Pronostici di Serie A 2019/2020: trentatreesima giornata

La Serie A 2019/2020 prosegue a ciclo continuo. Stasera c’è l’anticipo della trentatreesima giornata con la super Atalanta che riceve il disperato Brescia. La Juventus è impegnata domani contro il Sassuolo stoppagrandi, mentre la Lazio va a Udine e l’Inter se la vedrà contro un Spal che sembra ormai arresa alla retrocessione.

Il big match della giornata: Roma – Verona

In una giornata in cui non spiccano match di prestigio speciale, eleggiamo Roma – Verona a big match del trentatreesimo turno della Serie A 2019/20. La nostra scelta è innanzitutto un premio all’Hellas, che sta disputando una stagione eccezionale, nonostante le perplessità di tutti gli addetti ai lavori all’inizio del campionato (Ivan Juric era dato da tutti i bookie come primo allenatore esonerato dell’anno, e invece…), e poi vuole sottolineare l’importanza del match nella lotta per la conquista dei posti nella prossima Europa League. I giallorossi, tornati a vincere dopo un periodo di appannamento, sono quinti a 54 punti, due in più del Napoli e quattro in più del Milan. I giochi sono tutti aperti, e anche il Verona, nono a 44 lunghezze, non ha ancora abbandonato la speranza di raggiungere un settimo posto che avrebbe del miracoloso, oltre che segnare il raggiungimento dei preliminari della competizione europea. Vietato sbagliare comunque solo per i giallorossi, visto che tutto quanto arriverà in più per gli scaligeri sarà oro colato. Sarà la sfida numero 58 tra i due club (la Roma guida con 19 successi, contro 9 dei veneti e 19 pareggi); all’andata vinsero 3-1 Dzeko e compagni.

Roma – Verona
Il logo della Roma Ultimi incontri VVVVV
Il logo del Verona Ultimi incontri SSVVV
  • Stadio: Olimpico
  • Mercoledì 15 luglio 2020 ore 21:45
  • Arbitro: Maresca
  • Le quote sull’1X2 1: 1.64 X: 4.22 2: 5.15

La Roma di Fonseca ha un po’ raddrizzato la rotta, e dopo tre preoccupanti sconfitte consecutive sono arrivati due successi che hanno restituito fiducia ai giallorossi che, seppure lontanissimi dal quarto posto, hanno legittime aspirazioni di conquista almeno della prossima Europa League. La vittoria per 3-0 contro il Brescia di sabato ha dato morale, soprattutto per il ritorno al gol di Zaniolo. In vista del match con il Verona, il tecnico portoghese riproporrà probabilmente dall’inizio Dzeko, rispedendo Kalinic in panchina e affiancando al bosniaco Pellegrini e proprio il giovane azzurro, oppure il rientrante Mkhitaryan. Ancora out Smalling, in difesa vedremo nuovamente Mancini con Ibañez e il rientrante Cristante, nuovamente adattato al centro del reparto arretrato. A centrocampo sarà ancora Diawara, ad affiancare Veretout, con Bruno Peres e Spinazzola (o Kolarov) sulle fasce. In porta, Pau Lopes. Andamento altalenante, in casa, per la Roma, che nelle ultime cinque ha vinto tre volte e perso due. Decisamente migliore lo score con il Verona, con quattro successi e un pareggio nelle ultime cinque sfide dirette all’Olimpico.

Scontro diretto con vista Europa League: punta su Roma – Verona con il welcome bonus di Betclic!

Che bel Verona! La squadra giallo-blu, contro tutte le previsioni, non solo ha conquistato una salvezza tranquillissima, ma sta ancora giocandosi le sue carte per un posto in Europa League, magari passando per i preliminari. Il tutto con un gioco interessante, basato su intensità e ritmo e mancanza di punti di riferimento per gli avversari, con almeno un paio di pedine che hanno riscosso le attenzioni di mezza Europa (Kumbulla e Amrabat) e una intelligente valorizzazione di giocatori esperti (Di Carmine) o giovani (Faraoni) da parte di Juric. Solo un guizzo di Chiesa al 97’ ha tolto agli scaligeri la vittoria con la Fiorentina nell’ultimo turno: occorre dunque provare il colpaccio contro la Roma per prendere tre punti preziosi. Nessuno squalificato tra i veneti, ma out Pazzini. Difficile comunque ipotizzare grossi sconvolgimenti all’undici di partenza: a protezione di Silvestri ci saranno i tre giannizzeri Rrahmani, Gunter e Kumbulla, con Faraoni e Lazovic esterni, Amrabat e Veloso al centro, e con Verre (o Pessina) e Zaccagni, al rientro, a muoversi alle spalle di Di Carmine. Stepinski e Borini pronti dalla panchina. Ultimo successo veronese coi giallorossi nel 1973, fuori casa tre pari e due ko nelle ultime cinque uscite.

Pronostico: Over 3.5 (2.36). Fiducia medio-alta. Anche se la difesa del Verona è molto solida, la Roma deve segnare e vincere per blindare il posto in Europa League. I gialloblu sono in formissima: se vi sentite di rischiare, occhio all’X2 quotato molto bene.

Le altre partite della giornata

Non presenta, almeno sulla carta, sfide di enorme prestigio, la trentatreesima giornata della Serie A 2019/20. Eppure è proprio una di quelle giornate in cui le sorprese sono dietro l’angolo, soprattutto in una situazione particolare come quella di questa stagione, con così tante partite a distanza ravvicinata. Si inizia stasera, con la scintillante Atalanta che non sembra proprio poter avere problemi contro un Brescia che lotta ma non riesce proprio ad accumulare punti salvezza. Domani il grosso delle partite, con due trasferte da non sottovalutare per la Juventus (contro il pimpante Sassuolo) e la Lazio (in cerca di riscatto dopo le tante sconfitte consecutive contro una Udinese ancora non salva al 100%), mentre la Sampdoria cerca altri punti-salvezza contro un Cagliari appagato e il Napoli va a Bologna per tentare la corsa al quinto posto. Stesso obiettivo per il Milan, in casa con il Parma; il Lecce vuole disperatamente fare risultato in casa contro la Fiorentina. Giovedì, sfida importantissima per il Genoa contro il Torino, mentre l’Inter farà visita a una Spal che ha ormai un piede e mezzo in Serie B.

Atalanta – Brescia
Il logo dell'Atalanta Ultimi incontri VSSPP
Il logo del Brescia Ultimi incontri VVVVV
  • Stadio: Gewiss Stadium
  • Martedì 14 luglio 2020 ore 21:45
  • Arbitro: Manganiello
  • Le quote sull’1X2 1: 1.16 X: 9.40 2: 19.00

Ci sono due voluti due rigori trasformati dal robot Cristiano Ronaldo (ineccepibili, ma secondo una regola sui falli di mano che definire discutibile è generoso) per impedire all’Atalanta di ottenere la decima vittoria consecutiva, battendo la Juventus e riaprendo il campionato. Invece, il 2-2 contro la capolista di sabato scorso serve solo a bearsi di una squadra che ha di gran lunga il gioco più bello del campionato, l’unica quest’anno che abbia messo alle corde i bianconeri. Sembra davvero molto difficile, dunque, che un Brescia penultimo, con la seconda peggior difesa (64 gol al passivo) e il secondo peggior attacco del torneo, e che vede sempre più agli sgoccioli le sue speranze di restare in Serie A, possa dare fastidio a una squadra capace di 87 gol stagionali, con 3 giocatori sopra ai 15 gol personali, e soprattutto in piena lotta per un secondo posto che sarebbe strameritato. Le Rondinelle possono forse aggrapparsi solo alla tradizionale rivalità tra le due città cugine. Nessuno squalificato tra i ventidue in campo; Gasperini potrebbe tuttavia essere di nuovo privo di Gosens. Si va verso una conferma dell’undici anti-Juve in difesa (Toloi-Palomino-Djmsiti, anche se Caldara preme). A centrocampo, conferma per Castagne e Hateboer in fascia; con De Roon in mezzo potrebbe esserci il positivo Tameze. Possibile tridente alternativo in avanti, con Pasalic, Malinovskyi e Muriel. Nel Brescia, sempre indisponibili Alfonso, Cistana e Bisoli. Torna tra i pali Joronen; difesa con Sabelli, Papetti, Chancellor e il rientrante Mateju. A centrocampo Tonali (ma occhio a Dessena, almeno all’inizio) con Bjarnason, Zmrhal e Spalek; davanti, torna Donnarumma con Torregrossa. 3-0 per la Dea all’andata, due vittorie atalantine e una bresciana nelle ultime cinque al Gewiss Stadium.

Pronostico: 1 + Handicap -2 (1.96). Fiducia alta. Purtroppo per le Rondinelle, il Brescia sembra davvero destinato a essere vittima sacrificale di una Atalanta straripante. Unico rischio per la Dea potrebbero essere le valanghe di complimenti post-sfida con la Juve.

Sampdoria – Cagliari
Il logo della Sampdoria Ultimi incontri SPSSV
Il logo del Cagliari Ultimi incontri PVVVP
  • Stadio: Luigi Ferraris
  • Mercoledì 15 luglio 2020 ore 19.30
  • Arbitro: Pairetto
  • Le quote sull’1X2 1: 2.00 X: 3.50 2: 3.80

Torna in campo Quagliarella, e la Samp si trasforma: con il vecchio capitano dall’inizio, e tornato subito al gol, i blucerchiati sono stati capaci di superare di slancio in rimonta l’Udinese e conquistare tre punti importantissimi per una salvezza che ora è davvero a pochi passi (35 i punti doriani, cinque di vantaggio sul quartultimo posto). Il Cagliari è invece reduce da un pari a reti bianche contro il Lecce in cui Cragno ha dovuto fare miracoli. I sardi sembrano avere un po’ mollato la presa e pensare a chiudere la stagione senza scossoni. La squadra di Ranieri sarà priva di Tonelli, Vieira e soprattutto Ramirez. Difesa a quattro con Depaoli, Yoshida, Colley e Augello (favorito su Murru), con Linetty, il rientrante Jankto, Thorsby e Ekdal in mezzo al campo. Quagliarella e Gabbiadini (o Bonazzoli) le punte. Qualche problema di formazione anche per Zenga, che dovrà con ogni probabilità rinunciare al Ninja Nainggolan, oltre che a Pavoletti e Luca Pellegrini. Probabile il rientro di Carboni in difesa, insieme a Klavan e Walukiewicz (o Pisacane). Centrocampo con Nandez e Rog affiancati da Ionita, con Birsa a completare il reparto. Davanti i soliti Joao Pedro e Simeone. All’andata, 4-3 per i rossoblu, che però a Marassi non vincono dal 2012 (quattro successi doriani e un pari nelle ultime cinque).

Pronostico: 1 (2.00). Fiducia medio-alta. La Sampdoria ha più motivazioni, e la vittoria in rimonta contro l’Udinese, insieme al ritorno (con gol) di Quagliarella hanno dato morale. Il Cagliari, dal canto suo, non ha molto più da chiedere a questo campionato.

Bologna – Napoli
Il logo del Bologna Ultimi incontri PPVSS
Il logo del Napoli Ultimi incontri VVSVS
  • Stadio: Renato Dall’Ara
  • Mercoledì 15 luglio 2020 ore 19.30
  • Arbitro: Piccinini
  • Le quote sull’1X2 1: 4.20 X: 3.92 2: 1.83

Un Bologna reduce da uno sconsiderato harakiri, costato il pareggio nel derby emiliano contro il Parma (ma i felsinei erano avanti 2-0 a un minuto dal 90’) affronta un Napoli in piena bagarre per la conquista della prossima Europa League. Motivazioni a manetta, per la banda-Gattuso, reduce da un poco utile pareggio contro il Milan nel turno precedente. Mihajlovic (ancora squalificato e in tribuna) dovrà fare a meno di Bani, che si aggiunge a Poli, Santander e Schouten nella lista infortunati. Possibile lo spostamento in mezzo di Tomiyasu insieme a Danilo, con Mbaye e Dijks sulle fasce. A centrocampo, Medel con Soriano e Dominguez (o Juwara); davanti, dovrebbe rientrare dal 1’ Palacio e affiancare Orsolini e Barrow. Nel Napoli, nessun particolare problema di formazione: nel gioco delle alternanze, dovremmo vedere Meret tra i pali e Milik in avanti, insieme a Politano e Insigne (o Lozano). A centrocampo dovrebbe rientrare dall’inizio Demme, insieme a Zielinski e Fabian Ruiz. Difesa a quattro con Di Lorenzo, Koulibaly, Maksimovic (o Manolas) e Hysaj. All’andata vinse 2-1 il Bologna, perfetto equilibrio nelle ultime cinque sfide dirette al Dall’Ara, con due vittorie per parte.

Pronostico: 2 + Over 2.5 (2.39). Fiducia medio-alta. Il Napoli deve continuare a macinare punti e possibilmente vincere per consolidare il piazzamento europeo, ma il Bologna è sempre ostico e venderà cara la pelle: Insigne & Co. dovranno faticare.

Milan – Parma
Il logo del Milan Ultimi incontri SSPSS
Il logo del Parma Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Giuseppe Meazza
  • Mercoledì 15 luglio 2020 ore 19.30
  • Arbitro: Irrati
  • Le quote sull’1X2 1: 1.46 X: 4.73 2: 6.90

Può essere soddisfatto, mister Pioli, della grinta del suo Milan, capace di uscire dal San Paolo con un buon 2-2 maturato dopo essere stato sotto di un gol, però il risultato non aiuta granché i rossoneri nella corsa verso l’Europa League. Necessario dunque tornare a macinare bottini pieni sfruttando il turno casalingo contro un Parma che appare senza più grossi stimoli stagionali, anche se il pari in extremis contro il Bologna di domenica è servito almeno a interrompere una striscia di sconfitte consecutive che stava diventando preoccupante per il club di D’Aversa. Il Diavolo sarà privo dello squalificato Saelemaekers: nei tre trequartisti potrebbe fare ritorno dal 1’ Bonaventura, al posto di uno spentissimo Paquetà e a fianco di Calhanoglu e Rebic (Castillejo è ancora indisponibile), alle spalle di un Ibrahimovic furioso per la cattiva prestazione contro il Napoli. Bennacer inamovibile dalla zona mediana del campo, mentre Krunic potrebbe far rifiatare Kessie; così come inamovibile è il quartetto Conti-Kjaer-Romagnoli-Hernandez a protezione di Donnarumma. Nel Parma, dovremmo vedere qualche cambio rispetto all’undici visto con il Bologna. Non in difesa, con Iacoponi, Alves, Gagliolo (o Pezzella) e Laurini (comunque in ballottaggio con Darmian) davanti a Sepe, ma a centrocampo: Grassi agirà sulla fascia, con Kurtic e Scozzarella. Davanti, rientra Gervinho, insieme a Kulusevski e Kucka in posizione di falso nueve (con Inglese pronto a subentrare a gara in corso). All’andata vinse di misura il Milan, che ha anche vinto quattro degli ultimi cinque scontri diretti a San Siro (uno solo il successo parmense).

Pronostico: 1 + Over 2.5 (1.88). Fiducia medio-alta. Saranno le motivazioni, a contare: il Milan deve vincere per inseguire l’Europa League, e ha un Ibra furioso nel motore, mentre il Parma non ha grandi stimoli, se non concludere positivamente l’annata.

Lecce – Fiorentina
Il logo del Lecce Ultimi incontri SSSPS
Il logo della Fiorentina Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Via del Mare
  • Mercoledì 15 luglio 2020 ore 21.45
  • Arbitro: Guida
  • Le quote sull’1X2 1: 3.57 X: 3.75 2: 2.03

Se la gioca, il Lecce di Liverani, e cerca disperatamente di mantenere il posto in Serie A anche l’anno prossimo: è vero che nel turno precedente il Genoa ha nuovamente scavalcato i salentini al quartultimo posto, ma tra le due c’è sempre un solo punto di differenza e un calendario un po’ più complicato per i liguri. Sperare è dunque lecito, anche perché il pari contro il Cagliari di domenica va strettissimo ai giallorossi, che hanno trovato sulla strada per i tre punti un Cragno mostruoso. Con il pareggio in extremis contro il Verona, invece, la Fiorentina ha fatto un passo fondamentale verso la salvezza. Consueta pletora di indisponibili per i padroni di casa (Calderoni, Falco, Lapadula, Meccariello e Rossettini): Liverani avanzerà Mancosu come trequartista insieme a Farias alle spalle di Babacar (Saponara in panchina), con Majer, Petriccione e Barak sulla mediana. Difesa a quattro con Donati, Lucioni, Paz e Rispoli a protezione di Gabriel. Pochi problemi invece per Iachini, eccezion fatta per Benassi (stagione finita per lui). Probabile un ritorno al passato, dopo le sperimentazioni viste contro il Verona. Reparto arretrato con Milenkovic, Pezzella e Caceres (preferito a Igor), a centrocampo Pulgar e Duncan interni, con Chiesa e Castrovilli sulla fascia. Davanti, torna Cutrone con Ribery, probabile la conferma di Kouame o l’ipotesi Dalbert avanzato. Due vittorie viola e due pareggi nelle ultime cinque a Lecce, ma all’andata vinsero 1-0 i giallorossi.

Pronostico: Over 3.5 (2.39). La difesa del Lecce fa acqua, si sa, e con gli attaccanti velocissimi della Fiorentina questo potrebbe essere un problema, visto che i salentini hanno necessità di fare punti e potrebbero scoprirsi più del dovuto. Occhio al 2 (2.03).

Sassuolo – Juventus
Il logo del Sassuolo Ultimi incontri PVPVS
Il logo della Juventus Ultimi incontri SVSSS
  • Stadio: Mapei Stadium
  • Mercoledì 15 luglio 2020 ore 21:45
  • Arbitro: Valeri
  • Le quote sull’1X2 1: 5.10 X: 4.32 2: 1.64

Una partita davvero da non sottovalutare, quella tra Sassuolo e Juventus: i neroverdi, dal rientro dal lockdown, si sono ritagliati un ruolo da stoppagrandi, pareggiando con l’Inter e battendo la Lazio, e sono reduci da quattro vittorie di fila. La Juventus, invece, arriva da un soffertissimo pareggio contro l’Atalanta, in cui si è visto come anche la corazzata di Sarri possa essere messa in difficoltà. Cosa che peraltro già all’andata il Sassuolo fu capace di fare, pareggiando 2-2 all’Allianz Stadium (in terra d’Emilia, invece, tre successi bianconeri e uno dei ragazzi di De Zerbi). Il tecnico bresciano non potrà contare sugli infortunati Defrel, Obiang e Romagna. Rispetto all’undici anti-Lazio, riecco dall’inizio Caputo in avanti e Berardi sulla trequarti, con Boga e Djuricic. In mediana, Bourabia (o Magnanelli) con Locatelli, mentre dietro ci saranno Toljan e Rogerio (in dubbio con Kyriakopoulos) sulle fasce, con Marlon e Ferrari (o Peluso) in mezzo a protezione di Consigli. In casa Juventus, assente per squalifica Cuadrado: Sarri probabilmente sposterà Danilo a destra arretrando in difesa Matuidi (oppure puntando su Alex Sandro), con Rugani (che farà rifiatare Bonucci) e De Ligt centrali. A centrocampo, rientra Pjanic, con Bentancur e Rabiot. Davanti, con Ronaldo e Dybala potrebbe essere la volta di Douglas Costa, visto lo scarso rendimento di Bernardeschi.

Pronostico: 2 + Over 2.5 (2.03). Fiducia medio-alta. Difficile che la Juve non azzecchi 3 partite di fila. Con un Sassuolo che gioca sempre a viso aperto, però, c’è margine per una partita scoppiettante, in cui i vari Berardi, Ronaldo, Dybala e Boga ci divertiranno.

Udinese – Lazio
Il logo dell'Udinese Ultimi incontri PPPPP
Il logo della Lazio Ultimi incontri SSVSS
  • Stadio: Dacia Arena
  • Mercoledì 15 luglio 2020 ore 21:45
  • Arbitro: Abisso
  • Le quote sull’1X2 1: 3.65 X: 3.58 2: 2.05

Entrambe reduci da due sconfitte nel turno precedente, Udinese e Lazio. Se quella dei friulani fa preoccupare per il calo mentale che l’ha generata ma non troppo a livello di classifica (a quota 35, De Paul e compagni non sono ancora salvi ma l’impresa non sembra impossibile), quella della Lazio contro il Sassuolo, la terza consecutiva e quarta nelle ultime sei gare, sa di resa. Gli uomini di Inzaghi appaiono davvero alle corde dal punto di vista fisico, e gli infortuni di Correa, Lulic e Marusic, oltre alla squalifica di Patric, rendono la coperta davvero corta. I biancocelesti non saranno molto diversi dall’undici visto sabato scorso: davanti a Strakosha i difensori saranno Radu, Acerbi e Bastos, con Milinkovic-Savic che potrebbe partire dalla panchina e un centrocampo formato da Leiva, Cataldi, Luis Alberto con Lazzari e Lukaku (o Jony) sulle fasce. Davanti, precettati forzatamente Caicedo e Immobile. In casa Udinese, invece, a parte il lungodegente Mandragora non ci sono grossi problemi di organico per Gotti. Davanti, impossibile fare a meno dello straripante Lasagna di questo periodo: a fargli compagnia, torna Okaka. A centrocampo rientra anche Fofana, a comporre il reparto con De Paul e Walace, e con Zeegelaar (o Sema) e Larsen sulle fasce. Con Nuytinck e Samir, davanti a Musso rientrerà Becao. All’andata, netto 3-0 per la Lazio, che ha vinto anche quattro delle ultime cinque trasferte in terra friulana. I bianconeri non vincono uno scontro diretto tra le mura amiche dal 2013.

Pronostico: 2 (2.05). Fiducia media. Anche se col serbatoio mezzo vuoto, la Lazio non può permettersi un altro passo falso, e anche se l’Udinese non può lasciare indietro troppi punti in chiave-salvezza, il maggior tasso tecnico dei biancocelesti dovrebbe prevalere.

Torino – Genoa
Il logo del Torino Ultimi incontri PVPPS
Il logo del Genoa Ultimi incontri PVSPP
  • Stadio: Olimpico Grande Torino
  • Giovedì 16 luglio 2020 ore 19:30
  • Arbitro: n.d.
  • Le quote sull’1X2 1: 2.18 X: 3.45 2:3.43

Torino reduce dalla sconfitta contro l’Inter, una partita che lascia l’amaro in bocca ai ragazzi di Longo, passati in vantaggio (fortunosamente) ma capaci di mostrare anche una buona grinta dopo che i nerazzurri avevano ribaltato il risultato. I granata si giocano con il Genoa tre punti decisivi per la salvezza di entrambe, soprattutto per quanto riguarda il Grifone, che dopo aver battuto la Spal nell’ultimo turno è momentaneamente salvo al quartultimo posto, solo una lunghezza avanti al Lecce. Nei piemontesi, potrebbe essere la volta di Zaza per affiancare Belotti, con Verdi trequartista. Centrocampo classico con De Silvestri e Ansaldi esterni e Meité e Rincon in mezzo; dietro, Izzo con Nkoulou e Bremer. Nicola potrà contare su quasi tutti gli effettivi, a parte Radovanovic, compreso Criscito, che potrebbe trovare posto dall’inizio sulla sinistra, insieme a Zapata, Masiello e Biraschi. Nel centrocampo a quattro, conferma per Behrami, Schone e Cassata, con Ghiglione a destra, mentre in avanti nel gioco delle alternanze potrebbe essere la volta di Pandev, a spalleggiare Pinamonti, ancora in vantaggio su Destro. All’andata vinse 1-0 il Torino, che guida anche lo score degli ultimi cinque scontri diretti in Piemonte (3 vittorie e due pareggi). Il Grifone non vince all’Olimpico dal 2009.

Pronostico: X2 (1.71). Fiducia alta. Il Torino visto contro l’Inter non sembra una squadra che può aver problemi a salvarsi. Oltretutto, le squadre giocheranno conoscendo i risultati delle dirette concorrenti, e quindi potrebbero avere la mente più serena.

Spal – Inter
Il logo della Spal Ultimi incontri VSPPS
Il logo dell'Inter Ultimi incontri SSSSV
  • Stadio: Paolo Mazza
  • Giovedì 16 luglio 2020 ore 21:45
  • Arbitro: n.d.
  • Le quote sull’1X2 1: 8.60 X: 5.40 2: 1.35

Dopo le ultime prestazioni, sembra proprio che la Spal abbia tirato i remi in barca, abbandonandosi alla deriva che la traghetterebbe di nuovo in Serie B dopo alcune dignitosissime annate nella serie maggiore. Eppure, classifica alla mano, con 15 punti (compresi i tre di questo turno) ancora a disposizione, la matematica non condanna ancora gli emiliani, che però sembrano mentalmente prima ancora che in concreto rassegnati. Vedremo se contro una Inter impegnata in una corsa a tre con Lazio e Atalanta per il posto d’onore e reduce dalla sfida contro il Torino di lunedì sera (che ha messo in mostra una bella reazione dopo lo svantaggio e una garra finalmente accettabile) che è valsa il ritorno al secondo posto, i ragazzi di Di Biagio tireranno fuori l’orgoglio. Nei biancazzurri non ci saranno Berisha, Fares e Valoti. Davanti a Letica, difesa a tre con Bonifazi, Vicari e Cionek. A centrocampo, con Missiroli, Dabo e Valdifiori, fasce in mano a Reca e D’Alessandro. Davanti, con Petagna dovrebbe ripartire Cerri. Possibile l’impiego di Di Francesco a gara in corso. Tra i nerazzurri, assente per squalifica Godin, il suo posto in difesa potrebbe essere preso da Ranocchia, che spedirebbe nuovamente in panca Skriniar componendo il reparto con De Vrij e Bastoni. A centrocampo torna Eriksen dal primo, con Biraghi e Moses esterni e Brozovic e Gagliardini in mezzo. Davanti rientra Lukaku insieme a Lautaro, ma Sanchez troverà sicuramente posto a gara in corso. All’andata vinse 2-1 e con qualche sofferenza di troppo l’Inter, che ha anche vinto le ultime quattro a Ferrara (un solo pareggio per i locali, che non battono i nerazzurri addirittura dal 1962).

Pronostico: 2 + Over 2.5 (1.73). Fiducia medio-alta. Dopo aver riacciuffato il secondo posto, l’Inter non può permettersi passi falsi contro una Spal che non sembra averne più molte per rimanere in Serie A, specie in una sfida con il secondo attacco del torneo.

La multipla della giornata*

Partita Giocata Quota Quota cumulativa
Roma – Verona Over 3.5 2.36 2.36
Atalanta – Brescia 1 + Handicap -2 1.96 4.62
Bologna – Napoli 2 + Over 2.5 2.39 11.05
Milan – Parma 1 + Over 2.5 1.88 20.78
Sassuolo – Juventus 2 + Over 2.5 2.03 42.19
Spal – Inter 2 + Over 2.5 1.73 72.99

Sei eventi per una multipla che senza bonus sfiora quota 73.00: con 10 euro la vincita potenziale avvicina i 730 euro.

Partite da giocare con grande attenzione, per le big: puntaci sopra con le quote di Betclic!

Il bookmaker per la trentatreesima giornata di campionato

Puntiamo verso la Francia, con le quote analizzate per elaborare i nostri pronostici per le partite della trentatreesima giornata della Serie A 2019/20. Betclic è il bookmaker che abbiamo selezionato, un operatore che si fa notare soprattutto per una buona proposta complessiva, senza grandi picchi in qualche categoria specifica: prendiamo i bonus: non ci possiamo lamentare per quanto riguarda le promozioni periodiche, e anche l’offerta di benvenuto, sebbene non allettantissima (fino a un massimo di 20€) è d’altra parte molto facile da sbloccare. Bene anche l’app per scommettere da smartphone e tablet. Si potrebbe fare qualcosa di più per migliorare la proposta live, magari inserendo un servizio streaming la cui mancanza si fa sentire. Niente da dire per sistemi di pagamento e customer service.

*Tutte le nostre selezioni sono fornite solo per l’intrattenimento e dovrebbero essere utilizzate solo per scopi informativi. Mentre usiamo la nostra esperienza e le nostre conoscenze per aiutarti a informarti per effettuare una scommessa oculata, non siamo responsabili di eventuali perdite che potrebbero derivare da risultati effettivi diversi da quelli previsti.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest
Il logo della Serie A, calciatori in azione e la scritta Consigli scommesse 33° giornata

Articoli correlati