SportPesa esulta: è sospesa la revoca della licenza AAMS (ADM)

Sospiro di sollievo per SportPesa: il TAR del Lazio ha sospeso il provvedimento di ADM con cui il nostro ente regolatore di gioco e scommesse aveva interrotto l’attività del bookmaker kenyota ritenendo scaduta la concessione. Analoga decisione è stata presa per Betway e Nexigames, incorsi nella stessa casistica.

La decisione del TAR del Lazio

I loghi di SportPesa e dell'Agenzia Dogane e Monopoli e uno smartphone

SportPesa esulta: il TAR del Lazio ha ottenuto la sospensione della revoca della concessione ADM.

Lo scorso 30 settembre, ADM (Agenzia Dogane e Monopoli) aveva fatto una brutta sorpresa a SportPesa: l’operatore kenyano si era infatti visto comminare l’interruzione della raccolta del gioco online, a partire dal successivo 4 ottobre, in quanto la licenza di gioco era da considerare scaduta.

I legali dell’operatore africano, Alberto Fantini, Luca Spaziani e Quirino Mancini dello studio Tonucci & Partners, erano immediatamente corsi ai ripari presentando ricorso, sostenendo invece la piena validità della concessione e soprattutto il ridottissimo tempo a disposizione (sole 72 ore) del bookie per la procedura di interruzione completa della sua attività.

Intervenuto con procedura d’urgenza, il TAR (Tribunale Amministrativo Regionale) del Lazio, organo competente per dirimere questo genere di controversie, ha giudicato essere l’allibratore in una situazione di eccezionale gravità e urgenza, quindi tale da prevedere la sospensione della revoca stabilito dall’ADM (ex AAMS).

La decisione del TAR è da considerare una pietra miliare nella giurisprudenza di questo tipo, in quanto uno dei primi provvedimenti di accoglimento ottenuti da un protagonista del settore betting nella controversa questione delle scadenze delle concessioni di gioco.

Scadenza licenze di gioco: una situazione complessa

Il “caso” SportPesa non è l’unico, per quanto riguarda la scadenza delle concessioni di gioco, ed è solo l’ennesimo capitolo di una vicenda di difficile dipanazione. Nei prossimi mesi, infatti, sono circa 30 le licenze per il gioco online definite “comunitarie” ad andare a scadenza. La Commissione Bilancio del Senato, peraltro, è in questo periodo impegnata nella decisione sulla proroga di tutte le concessioni (retail e online) fino al 2022, anche in considerazione della situazione eccezionale determinata dall’emergenza coronavirus.

In effetti, oltre a SportPesa, ci sono altri due bookmaker che possono esultare per una analoga sentenza del TAR del Lazio. Sempre tramite lo strumento del decreto presidenziale urgente, infatti, l’organismo giuridico ha accolto i ricorsi presentati da Betway e Nexigames contro una analoga ordinanza di revoca della licenza di gioco (con conseguente interruzione immediata della raccolta) prevista per questi giorni.

Anche in questi due casi, è stata rilevata la presenza di presupposti di gravità e urgenza tali da portare alla sospensione del provvedimento emesso da ADM almeno fino al prossimo 4 novembre. In questa data, si riunirà la camera di consiglio per una decisione definitiva.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
I loghi di SportPesa e dell'Agenzia Dogane e Monopoli e uno smartphone

Articoli correlati