Pronostici di Serie A 2019/2020: dodicesima giornata

La Serie A 2019/2020 giunge alla dodicesima giornata, prima della sospirata (dai giocatori ma non da noi appassionati) sosta per le Nazionali. La Juventus ospiterà il Milan in una sfida tutta da gustare. L’Inter spera in un passo falso bianconero e attende il Verona. La romane impegnate rispettivamente a Parma (la Roma) e con il Lecce.

Il big match della giornata: Juventus – Milan

La partitissima del dodicesimo turno della Serie A 2019/20 è sicuramente quella che metterà di fronte domenica sera la Juventus e il Milan. Nonostante la stagione dei rossoneri sia fin qui del tutto deficitaria, infatti, il blasone di una classica del nostro campionato è innegabile. Sarà la sfida numero 169 tra i due club, per un bilancio complessivo che vede 65 vittorie juventine, 54 pareggi e 49 vittorie rossonere. Se però diamo un’occhiata alle ultime cinque in casa della Vecchia Signora, il dato è sconfortante per Piatek e compagni: cinque successi bianconeri, con l’ultima affermazione del Diavolo che data oramai 2011. Il cambio in panchina a Milanello, con l’arrivo del “normalizzatore” Stefano Pioli, non sembra aver sortito i risultati sperati, nonostante qualche buon segnale da Krunic e Theo Hernandez. Dal canto suo, la Juve è reduce dalla faticosa trasferta di Champions League contro la Lokomotiv Mosca, e questo potrebbe pesare sulle gambe di qualche giocatore, anche se la prestazione della Vecchia Signora è stata notevole e capace di infondere ulteriore fiducia nella squadra. Inutile dire che per il Milan è l’ennesima prova d’appello per provare a risollevare una stagione fallimentare, nonché per dare un po’ di fiato a una classifica non rassicurante e permettere a Pioli di affrontare la sosta con maggiore tranquillità.

Juventus – Milan
Il logo della Juventus Ultimi incontri VVVVV
Il logo del Milan Ultimi incontri SVSVV
  • Stadio: Allianz Stadium
  • Domenica 10 novembre 2019 ore 20:45
  • Arbitro: Maresca
  • Le quote sull’1X2 1: 1.43 X: 4.50 2: 7.50

La Juventus vista contro il Torino la scorsa giornata è sembrata quasi la versione riveduta e corretta di quella di Allegri: cinica e pronta a capitalizzare al massimo il gol di vantaggio, senza le piccole amnesie difensive che fin qui ne hanno, seppure in minima parte, condizionato la stagione. Sarri ha potuto anche festeggiare il primo gol italiano di De Ligt, e il giovane stopper olandese dovrebbe essere nuovamente disponibile, dopo aver saltato la Champions per una lieve distorsione. Nessuna incertezza invece per i due terzini, che saranno come sempre Cuadrado e Alex Sandro. A centrocampo, è Ramsey la pedina più probabile nella posizione di interno rispetto a Rabiot e Khedira, con Matuidi a sinistra. Attenzione alla suggestione Douglas Costa nel ruolo di trequartista come a Mosca, mentre Pjanic è leggermente avanti rispetto a Bentancur come regista. Più Higuain che Dybala per affiancare Ronaldo. La partita contro la Lokomotiv ha infuso notevole fiducia nella Juve, che vincendo ha già conquistato il pass per gli Ottavi e può così pensare esclusivamente al campionato. Qualche chance di partita, magari a gara in corso, anche per Demiral.

Una classica del nostro campionato di calcio: scommetti su Juventus – Milan con il welcome bonus di Merkur Win!

È un malato di cui ancora non si riescono a guarire i sintomi, il Milan edizione 2019/20. Si pensava che l’arrivo in panchina di Pioli, specialista nel risollevare squadre in corso d’opera, avrebbe restituito quanto meno un po’ di fiducia ai rossoneri, dopo il fallimentare esperimento-Giampaolo. E invece il tecnico emiliano, a parte i successi contro Genoa e Spal, non è riuscito a invertire la rotta, e adesso è chiamato ad affrontare, proprio prima di una pausa mai così invocata a Milanello, proprio la capolista Juventus, mentre l’ambiente è improvvisamente surriscaldato dalla suggestione Ibrahimovic, dato per certo di un ritorno in rossonero dal boss della MLS in persona. Tanti i problemi in casa-Milan: da un attacco spuntato, con Piatek e Leao che non incidono, a una difesa che concede spesso più di qualcosa, a una mentalità complessiva che patisce amnesie letali nei minuti finali. Tutti aspetti che contro la Juve rischiano di far terminare i novanta minuti con una disfatta. Oltretutto, l’infortunio di Castillejo e un Suso a mezzo servizio (ma comunque in campo: a Milanello c’è fiducia sul recupero completo) costringeranno di fatto Pioli a tenere presente Rebic, fin qui oggetto misterioso, per qualche sprazzo di partita a fianco a Piatek e Calhanoglu: il tecnico si augura che l’esperienza internazionale del croato e la sua voglia di riscatto facciano il miracolo. Conferme sulla mediana per Krunic e Bennacer, mentre in difesa è ancora out Musacchio, e quindi rivedremo Duarte di fianco a Romagnoli.

Pronostico: Rigore Sì (2.40). Fiducia medio-alta. I bookies danno favoritissimi i bianconeri, e così scegliamo un mercato un po’ particolare: in una partita sempre molto sentita come questa, la possibilità di un rigore è alta. Occhio anche al mercato Gol (2.00).

Le altre partite della giornata

L’ultimo turno della Serie A 2019/20 prima dell’ultima (per quest’anno…) sosta per le Nazionali si svilupperà sulla lunghezza dei tre giorni. Si comincerà infatti venerdì sera, con il derby emiliano tra Sassuolo e Bologna che promette scintille. Tre gli incontri in programma sabato, a partire dal pomeriggio, quando il Brescia del nuovo tecnico Fabio Grosso sarà chiamato subito a un non facile impegno contro il Torino. All’ora dell’aperitivo tocca all’Inter, che vuole mettere pressione addosso alla Juve cercando di sbrigare la pratica-Verona. Dopo cena, poi, sarà la volta del Napoli, che deve risollevarsi da un momento non esattamente sereno sfruttando il turno casalingo contro il Genoa. Bella la sfida dell’ora di pranzo della domenica: il super Cagliari di Maran attende alla Sardegna Arena la Fiorentina, per una partita che si preannuncia davvero gustosa. Anche i tre match del pomeriggio sono tutti da seguire: Udinese – Spal mette in palio punti decisivi per la salvezza e potrebbe dare la mazzata finale alla panchina di Semplici. Sampdoria – Atalanta è invece l’occasione per la Dea di riprendere il campionato scintillante che stava percorrendo prima dello stop di sette giorni fa con il Cagliari; Lazio – Lecce è l’occasione per i biancocelesti di migliorare ancora la loro posizione di classifica, mentre i “cugini” della Roma difenderanno il terzo posto cercando di sconfiggere il Parma.

Sassuolo – Bologna
Il logo del Sassuolo Ultimi incontri VSSPP
Il logo del Bologna Ultimi incontri VVVVV
  • Stadio: Mapei Stadium
  • Venerdì 8 novembre 2019 ore 20:45
  • Arbitro: Piccinini 
  • Le quote sull’1X2 1: 2.75 X: 3.40 2: 2.55

Il derby lungo la via Emilia tra Sassuolo e Bologna mette di fronte due squadre distanti solo due lunghezze in classifica. I neroverdi di De Zerbi sono reduci da una caparbia gara di rincorsa contro il Lecce, mentre il Bologna ha sfiorato il colpaccio in casa contro l’Inter, salvo poi cedere nel finale sotto i colpi di Lukaku. Anche se il periodo per entrambe le squadre non è dei migliori, dal punto di vista dei risultati (tutte e due hanno vinto solo una delle ultime cinque partite disputate), non ci sono particolari tensioni di classifica, e quindi speriamo di assistere a una sfida giocata a viso aperto da due squadre che danno del tu al pallone. Il Sassuolo, oltre agli uomini nella lunga lista di infortunati (Rogerio, Chiriches, Ferrari), dovrà rinunciare allo squalificato Obiang, ma anche a Traoré (impegnato nella Coppa d’Africa Under 23). Il tecnico spera di recuperare Caputo come spalla di Boga, con Berardi trequartista e Locatelli in regia con Duncan e Kyriakopoulos. In difesa, Toljan e Romagna di fianco a Muldur e Peluso (in ballottaggio con Marlon). Anche nel Bologna ci saranno i soliti lungodegenti (Tomiyasu, Destro e Dijks), cui si aggiungono anche Santander e Soriano, ma Mihajlovic può contare su un Medel tornato a pieno servizio e che dividerà con Poli la mediana. Davanti, il consueto assetto con Palacio falso nueve davanti a Orsolini, Svanberg e Skov Olsen, in vantaggio su Sansone. Più Bani che Denswil in mezzo alla difesa insieme a Danilo. Tre vittorie rossoblu negli ultimi cinque scontri diretti.

Pronostico: Over 2.5 (1.75). Fiducia alta. Entrambe le squadre possono giocare con una certa serenità e, nonostante le molte assenze da una parte e dall’altra, il potenziale per una sfida aperta e all’insegna del gioco c’è tutto. Ci aspettiamo molti gol.

Brescia – Torino
Il logo del Brescia Ultimi incontri SPSSV
Il logo del Torino Ultimi incontri PVVVP
  • Stadio: Mario Rigamonti
  • Sabato 9 novembre 2019 ore 15:00
  • Arbitro: Guida
  • Le quote sull’1X2 1: 2.80 X: 3.30 2: 2.60

Vincerà la paura di perdere, tra Brescia e Torino? Non è una domanda così peregrina, considerato lo stato d’animo delle due squadre. Le rondinelle, attualmente ultime in classifica a pari punti con la Spal, hanno appena esonerato Eugenio Corini e ci sarà dunque l’esordio in panchina di Fabio Grosso, mentre il Torino non vince da cinque partite e Mazzarri sembra aver perso il magic touch di inizio stagione. A corredo di questi dati, abbiamo che il Brescia ha il peggior rendimento casalingo della A e che i granata in trasferta hanno perso quattro incontri su cinque. Facile aspettarsi quindi un match bloccato in cui sarà la concentrazione mentale a essere determinante. Grosso perde Matri per squalifica, e la sua assenza si aggiunge a quelle di Torregrossa, Dessena e Chancellor: l’ex Campione del 2006 si affiderà probabilmente al 4-3-3, affiancando al duo Ayé (più di Donnarumma)-Balotelli, con Super Mario ancora più arrabbiato dopo i cori razzisti di Verona, Romulo come esterno offensivo. Se invece scegliesse il 4-3-1-2, Romulo scalerebbe in mediana con Spalek trequartista. A centrocampo, Bisoli di fianco a Tonali. In casa granata, agli acciacchi di Iago Falque si aggiungono quelli di Baselli. Sarà probabilmente Verdi ad affiancare Belotti in attacco, mentre dietro la linea a tre vedrà il ritorno dopo la squalifica di Nkoulou di fianco a Izzo e Lyanco. In mezzo, maglia da titolare per Lukic e Rincon, ballottaggio Laxalt-De Silvestri sulla fascia sinistra. L’ultima sfida giocata a Brescia dalle due squadre risale al 2003.

Pronostico: Under 2.5 (1.85). Fiducia medio-alta. Due squadre in convalescenza e che non segnano gol a grappoli. Ci aspettiamo una partita “cattiva”, in cui potrebbero essere gli episodi a determinare il risultato. Interessante anche il Gol di Belotti (1.95).

Inter – Verona
Il logo dell'Inter Ultimi incontri PPVSS
Il logo del Verona Ultimi incontri VVSVS
  • Stadio: Giuseppe Meazza
  • Sabato 9 novembre 2019 ore 18:00
  • Arbitro: Valeri
  • Le quote sull’1X2 1: 1.27 X: 5.05 2: 9.05

Sarà un’Inter demoralizzata dopo la rimonta subita dal Borussia Dortmund in Champions League che ha decisamente complicato, se non proprio compromesso, la qualificazione agli Ottavi? Viste anche le dure parole pronunciate da Antonio Conte dopo la partita a proposito della coperta corta nella rosa (e che hanno già dato il via al valzer dei nomi per i rinforzi di gennaio, da Giroud a Florenzi e Kulusevski) ci aspettiamo invece una reazione rabbiosa della squadra, contro un Verona che potrà giocare con estrema tranquillità, vista una posizione di classifica che vede i gialloblu addirittura nella parte sinistra della classifica, davanti a team come Milan e Torino. Si sfideranno il secondo attacco del torneo (i nerazzurri) e la miglior difesa (il Verona, a pari merito con la Juventus): quale reparto avrà la meglio? Conte sarà costretto a chiedere ancora gli straordinari in attacco a Martinez e Lukaku, visto che da Dortmund è tornato malconcio anche Politano, per una entrata killer di Schulz nemmeno sanzionata dall’arbitro. In difesa, probabile l’innesto di Bastoni di fianco a De Vrij e Skriniar, mentre a centrocampo dovremmo vedere Lazaro e Biraghi (più di Candreva) sulle fasce, con Sensi, Barella e Brozovic in mezzo. In casa scaligera, Juric dovrà rinunciare alla stellina Kumbullah in difesa (pronto Dawidowicz), mentre sulla sinistra ci sarà Empereur. Anche Veloso è out, perciò a centrocampo ci sarà Pessina ad affiancare Amrabat, con Faraoni e Lazovic esterni. Davanti, Zaccagni e Verre ad ispirare l’ex Salcedo (favorito su Stepinski). Nota statistica: l’Hellas non ha mai vinto a San Siro.

Pronostico: Martinez marcatore (2.05). Fiducia medio-alta. È stato il migliore dei suoi a Dortmund, finché l’Inter ha retto: Lautaro è in un ottimo momento e vorrà sigillarlo con un gol. Contro l’arcigna difesa scaligera, la sua velocità potrebbe risultare decisiva.

Napoli – Genoa
Il logo del Napoli Ultimi incontri SSPSS
Il logo del Genoa Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: San Paolo
  • Sabato 9 novembre 2019 ore 20.45
  • Arbitro: Calvarese
  • Le quote sull’1X2 1: 1.25 X: 5.05 2: 7.35

È un Napoli in pieno caos, quello che si appresta ad affrontare il Genoa in una partita che gli azzurri non possono che vincere, per non perdere ancora contatto dalla testa della classifica. Dopo il pareggio con il Salisburgo in Champions League, infatti, Ancelotti e i suoi si sono “ammutinati” e non si sono recati in ritiro, come De Laurentiis aveva intimato dopo la sconfitta nel turno precedente di campionato contro la Roma. Situazione incandescente, insomma, se ci aggiungiamo i mugugni di Insigne e le voci di mercato su Mertens, con il presidente che medita severe punizioni economiche per i “ribelli” e anche l’allontanamento del mister. Ieri la squadra è stata duramente contestata dai tifosi durante l’allenamento. Per la sfida contro i liguri, i partenopei dovranno fare a meno, oltre che di Malcuit, di Allan e Ghoulam: scelte forzate a centrocampo, dunque, con Zielinski e Ruiz in mezzo (anche se Elmas scalpita) e Callejon e Insigne esterni dietro a Mertens (o più probabilmente Lozano) e Milik. In difesa, fascia sinistra presidiata da Luperto, più che Hysaj, con Maksimovic di fianco a Koulibaly e Ospina in porta. Anche Thiago Motta, in casa Genoa, non ha comunque di che essere tranquillo. Finisse oggi il campionato, i grifoni sarebbero salvi solo per la migliore differenza reti con i cugini sampdoriani, quindi il nuovo tecnico deve assolutamente arrivare alla pausa, se non con una vittoria, cercando di strappare almeno un punto al San Paolo. Difficile immaginare grossi cambiamenti rispetto alla sconfitta contro l’Udinese nel turno precedente: assente Kouame per la Coppa d’Africa Under 23, alle spalle di Pinamonti giostreranno Pandev, Gumus e Agudelo. Lerager in vantaggio su Cassata per affiancare Schone. Consueti problemi di infermeria, con le assenze dei lungodegenti Sturaro e Favilli: Criscito torna disponibile almeno per la panchina. La difesa genoana è la più colabrodo del torneo, non un buon segnale quando di fronte hai il Napoli. L’ultima vittoria del Genoa a Napoli è stata nel 2009, ma nelle ultime cinque sfide dirette si sono avuti quattro pareggi e una sola vittoria dei campani.

Pronostico: 1 + Handicap -1 (1.95). Fiducia media. Sulla carta non c’è storia, anche se il Napoli al momento è una polveriera e il Genoa potrebbe fare il colpo gobbo. Vogliamo credere nella prova d’orgoglio della squadra di Ancelotti dopo le polemiche.

Cagliari – Fiorentina
Il logo del Cagliari Ultimi incontri SSSPS
Il logo della Fiorentina Ultimi incontri VPSSV
  • Stadio: Sardegna Arena
  • Domenica 10 novembre 2019 ore 12:30
  • Arbitro: La Penna
  • Le quote sull’1X2 1: 2.90 X: 3.35 2: 2.45

Forse nemmeno Maran, a inizio campionato, avrebbe immaginato di vedere il suo Cagliari così in alto in classifica, dopo poco meno di un terzo di campionato e con due infortuni pesantissimi come quelli di Cragno e Pavoletti. Eppure, i sardi sono lì che stupiscono tutti, e nell’ultimo turno sono andati addirittura ad espugnare il campo dell’Atalanta, lasciando per la prima volta all’asciutto la macchina da gol bergamasca. La partita con la Fiorentina di domenica all’ora di pranzo si preannuncia quindi tutta da vedere, visto che anche la Viola sta disputando una buona stagione, dopo un inizio diesel. Per l’occasione, gli isolani (che festeggeranno anche il 75′ compleanno di Gigi Riva) riproporranno l’assetto classico di queste ultime partite, e quindi Simeone e Joao Pedro davanti, con Nainggolan trequartista e i tre di centrocampo (Rog, Cigarini e Nandez, al ritorno dal 1′) dietro. In difesa, più Klavan di un acciaccato Ceppitelli in mezzo vicino a Pisacane, mentre ritorna Pellegrini dopo la squalifica e Cacciatore è confermato a destra. Tra i viola, Ribery sconterà la sua ultima giornata di squalifica. Davanti quindi Montella sceglierà nuovamente il tridente, formato da Chiesa, Boateng (ancora favorito su Vlahovic) e Sottil, con la linea di centrocampo formata da Pulgar, Badelj e Castrovilli. In difesa, con il rientro di Pezzella rivedremo la difesa a tre insieme a Milenkovic e Ranieri. Dalbert alto sulla fascia a sinistra, con Lirola dall’altra parte. Grande equilibrio nelle ultime cinque alla Sardegna Arena, con tre vittorie toscane e due sarde.

Pronostico: Over 2.5 (1.90). Fiducia alta. Ci aspettiamo una sfida a viso aperto tra due squadre in salute: i sardi hanno dalla loro un morale alle stelle e la voglia di continuare a sognare, la Viola un attacco che sa sempre come fare male anche senza Ribery.

Udinese – Spal
Il logo dell'Udinese Ultimi incontri PVPVS
Il logo della Spal Ultimi incontri SVSSS
  • Stadio: Dacia Arena
  • Domenica 10 novembre 2019 ore 15:00
  • Arbitro: Massa
  • Le quote sull’1X2 1: 2.15 X: 3.30 2: 3.55

Sfida con il pallone che peserà tantissimo, quella tra Udinese e Spal. I friulani, con in panca il secondo Gotti, sono andati a vincere a Genova domenica scorsa, regalandosi un po’ di ossigeno in classifica e soprattutto mostrando quella garra che era mancata nelle ultime esibizioni, oltre a un De Paul finalmente presente e al livello del suo talento. La Spal ha invece incassato una sconfitta che fa malissimo nello scontro diretto per la salvezza contro la Sampdoria, dopo una gara di grande personalità ma vanificata dal colpo di testa di Caprari nel finale. La panchina di Semplici al momento non traballa, ma se si dovesse arrivare alla pausa con un altro ko la situazione potrebbe cambiare. Nessun problema di formazione tra i friulani, che non avranno a disposizione il solo Larsen: Gotti riproporrà il 3-5-2 anti-Genoa, con Okaka e Nestorovski punte, Sema e Opoku esterni e il terzetto Mandragora (più di Fofana)-Jajalo-De Paul a centrocampo. Ballottaggio Nuytinck-Samir in difesa, con Troost-Ekong e Becao a completare il reparto. Poche le novità anche in casa emiliana, viste le assenze ormai di prammatica di Di Francesco (forse al rientro dopo la pausa, anche se domenica andrà in panchina e potrebbe anche giocare uno spezzone di gara), Fares e D’Alessandro. Floccari-Petagna sarà il duo d’attacco, con Strefezza e Reca sulle fasce e Murgia, Missiroli e Kurtic a centrocampo nel 3-5-2 speculare degli ospiti. Cionek sostituirà lo squalificato Igor, mentre Vicari dovrebbe spuntarla su Felipe. L’ultima vittoria della Spal a Udine risale al 1961.

Pronostico: 1 + Under 2.5 (4.50). Fiducia medio-alta. Una quota altissima per una eventualità invece non così improbabile: si scontrano due squadre non dal gol facile, e la Spal farà le barricate per andare a punti. Occhio però anche al mercato Gol (1.78).

Sampdoria – Atalanta
Il logo della Sampdoria Ultimi incontri PPPPP
Il logo dell'Atalanta Ultimi incontri SSVSS
  • Stadio: Luigi Ferraris
  • Domenica 10 novembre 2019 ore 15:00
  • Arbitro: Irrati
  • Le quote sull’1X2 1: 3.90 X: 3.80 2: 1.88

Sarà il match tra il peggiore e il migliore attacco della Serie A, con la Dea che fuori casa non ha ancora conosciuto sconfitte in questa stagione. Paradossalmente, però, è forse proprio la compagine blucerchiata quella con lo spirito migliore: la vittoria in extremis contro la Spal ha dato morale ai ragazzi di Ranieri, mentre i bergamaschi sono reduci dalla sconfitta interna contro il Cagliari, nella quale per la prima volta la fin qui implacabile macchina da gol di Gasperini non ha timbrato il cartellino, evidenziando anche una certa defaillance fisica che la sfida di Champions League contro il Manchester City non può che aver aumentato. I nerazzurri partono comunque con i favori del pronostico, anche se tradizionalmente la sponda sampdoriana di Marassi non è un campo loro amico (una sola vittoria negli ultimi cinque scontri diretti, nello scorso campionato). Ranieri non ha problemi di infortuni, e potrebbe dare fiducia a Bonazzoli come spalla di Quagliarella, scegliendo Jankto (e non Ramirez) come trequartista. Dietro sarà Rigoni (più di Thorsby) a coprire la destra, con Ekdal e Vieira a completare il centrocampo, viste le non perfette condizioni di Linetty. Conferma anche per la linea a quattro in difesa, con Colley e Murillo centrali e Depaoli e Murru terzini. In casa-Atalanta, Gomez e Muriel guideranno l’attacco (Zapata tornerà dopo la pausa e Ilicic è squalificato) con Malinovskyi confermato trequartista. Scelte obbligate a centrocampo, con Hateboer sulla fascia destra, De Roon e Pasalic (in vantaggio su Freuler) in mezzo e Castagne a sinistra. In difesa, molti ballottaggi: Kjaer-Djimsiti e Palomino-Masiello.

Pronostico: Muriel marcatore (2.25). Fiducia medio-alta. Crediamo nel più classico dei gol dell’ex, anche perché il colombiano è il più fresco degli attaccanti del Gasp, avendo giocato solo una manciata di minuti con il City. Per un azzardo, occhio all’1X (1.89).

Lazio – Lecce
Il logo della Lazio Ultimi incontri PVPPS
Il logo del Lecce Ultimi incontri PVSPP
  • Stadio: Olimpico
  • Domenica 10 novembre 2019 ore 15:00
  • Arbitro: Manganiello
  • Le quote sull’1X2 1: 1.25 X: 6.50 2: 11.00

L’aquila biancoceleste vola, per lo meno in Italia (in Europa League invece il cammino è oramai compromesso, dopo la sconfitta interna contro il Celtic Glasgow), e i ragazzi di Simone Inzaghi si godono il momento, con il quarto posto in classifica alla pari con Atalanta e Cagliari e cinque risultati utili consecutivi (tra cui tre vittorie nelle ultime tre). Anche il Lecce, però, sta bene, ed è reduce da quattro punti pesanti incassati contro squadre di rango oppure dirette concorrenti per la salvezza. Immobile è in grande spolvero e i laziali vantano il secondo miglior attacco del torneo insieme all’Inter, ma la partita di domenica potrebbe essere condizionata dall’impegno infrasettimanale e dall’infermeria: Correa e Caicedo sono acciaccati, ma il secondo dovrebbe spuntarla come partner d’attacco di Super Ciro (a meno dell’ipotesi di avanzamento di Luis Alberto con l’impiego in contemporanea di Leiva e Parolo); assetto consueto con Milinkovic-Savic interno e di Lazzari e Lulic sulle fasce. Dietro, assente Radu: ci sarà dunque Bastos vicino ad Acerbi e Luiz Felipe (o Patric). Scelte piuttosto obbligate in attacco anche per Liverani, però, visto che Babacar è acciaccato: ci sarà Falco ad affiancare Lapadula, con Mancosu trequartista (o Shakov) e alle sue spalle Majer, Tachtsidis e Petriccione. In difesa, consueto ballottaggio sulla destra tra Meccariello e Rispoli. Grande equilibrio negli ultimi cinque scontri diretti, con una vittoria per parte e tre pareggi.

Pronostico: 1 + Caicedo marcatore (2.12). Fiducia medio-alta. Una Lazio vogliosa di riscatto dopo la sconfitta in Europa League non dovrebbe lasciare scampo al pur buon Lecce di queste ultime settimane. La combo con il gol di Caicedo ci stuzzica molto.

Parma – Roma
Il logo del Parma Ultimi incontri VSPPS
Il logo della Roma Ultimi incontri SSSSV
  • Stadio: Ennio Tardini
  • Domenica 10 novembre 2019 ore 18:00
  • Arbitro: Fabbri
  • Le quote sull’1X2 1: 3.90 X: 3.75 2: 1.90

La Roma ci prende gusto, e dopo aver battuto la scorsa settimana il Napoli vuole consolidare il terzo posto. Sulla sua strada c’è però l’insidiosa trasferta di Parma, contro una squadra sempre complicata da affrontare nel suo stadio e dal rendimento incostante e imprevedibile come quella di D’Aversa, reduce invece da un buon pari contro la Fiorentina. Le tossine post-sconfitta contro il Borussia Moenchengladbach in Europa League avranno poi inevitabilmente un peso, per gli uomini di Fonseca. Consueti problemi di infermeria per gli emiliani, che dovranno probabilmente rinunciare a Laurini, Inglese e Alves. Scelte obbligate o quasi in difesa, dunque, con Darmian, Iacoponi, Dermaku e Gagliolo costretti agli straordinari. Davanti, vedremo ancora il tridente Kulusevski-Gervinho-Cornelius, visto che Karamoh è l’indisponibile dell’ultima ora. Più Barillà di Hernani a comporre il terzetto di centrocampo insieme a Scozzarella e Kucka. In casa Roma, l’infermeria sta uscendo dal tutto esaurito, e dopo la pausa ritorneranno abili e arruolabili Mkhitaryan e forse anche Pellegrini. Intanto, però, Fonseca si gode l’assetto che tanti buoni risultati sta ottenendo ultimamente: vedremo quindi ancora Kluivert (ma Under morde il freno per una maglia), Pastore e l’ottimo Zaniolo di questo periodo a giostrare dietro a Dzeko, con Veretout e Mancini a fare legna alle loro spalle e una difesa formata da Spinazzola (o Florenzi), Smalling, Fazio (al rientro al posto dello squalificato Cetin) e Kolarov. Torna disponibile in panchina Diawara. Quattro vittorie giallorosse nelle ultime cinque gare disputate a Parma. Quest’anno in trasferta la Roma vola, ed è una delle cinque squadre di A che non ha ancora perso.

Pronostico: Dzeko marcatore (2.30). Il “totem” giallorosso non timbra da qualche tempo, e contro una difesa che tende a fare muraglia come quella emiliana la sua esperienza potrebbe essere l’arma in più. Buone anche le quote sull’Over 2.5 (1.68).

La multipla della settimana*

Partita Giocata Quota Quota cumulativa
Juventus – Milan Rigore Sì 2.40 2.40
Sassuolo – Bologna Over 2.5 1.75 4.20
Inter – Verona Martinez marcatore 2.05 8.61
Cagliari – Fiorentina Over 2.5 1.90 16.35
Udinese – Spal 1 + Under 2.5 4.50 73.61
Sampdoria – Atalanta Muriel marcatore 2.25 165.63

Sei eventi per una multipla che senza bonus supera quota 160.00: con 10 euro la vincita potenziale supera i 1.650 euro.

Juve – Milan e tanti altri match interessanti: sfida la sorte sulle partite della 12° giornata con le quote di Merkur Win!

Il bookmaker per la dodicesima giornata di campionato

È uno dei più importanti bookmaker tedeschi ed è da qualche anno sbarcato in Italia per cercare di conquistarsi una presenza importante sul nostro mercato. Stiamo parlando di Merkur Win, il sito scommesse che abbiamo scelto per i nostri pronostici sul dodicesimo turno della Serie A 2019/20. Un bonus di benvenuto da 80€, erogato in tranche settimanali per novanta giorni, ci consentirà di prendere confidenza con la piattaforma tedesca, caratterizzata da una quindicina di sport presenti in palinsesto e da un livello generale dei payout soddisfacente. Buono anche l’apparato di promozioni periodiche, tra cui spicca l’Energy Program. Rivedibile invece la sezione live: quote e palinsesto sono buoni, ma si sente l’assenza dello streaming e di un servizio di livescore. Anche il layout grafico è migliorabile, ma nel complesso potete affidarvi tranquillamente a questo operatore, soprattutto per il numero di mercati sul calcio.

*Tutte le nostre selezioni sono fornite solo per l’intrattenimento e dovrebbero essere utilizzate solo per scopi informativi. Mentre usiamo la nostra esperienza e le nostre conoscenze per aiutarti a informarti per effettuare una scommessa oculata, non siamo responsabili di eventuali perdite che potrebbero derivare da risultati effettivi diversi da quelli previsti.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati