F1: trionfo Ferrari a Spa. MotoGP, Silverstone: gara cancellata

Motori e maltempo. La domenica di Formula1 ha visto il trionfo della Ferrari di Sebastian Vettel che precede tutti sul podio a Spa. La pioggia invece spegne i motori della MotoGp: a Silverstone, dopo diversi rinvii, si è deciso di non correre per motivi di sicurezza. La causa principale va attribuita alle pessime condizioni dell’asfalto che non ha consentito il coretto drenaggio dell’acqua.

Ferrari prima a Spa, non accadeva da 9 anni

I loghi di F1 e MotoGP con delle macchine e moto in gara

Una perla di Vettel in Belgio e il rinvio della gara della MotoGP riassumono il weekend dei motori.

La tredicesima tappa del Mondiale è stata nel segno della Ferrari di Sebastian Vettel il quale ha preceduto Lewis Hamilton e Max Verstappen. Il tedesco è riuscito ad imporsi sin dall’inizio dopo aver visto sfumare la pole di sabato: dopo il sorpasso sul rivale britannico, Vettel è riuscito a gestire il vantaggio in maniera impeccabile fino alla bandiera a scacchi. Il sorpasso ad Hamilton è stato il primo e decisivo passo per la vittoria del ferrarista che ora guarda alla gara di Monza con grande ottimismo visti i risultati incoraggianti del nuovo motore. Una vittoria più per il morale che per altro visto che Hamilton chiudendo come secondo è a 231 punti contro i 214 di Vettel. Ad una settimana da Monza il tedesco si ritrova a -17 da Hamilton con la possibilità di accorciare ancora di più sulla monoposto della Mercedes. Il Mondiale è apertissimo.

La gara – Se Hamilton e Vettel erano concentrati sul loro personale testa a testa ed alla partenza tutti erano concentrati sulla testa del gruppo, dietro è accaduto il finimondo in un lampo. Hulkenberg tampona Alonso coinvolgendo Leclerc nell’incidente. Vettel infila Hamilton al primo giro e all’entrata della Safety Car, restata per qualche giro in pista, alcuni piloti ne hanno approfittato per cambiare gomme ai box. Ricciardo e Kimi Raikkonen si ritirano uno dopo l’altro (il ferrarista al 9° giro) e alla fine a chiudere davanti a tutti sarà Vettel seguito da Hamilton. Passo indietro nel campionato costruttori per la Ferrari visto il ritiro Raikkonen ed il 4° posto di Valtteri Bottas partito 17°.

MotoGP, tutto cancellato a Silverstone

I continui rinvii della gara di MotoGp a Silverstone non hanno fatto che posticipare l’unica decisione possibile: cancellare la gara. La pioggia, che non ha smesso di cadere sul circuito della Gran Bretagna e l’asfalto, che non ha permesso il corretto drenaggio dell’acqua anche a causa di numerosi avvallamenti, hanno reso la pista impraticabile. Per questioni di sicurezza, la direzione corsa ha deciso per l’annullamento del Gran Premio come richiesto dai piloti.

Troppa ostinazione e tanti problemi – Ci sono volute ben 5 ore di attesa per rendere ufficiale una scelta che sembrava evidente a tutti: non si corre. A nulla è servito anticipare la partenza alle 12.30, quando le moto avevano già evidenti problemi di stabilità. L’impraticabilità della pista è una colpa dovuta non tanto dalle avverse condizioni meteo, bensì dal pessimo asfalto del circuito che era stato posato 7 mesi fa. I numerosi avvallamenti già notati dai piloti di Formula1 durante la corsa dell’8 luglio e la pioggia non ha fatto altro che peggiorare la situazione evidenziando anche un pessimo drenaggio dell’asfalto. Restano tante domande sui controlli (non) effettuati dagli organi competenti.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati