Scommesse in Italia, quali sono stati i bookmaker top del 2019

I dati definitivi del settore scommesse italiano per quanto riguarda il 2019 ci mostrano un comparto in salute e in crescita. Il bookmaker inglese bet365 guida la classifica su SNAI e Eurobet per quanto riguarda il fatturato. I dati di dicembre in crescita rispetto al mese precedente.

Il 2019 anno positivo per le scommesse in Italia

Il logo del bookmaker bet365 e un nastro con la bandiera italiana

bet365 si conferma ai vertici delle classifiche 2019.

Il 2019 è stato un anno molto positivo per il settore scommesse in Italia. La crescita rispetto al 2018 è stata sostanziale in tutte le rilevazioni, a cominciare dal dato della spesa (ovvero le giocate al netto delle vincite), che si è attestato intorno a 1,6 miliardi di euro nei 12 mesi appena trascorsi. Rispetto ai 1,48 miliardi registrati nel 2018 si è trattato quindi di una crescita del 7,4% annuo.

In base alla spesa, è stato bet365 il miglior operatore dello scorso anno: il bookmaker di Stoke-on-Trent ha infatti fatto registrare un guadagno lordo pari a 113 milioni di euro. Al secondo posto nel dato annuale della spesa figura invece SKS365, con 94,1 milioni di euro di entrate, mentre al terzo troviamo il primo operatore italiano, Snaitech, che ha generato guadagni per 88,2 milioni, davanti a Eurobet (71,5 milioni).

Dicembre mese d’oro per i bookmaker

Buona parte della crescita del comparto scommesse nello scorso anno è dovuta ai brillanti risultati del mese scorso. A dicembre la spesa per scommesse in Italia ha infatti fatto registrare una crescita del +123% rispetto allo stesso mese del 2018, pari a 215 milioni di euro, la migliore performance di tutto lo scorso anno grazie anche ad eventi come la Supercoppa italiana e il Mondiale FIFA per club. La raccolta totale è stata invece pari a 1.151 milioni di euro. Il dato relativo alle scommesse online ci parla invece di 90,4 milioni di spesa su 691,2 milioni di euro di raccolta totale.

Leader di mercato lo scorso mese in Italia è stato GoldBet. Il bookmaker di origine austriaca ha fatto registrare una quota di mercato del 15,96%, staccando di un’incollatura Snaitech, che si è fermato al 15,42%. Al terzo posto troviamo invece il dato molto positivo di Eurobet, che con il 13,87% della spesa totale stacca Sisal (11,15%) e SKS365 (10,57%).

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
Il logo del bookmaker bet365 e un nastro con la bandiera italiana

Articoli correlati