Non succede, ma se succede… La value bet della settimana #2

La scorsa settimana una delle nostre “scommesse pazze” per poco non si avverava, con il Parma raggiunto all’ultimo dal Bologna. La rubrica sulla value bet della settimana continua con altri suggerimenti, e questa volta, oltre che alla Serie A, guardiamo ad altri campionati europei, per la precisione alla Bundesliga.

Come è andata la volta scorsa

Un portiere di calcio in azione

Seconda puntata della nostra rubrica sulle quote “pazze”: la value bet della settimana.

La settimana scorsa avevamo inaugurato la nostra rubrica puntando su due partite della Serie A. Avevamo individuato due quote interessantissime relative alla vittoria esterna del Parma a Bologna e a quella in casa del Sassuolo contro la lanciatissima Lazio di Simone Inzaghi.

Se quest’ultima era in effetti un vero e proprio azzardo, bisogna dire invece che con il derby della via Emilia siamo andati vicinissimi a fare il colpaccio: soltanto una sassata di Dzemaili in pieno recupero, infatti, ha permesso al Bologna di pareggiare in extremis una gara che sembrava ormai persa.

Questa settimana, oltre che alla Serie A, guardiamo all’estero, proponendovi non due ma tre giocate che a nostro avviso possono essere definite value bet, ovvero quote non perfettamente allineate ai reali valori in campo, o comunque con l’effettiva possibilità che quella previsione si realizzi.

Tiro mancino del Bologna a Napoli: perché non crederci?

Domenica alle 18.00 il Napoli ospiterà al San Paolo il Bologna. Sulla carta, in effetti, non ci dovrebbero essere grandi speranze per gli emiliani, visto il divario di valore tra le rose. Però vanno considerati alcuni fattori, in primis un Napoli fisicamente provato dalla battaglia di Champions League contro il Liverpool.

In seconda battuta, la situazione ambientale nello spogliatoio partenopeo è tutt’altro che stabile. I giocatori sono in guerra aperta con la società per la questione dell’ammutinamento al ritiro imposto dal presidentissimo De Laurentiis, e Ancelotti non sembra avere più molto il polso della situazione.

Ancora Bologna protagonista delle nostre value bet, dunque, ma stavolta in positivo. I felsinei l’anno scorso hanno fatto soffrire Mertens e compagni, e la prova contro il Parma ha dato prova della loro garra. Inoltre, la squadra ha bisogno di punti e di un risultato che faccia morale. La quota media attorno al 6.50, a nostro avviso, è esagerata, per la classifica attuale.

Pronostico: Vittoria Bologna (6.50). Fiducia media. Se si giocasse questa partita 10 volte di fila in condizioni normali, il Napoli probabilmente le vincerebbe tutte. Ma gli azzurri sono una polveriera, e il Bologna ha le carte per il colpaccio.

Il big match tra Borussia Mönchengladbach e Friburgo

Se c’è un campionato europeo che quest’anno è particolarmente equilibrato è quello tedesco. Certo, Bayern Monaco e Borussia Dortmund continuano ad essere le favorite per la vittoria finale, ma le due corazzate stanno avendo qualche problema di rendimento. Conseguenza? La classifica è cortissima: basti pensare che tra primo e sesto posto ci sono solo cinque punti di distacco.

In questo momento, a guidare il gruppo c’è il Borussia Mönchengladbach, protagonista fin qui di una stagione esaltante, ma reduce, sette giorni fa, da un secco 2-0 patito in casa della “matricola terribile” Union Berlino. Questa settimana, per la squadra della città del Nord Reno-Vestfalia c’è un cliente scomodo di nome Friburgo.

Il club della Foresta Nera sta vivendo a sua volta un’ottima stagione, e si trova al momento al quarto posto, a soli tre punti dalla vetta e davanti al Borussia Dortmund. Sette giorni fa ha strappato un punto sul campo del Bayer Leverkusen. Nonostante questo, i bookies non gli danno molta fiducia, e quotano la vittoria sul campo della capolista mediamente attorno al 5.00: secondo noi è un dato un po’ ingeneroso.

Pronostico: Vittoria Friburgo (5.25). Fiducia media. Tra le due squadre corrono soltanto tre punti, il Borussia sarà reduce da una sfida nevralgica in Europa League e la Bundesliga di quest’anno ci ha abituato alle sorprese. Crediamoci!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati