Decreto Dignità, LeoVegas in accordo con linee guida di Agcom

L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha emanato delle linee guida valide per l’interpretazione del Decreto Dignità. Il country manager di LeoVegas per l’Italia, Niklas Lindahl, condivide l’impostazione di Agcom, in particolare per gli effetti di contrasto al gioco illegale.

Decreto Dignità: le linee guida tracciate da Agcom

Il country manager di LeoVegas per l’Italia Niklas Lindahl, il logo di LeoVegas

LeoVegas soddisfatta delle linee guida di Agcom sul Decreto Dignità.

Il 26 aprile l’Autorità per le garanzie nelle telecomunicazioni ha reso nota la delibera riguardante le linee guida da seguire nei confronti del Decreto Dignità, soprattutto per quanto concerne il divieto di pubblicità e sponsorizzazione del gioco d’azzardo. In particolare, tale delibera mira a chiarire quale interpretazione dare in fase attuativa all’articolo 9 del decreto, con l’intento di coordinarlo con la disciplina europea in materia.

Le linee guida di Agcom erano attese con trepidazione da tutto il settore del gioco d’azzardo italiano. Su alcuni punti la delibera ha fornito chiarezza rispetto a quanto contenuto nel Decreto Dignità, come nel passaggio nel quale si afferma che:

Sono consentite le mere comunicazioni che mantengano un’esclusiva finalità descrittiva, informativa ed identificativa dell’offerta ti gioco legale, funzionale a consentire una scelta di gioco consapevole.

La reazione di LeoVegas alle linee guida Agcom

Il bookmaker svedese LeoVegas, da tempo presente anche in Italia e fin dal primo momento tra i più fermi oppositori del Decreto Dignità, ha espresso, per tramite delle parole del suo country manager Niklas Lindahl, soddisfazione per il testo promulgato dall’Agcom. Secondo Lindahl, le linee guida consentono di fare chiarezza su molti passaggi del decreto e vanno nella direzione indicata e auspicata da tempo dall’operatore di origine svedese, in particolare per quanto riguarda la tutela del consumatore dal gioco illegale.

La prossima mossa deve essere quella di invitare il Governo ad attenuare il divieto di pubblicità, i cui effetti rischiavano di oscurare le piattaforme online che da anni operano insieme all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli per il contrasto del gioco illegale e la diffusione del gioco responsabile.Niklas Lindahl, Country Manager di LeoVegas Italia

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati