Gambling Commission il regolatore del Regno Unito sotto inchiesta

In questi giorni il governo del Regno Unito sta valutando una riforma delle sue leggi sul gioco d’azzardo, ma intanto, il suo regolatore ufficiale si è trovato ad affrontare critiche da diversi punti di vista.

Avviata un’inchiesta sulla Gambling Commission

Ragazzi che esultano, bandiera inglese e logo Gambling Commission.

La Gambling Commission non è più efficace?

Un gruppo di parlamentari ha avviato un’inchiesta sulla Gambling Commission del Regno Unito (UKGC), chiedendo contributi agli operatori e ai loro consulenti. Il motivo? Non è riuscito ad affrontare le numerose critiche fatte dai membri del settore. Il gruppo parlamentare APBGG ha annunciato l’inizio dell’inchiesta nel fine settimana. Secondo l’ente, l’UKGC non ha ribattuto alle valutazioni negative mosse dai membri del settore in merito alla sua “competenza ed efficacia”.

Di conseguenza, l’APBGG ha chiesto all’industria di presentare al sito web dell’UKGC prove del fatto che il regolatore agisce in un modo inaccettabile per il settore. Gli operatori hanno tempo fino al 31 ottobre prossimo per inserire i loro reclami. Alla scadenza del termine, il gruppo determinerà se le voci giustificano la stesura di un rapporto.

L’APBGG ha affermato che la sua inchiesta porterà alla creazione di una piattaforma dove inserire critiche in modo anonimo, consentendo una discussione più aperta e onesta. In una dichiarazione pubblicata sul proprio sito web durante il fine settimana, il gruppo ha rivelato i tre tipi di reclami che i membri del settore possono presentare durante il processo.

Un momento fondamentale per il settore

Scott Benton MP, copresidente dell’APBGG, ha affermato che alcuni membri del settore non hanno espresso le loro critiche a causa del potere dell’UKGC. Ha descritto come “essenziale” fornire una voce a questi enti e sfidare “l’attore chiave” del settore, ritenendo che sia loro dovere fornire un canale per le legittime critiche al regolatore.

L’inchiesta dell’APBGG arriva in un momento molto importante per l’industria del gioco d’azzardo nel Regno Unito. Infatti, il DDCMS sta completando la revisione del Gambling Act 2005. È iniziata nel dicembre 2020 e i parlamentari prenderanno in considerazione una serie di argomenti durante questo processo, tra cui: l’introduzione di limiti di puntata, possibili divieti per la pubblicità del gioco d’azzardo negli sport e l’emissione di bottini nei videogiochi.

In particolare, nell’ambito di tale processo, anche il ruolo dell’UKGC è in fase di revisione. L’APBGG ha confermato che si aspetta che la sua indagine fornisca prove per la riforma del Gambling Act del DDCMS. In aggiunta, l’organismo ha affermato che fornirà il rapporto risultante a tutti i parlamentari e renderà disponibili le informazioni sul proprio sito web.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
Ragazzi che esultano, bandiera inglese e logo Gambling Commission.

Articoli correlati