Coppa Italia 2019/20, le prime due partite dei quarti di finale

Questa sera e domani vanno in scena i primi due incontri, con la modalità a partita secca, dei quarti di finale della Coppa Italia 2019/20. Impegni esterni per le due romane: l’inarrestabile Lazio fa visita a un Napoli sempre più in crisi, mentre la Juventus concede la rivincita alla Roma dopo la gara di campionato di dieci giorni fa.

Napoli – Lazio: Inzaghi vuole continuare a vincere

Un campo da calcio e i loghi di Napoli, Lazio e Coppa Italia

Chance di riscatto per il Napoli in Coppa Italia, ma la Lazio mette grande paura.

Questa sera al San Paolo si sfideranno un Napoli che non vede la luce in fondo al tunnel e una Lazio che sembra davvero uno schiacciasassi, in questo momento. La formazione biancoceleste è giunta nello scorso weekend alla vittoria numero undici in campionato, stracciando la Sampdoria e volando a quota 45 punti, che valgono il terzo posto in solitaria, a sole due lunghezze dall’Inter e con una partita in meno. Sognare, a questo punto, non è un reato, per Inzaghi e i suoi, che ad ogni buon conto vogliono continuare a stupire anche in Coppa Italia, un torneo che tradizionalmente agli aquilotti piace sempre parecchio.

Dall’altra parte, invece, un Napoli che definire tragico ormai non è un’esagerazione. Sabato sera, per la banda-Gattuso, è arrivata l’ennesima sconfitta casalinga contro la Fiorentina, e la situazione di classifica per gli azzurri è da sprofondo rosso (undicesimo posto a 24 punti, con il terzultimo posto più vicino del terzo). I partenopei sono in ritiro forzato, e se quella contro la Lazio appare, a oggi, come una sfida impossibile per Milik e compagni, è anche vero che la dimensione a partita secca e le motivazioni di un torneo che appare l’unico in grado di salvare parzialmente la stagione, possono fare miracoli.

Per quanto riguarda le formazioni, in casa-Napoli è lecito aspettarsi qualche cambiamento rispetto all’ultima di campionato: l’irriconoscibile Zielinski di questo periodo forse si accomoderà in panca a favore del nuovo arrivato Demme, e anche Insigne potrebbe non partire titolare, con Di Lorenzo, in difesa, ancora a sinistra. Nella Lazio, invece, probabile che Inzaghi si affidi al buon vecchio “squadra che vince non si cambia”. Meno “squadra B”, dunque, rispetto agli ottavi contro la Cremonese: ancora Caicedo di fianco a super Immobile, mentre sulla fascia ci sarà ancora una chance per Patric e Jony, con Cataldi regista per far rifiatare Leiva.

Juventus – Roma, i giallorossi bramano la rivincita

Un campo da calcio e i loghi di Juventus, Roma e Coppa Italia

Sfida molto suggestiva, il quarto di finale tra Juventus e Roma.

In campionato si sono sfidate soltanto una decina di giorni fa all’Olimpico, e in quella occasione la partenza-sprint di Madama ha beffato la Roma, che è riuscita solo a ridurre le distanze ma non a trovare un pareggio che poteva in realtà anche starci. Oltre alla beffa, il danno, visto che i giallorossi in quella partita hanno perso fino a fine stagione Zaniolo per un brutto infortunio (la stessa cosa è successa peraltro anche a Demiral). Quella di domani sera all’Allianz Stadium sarà così, oltre a un quarto di Coppa Italia, l’occasione per una rivincita ravvicinata.

Le due squadre sono mentalmente in salute: nell’ultimo turno di campionato, la Juventus ha superato, pur senza brillare, per 2-1 il Parma grazie al solito Cristiano Ronaldo: una vittoria che vale quasi doppio, però, perché contemporaneamente l’Inter ha rallentato a Lecce, e così i punti di vantaggio dei bianconeri sulla seconda in classifica sono diventati quattro. La Roma, invece, è tornata alla vittoria superando di slancio il Genoa, convincendo soprattutto sotto il profilo del gioco, in particolare in alcuni elementi come Spinazzola, che a inizio settimana aveva già fatto armi e bagagli destinazione Milano, salvo poi fare dietrofront dopo il mancato superamento delle visite mediche con l’Inter.

Formato-coppa per la Vecchia Signora, che giocherà verosimilmente con Buffon tra i pali. In difesa probabile riposo per uno tra Bonucci e De Ligt, con Danilo (o De Sciglio) a destra e Alex Sandro a sinistra. Davanti, possibile turn-over per CR7: in tal caso spazio a Higuain-Dybala, mentre a centrocampo si dovrebbe rivedere Bernardeschi. In casa-Roma, Pau Lopez potrebbe sorprendere di nuovo con il 3-3-3-1 visto negli ottavi contro il Parma. In ogni caso, difficile ipotizzare l’assenza di Dzeko, Pellegrini e Under. In difesa, Kolarov dovrebbe tornare titolare dopo l’assenza per squalifica in campionato con il Genoa.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
Un campo da calcio e i loghi di Napoli, Lazio e Coppa Italia

Articoli correlati