Finlandia, è stato prorogato il limite di perdita mensile di 500€

Novità di rilievo, in Finlandia, per il gioco e il principale operatore del Paese, Veikkaus. Verrà esteso fino a fine 2020 il limite di perdita mensile fissato lo scorso maggio in seguito al lockdown. Secondariamente, Veikkaus eviterà una multa salatissima nonostante una acclarata violazione delle norme nel 2018.

Fino a fine anno, si potranno perdere al massimo 500€ al mese

Il logo di Veikkaus e alcuni calciatori in azione

Finlandia: Veikkaus mantiene il limite di perdita di 500€ e evita una grossa multa.

Nei giorni scorsi, il Ministero dell’Interno della Finlandia ha confermato ufficialmente l’estensione fino alla fine del 2020 del limite di perdita di 500€ mensili sul gioco online. La misura era stata introdotta dall’operatore statale, Veikkaus, nello scorso mese di maggio, durante il lockdown causato dal coronavirus, e aveva abbassato il precedente limite di 2.000€, per evitare comportamenti a rischio di gioco compulsivo nel periodo di forzata permanenza in casa.

Focalizzato soprattutto su casinò online, slot e bingo, il provvedimento riguardava comunque anche le scommesse sportive, anche se, come ricorderete, praticamente tutte le discipline erano state sospese. Si prevedeva che il limite a 500€ sarebbe stato mantenuto fino al 1′ ottobre, poi è arrivata invece la decisione della proroga.

Naturalmente, la pandemia ha picchiato duro anche su betting e gaming in Finlandia: Veikkaus ha comunicato la previsione di un calo nei profitti pari a 300 milioni di euro nell’anno in corso, proprio a causa della emergenza sanitaria. Le entrate del settore online sono in crescita, ma non riescono a compensare le perdite dovute al crollo delle agenzie.

Veikkaus se la vede brutta, ma evita una multa salata

Nonostante le perdite nei ricavi dovute alla pandemia, Veikkaus ha però anche un motivo per festeggiare. Nelle scorse settimane, è arrivata una attesa sentenza che stabilisce che l’operatore finlandese è colpevole di aver violato le leggi del Paese, in merito ad alcune variazione negli accordi con IGT avvenute nel 2018 e non dichiarate.

I cambiamenti, ritenuti “molto significativi”, erano finalizzati alla creazione di un sistema di gaming centralizzato in partnership con IGT (un accordo tra le due parti è in corso dal 2004). Nel 2018 furono cambiati concept, tariffe e durata degli accordi in maniera non conforme alle leggi sulla concorrenza.

L’authority per la concorrenza del Paese dei Laghi ha concluso che Veikkaus è da dichiarare colpevole: l’operatore si è difeso sostenendo che le modifiche agli accordi erano necessarie, stante l’esigenza di compartimentare e rinnovare il sistema “in maniera controllata”.

La buona notizia per Veikkaus è però che, siccome da più di sei mesi il contratto è scaduto e non è stato rinnovato, il caso non può essere portato davanti al giudice. Secondo le leggi finniche, infatti, le indagini devono essere concluse entro sei mesi dalla stipulazione dei supposti contratti illegali, perché possano essere applicate sanzioni. Va detto, a onor del vero, che lo stesso responsabile del settore legale dell’operatore finlandese, Pekka Ilmivalta, aveva notificato all’azienda i rischi insiti in questa operazione.

Un bel sospiro di sollievo, dunque, per il più importante operatore della Finlandia, che però dovrà decisamente dare una bella regolata al suo modus operandi.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
Il logo di Veikkaus e alcuni calciatori in azione

Articoli correlati