Playoff NBA 2019: ecco il tabellone e le favorite del primo turno

Al via i playoff NBA 2019: si parte con Philadelphia – Brooklyn sabato alle 20.30 italiane. Detroit ultima a qualificarsi a Est, mentre a Ovest i Warriors di Curry affronteranno i Clippers di Gallinari e i Nuggets gli Spurs di Belinelli. Chiudono invece qui la carriera Wade e Nowitzki.

NBA playoff 2019: gli accoppiamenti del primo turno

Giannis Antetokounmpo, Stephen Curry, il logo di Milwaukee Bucks, il logo di Golden State Warriors, il logo dell’NBA, un campo da basket in background

Bucks e Warriors partono da favorite nei playoff NBA 2019.

Le ultime partite della regular season NBA 2018-2019 hanno consegnato i verdetti finali che permettono di avere gli accoppiamenti definitivi del primo turno dei playoff. Se i primi posti delle rispettive Conference erano saldamente nelle mani di Golden State e Milwaukee, le vittorie al fotofinish di Denver e Portland hanno relegato a sorpresa Houston al quarto posto a Ovest. I Rockets dovranno quindi affrontare i Jazz al primo turno, ma potrebbero soprattutto trovarsi una scomodissima semifinale di Conference contro i Warriors. Cinque vittorie nelle ultime cinque giornate e la firma di Westbrook sulla tripla doppia che regala l’ultimo successo stagionale: i Thunders riescono ad agguantare in extremis il sesto posto e la sfida al primo turno con i Blazers, evitando così la bestia nera Golden State.

I Warriors invece sono capitati proprio al nostro Danilo Gallinari, tornati alla vittoria nell’ultima partita, che comunque non ha evitato ai Clippers l’incrocio meno gradito. Per Gallinari si tratta di una regular season molto positiva, chiusa con 19.8 punti a partita, conditi da 6.1 rimbalzi e 2.6 assist di media e un ruolo da giocatore franchigia interpretato bene. Con lo stesso numero di vittorie dei losangelini (quelli bianco-rossoblù, i Lakers invece sono fuori dai playoff dal 22 marzo) sono passati ai playoff anche gli Spurs, premiati però dagli scontri diretti. Se la dovranno vedere un cliente tutt’altro che facile come i Nuggets. Per Marco Belinelli un’altra buona stagione, nella quale ha registrato 10.5 punti, 2.5 rimbalzi e 1.7 assist a partita.

A Est l’ultimo biglietto per i playoff viene strappato da Detroit. I Pistons, privi di Blake Griffin, infortunato ai box, superano i Knicks e lasciano Charlotte per il terzo anno di fila fuori dai giochi della postseason. Per loro l’osso durissimo Bucks (che raggiungono per la prima volta dal 1981 quota 60 vittorie in regular season), trascinati in stagione da un grandissimo Giannis Antetokounmpo, candidato numero uno al titolo di MVP 2019. Gli altri accoppiamenti della Eastern Conference saranno Boston – Indiana, Toronto – Orlando e Philadelphia – Brooklyn, incontro che inaugurerà la post season sabato alle 20.30 italiane.

Gli addii di Dwyane Wade e Dirk Nowitzki

L’ultima giornata di incontri di regular season non è stata caratterizzata soltanto dagli ultimi verdetti in ottica playoff. A catalizzare l’attenzione di giornalisti e tifosi ci hanno pensato gli addii di due stelle degli ultimi 20 anni di NBA. Non è finita in gloria per Dirk Nowitzki e Dwayne Wade. Il tedesco, probabilmente il miglior cestista europea ad aver mai giocato oltreoceano, ha chiuso con 20 punti e 10 rimbalzi la sua carriera in NBA contro San Antono, tra gli applausi di tutto il pubblico del AT&T Center. I suoi Mavs escono però sconfitti, anche se il sogno playoff era svanito già da diverse gare.

Dwyne Wade si è invece concesso il lusso di una tripla doppia nella gara di addio contro Brooklyn. 25 punti, 11 rimbalzi e 10 assist per il suo ultimo show, davanti a un pubblico del quale facevano parte anche i suoi amici LeBron James, Chris Paul e Carmelo Anthony.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati