Francia, l’ANJ propone le linee guida per il settore scommesse

Pragmatismo, dialogo e coerenza: sono le linee guida che l’ANJ, l’ente regolatore di gioco e scommesse in Francia, intende perseguire nel 2021 nel settore, all’insegna di un rapporto con bookmaker, casinò online e pubblico da costruire con uno stile all’avanguardia per raccogliere le sfide della contemporaneità.

Le linee guida dell’ANJ

Il logo di ANJ, la bandiera francese e un manager che indica un laptop

In Francia, l’ente regolatore del gioco svela i suoi “piani avanguardistici” per il settore.

L’ANJ (Autorité Nationale des Jeux) è il corrispettivo francese della nostra Agenzia Dogane e Monopoli, ovvero l’ente regolatore che concede le licenze di gioco a bookmaker e casinò online e regola il mercato, monitorandone movimenti e dinamiche per garantire al pubblico un ambiente di gioco pulito e sicuro.

Nei giorni scorsi, i responsabili dell’agenzia hanno diramato un comunicato in cui vengono spiegate le linee guida per il 2021, in una situazione resa complessa a livello mondiale dalla presenza della pandemia di coronavirus. In questo contesto, ANJ ha comunicato di voler costruire uno “stile all’avanguardia” nel governo del mercato scommesse dell’Esagono e nel rapporto con tutte le parti in causa, dagli operatori agli utenti.

La dichiarazione è giunta a margine della presentazione del piano strategico dell’ente, che si muove in cinque aree di intervento in cui operare nei prossimi tre anni. Nel piano si legge che, per essere al passo con l’alto tasso di creatività che gli operatori del settore mostrano, sia nell’offerta di prodotti che nelle strategie promozionali che nelle piattaforme di gioco, è necessario integrare la risposta a questa cultura di innovazione digitale tanto nel rapporto vis-à-vis con gli scommettitori quanto, internamente, nei modi e negli strumenti con cui ANJ può intervenire.

Altre importanti prospettive di intervento dell’ANJ sono orientate al “portare valore”, ovvero alla creazione di un mercato sostenibile per l’attività ricreativa del betting che ponga lo scommettitore al centro dell’attività di regolamentazione. In questo sense, l’autorità transalpina intende rafforzare anche il proprio apparato di risorse, sia acquisendo nuove forze sia migliorando i propri strumenti di controllo.

Infine, alla base delle strategie di ANJ ci deve essere la prospettiva di una visione europea della legislazione per scommesse online e gioco. L’ente d’Oltralpe si propone in questo senso come forza motrice per la cooperazione tra gli enti omologhi sia a livello europeo che mondiale. Nel report dell’agenzia, infatti, si legge come l’impegno per una maggiore coordinazione europea sia nevralgico nei prossimi tre anni.

Pragmatismo, dialogo, coerenza

I buoni propositi manifestati dalla ANJ nel piano strategico che abbiamo per sommi capi riassunto nel paragrafo precedente possono essere messi in atto solo se tre fattori verranno messi in campo nella loro attuazione: pragmatismo, dialogo con tutte le parti e coerenza.

Proprio all’insegna del dialogo con le parti, l’autorità per il gioco francese ha dichiarato di voler operare alla costruzione di un nuovo piano di regole e norme nel quale gli operatori siano effettivamente e realisticamente parte in causa attiva nella sua scrittura e non solo testimoni passivi.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
Il logo di ANJ, la bandiera francese e un manager che indica un laptop

Articoli correlati