Coronavirus: il calcio e gli altri sport studiano come ripartire

Il coronavirus continua a falcidiare l’Italia e il mondo. Tutte le federazioni sportive, calcio in primis, stanno cercando di capire come e quando ripartire con i campionati sospesi a causa del Covid-19. La situazione nel nostro Paese e in Europa e come la pandemia sta condizionando anche gli altri sport.

La situazione del calcio italiano in questo momento

Lo stadio Olimpico di Roma

Il calcio italiano ed europeo e un po’ tutti gli sport cercano di reagire allo stop imposto dal coronavirus.

Il mondo del calcio nostrano non ha mai dato prova di grande unità di intenti, e anche in seguito all’emergenza coronavirus ne abbiamo avuto esempio, con alcuni presidenti contrari alla sospensione del campionato e altri che invece vorrebbero interrompere del tutto la stagione in corso.

Federcalcio e lega Serie A stanno cercando di trovare una quadra e di capire come e quando ripartire con il calcio giocato. Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha prorogato intanto fino al 13 aprile la sospensione di eventi, competizioni e anche sessioni di allenamento per tutti gli atleti.

Contemporaneamente, a livello europeo la UEFA ha deciso di sospendere il Fair Play finanziario per la stagione 2020/21, oltre a tutte le partite delle nazionali programmate per giugno di quest’anno.

Le ipotesi per le ripartenze dei campionati

Mentre è di qualche giorno fa la notizia che Christian Seifert, presidente della Federcalcio tedesca, ha annunciato la sospensione di Bundesliga 1 e 2 almeno fino al 30 aprile, con l’ipotesi di ripartire a porte chiuse a maggio, in Inghilterra si ipotizza di terminare la stagione in un mese e mezzo, con le squadre isolate in ritiri forzati e partite a porte chiuse ogni tre giorni, sempre a partire da maggio.

La UEFA invece sta valutando due ipotesi per campionati e coppe europee. La prima propone una ripartenza a giugno, con campionati e coppe avanti in parallelo: con questa soluzione, la Serie A terminerebbe a luglio, mentre Champions ed Europa League a inizio agosto. La seconda ipotesi invece vorrebbe tempistica diversa per campionati e coppe: in questo scenario la Serie A ripartirebbe a fine giugno, con partite in tutto il mese di luglio. Da escludere l’ipotesi dell’annullamento del campionato, secondo i vertici della FIGC:

Annullare il campionato sarebbe ingiusto: se ne sono giocati ormai più di due terzi. Annullarlo aggiungerebbe all’emergenza medica che tutti viviamo un’emergenza legale. La stessa Juventus ha espresso non gradimento per una soluzione così drastica.Gabriele Gravina, Presidente, FIGC

In parallelo, Gravina ha promesso l’impegno della federazione, insieme a tutti gli addetti ai lavori e al Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, per sostenere le associazioni dilettantistiche e tutto l’indotto dei nostri concittadini che lavorano grazie al calcio, nonché il comparto del calcio femminile. Dal canto suo, Damiano Tommasi ha chiesto che i campionati riprendano solo ad emergenza finita, con trasferte in cui sia garantita la sicurezza, e con la volontà di portare a termine la stagione in maniera regolare.

La situazione negli altri sport

Il coronavirus sta facendo sentire i suoi pesantissimi effetti, come è ovvio, anche sugli altri sport. Nei giorni scorsi è stata ufficialmente rinviata l’Olimpiade di Tokyo, che ha fatto seguito al rinvio dei Campionati Europei di calcio.

Il tennis deve dire arrivederci, per quest’anno, al torneo di Wimbledon, previsto dal 29 giugno al 12 luglio. Anche il Roland Garros, per ora solo rinviato a settembre, con tutta probabilità verrà annullato. Lo US Open di golf verrà realisticamente rinviato in autunno. I Mondiali di Atletica di Eugene, nell’Oregon, previsti per il 2021, verrano posticipati di un anno a causa proprio del rinvio dei Giochi Olimpici.

Tornando in Italia, slittamenti per le due date del Palio di Siena così come per la ResegUp, la skyrace Lecco-Resegone (prevista per il 6 giugno), così come per la gara di ciclismo Granfondo Campagnolo e per le finali di beach volley al Foro Italico.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
Lo stadio Olimpico di Roma

Articoli correlati