Rombino i motori: alla partenza i mondiali di Formula 1 e MotoGP

Semaforo verde: finalmente ripartono i mondiali di Formula 1 e della MotoGP. Oggi si riparte dal Bahrain per le monoposto e dal Qatar per i centauri. I nomi da battere? Nelle auto il solito, l’inglese Lewis Hamilton e la sua Mercedes; nelle moto lo spagnolo Joan Mir, che sulla Suzuki ha preceduto il nostro Morbidelli.

Formula 1: sarà Verstappen a insidiare il trono di re Lewis?

I loghi di Formula 1 e MotoGP, una monoposto e una moto

Al via le rassegne iridate di Formula 1 e MotoGP. Hamilton e Mir sono i campioni in carica.

Il Campionato Mondiale di Formula 1 che si apre oggi sul circuito del Bahrain, denominato Sakhir, non può che aprirsi nel segno degli assoluti dominatori delle ultime stagioni, ovvero le Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas. Il sette volte campione del mondo inglese è naturalmente l’assoluto favorito anche di questa stagione, che sarà l’ultima con le monoposto di ultima generazione prima della annunciata svolta del 2022.

Rispetto agli anni passati, però, se le Frecce d’Argento rimangono strafavorite, la possibilità di un Mondiale a senso unico è minore, perché c’è almeno un serio pretendente al trono di re Lewis. Si tratta di Max Verstappen, che al volante della Red Bull ha fatto vedere cose egregie nei test di inizio stagione. Il giovane (23 anni) pilota belga è già un veterano con 119 GP in carriera e in questa stagione, grazie all’aiuto della seconda guida Sergio Perez potrebbe puntare al bersaglio grosso. Inoltre, un certo appagamento di Hamilton e dei test davvero disastrosi per la Mercedes potrebbero portare alla grande sorpresa.

E le Ferrari? Mettiamoci il cuore in pace: il Cavallino sta lavorando soprattutto per il 2022 e lo stesso direttore sportivo Laurent Mekies ha chiarito che nel 2021 la prospettiva di lotta per il Mondiale è “irrealistica”. Anche la prima guida Charles Leclerc ha voluto ribadire il concetto, invitando al realismo. Di sicuro, però, la coppia formata da Leclerc e dal nuovo arrivo Carlos Sainz saprà far divertire i tifosi, magari vincendo qualcuno dei Gran Premi più prestigiosi.

A proposito di GP, uno sguardo al calendario. Il Mondiale si concluderà il 12 dicembre, dopo 23 corse, a Yas Marina (Abu Dhabi). Il primo appuntamento in Europa sarà nel nostro Paese, e per la seconda gara, il 18 aprile. In quella data si correrà il GP Made in Italy ed Emilia-Romagna a Imola. Il 23 maggio si terrà il sempre suggestivo GP di Montecarlo, mentre quello di Gran Bretagna, a Silverstone, è in programma il 18 luglio. Segnatevi il 12 settembre per il Gran Premio di Monza. Le quote: Verstappen è il favorito per il primo gran premio (2.10 contro il 3.00 di Hamilton secondo Eurobet), Hamilton per la vittoria finale, attorno al 2.00.

MotoGP: tornerà il Marquez pigliatutto?

La stagione 2020 del Mondiale della classe regina del motociclismo è stata particolare. Non solo perché la pandemia di covid-19 ha costretto all’annullamento di parecchie gare, ma anche perché l’infortunio di Marc Marquez ha stravolto i valori in pista, rendendo paradossalmente lo spettacolo molto più equilibrato, tanto che a vincere è stato lo spagnolo Joan Mir, in sella alla Suzuki, con un vantaggio risicato (13 punti) sul nostro Franco Morbidelli, in sella alla Yamaha.

Il grande punto interrogativo della stagione 2021 sono dunque proprio le condizioni di Marquez: se l’ex dominatore del circus tornerà con la garra e le motivazioni di prima dell’incidente e il mezzo lo supporterà, difficilmente per gli altri potrà esserci molto da fare. Questo si riverberà probabilmente anche sulla stagione di Mir e Morbidelli, che vorranno dimostrare di poter competere anche in presenza di re Marc.

Per il resto, i nomi sono i soliti di queste ultime stagioni: Maverick Viñales e Fabio Quartararo sulla Yamaha vorranno farsi perdonare un 2020 inferiore alle attese, così come un Andrea Dovizioso che, nonostante gli annunci di anno sabbatico, potrebbe a sorpresa accasarsi all’Aprilia. E poi c’è sempre lui, il Dottore: il 46 più famoso al mondo, Valentino Rossi, con la sua Petronas Yamaha RST vorrà senza dubbio togliersi ancora qualche soddisfazione. Per i bookie, il vincitore della prima gara dell’anno, che si svolgerà in Qatar, sarà però Jack Miller, che sulla sua Ducati è dato a 3.00, con Quartararo dato a 3.75.

Chiudiamo anche qui con le date dei GP più suggestivi: il 2 maggio si terrà il Gran Premio di Spagna, a Jerez de la Frontera, seguito il 16 maggio da quello di Le Mans e il 30 da quello del Mugello. Tappa in Olanda il 27 giugno, per il GP di Assen, mentre Silverstone sarà il 29 agosto e Misano Adriatico il 19 settembre. Chiusura a Valencia il 14 novembre.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
I loghi di Formula 1 e MotoGP, una monoposto e una moto

Articoli correlati