William Hill sbarca in Colombia e attacca il mercato sudamericano

C’è un nuovo operatore, nell’affollato mercato scommesse online in Sudamerica, ed è davvero un grosso calibro. Si tratta infatti di William Hill, che fa il suo debutto nel panorama del betting latinoamericano, avendo acquisito la licenza di gioco per operare in Colombia dopo aver inglobato il marchio Alfabet a dicembre.

L’ingresso di William Hill nel mercato colombiano

Il logo di William Hill, la bandiera della Colombia e due ragazzi con uno smartphone

William Hill sbarca in America Latina, con l’ingresso nel mercato scommesse della Colombia.

Regolato da Coljuegos, l’equivalente locale della nostra Agenzia Dogane e Monopoli, il mercato dei siti scommesse online della Colombia è uno dei più vivaci dell’intero Sudamerica. Attualmente, sono 17 i bookmaker provvisti di licenza di gioco. Dopo che, lo scorso febbraio, un altro nome notissimo anche da noi come Betfair aveva ottenuto la concessione, anche un altro grosso calibro del betting ha ottenuto lo stesso risultato.

Si tratta di William Hill, che fa così il suo debuto sullo scenario sudamericano grazie al lancio della versione colombiana del suo brand. Per lo storico allibratore britannico (ma con sede operativa a Malta), l’approdo in Colombia è avvenuto tramite la ribrandizzazione di BetAlfa, operatore appartenente al gruppo Alfabet, acquisito proprio da William Hill lo scorso mese di dicembre.

Alfabet aveva ottenuto nel 2018 la licenza di gioco C-1611 da Coljuegos per operare nel mercato regolato con una offerta che comprende sia le scommesse online che il casinò. Tutti i dipendenti di Alfabet sono entrati a far parte della divisione internazionale di William Hill, avente appunto quartier generale a Malta. Toccherà invece al software provider BtoBet, di proprietà del gruppo Aspire Global, gestire la piattaforma di gioco di William Hill e il portafoglio utenti.

La Colombia, un mercato scommesse molto vitale

Come accennato più sopra, quello colombiano è uno scenario molto vitale, nel quadro del betting online in Sudamerica. Di recente, anche il gruppo Entain, attraverso uno dei suoi marchi di punta (bwin) aveva ottenuto (a dicembre 2020) la licenza di gioco per operare nel Paese di Luis Muriel e Duvan Zapata.

Il mercato vede in posizione dominante l’operatore Wplay.co, protagonista di una strategia di marketing molto aggressiva, incentivata dalla partnership siglata nel 2019 con Playtech. Il mercato nel suo complesso è decisamente florido: nel 2020 il numero delle giocate è salito del 73% e Coljuegos ha ricevuto 94 miliardi di pesos colombiani di entroito fiscale, con un +38% rispetto al 2019.

Comprensibile dunque la soddisfazione nel quartier generale di William Hill, che dopo l’ingresso in Colombia opera così in nove mercati regolati a livello mondiale. Ecco le parole del CEO del bookmaker, Ulrik Bengtsson.

Siamo felici di poter debuttare in Colombia così velocemente dopo aver acquisito Alfabet. L’esperienza del suo team ci permetterà di offrire un prodotto competitivo e una esperienza di gioco divertente e sicura a tutti gli appassionati colombiani.Ulrik Bengtsson, CEO, William Hill

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
Il logo di William Hill, la bandiera della Colombia e due ragazzi con uno smartphone

Articoli correlati