Scommesse online: in Italia giugno in calo, riaprono le agenzie

Sono usciti i dati di giugno sui ricavi delle scommesse in Italia. Giugno è stato il mese della riapertura delle agenzie per la prima volta dall’ottobre 2020 e questo ha determinato per contrasto il più basso risultato del settore online, in cui bet365 torna al primo posto, davanti a SNAI. Solo terzo Sisal.

Giugno, il mese delle riaperture

I loghi di SNAI, bet365 e Sisal e un ragazzo e una ragazza davanti a un laptop

Flessione per le scommesse online in Italia, in giugno, in coincidenza con la riapertura dei betting shop.

Giugno è stato il sospirato mese delle riaperture, per agenzie scommesse e punti vendita, dopo i lunghi mesi di lockdown dovuti all’emergenza lockdown, che avevano determinato una chiusura dei negozi fisici a partire dall’ottobre 2020. Il risultato? Un bel balzo in avanti complessivo per il settore scommesse, grazie anche al traino degli Europei di calcio.

I ricavi del settore per il mese di giugno parlano infatti di una somma pari a 215.8 milioni di euro: si tratta del migliore risultato dallo scorso ottobre e del terzo miglior risultato mensile in assoluto da quando in Italia il betting è legale.

Per contrasto, però, le cose sono andate male per il comparto online, che ha fatto registrare invece il terzo peggior risultato dell’anno. I ricavi complessivi (scommesse + casinò) sono stati infatti pari a 263.2 milioni di euro, il dato peggiore dal novembre 2020. Peggio ancora, se consideriamo solo il betting online, che ha totalizzato 102.5 milioni di euro, il peggior risultato dal settembre 2020.

Anche il casinò online e le slot hanno fatto segnare i dati peggiori dallo scorso novembre (134 milioni di euro di introiti): la buona notizia è però che questa cifra è comunque superiore a tutte quelle dei mesi da novembre in qua, a testimonianza della grande crescita del casinò online in Italia. Leader del mercato è Pokerstars, con il 10% degli introiti totali. Medaglia d’argento per Sisal, terzo gradino del podio per Lottomatica, che con un più 6.67% di quota di mercato ha fatto segnare il miglior exploit.

bet365 torna in testa nel betting online

La riapertura delle agenzie fisiche ha avuto il risultato parallelo di permettere agli operatori attivi solamente online di migliorare il loro “peso specifico” nel settore. Per questo motivo, bet365 è riuscito a tornare in vetta tra i bookmaker online, con il 13.4% di quota di mercato. Ottimo risultato per il bookie di Stoke-on-Trent, che a maggio era addirittura sceso al sesto posto.

Al secondo posto, conferma per SNAI. Scivolone invece per Sisal, che dal primo posto scende al terzo. GoldBet e Eurobet completano la Top 5. Considerando invece la somma online + betting shop, il primo posto è appannaggio di SNAI, con GoldBet che conquista la medaglia d’argento e Sisal che conferma la terza piazza.

Con la nuova stagione calcistica alle porte e le incertezze legate alla gestione della pandemia da Covid-19, c’è apprensione nel settore per la possibilità di nuove restrizioni alle attività dei betting shop nei mesi invernali.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
I loghi di SNAI, bet365 e Sisal e un ragazzo e una ragazza davanti a un laptop

Articoli correlati