Enada Spring: 25.000 visitatori all’insegna dell’innovazione

Ennesimo successo per Enada Spring, la Fiera di Rimini che ha riunito il mondo del gioco dal 14 al 17 marzo 2018 per la sua 30esima edizione. Enada si presenta ormai da svariati anni come la fiera leader per tutti gli operatori dell’Europa del sud.

Il logo di Enada Primavera 2018

Ennesimo successo dell’Enada Spring che ha superato i 25.000 visitatori. ©Riminiturismo

Un vero e proprio must dell’industria del gambling e dell’amusement organizzata da Italian Exhibition Group, promossa da SAPAR, Associazione Nazionale Sezioni Apparecchi per Pubbliche Attrazioni Ricreative e supportata dell’European Gaming and Amusement Federation in collaborazione con le principali associazioni del settore. La 30esima edizione della fiera ha fatto registrare oltre 25.000 visitatori raggiungendo un prestigioso traguardo organizzativo che getta ottime basi per il 2018. Nella tre giorni di Enada Spring sono stati affrontati svariati argomenti del settore alla presenza dei leader industriali e delle imprese di riferimento. La fiera si è contraddistinta per un alto profilo di innovazione tecnologica sfoggiato dai top brand del mercato che hanno colto l’occasione per presentare progetti ed investimenti del 2018.

Oltre l’incertezza – I numeri hanno dato ragione ad Enada Spring, superando il clima di incertezza dato dal confuso stato normativo che caratterizza il settore. Lo stato di crisi in cui si trova il settore degli apparecchi da intrattenimento è allarmante e se si pensa che questo settore rappresenta il principale segmento del gioco pubblico oltre a costituire la base portante dell’Enada, le premesse non erano di certo esaltanti. Nonostante questo clima di sfiducia, la fiera si è rivelata un successo, facendo registrare la presenza di oltre 25.000 visitatori. A Rimini sono state presentate tante novità accolte con favore dalle tante delegazioni internazionali attirate da Italian Exhibition Group nel ruolo di facilitatore di business: numerosi sono stati i buyers, richiamati anche dalla apprezzatissima formula organizzativa dei business meeting che ha fatto registrare una crescita del profilo internazionale del 10% rispetto la passata edizione.

I contenuti – La fiera, inaugurata lo scorso mercoledì dal Presidente della Camera di Commercio di Rimini e di Forlì – Cesena, Fabrizio Moretti, e dai presidenti di Sapar, Raffaele Curcio, e di Ieg, Lorenzo Cagnoni, ha riscontrato un notevole consenso anche riguardo il debutto del Rimini Amusement Show, una nuova sezione dedicata al mondo dei giochi senza vincite in denaro. In questa sezione è stato esaltato il mercato dell’intrattenimento “puro”: è stato ospitato il Spring Pinball Tournament, un torneo di flipper sportivo valido per il ranking internazionale sotto l’egida di Ifpa Italia. È stato lanciato anche un torneo provinciale di calcio balilla organizzato dalla federazione sportiva Uisp. Il Rimini Amusement Show ha anche promosso gli eSports, garantendo un’area dedicata con il debutto della Federesport, federazione sportiva affiliata al Coni che promuove il gioco dei videogames.

I numerosi dibattiti durante la tre giorni di esposizione hanno offerto ottimi spunti di riflessione ed analisi di qualità. Si è discusso circa il futuro delle imprese di gestione e sull’aggregazione di impresa, toccando anche il dibattito sulla multicanalità. Inoltre, nel secondo giorno di fiera, ha destato particolare interesse la sfida all’integrazione tra gioco fisico e gioco online. Come detto sopra, la fiera ha come base il mercato degli apparecchi, ma si è discusso anche del bando di gara per i rinnovo delle concessioni per l’online: un potenziale ed immenso mercato per i nuovi operatori, italiani ed esteri.

Esposizione made in Italy – Il settore del gioco italiano, che nella Penisola produce oltre 100 miliardi di raccolta e ha creato circa 300mila posti di lavoro, garantendo allo Stato un introito che sfiora i 10 miliardi annui, è stato adeguatamente rappresentato anche da Betaland e dalle novità di Vincitù Group. Betaland, in particolare, si è presentata con uno stand di circa 300 mq promuovendo la nuova piattaforma dei gioci virtuali per i “punti fisici” della rete che conta oltre 160 negozi. Sono stati inoltre presentati gli investimenti dell’ultimo anno supportati dagli incoraggianti risultati riscontrati nell’ultimo periodo.

Massiccia la copertura mediatica della fiera, che è stata presentata con vari servizi su TG1 e TG5, RTL 102.5 ed articoli dedicati su quotidiani come Il Corriere della Sera, La Repubblica, Il Giornale oltre che sui social media.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati