Gravina (FIGC): “Serve confronto con il Governo sulle scommesse”

Una nuova voce si aggiunge al dibattito sullo stop alla pubblicità sulle scommesse sportive imposto dal “Decreto Dignità”. Ad intervenire sul tema è il neo-presidente FIGC Gabriele Gravina, che ha affrontato l’argomento a margine dell’elezione di Francesco Ghirelli come nuovo presidente della Lega Pro.

Stadio calcio foto Gabriele Gravina logo FIGC

Gabriele Gravina, Presidente FIGC

Le dichiarazioni di Gravina

Secondo Gravina, eletto alla presidenza FIGC da poche settimane, è necessario trovare un compromesso aprendo un “tavolo di concertazione” con il Governo. Un confronto che la federazione inizierà in prima battuta con il sottosegretario di Stato (con delega allo Sport), Giancarlo Giorgetti, per poi proseguire con il Ministro del Lavoro Luigi di Maio, uno dei principali promotori del Decreto.

Gravina ha commentato con queste parole la situazione relativa all’imminente entrata in vigore del Decreto:

Quello delle scommesse è un tema particolarmente delicato, la Lega Pro, finché ero io presidente qui, è stata l’unica ad avere rinunciato a un contratto importante con una società di betting. Ho le mie idee, non voglio toccare gli interessi delle società, che hanno invece interessi specifici. Ci sono delle leggi che dobbiamo rispettare, ma dobbiamo aprire un tavolo di confronto con il Governo. Gabriele Gravina, Presidente della FIGC

Divieto pubblicità scommesse: la situazione

A partire dal 1 gennaio 2019 saranno bandite le pubblicità relative al gioco d’azzardo, così come le sponsorizzazioni. Diverse società di calcio di Serie A hanno così dovuto interrompere i rapporti di sponsorizzazione in essere con le società di betting. Nella massima serie al momento solo la Lazio ha come sponsor una società di scommesse, la russa Marathon Bet. Un accordo che potrebbe saltare nei prossimi mesi, a meno che l’auspicato confronto con il Governo non porti alla nascita di una versione più “edulcorata” della norma “anti-pubblicità”.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati