Coppa del Mondo di sci: riparte la sfida a Shiffrin e Hirscher

Le prime gare maschili e femminili della stagione di Coppa del Mondo 2018-2019 ripropongono come favoriti d’obbligo per la generale Marcel Hirscher e Mikaela Shiffrin. Per l’Italia, orfana dell’infortunata Sofia Goggia, prima vittoria con Federica Brignone e primi podi maschili con Paris e Innerhofer.

I favoriti per la classifica generale e per le coppe di specialità

Mikaela Shiffrin e Marcel Hirscher sollevano la coppa di cristallo di campioni del mondo di sci alpino 2018, il logo FIS

Mikaela Shiffrin e Marcel Hirscher partono favoriti anche nel 2019.

Il Circo Bianco è ripartito dall’ormai classico “aperitivo” rappresentato dal gigante femminile di Sölden e ha confermato le certezze con le quali si era chiusa la stagione passata. Nelle prove tecniche maschili è ancora Marcel Hirscher a dominare e Henrik Kristoffersen a recitare la parte dello sfidante, anche se lo slalom gigante di Beaver Creek ha visto il tedesco Stefan Luitz cogliere a sorpresa la prima vittoria in carriera. Hirscher resta il favorito numero uno per la classifica generale, visto che nelle prove veloci, come nel passato recente, il lotto di atleti competitivi è ampio. L’austriaco Max Franz è già riuscito a cogliere due successi, uno in discesa e uno in supergigante, ma è difficile immaginarsi un vero e proprio dominatore stagionale.

Anche tra le donne la favorita numero uno è la vincitrice della coppa di cristallo dello scorso anno, Mikaela Shiffrin. L’americana ha passato l’estate ad allenarsi da polivalente, perdendo un po’ di brillantezza nelle prove tecniche. È riuscita comunque ad aggiudicarsi entrambi gli speciali fin qui disputati, senza i vantaggi monstre a cui aveva abituato nelle scorse stagioni, vincendo però autorevolmente il superg di Lake Louise. Con quest’ultimo successo è entrata a far parte del ristretto club di sette atlete capaci di vincere in tutte e cinque le specialità dello sci alpino in Coppa del Mondo, e l’unica capace di farlo in sei, se si considera anche lo slalom parallelo.

La stagione, che vedrà il suo apice tra il 5 e il 17 febbraio con i mondiali in programma ad Åre, in Svezia, ha un motivo in più per essere seguita con attenzione. Lindsay Vonn, ferma a 82 successi, è infatti intenzionata a superare il record di 86 vittorie che appartiene a Ingemar Stenmark. Il meteo non le viene incontro, visto che è già stato annullato per mancanza di neve il weekend di gare previsto dal 14 al 16 dicembre in Val-d’Isère. L’americana ha però già dichiarato che questa non sarà la sua ultima stagione nel Circo Bianco.

Le speranze azzurre in vista del Mondiale

Per i colori azzurri la stagione 2018-2019 non si è aperta con i migliori auspici, almeno per quello che riguarda la squadra femminile. A pochi giorni dall’inizio delle competizioni, si sono infatti gravemente infortunate in allenamento due delle nostre atlete di punta. Il 19 ottobre Sofia Goggia è caduta durante una prova in Austria, fratturandosi il malleolo. Per lei due mesi di stop, la rivedremo sulle piste nel 2019. Il 20 novembre è stato invece il turno di Elena Fanchini, che, in un rovinoso incidente sulla pista di Killington, ha riportato una frattura di un dito della mano e del perone, annunciando in un primo momento il ritiro dalle gare prima di tornare sui suoi passi.

Il peso delle responsabilità della squadra femminile è tutto sulle spalle di Federica Brignone. La valdostana non ha però deluso le aspettative: in questo primo scorcio di stagione è riuscita a cogliere una vittoria e un secondo posto nei due giganti fino a qui disputati, con il conseguente primato nella classifica di specialità. Anche in campo maschile sono già arrivati i primi podi, grazie a due terzi posti di Dominik Paris e al secondo ottenuto dal redivivo Christoph Innerhofer nella discesa di Lake Louise.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati