Scommesse Russia 2018: 321.5 milioni giocati nella fase a gironi

È un mondiale da incorniciare per gli operatori del betting in Italia, nonostante l’assenza della Nazionale italiana ai nastri di partenza di Russia 2018. Già nella sola fase a gironi la raccolta ha superato il totale dell’edizione 2014 in Brasile. Una crescita trainata in larga parte dall’esplosione del settore online, molto più performante rispetto a 4 anni fa.

Mondiali 2018: è boom scommesse

Alcuni giocatori di calcio delle Nazionali presenti a Russia 2018 con sullo sfondo un computer portatile e il logo dei Mondiali

Mondiali Russia 2018: boom di scommesse. ©shutterstock.com

Già nella sola prima fase, secondo i dati forniti dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM), la raccolta è stata di ben 321.5 milioni di euro. Di questi, 178 provengono dalla raccolta in agenzia, mentre i restanti 142.6 milioni sono i ricavi dal settore online. Nel 2014, durante tutta la manifestazione la raccolta si era fermata a 267 milioni di euro, di cui solo 75 milioni provenienti dalla raccolta online.

A contribuire alla forte crescita delle scommesse sui mondiali rispetto all’edizione di Brasile 2014 è proprio il betting online che, in sole due settimane, ha registrato un’impennata del 90% rispetto a 4 anni fa. Merito dell’entrata in scena sul mercato italiano di nuovi colossi del settore, come bet365, che hanno incrementato notevolmente il volume di gioco, sia online che nelle agenzie.

È tutto il settore scommesse ad avere compiuto un balzo incredibile negli ultimi anni. Se nei primi sei mesi del 2014 erano stati giocati “solo” 2 miliardi di euro, la quota è più che raddoppiata in questo 2018. Sono infatti circa 5.2 i miliardi raccolti da gennaio a giugno 2018.

Una ricca offerta per gli scommettitori

A contribuire notevolmente all’incremento della raccolta anche la ricca e variegata offerta proposta dai bookmaker agli scommettitori. Nuove tipologie di scommessa pensate appositamente per il Mondiale russo hanno attirato diversi scommettitori, attratti da un’ampia possibilità di scelta.

Tra le nuove tipologie di scommessa pensate per l’occasione anche la possibilità di puntare sull’utilizzo o meno del VAR, introdotto per la prima volta in un Mondiale ed il cui utilizzo ha fatto discutere molto prima dell’evento. Altre scommesse nel “palinsesto complementare”, quelle relative al record di gol e agli assist, hanno aumentato il numero di mercati disponibile per gli scommettitori. Un’offerta ricca e variegata che non è passata inosservata e che ha portato i bookmaker a vincere la loro personale sfida mondiale.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati