Champions League: la presentazione degli Ottavi di finale

Martedì 12 e mercoledì 13 febbraio ritorna la Champions League 2018/19. In programma le prime sfide degli Ottavi di finale, che saranno completati poi la settimana successiva. Suggestive le gare tra Manchester United e Paris Saint-Germain e tra Tottenham e Borussia Dortmund. La Roma se la vede con il Porto, mentre il Real Madrid sfiderà l’Ajax.

Roma, bisogna chiudere subito la pratica

Nicolò Zaniolo con il logo della Roma, Yacine Brahimi con il logo del Porto e il logo della Champions League. Sullo sfondo, uno stadio affollato

Riparte la Champions League con gli Ottavi di finale. Prima italiana impegnata la Roma, che ospita il Porto.

La pattuglia italiana in Champions si è assottigliata a due sole formazioni, Roma e Juventus. Saranno proprio i giallorossi a scendere per primi in campo, martedì sera alle 21.00 all’Olimpico contro il Porto. L’urna UEFA ha detto bene a Di Francesco in sede di sorteggio, assegnando alla squadra italiana il Porto, squadra navigata ed abituata alle competizioni europee ma senza dubbio meno temibile di altre rivali che sarebbero potute toccare in sorte al club della Capitale come Manchester City o Bayern Monaco.

Non si tratta comunque certo di un impegno da sottovalutare per Kolarov e compagni: dopo le scoppole in Coppa Italia contro la Fiorentina, la Roma si è ripresa, ritrovandosi in campionato e mostrando maggiore sicurezza e un Džeko più decisivo (un gol e un assist nell’ultima di campionato contro il Chievo, per lui). Non si può tuttavia parlare di guarigione completa per i romanisti, che continuano a patire una certa debolezza mentale nei momenti clou e qualche preoccupante amnesia difensiva di troppo, oltre a un ambiente non proprio disteso. Giallorossi comunque favoriti per i bookmaker: bet365 quota 2.10 la vittoria della banda-Zaniolo e solo 3.75 quella dei lusitani. Sarà importantissimo cercare di fare risultato pieno, per poi vivere con più tranquillità la trasferta nel catino portoghese del do Dragão, tra due settimane: occhio però alle folate di Herrera e alla pericolosità in attacco di Brahimi.

Le altre sfide in programma

Quando la Champions arriva alla fase ad eliminazione, le partite sono sempre tutte molto interessanti, e questa prima tornata degli Ottavi non fa certo eccezione. Spicca in particolare la super sfida tra Manchester United e Paris Saint-Germain, in programma martedì sera all’Old Trafford. I Red Devils, dopo il traumatico allontanamento di Mourinho e l’arrivo in panchina del normalizzatore Solskjær hanno ritrovato se stessi, inanellando una serie di risultati positivi. Il PSG, dal canto suo, è chiamato all’ennesimo test di maturità in Europa, visto che tra i confini patrii il dominio è al momento indiscutibile. bwin quota meglio lo United (2.25 contro il 3.10 dei francesi), ma la partita promette spettacolo e gol, considerando protagonisti dal calibro di Lukaku, Pogba, Di Maria e Mbappé. Neymar e Cavani sono entrambi out, una cattiva notizia per i parigini.

La partita da segnare sull’agenda di mercoledì sera sarà invece quella delle 21.00 a Wembley, dove il Tottenham delle meraviglie attende il Borussia Dortmund. Si tratta di due squadre che giocano un bel calcio, sempre propositivo e orientato allo spettacolo, con interpreti di grande prestigio quali Harry Kane ed Eriksen da una parte e Marco Reus e Witsel dall’altra. Ci si aspetta una gara aperta e con molte occasioni da gol: anche qui i bookies “vedono” meglio la squadra di casa (2.29 contro 3.10 per Sisal) ma con quote interessanti per entrambe. Si tratta probabilmente dell’Ottavo dall’esito più imprevedibile di questa prima giornata.

Un Real Madrid tornato apparentemente ai livelli che gli competono grazie alla cura-Solari volerà, sempre mercoledì alle 21.00, ad Amsterdam, per sfidare l’Ajax. Sulla carta, questo sembra un Ottavo di finale già scritto, con i Blancos chiari favoriti: Betway quota la vittoria degli spagnoli a 1.87 contro il 3.60 di quella dei Lancieri. L’aria di Champions League però invita a non dare mai nulla per scontato, e del resto l’Ajax del grande talento De Jong ha già molto ben impressionato nella fase a gironi, costringendo per due volte il Bayern Monaco ad altrettanti sudatissimi pareggi, Vietato quindi distrarsi per Benzema, Kroos e compagni.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati