Pronostici di Serie A 2019/2020: settima giornata

Una giornata che vivrà sulla grande attesa del big match, la settima della Serie A 2019/2020: Inter – Juventus, la sfida tra le eterne rivali, con i nerazzurri in testa alla classifica e i bianconeri ad inseguire. Proveranno ad approfittarne le rivali, con l’Atalanta che ospita il Lecce e il Napoli atteso da un match non semplice contro il Torino.

Il big match della giornata: Inter – Juventus

Qualcosa di più di un duello tra due rivali, piuttosto un vero e proprio classico italiano, la sfida tra Inter e Juventus: una saga iniziata nel lontano 1930 (Juventus – Inter 1-2) e che arriverà domenica sera al capitolo 173, con una statistica che racconta di 82 vittorie bianconere e 46 interiste. Incroci, polemiche, rivalità sportiva e non solo, Milano contro Torino: la gara tra queste due squadre è una serie potenzialmente infinita di temi e spunti. Solo per restare a quest’anno: l’Inter guidata, in campo e fuori, da due ex bandiere bianconere come Conte e Marotta è prima in classifica a punteggio pieno dopo sei giornate; la Juventus ha intrapreso una rivoluzione copernicana, in termini di gioco e approccio alle partite, con Maurizio Sarri, e la mano del mister tosco-napoletano sta cominciando a sentirsi. E poi Lukaku contro Ronaldo, Brozovic contro Pjanic, Sensi e Barella contro Matuidi e Khedira, il gioco aggressivo di Conte contro la manovra ariosa di Sarri. Più in generale, decenni di storia del tifo, del calcio e del costume nazionale condensati in novanta minuti che definire ad altissima tensione sarà un eufemismo. Nel computo generale, peseranno ovviamente le fatiche di Champions League e un periodo di fuoco che si concluderà proprio al termine di questa giornata, con la pausa per le nazionali.

Inter – Juventus
Il logo dell'Inter Ultimi incontri VVVVV
Il logo della Juventus Ultimi incontri SSVVV
  • Stadio: Giuseppe Meazza
  • Domenica 6 ottobre 2019 ore 20:45
  • Arbitro: Rocchi
  • Le quote sull’1X2 1: 2.70 X: 3.10 2: 2.80

Che la mano di Antonio Conte su questa Inter sia già bella visibile non lo nega più nessuno: rispetto a una stagione fa, i nerazzurri hanno tutto un altro piglio dal punto di vista mentale e delle intenzioni. Se ne è avuta la prova anche mercoledì scorso nella supersfida di Champions League contro il Barcellona, in cui i milanesi hanno giocato un primo tempo di livello altissimo, venendo beffati solo dalla qualità incredibile della rosa catalanta e da due prodezze da poesia del calcio di Suarez Inoltre, si vede un centrocampo finalmente propositivo e che quando vuole fa male (sono già 8 i gol arrivati dalla linea mediana del campo: un anno fa furono 20 in tutta la stagione), con il trio Sensi-Barella-Brozovic sempre più sicuro di sé. Aggiungiamoci un reparto difensivo stellare e un assetto offensivo che, di fianco al totem Lukaku, permette al tecnico salentino di giostrare le soluzioni inserendo uno tra Politano, Martinez e Sanchez (ma quest’ultimo non ci sarà, causa l’ingenua espulsione contro la Samp) a seconda della bisogna. La squadra sta avendo buone risposte anche dalle seconde linee, come Biraghi e Bastoni, nonché da giocatori finiti ai margini con Spalletti come Candreva. La sensazione è che, al di là di come finirà questa sfida, il duello tra milanesi e torinesi durerà per l’intero campionato. Per l’ex Derby d’Italia, Conte ripresenta Lukaku dal 1′, affiancato da Martinez, ottimo contro il Barça. A centrocampo, D’Ambrosio e Barella in netto vantaggio su Candreva e Vecino.

È LA sfida del campionato: chi vincerà tra Inter e Juve? Indovinalo con il welcome bonus di Betway!

Maurizio Sarri ha trovato la quadra, parrebbe: la scelta di giocare con il trequartista sta premiando in termini di risultati e di gioco, e il mister può gongolare grazie soprattutto a un Ramsey che interpreta molto bene il ruolo, e a un Pjanic che sembra tornato quello degli anni di Roma, con una media vicina ai 150 palloni giocati a partita. Notevole anche l’apporto di un Higuain rinato, rispetto a un anno fa (come si è visto anche in settimana nella netta affermazione dei bianconeri in Champions League contro il Bayer Leverkusen: un 3-0 che non ammette repliche soprattutto in termini di supremazia complessiva). Se a ciò aggiungiamo una difesa in cui De Ligt sembra aver trovato il giusto affiatamento e in cui il problema-terzini è tamponato con un Cuadrado in stato di grazia (e tacendo di quei tre là davanti, Ronaldo-Higuain-Dybala, con Sarri tentatissimo di schierarli tutti e tre), non ci sono dubbi sul fatto che questa sarà la sfida tra le due squadre che al momento sono le migliori della Serie A. Nelle ultime cinque giocate a San Siro, due successi bianconeri e solo uno interista, nel 2016. Come sempre, l’unico vero dubbio sarà il partner di CR7, con il Pipita in vantaggio su Dybala. Rispetto all’incontro con i tedeschi, fuori Bernardeschi e dentro Ramsey. In porta, possibile l’impiego di Buffon.

Pronostico: Gol (1.80). Fiducia alta. Troppo equilibrio, per sbilanciarsi sulla squadra vincente. Siamo convinti che, visti i protagonisti in campo, assisteremo almeno a una rete per parte, nonostante si sfidino prima e terza difesa del campionato.

Le altre partite della giornata

Il settimo turno della Serie A 2019/20 sarà l’ultimo prima della mai troppo amata sosta per le nazionali, e vedrà una partita in meno del solito: Brescia – Sassuolo è stata infatti rinviata al 18 dicembre, a causa della scomparsa del presidente della squadra emiliana, Giorgio Squinzi. Il calendario proporrà un match di alto livello a Torino, con i granata che riceveranno il Napoli, domenica alle 18.00. Turno non impossibile per l’Atalanta, al momento terza forza del campionato, in casa contro il Lecce. La giornata si aprirà sabato pomeriggio, con il derby emiliano tra Spal e Parma e i ferraresi che cominciano a sentire una certa ansia-punti addosso. Due le altre sfide di sabato, tutte, e imprevedibilmente, decisive per la bassa classifica: Eusebio Di Francesco è all’ultima chiamata o quasi, per risollevare la sua Sampdoria. Contro il Verona però non sarà così facile spuntarla, un po’ come del resto per Giampaolo e il suo Milan, attesi a Marassi da un Genoa che non può certo regalare punti. Domenica a mezzogiorno la Fiorentina vuole proseguire sulla buona strada intrapresa di recente, ma l’Udinese sarà cliente rognoso, così come il Cagliari per una Roma apparsa un po’ spenta anche in Europa League. La Lazio sarà di scena a Bologna, per una sfida che si presenta come molto interessante e in cui i biancocelesti non potranno fare sconti ai rivali per mantenere il contatto con l’alta classifica.

Spal – Parma
Il logo della Spal Ultimi incontri VSSPP
Il logo del Parma Ultimi incontri VVVVV
  • Stadio: Paolo Mazza
  • Sabato 5 ottobre 2019 ore 15:00
  • Arbitro: Guida
  • Le quote sull’1X2 1: 2.37 X: 3.25 2: 3.10

Piange, la classifica della Spal, sorride quella del Parma, soprattutto dopo la bella vittoria di lunedì scorso nel posticipo contro il Torino: sarà un derby emiliano all’insegna della paura, forse, per i biancoazzurri, reduci nell’ultimo turno da una sconfitta contro la Juventus. La Spal è la brutta copia di quella dell’anno scorso: la perdita di Lazzari sembra pesare molto più del dovuto negli equilibri della squadra, e i molti infortuni non stanno certo rendendo facile l’impresa a Semplici, che si trova costretto a fare punti al più presto. Dall’altra parte, il Parma non incanta ma riesce sempre a rendere ostica la vita agli avversari, con un assetto di gioco molto chiuso e compatto tra le linee e la capacità di fare male nelle ripartenze grazie alla coppia Gervinho-Inglese. Nessuna tra le due squadre in campo ama particolarmente tenere il pallone tra i piedi, ma stavolta la Spal dovrà prendersi la briga di farlo, perché un pareggio potrebbe servire poco. Solo due i precedenti tra le due squadre, con due vittorie per i ferraresi. Semplici recupera Kurtic, con Paloschi di fianco a Petagna. Reca e Tomovic favoriti su Strefezza e Felipe. Nel Parma sarà Cornelius, probabilmente, a lasciare spazio a Inglese; Kucka torna titolare, così come Gervinho e Kulusevski. Difesa rivoluzionata, causa assenze di Darmian e Laurini: Iacoponi va a destra e Gagliolo affianca Bruno Alves in mezzo.

Pronostico: Under 2.5 (1.80). Fiducia medio-alta. Ferraresi che giocheranno copertissimi, e D’Aversa che non è certo uno che manda all’arrembaggio i suoi. Non prevediamo una partita da pallottoliere. Petagna marcatore è dato a 3.10.

Verona – Sampdoria
Il logo del Verona Ultimi incontri SPSSV
Il logo della Sampdoria Ultimi incontri PVVVP
  • Stadio: Marcantonio Bentegodi
  • Sabato 5 ottobre 2019 ore 18:00
  • Arbitro: Fabbri
  • Le quote sull’1X2 1: 2.50 X: 3.30 2: 2.87

Ultimo appello o quasi, per Di Francesco e la sua Sampdoria, in questa sfida contro il Verona che è inaspettatamente diventata un match chiave nella lotta per la salvezza. I gialloblu di Juric, senza nomi altisonanti ma con tanta garra e un gioco sparagnino ma efficace, sono nel gruppone a 6 punti in classifica insieme a Sassuolo, Brescia, Milan e Lecce; i blucerchiati sono invece ultimi appaiati alla Spal, ma con una differenza reti peggiore in virtù dei 14 gol incassati (la peggior retroguardia del campionato). Quagliarella ha un anno in più, alle sue spalle Caprari, Rigoni e Gabbiadini sono nel migliore dei casi evanescenti, e i soli Jankto e Ekdal a centrocampo non riescono a tirare la carretta. A ciò aggiungiamo una difesa resa molto più debole dalla dipartita di Andersen e capiremo che le gatte da pelare, per il tecnico laziale, sono più di una. Saranno novanta minuti di paura, anche perché se agli scaligeri possono tutto sommato andar bene due risultati su tre, per i liguri l’imperativo è vincere: in caso contrario, Di Francesco potrebbe anche salutare la compagnia, con Pioli in pole position per rimpiazzarlo. Il Verona recupera Kumbulla in difesa (fa spazio Dawidowicz), mentre Stepinski è favorito sul rientrante Di Carmine. In mediana confermatissimi Amrabat e Veloso. I blucerchiati recuperano Murillo, che però andrà in panca: in attacco vedremo Bonazzoli più che Caprari per affiancare Rigoni e Quagliarella. Jankto ok a centrocampo, out Linetty.

Pronostico: 1 (2.50). La quota è golosissima, non lo neghiamo, ma soprattutto vediamo una Sampdoria un po’ allo sbando e, dall’altra parte, un Verona non bello ma che bada al sodo e che al Bentegodi non è mai un cliente semplice.

Genoa – Milan
Il logo del Genoa Ultimi incontri PPVSS
Il logo del Milan Ultimi incontri VVSVS
  • Stadio: Luigi Ferraris
  • Sabato 5 ottobre 2019 ore 20:45
  • Arbitro: Mariani
  • Le quote sull’1X2 1: 2.90 X: 3.25 2: 2.50

La sfida tra le squadre più depresse della Serie A? Se non è vero, poco ci manca: il Genoa è reduce dalle quattro scoppole incassate con la Lazio, in una partita in cui il Grifone non è praticamente sceso in campo; il Milan non è da meno, arrivando da tre sconfitte di fila, l’ultima delle quali, in casa contro la Fiorentina, ha messo in mostra la contestazione dei tifosi (che hanno abbandonato la Curva Sud a gara in corso), l’incredulità di Giampaolo e la pochezza di una squadra in cui i soli nuovi arrivati Theo Hernandez e Leao, insieme a Kessie, sembrano avere voglia di combinare qualcosa, e in cui tradiscono le attese baby di belle speranze come Calabria e giocatori arrivati con tutt’altre aspettative come Bennacer. Insomma, mentre sulla panchina di Andreazzoli volteggiano come avvoltoi Gattuso, Pioli e Nicola, e su quella di Giampaolo Ranieri e Garcia, la sfida tra grifoni e diavoli deve servire quantomeno per dare uno scossone a entrambe: impossibile che il Milan sia così brutto, e che il Genoa, dopo una partenza promettente, si sia involuto così tanto. Sotto la lanterna, Zapata riprende posto in mezzo alla difesa insieme a Romero e Criscito; sulla sinistra, più Pajac che Barreca, mentre Kouame e Pinamonti comporranno il reparto offensivo (solo panca per Sanabria). Nel Milan, lo squalificato Musacchio sarà rimpiazzato da Duarte: Giampaolo riproporrà Biglia e Paquetà in mezzo (fuori Bennacer e Calhanoglu), a sinistra più Hernandez di Rodriguez, con Leao confermatissimo di fianco a Piatek.

Pronostico: Gol (1.75). Fiducia medio-alta. Due difese non certo impenetrabili dovrebbero permetterci di assistere a una partita in cui si vedranno dei gol, nonostante il Milan sia piuttosto abulico sotto porta e anche il Genoa non segni a raffica.

Fiorentina – Udinese
Il logo della Fiorentina Ultimi incontri SSPSS
Il logo dell'Udinese Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Artemio Franchi
  • Domenica 6 ottobre 2019 ore 12.30
  • Arbitro: Prontera
  • Le quote sull’1X2 1: 1.57 X: 4.00 2: 6.00

Che Montella abbia trovato la giusta dimensione alla sua squadra? Sembrerebbe proprio così, e la chiave di svolta è stato probabilmente quel pareggio interno senza gol contro la Juventus: da allora, la Viola ha trovato più sicurezza nei propri mezzi, inanellando una serie di risultati e prove positive, culminate nella bella e inappellabile vittoria di domenica scorsa contro il Milan. Il tecnico si gode un Ribery trascinatore, accompagnato da Chiesa, con cui forma una improbabile ma efficace coppia d’attacco, e un bel centrocampo, nel quale l’esperto Badelj amministra palla ben aiutato da Pulgar e dal baby Castrovilli. L’Udinese ritroverà invece il suo faro offensivo De Paul e Tudor esulta, visto che in sua assenza le cose, pur non andando malissimo, si erano fatte dannatamente più complicate. I friulani sono comunque a quota 7 punti, uno in meno proprio dei viola, e possono quindi giocarsela con una certa tranquillità, anche se ultimamente il Franchi è campo tabù: l’ultima vittoria bianconera è arrivata nel lontano 2007. Montella confermerà l’undici visto a Milano, ragionando semmai durante la sosta all’inserimento di una vera punta offensiva. Tra i friulani, il ritorno di De Paul lo vedrà affiancato da Okaka: nessun cambio rispetto alla vittoria con il Bologna, se non per la presenza sulla destra di De Maio al posto dell’acciaccato Becao.

Pronostico: 1 + Over 2.5 (3.00). Fiducia medio-alta. La Fiorentina trova il gol con molta facilità, e vediamo i viola belli carichi dopo la vittoria con il Milan. L’Udinese non starà a guardare e avrà un De Paul in più, ma riteniamo che saranno i locali a spuntarla.

Atalanta – Lecce
Il logo dell'Atalanta Ultimi incontri SSSPS
Il logo del Lecce Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Atleti Azzurri d’Italia
  • Domenica 6 ottobre 2019 ore 15:00
  • Arbitro: Di Bello
  • Le quote sull’1X2 1: 1.28 X: 6.00 2: 10.00

Proprio come l’anno scorso, l’Atalanta di Gasperini è una delle squadre più belle da vedere dell’intera Serie A: la Dea, insieme al Napoli, ha il migliore attacco del torneo, ma paradossalmente quest’anno non ha ancora vinto tra le mura amiche. Sulla carta, il Lecce è una buona occasione per inaugurare la serie, ma la statistica ci dice anche che i 6 punti dei salentini sono frutto proprio di due vittorie esterne. Partita dunque meno scontata di come si penserebbe, questa, se ci aggiungiamo che per i nerazzurri ci saranno anche i postumi della sfida contro lo Shaktar Donetsk. La rocambolesca sconfitta contro gli ucraini, giunta nei minuti di recupero, potrebbe aver lasciato qualche scoria mentale negli orobici, soprattutto in Ilicic, autore di un decisivo sbaglio su rigore. Vedremo se il Gasp chiederà un ultimo sforzo ai suoi prima della pausa per le nazionali oppure opererà un po’ di turn-over. Questa è la chance più probabile: vedremo dal 1′ Gosens, Kjaer, Djimsiti, Freuler, Malinovskyi e Muriel, con panchina per Gomez, Ilicic, Pasalic, Masiello e Toloi. Certo, l’occasione per salire ancora di più in classifica, in attesa di quel che succederà la sera a San Siro, sarebbe davvero da non perdere. Il Lecce ha vinto l’ultima volta a Bergamo nel 1994: Liverani recupera almeno per la panchina Farias e Lapadula: davanti titolari Mancuso, Babacar e Falco; a centrocampo Majer, Tachtsidis e Petriccione.

Pronostico: 1 + Gol (2.60). Questa la azzardiamo un po’, ma una quota così succosa ci dà fiducia: l’Atalanta ha il miglior attacco del campionato, ma in difesa concede spesso qualcosa, e il Lecce gioca senza timori reverenziali, con Mancuso che ha il piede caldo.

Roma – Cagliari
Il logo della Roma Ultimi incontri PVPVS
Il logo del Cagliari Ultimi incontri SVSSS
  • Stadio: Olimpico
  • Domenica 6 ottobre 2019 ore 15:00
  • Arbitro: Massa
  • Le quote sull’1X2 1: 1.45 X: 4.75 2: 6.50

Zitta zitta, segnando meno che a inizio stagione, la Roma è lì al quinto posto, con la terza piazza che dista solo due punti e un turno interno da sfruttare, ma davvero non da sottovalutare, contro il Cagliari. I sardi sono infatti solo un punto dietro ai giallorossi, e solo a causa di un gol un po’ fortunoso del Verona nell’ultimo turno non hanno ottenuto la quarta vittoria di fila. A differenza di un anno fa, poi, gli isolani vanno forte anche lontano dalla Sardegna Arena: quest’anno sono arrivate vittorie contro Napoli e Parma. Non sarà insomma una passeggiata di salute, per Fonseca e i suoi, soprattutto dopo l’impegno di Europa League contro il Wolfsberger, che ha evidenziato peraltro la presenza di un po’ di debolezza nella tenuta mentale e nella capacità di chiudere le partite, che ha consentito alla squadra austriaca di strappare un ottimo pareggio. Il Cagliari non vince nella Capitale dal 2013, ma c’è da credere che questa volta Maran se la giocherà con astuzia e proverà a replicare lo sgambetto fatto al Napoli. Fonseca dovrebbe confermare Smalling, ma i problemi sono dal centrocampo in su, con Pellegrini fermo per due mesi e che si aggiunge alla lunga lista dell’infermeria giallorossa insieme a Mkhitaryan, Perotti e Under. Vedremo quindi Spinazzola sulla fascia destra, con il trio di trequartisti alle spalle di Dzeko formato da Kluivert, Zaniolo e Florenzi. In mezzo, Cristante e Veretout. Nel Cagliari, Nainggolan dovrebbe giocarsela dietro alle punte Joao Pedro e Simeone a scapito di Castro. Nandez, Cigarini e Rog sono i favoriti sulla mediana rispetto a Ionita e Oliva. Dietro, conferme per Ceppitelli e Pisacane al centro.

Pronostico: Over 3.5 (2.20). Fiducia medio-alta. Ci aspettiamo una partita aperta e ricca di gol, nonostante le molte assenze in casa Roma. Il Cagliari è in palla, e nel nostro staff c’è anche chi crede alla suggestione di un colpaccio sardo: l’X2 è dato a 2.70.

Bologna – Lazio
Il logo del Bologna Ultimi incontri PPPPP
Il logo della Lazio Ultimi incontri SSVSS
  • Stadio: Renato Dall’Ara
  • Domenica 6 ottobre 2019 ore 15:00
  • Arbitro: Orsato
  • Le quote sull’1X2 1: 3.10 X: 3.75 2: 2.15

La Lazio è ripartita col botto, dopo la sconfitta di misura con l’Inter, andando a schiantare il Genoa per 4-0 e riproponendosi nella zona che conta della classifica. Fase invece di involuzione, per il Bologna, che dopo un ottimo avvio è incappato in due sconfitte e un pareggio nelle ultime tre gare. C’è bisogno di chiarire le idee, per i ragazzi di Mihajlovic, che fanno i conti con una certa difficoltà ad andare in rete (dal canto suo, la Lazio vanta invece uno score di 11-4, nel rapporto tra gol fatti e subiti). Quella di domenica potrebbe essere una partita aperta e ben giocata, visto che comunque per i felsinei la classifica non preoccupa. La Lazio proverà in ogni caso a proseguire la sua rincorsa ai piazzamenti europei mettendo punti in cascina, facendo leva soprattutto su un Milinkovic-Savic finalmente motivato e sul solito Immobile trascinatore. Il morale della truppa è alto, dopo la vittoria in rimonta in Europa League contro il Rennes di giovedì sera. Nella squadra felsinea, torna Danilo in difesa, ma in compenso sarà fuori per squalifica Soriano: Mihajlovic potrebbe però sperimentare qualcosa, escludendo Sansone e spostando Palacio sulla fascia, puntando su Destro punta centrale e completando i tre alle sue spalle con Orsolini e l’esordiente Svanberg. Inzaghi invece opterà per un lieve turn-over, riproponendo Marusic sulla fascia al posto di Lazzari e tentando un recupero in extremis per l’acciaccato Correa. In caso l’operazione non riesca, sarà Caicedo ad affiancare Immobile.

Pronostico: 1′ gol Bologna (2.20). Fiducia media. Partita difficile da decifrare, tra due squadre senza particolari pressioni di classifica. Un po’ di stanchezza post-Europa League potrebbe pesare sulla Lazio, con i felsinei sornioni ad approfittarne.

Torino – Napoli
Il logo del Torino Ultimi incontri PVPPS
Il logo del Napoli Ultimi incontri PVSPP
  • Stadio: Olimpico Grande Torino
  • Domenica 6 ottobre 2019 ore 18:00
  • Arbitro: Doveri
  • Le quote sull’1X2 1: 4.00 X: 3.80 2: 1.85

Dopo il match-clou tra Inter e Juventus, Torino – Napoli è sicuramente la partita più interessante della settima giornata della Serie A 2019/20. Sarà un match tra due squadre con il volto imbronciato, soprattutto per quanto riguarda i granata, reduci da tre sconfitte nelle ultime cinque gare, tra qui quella rocambolesca contro il Parma, seppure in inferiorità numerica, di lunedì scorso. Dal canto loro, i ragazzi di Ancelotti, dopo aver vinto nel turno precedente di misura contro il Brescia, sono incappati in uno scialbo pareggio in Champions League contro il non certo insormontabile Genk. Nessun particolare campanello d’allarme per gli azzurri, che palesano solo qualche fase di black-out mentale, soprattutto contro avversari chiaramente inferiori. Di sicuro, contro il Torino non ci dovrà essere spazio per questi vuoti, perché Mazzarri vuole tornare alla vittoria. I granata faranno a meno dello squalificato Bremer (forse rimpiazzato da Lyanco), mentre Verdi viaggia verso la conferma nell’undici titolare; De Silvestri si riapproprierà della fascia destra, mentre Meité sostituirà Lukic. Nel Napoli, saranno Mertens e Llorente a occupare le posizioni in attacco. Qualche problema invece in difesa, con la squalifica di Koulibaly e gli infortuni di Maksimovic e Hysaj: in mezzo spazio dunque a Luperto, mentre sulle fasce sono confermati Di Lorenzo e Ghoulam. A centrocampo ritornano Insigne e Zielinski, con Elmas favorito su Fabian Ruiz.

Pronostico: X2 + Gol (2.05). Fiducia medio-alta. Sarà una sfida molto combattuta, ma vediamo un Toro un po’ più in difficoltà in questo periodo. Ci aspettiamo però che Belotti renda la vita complicata al Napoli. La quota su questo mercato è promettente.

La multipla della settimana*

Partita Giocata Quota Quota cumulativa
Inter – Juventus Gol 1.80 1.80
Genoa – Milan Gol 1.75 3.15
Fiorentina – Udinese 1 + Over 2.5 3.00 9.45
Atalanta – Lecce 1 + Gol 2.60 24.57
Roma – Cagliari Over 3.5 2.20 54.05
Torino – Napoli X2 + Gol 2.05 110.81

Sei eventi per una multipla che senza bonus supera quota 110.00: con 10 euro la vincita potenziale supera i 1.100 euro.

Settima giornata con tante sfide interessanti. Perché non tentare la sorte con le quote proposte da Betway?

Il bookmaker per la settima giornata di campionato

Le partite della settima giornata della Serie A 2019/20 vedono i nostri pronostici realizzati sfruttando le quote di Betway. Uno dei migliori siti in assoluto nel panorama italiano, l’operatore inglese si distingue per una proposta molto ricca in termini di palinsesto e soprattutto di mercati sul calcio (spesso superiori per quantità alle 400 unità), che compensano un bonus di benvenuto non generosissimo e un comparto live in cui l’assenza del servizio streaming abbassa un po’ un voto che diversamente sarebbe altissimo. Quote interessanti e la presenza delle scommesse virtuali completano un quadro decisamente positivo e che si rivelerà molto interessante per le vostre puntate.

*Tutte le nostre selezioni sono fornite solo per l’intrattenimento e dovrebbero essere utilizzate solo per scopi informativi. Mentre usiamo la nostra esperienza e le nostre conoscenze per aiutarti a informarti per effettuare una scommessa oculata, non siamo responsabili di eventuali perdite che potrebbero derivare da risultati effettivi diversi da quelli previsti.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati