Champions League 2020/21, Lazio e Atalanta, ora tocca a voi!

Dopo le prime quattro partite di sette giorni fa, oggi e domani si conclude l’andata degli ottavi di Champions League 2020/21. Le italiane protagoniste sono due, chiamate a un compito difficilissimo: stasera la Lazio affronta i campioni in carica del Bayern Monaco, mentre domani l’Atalanta sfida la leggenda Real Madrid.

Lazio – Bayern Monaco: aquilotti senza paura

I loghi di Lazio, Bayern Monaco e Champions League e due calciatori in azione

Serata di coppa tutta da gustare per la Lazio, contro le stelle del Bayern Monaco.

Stasera alle 21.00, l’Olimpico meriterebbe il pubblico delle grandi occasioni, per celebrare la partita della Lazio contro i campioni in carica del Bayern Monaco, supersfida degli ottavi della Champions League 2020/21. Anche se ciò non sarà possibile per le note restrizioni, idealmente gli affezionati biancocelesti saranno pronti a tifare a gran voce dai divani di casa.

Il compito è di quelli da far tremare i polsi: Lewandowski, Kimmich, Goretzka, Sané sono solo alcune delle stelle di un club che sta dominando in Germania e nel mondo (come testimonia la recentissima vittoria del Mondiale per club). Per i bookmaker non c’è gara: la vittoria della Lazio è quotata da bwin a 4.75, quella dei bavaresi a 1.75.

Eppure. Già, perché il calcio è tutto tranne che una scienza esatta e il Bayern è sì strafavorito, ma anche non privo di logorio a causa dei tanti impegni di una stagione serratissima (e la sconfitta di sabato in Bundesliga contro l’Eintracht Francoforte è lì a testimoniarlo). Se la Lazio è concentrata e fa la partita della vita, può quantomeno mettere in difficoltà i campionissimi.

Uno sguardo alle formazioni: Inzaghi sceglierà giustamente tutti i fedelissimi disponibili e nel suo classico 3-5-2 troveremo tra i pali l’esperienza di Reina e in difesa Acerbi perno centrale coadiuvato da Patric e Musacchio. Il centrocampo sarà quello tipo, con Milinkovic Savic, Leiva e Luis Alberto affiancati sulle fasce da Lazzari e Marusic. Davanti, Immobile insieme a Correa. Poche sorprese anche nel Bayern, con Flick che si affida al 4-2-3-1 formato da Neuer in porta e da Süle, Boateng, Alaba e Davies in difesa. Kimmich e Goretzka avranno le chiavi del centrocampo, con Sané, Musiala e Coman trio di trequartisti alle spalle di Lewandowski.

Atlético Madrid – Chelsea: il Cholo ci crede

L’altro ottavo di questa sera vedrà di fronte l’Atlético Madrid di Simeone, che sta guidando la Liga con tre punti di vantaggio sui cugini del Real ma paga un momento di flessione (certificato dal ko con il Levante dello scorso weekend) che ha permesso ai Galàcticos di arrivare a meno 3 punti di distacco, e il Chelsea, che dopo l’approdo di Tuchel in panchina ha ritrovato stabilità fino ad approdare al quinto posto in Premier League.

Sarà interessante proprio capire se i Colchoneros, falcidiati da assenze e cali di forma, possono sperare di andare avanti anche in questo torneo oppure se i Blues, che pure stanno vivendo una stagione tribolata, potranno costituire la grande sorpresa di questi ottavi. I bookmaker certificano l’equilibrio: bwin quota 2.75 la vittoria degli spagnoli e 2.90 quella degli inglesi.

Anche qui, uno sguardo alle formazioni. Simeone sarà privo dello squalificato Trippier e di Herrera, Giménez, Carrasco e Vrsaljko e darà fiducia in mezzo all’ex interista Kondogbia. Nel 4-4-2 cholista vedremo Oblak in porta e Llorente, Savić, Felipe e Hermoso in difesa. Lodi, Koke, Kondogbia e Saul giostreranno a centrocampo, con Suárez e Joao Felix in attacco. Nel Chelsea, tutti disponibili anche se non proprio al 100%. Tuchel sceglierà Mendy in porta, con Azpilicueta, Zouma e Rüdiger nel reparto arretrato. James, Kanté, Kovacic e Marcos Alonso saranno gli uomini di centrocampo, con Mount, Giroud e Werner in attacco.

Atalanta – Real Madrid: Dea, scrivi un’altra pagina di storia

I loghi di Real Madrid, Atalanta e Champions League e la scarpa di un calciatore

Non è solo un sogno: l’Atalanta tenta lo sgambetto ai Galàcticos del Real Madrid.

Anche solo a pronunciarla mette i brividi. Eppure, Atalanta – Real Madrid non è sogno ma solida realtà, e dire che i bergamaschi non partono da spacciati non è fare esercizio di ottimismo. Non solo perché la Dea si troverà di fronte il Real Madrid messo peggio degli ultimi anni, tra malumori di spogliatoio e infortuni, ma anche perché la crescita degli orobici dimostra che il lavoro di Gasperini e le sagge mosse della presidenza Percassi hanno creato un gioiellino destinato a durare e a crescere nelle ambizioni.

Quella contro i Galàcticos sarà dunque un’altra tappa in questo esaltante percorso di crescita, e una ghiotta possibilità di scrivere un’altra pagina di gloriosa storia per la società lombarda. Certo, nessuno nasconde che sarà durissima, ma se gli stessi bookmaker ci vanno cauti (bwin quota addirittura la vittoria nerazzurra a 2.25 e quella spagnola a 2.90) significa che “si può fare” non è soltanto ottimismo della volontà.

Del resto, il 4-2 con cui Zapata & Co. hanno piegato il Napoli nell’ultimo turno di campionato dimostra maturità e sicurezza dei propri mezzi. Il Real però sta lentamente ritrovando se stesso: nella Liga è secondo a soli tre punti dall’Atlético e il 4-0 all’Alavés nell’ultimo turno con la squadra infarcita di seconde linee un bel viatico.

Vediamo chi saranno i 22 in campo domani sera alle 21.00 al Gewiss Stadium. Gasperini sembra orientato a schierare Ilicic e non lo straripante Muriel dal primo minuto per affiancare Zapata in attacco. A centrocampo tornerà anche Freuler ad affiancare De Roon, con Maehle a destra e Gosens a sinistra e Pessina trequartista. Nessuna sorpresa in difesa, con Toloi, Romero e Djimsiti davanti a Gollini. Nel Real, uno Zidane sempre sulla graticola sarà privo di Ramos, Hazard, Benzema, Carvajal, Valverde e Marcelo. Il 4-3-3 di Zizou vedrà Courtois in porta e Vazquez, Varane, Nacho e Mendy in difesa. Il trio in mezzo al campo sarà formato da Modric, Casemiro e Kroos, con Asensio, Mariano Diaz e Vinicius davanti.

‘Gladbach – City: i tedeschi vogliono sognare ancora

L’ultimo ottavo di andata della Champions League 2020/21 vedrà di fronte, sul campo neutro di Budapest, domani sera alle 21.00 Borussia Mönchengladbach e Manchester City. Sulla carta, non ci sarebbe storia, con gli inglesi di Guardiola strafavoriti (anche secondo i bookie: per bwin i tedeschi vincenti sono a 9.50, mentre i Citizens a 1.30).

Non fatevi trarre in inganno da quello che appare come l’ottavo meno equilibrato del lotto. Intanto perché il clima Champions spinge tutti a dare il massimo, e poi perché i Fohlen, chiedere all’Inter per referenze, stanno disputando una campagna europea a dir poco esaltante, come testimoniano il secondo posto nel gruppo B alle spalle del Real Madrid e i 16 gol messi a segno nel girone (secondo miglior attacco dopo il Bayern Monaco).

Gli inglesi, attualmente primissimi in Premier League con 10 punti di vantaggio sullo United, sono reduci da una stratosferica striscia di 17 vittorie consecutive in tutte le competizioni: dire che stanno bene è un timido eufemismo, e sicuramente sono tra i grandi favoriti per alzare la coppa, insieme al Bayern e al Paris Saint-Germain. Le formazioni: 4-2-3-1 per i tedeschi, con coach Rose che recupera Thuram e Zakaria. Davanti a Sommer, i quattro titolari Lainer, Ginter, Elvedi e Bensebaini. A Kramer e Neuhaus le chiavi del centrocampo, con Hofmann, Stindl e Thuram alle spalle di Pléa. Nel City, Guardiola ripropone dal 1′ De Bruyne e Gündogan, con Rodri a centrocampo. In difesa, Ruben Dias e Stones centrali, con Cancelo e Zinchenko terzini davanti a Ederson. Attacco con Mahrez, Gabriel Jesus e Sterling.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
I loghi di Lazio, Bayern Monaco e Champions League e due calciatori in azione

Articoli correlati