viste la squalifica di Colley e l’indisposizione di Andersen. Il tecnico schiererà Sala a destra e potrebbe abbassare Defrel a trequartista per affiancare Caprari a Quagliarella. Dall’altra parte l’Empoli, rinvigorito dalla preziosissima vittoria di Firenze, cercherà di ripetere l’impresa contro un’altra squadra sicuramente non più motivata da chissà quali stimoli. Certo, l’impresa per i ragazzi di Andreazzoli non sarà facile, considerando anche che i toscani hanno il peggiore rendimento esterno della Serie A (zero vittorie in stagione, quattro ko e un pari nelle ultime cinque). Tra i toscani tutti disponibili, compreso probabilmente Dell’Orco: Silvestre guiderà la difesa e davanti ci sarà la coppia Farias-Caputo. Due vittorie sampdoriane e una empolese nelle ultime cinque al Ferraris, quella toscana risale ormai al 2006.

Pronostico: Gol (1.48). Fiducia alta. L’Empoli cerca pesantissimi punti salvezza fuori casa, mentre la Samp, fuori da ogni gioco, cercherà di mandare in rete Quagliarella (provatelo anche come Primo marcatore a 4.25) in ottica classifica marcatori.

Spal – Napoli
Il logo della Spal Ultimi incontri PPPPP
Il logo del Napoli Ultimi incontri SSVSS
  • Stadio: Paolo Mazza
  • Domenica 12 maggio ore 18:00
  • Arbitro: Abbattista
  • Le quote sull’1X2 1: 5.50 X: 4.33 2: 1.57

Se c’è una partita che non ha assolutamente più significato per questo campionato è proprio quella tra Spal e Napoli: i ferraresi hanno festeggiato sabato scorso a Chievo la permanenza matematica in Serie A, mentre il Napoli ha certificato con l’aritmetica il secondo posto battendo il Cagliari. Quella di domenica all’ora dell’aperitivo, dunque, sarà soprattutto l’occasione per un bagno di folla degli emiliani con il proprio pubblico, per novanta minuti che definire amichevoli non sarà certo un delitto. Nessuno squalificato tra i ventidue in campo, possibile un ampio impiego di seconde linee da ambo le parti, anche se Semplici potrebbe anche decidere di schierare la formazione migliore proprio per festeggiare l’evento. Facile vedere in campo dunque Petagna affiancato da Floccari, con Lazzari e Fares sulle ali e Kurtic in mezzo; magari vedremo Gomis anziché Viviano tra i pali. Nel Napoli recuperato Insigne, che sarà di nuovo in campo ad affiancare Milik, più che Mertens; centrocampo con Younes, Zielinski, Allan e Callejon che torna all’ala destra. Dietro, Hysaj e Ghoulam terzini e la coppia titolare Koulibaly-Albiol (salvo turn-over) in mezzo.

Pronostico: 2 (1.57). Fiducia media. Festa al Paolo Mazza: senza motivazioni forti da entrambe le parti, alla fine dovrebbe prevalere la squadra più tecnica.

Bologna – Parma
Il logo del Bologna Ultimi incontri PVPPS
Il logo del Parma Ultimi incontri SSSSS
  • Stadio: Renato Dall’Ara
  • Lunedì 13 maggio 2019 ore 19:00
  • Arbitro: Pairetto
  • Le quote sull’1X2 1: 1.80 X: 3.25 2: 5.25

Si è un po’ complicato il cammino per la salvezza, il Bologna di Mihajlovic, dopo la sconfitta di misura di lunedì sera contro il Milan. Non tanto per il risultato (un ko in casa del Diavolo non è un dramma), quanto per lo scatto di nervi che ha colpito tre pedine fondamentali come Sansone, Dijks (entrambi espulsi) e Poli, ammonito ma diffidato: tre assenze da non sottovalutare per i padroni di casa. Anche il Parma però è tutt’altro che salvo, essendo solo un punto avanti i felsinei: ragion per cui quella di lunedì è veramente una sfida ad altissima tensione, in cui un pareggio potrebbe non bastare ai rossoblù. Un derby della Via Emilia dunque tutto da gustare, che vedrà il tecnico serbo scegliere un 4-2-3-1 e un reparto difensivo con Krejci sulla sinistra; davanti, l’irrinunciabile Palacio sarà il centravanti, con Pulgar e Dzemaili in mediana e un trio di mezze punte formato da Orsolini, Soriano e probabilmente Svanberg. Anche tra i ducali problemi di formazione: sono out per squalifica Kucka e Barillà, quindi si rivedrà Stulac dal primo minuto in mezzo al campo, insieme a Rigoni. Davanti, Gervinho sarà di nuovo affiancato da Siligardi, mentre in difesa confermato l’asse a cinque Gazzola-Iacoponi-Alves-Bastoni-Dimarco. Tre pari negli ultimi cinque scontri diretti, ma il Bologna non vince dal 2010.

Pronostico: 1 (1.80). Fiducia media). Il Bologna deve reagire alla sconfitta di San Siro e mettersi in salvo al più presto. Mihajlovic saprà dare le motivazioni giuste ai suoi.

Inter – Chievo
Il logo dell'Inter Ultimi incontri VSPPS
Il logo del Chievo Ultimi incontri SSSSV
  • Stadio: Giuseppe Meazza
  • Lunedì 13 maggio 2019 ore 21:00
  • Arbitro: Valeri
  • Le quote sull’1X2 1: 1.13 X: 8.75 2: 19.50

Se c’è un aggettivo che di sicuro non calza all’Inter di quest’ultimo periodo è “brillante”. I nerazzurri, pareggio dopo pareggio (quattro nelle ultime cinque partite, che in casa diventano 3, a fronte di una sola vittoria contro la Spal) stanno mettendo a rischio il terzo posto in classifica, visto che l’Atalanta freme a un punto di distanza. Obbligatorio vincere, dunque, contro il Chievo, approfittando di una squadra retrocessa da qualche settimana e che gioca solo per l’onore: il problema per i nerazzurri si chiama però sterilità offensiva, e il ballottaggio Martinez-Icardi cui Spalletti sta sottoponendo l’ex capitano non giova a nessuno dei due, senza contare lo scarsissimo apporto di Keita e Candreva. Tegola-De Vrij per Spalletti: l’olandese si è fermato e verrà sostituito da Miranda. Inoltre, mancheranno D’Ambrosio (sostituito da Cedric) e Brozovic, squalificati. Probabile il centrocampo a tre con Borja Valero, Gagliardini e Nainggolan ma non è nemmeno da escludere che, in vista della sfida contro il Napoli del turno successivo, ci possa essere altro turnover a metà campo, anche se le soluzioni sono davvero poche, visto che Vecino è a mezzo servizio. I clivensi faranno invece a meno di Diousse, squalificato, e impiegheranno i giovani Semper e Vignato. Disastroso il ruolino di marcia esterno dei veneti, che hanno vinto una sola volta in campionato, ma proprio di recente e contro la Lazio. Già all’andata i gialloblù tirarono un brutto scherzo ai milanesi, pareggiando in piena zona-Cesarini con Pellissier, che peraltro verrà schierato, forse anche per scaramanzia. Altro dato statistico, il Chievo ha vinto una sola volta a San Siro, nel 2001.

Pronostico: 1 Handicap -1 (1.40). Fiducia alta. Non ci sarà partita in quel di San Siro. L’Inter deve blindare il terzo posto e i suoi attaccanti devono dimostrare di valere la riconferma.

La multipla della settimana*

Partita Giocata Quota Quota cumulativa
Roma – Juventus  Gol 1.60 1.60
Fiorentina – Milan Gol 1.75 2.80
Torino – Sassuolo 1 1.53 4.28
Sampdoria – Empoli Gol 1.48 6.34
Inter – Chievo 1 Handicap -1 1.40 8.88

Cinque eventi per una multipla che senza bonus sfiora quota 9.00: con 10 euro la vincita potenziale avvicina i 90 euro.

Metti alla prova la tua competenza e la tua fortuna con la nostra multipla della settimana e le quote di bwin!

Il bookmaker della trentaseiesima giornata

Per i nostri pronostici relativi alla trentaseiesima giornata della Serie A 2018/19 abbiamo scelto bwin. L’operatore austriaco è uno dei nomi di punta del betting internazionale, conosciuto anche dai non appassionati di scommesse per le numerose sponsorizzazioni di celebri squadre di calcio (dal Milan al Real Madrid alla Juve: attualmente è betting partner di Inter e Borussia Dortmund). Molto interessante il bonus di benvenuto, che ammonta a un massimo di 200€. Il vero punto di forza di questo bookmaker è però rappresentato dalla proposta live, che si articola in un palinsesto molto profondo, con un aggiornatissimo apparato di statistiche e livescore e un servizio streaming molto completo. Completano il pacchetto un buon carnet di promozioni periodiche e una piattaforma dal layout grafico molto intuitivo, anche sulla app mobile.

*Tutte le nostre selezioni sono fornite solo per l’intrattenimento e dovrebbero essere utilizzate solo per scopi informativi. Mentre usiamo la nostra esperienza e le nostre conoscenze per aiutarti a informarti per effettuare una scommessa oculata, non siamo responsabili di eventuali perdite che potrebbero derivare da risultati effettivi diversi da quelli previsti.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati