Biathlon, Wierer e Vittozzi a caccia della sfera di cristallo

Torna finalmente la Coppa del mondo di biathlon, con l’italiana Wierer che proverà a difendere la sfera di cristallo vinta la scorsa stagione. L’appuntamento più importante del 2020 saranno i mondiali di casa ad Anterselva, in programma a fine febbraio.

Wierer e Vittozzi partono in pole position

Il logo della Coppa del mondo di biathlon IBU e un biathleta in azione

Ritorna la Coppa del mondo di biathlon: occhio a Wierer e Vittozzi.

La Coppa del mondo di biathlon femminile 2019 si era chiusa con una grande soddisfazione per i colori italiani: per la prima volta un nostro atleta, nella fattispecie Dorothea Wierer, era stato in grado di vincere la classifica generale della competizione. La finanziera altoatesina ha fatto sua anche la Coppa di specialità di inseguimento, oltre alla medaglia d’oro nella partenza in linea ai mondiali di Östersund, che le ha consentito di diventare la terza atleta della storia (dopo Fourcade e Dorin) capace di vincere in tutti i formati di gara. Nella Coppa del mondo 2020 parte dunque come grande favorita e per la prima volta l’attenzione sarà tutta puntata su di lei.

Proprio da Östersund ripartirà la Coppa del mondo di biathlon. “Doro” non sarà però l’unica freccia dell’arco azzurro: ci si aspetta infatti ancora tanto anche da Lisa Vittozzi, esplosa lo scorso anno con il secondo posto nella generale e la vittoria della coppa di specialità nell’individuale. Tra le rivali principali delle azzurre mancherà per la prima volta la tedesca Laura Dahlmeier, ritiratasi a soli 25 anni dopo aver vinto tutto quello c’era da vincere, e la veterana slovacca Anastasija Kuzmina, terza in generale lo scorso anno. Occhio quindi alla svedese Hanna Öberg, alle norvegesi Marte Olsbu Røiseland e Tiril Eckhoff e alla slovacca Paulina FIalkova, oltre che alla sempre temibile squadra tedesca.

Caccia al cannibale Johannes Thingnes Bø

Se tra le donne la scorsa stagione di biathlon è stata molto combattuta, non si può dire lo stesso di quella maschile. Dopo sette anni si è concluso il regno dei francese Martin Fourcade: a costringere il re ad abdicare ci ha pensato Johannes Thingnes Bø, lasciando solo le briciole ai suoi avversari. Per il ventiseienne norvegese, oltre alla Coppa del mondo generale, 16 vittorie individuali e tutte le coppe di specialità portate a casa. Sarà il grandissimo favorito anche in questa stagione: i vari Loginov, Fillon Maillet e Doll potranno solo sperare che il suo appetito sia diventato meno famelico.

Non è stata una stagione di grandissime soddisfazioni per i colori italiani al maschile, anche se due podi e il decimo posto nella generale di Lukas Hofer e la splendida vittoria nella mass start ai mondiali di Dominik Windisch, in una giornata memorabile per il biathlon azzurro, hanno comunque regalato delle soddisfazioni anche all’Italia.

I mondiali di biathlon ad Anterselva

Il grande appuntamento della stagione di Coppa del Mondo che sta per cominciare è rappresentato dai mondiali in programma ad Anterselva, in Alto Adige, dal 14 al 23 febbraio 2020. È la prima volta che l’Italia ospita la manifestazione iridata dal 2007 a questa parte. Anterselva è la culla della specialità nel nostro Paese, ospita ogni anno una tappa della Coppa del Mondo e in passato ha già organizzato cinque edizioni dei mondiali. È a tutti gli effetti la gara di casa per tanti nostri atleti: della località altoatesina sono infatti originari Dorothea Wierer e Dominik Windisch.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati