Il servizio di autoesclusione dal gioco d’azzardo in Danimarca

Il regolatore danese del gioco d’azzardo, Spillemyndigheden, ha lanciato una campagna nazionale per promuovere il suo nuovissimo servizio di autoesclusione, che ha preso il nome di ROFUS. Scopriamone insieme tutti i dettagli

Il nuovo servizio di autoesclusione in Danimarca

Persone al tavolo da gioco e logo Spillemyndigheden.

Rofus, il servizio lanciato da Spillemyndigheden per regolare il gioco d’azzardo.

Come abbiamo già anticipato in apertura di questo articolo, il regolatore nazionale del gioco d’azzardo danese Spillemyndigheden ha lanciato una campagna televisiva e sui social media per il suo servizio di autoesclusione dal gioco d’azzardo, chiamato ROFUS. La campagna informa gli scommettitori del loro diritto di chiedere agli operatori di consentire loro di “fare una pausa” e di autoescludersi da tutte le promozioni sul gioco d’azzardo.

L’obbligo per tutti gli operatori legali di gioco d’azzardo in Danimarca di indirizzare i giocatori autoesclusi al database ROFUS, è entrato in vigore nell’ambito delle riforme della legge danese sul gioco d’azzardo attuata nel 2018. Inoltre, i nuovi standard pubblicitari introdotti nel 2019 richiedono che i bookies online promuovano ROFUS come parte delle loro responsabilità in merito a un gioco più responsabile.

Il mese scorso, un gruppo di dieci operatori di gioco d’azzardo attivi nel mercato danese ha lanciato una nuova commissione per i reclami pubblicitari del settore. Di recente, il consiglio ha annunciato la prima sentenza, accettando una denuncia contro una delle piattaforme gestite da William Hill: Mr.Green. La campagna pubblicitaria di Mr.Green non assicurava l’esclusione di bambini e ragazzi di età inferiore ai 18 anni.

I cambiamenti nel gioco d’azzardo in Danimarca

Da quanto abbiamo potuto apprendere finora, anche la Danimarca ha deciso di uniformarsi al cambiamento che sta avvenendo negli ultimi mesi nel campo del gioco d’azzardo online. La recente emergenza sanitaria ha semplicemente fatto emergere quanti problemi di dipendenza o di campagne pubblicitarie fraudolente avvenissero in questo settore. Diversi Paesi hanno deciso di riformare le proprie leggi, e la Danimarca è stata l’ultima di questi.

Nel frattempo, secondo Spillemyndigheden, le entrate del gioco d’azzardo online danese a luglio 2021, sono aumentate del 13,9%, per un totale di 604.000 Corone (€ 81.200 Euro). Al fine quindi di migliorare le pubblicità e il marketing nel campo del gioco d’azzardo, è stato lanciato il “Spilreklamenævnet”, un consiglio indipendente dall’Ente nazionale che si occuperà di gestire i reclami pubblicitari.

Il Spilreklamenævnet verrà gestito da un gruppo piuttosto coeso di operatori danesi, inclusi Dansk Kasinoforenin, Danske Spil, Dansk Automat ed Elite Gaming. Staremo a vedere se la creazione di ROFUS e la nuova regolamentazione pubblicitaria, aiuteranno a ridurre davvero i casi di dipendenza da gioco.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
Persone al tavolo da gioco e logo Spillemyndigheden.

Articoli correlati