Scommesse Svezia, LeoVegas ottiene l’estensione della licenza

Il noto bookmaker svedese LeoVegas ha ottenuto un prolungamento della licenza svedese per altri cinque anni. Lo ha stabilito un tribunale del paese scandinavo in seguito ad un appello portato avanti dall’operatore di gioco online contro una decisione dell’authority locale, che limitava a due anni la concessione.

Svezia, LeoVegas contro l’authority: la vicenda

La bandiera svedese, il logo di LeoVegas, uno smartphone connesso ad un sito di scommesse

Una sentenza dà ragione a LeoVegas: licenza svedese prolungata di 5 anni.

L’operatore di gambling online LeoVegas ha ottenuto, grazie ad una sentenza del tribunale svedese, che la limitazione a due anni della sua licenza locale venisse annullata. La concessione svedese per esercitare online è stata dunque nuovamente estesa alla durata di cinque anni.

Ma cos’era successo in precedenza? Il contenzioso che aveva portato LeoVegas, operatore molto noto anche in Italia, a scontrarsi con la SGA, la locale authority per il gioco online, aveva avuto inizio nel maggio 2018. La miccia che aveva provocato la decisione dell’autorità svedese era stata la decisione della Gambling Commission del Regno Unito di sanzionare con una multa da 600mila sterline il bookmaker scandinavo per pubblicità ingannevole e inadempienze nelle sue politiche sull’autoesclusione, aspetto, quest’ultimo, sul quale in Inghilterra sono decisamente inflessibili.

Nonostante la giurisdizione nella quale è accaduto il fatto non fosse di sua competenza, la SGA aveva comunque deciso di punire LeoVegas con una limitazione della licenza anche in Svezia. Questa decisione ha così provocato la reazione dell’operatore di gioco, che ha deciso di fare appello in tribunale. La sentenza definitiva ha dato ragione al bookmaker, anche se i giudici hanno motivato la sentenza con il fatto che gli avvenimenti in oggetto risalivano al 2016 ed erano quindi antecedenti di due anni rispetto al momento in cui la SGA si è assunta l’onere della regolamentazione del settore gambling in Svezia.

Le reazioni di LeoVegas

La limitazione della licenza non è stata dunque abrogata per via della sproporzione della pena inflitta a LeoVegas da parte di SGA, come invece il bookmaker scandinavo aveva chiesto fin dal momento in cui ha impugnato la sentenza. Tra le “colpe” dell’authority, secondo LeoVegas, ci sarebbe quella di non aver compiuto nessuna indagine per conto proprio, basando la propria decisione su una sentenza di una autorità straniera. Il consigliere generale di LeoVegas, Vala Karimi, si è comunque dichiarato soddisfatto, sostenendo che la decisione del tribunale è stata “molto positiva”.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati