Road to Russia: Coppa del Mondo 2018 – Preview Gruppo G

Manca poco più di una settimana al calcio d’inizio dei mondiali di Russia 2018. Nella nostra serie di anteprime in vista dell’evento ci occuperemo oggi del Gruppo G.

In questo girone vivremo l’affascinante confronto tra il Belgio e l’Inghilterra, le due favorite principali per il passaggio del turno e potenziali sorprese del torneo. A completare il quadro del girone Panama e Tunisia, squadre sulla carta molto inferiori alle due europee e chiamate ad una vera e propria impresa per sovvertire il pronostico iniziale.

Il gruppo G della Coppa del Mondo Russia 2018 con  le bandiere di Belgio, Inghilterra, Panama e Tunisia

La composizione del Gruppo G della Coppa del Mondo Russia 2018

Belgio

Il Belgio è la squadra favorita per il primo posto nel Gruppo G, potendo contare su un gruppo ricco di talento in ogni reparto. Nelle qualificazioni la squadra belga ha viaggiato a ritmo spedito, ottenendo 9 vittorie ed un solo pareggio.

Pur potendo contare su una generazione di talento, il Belgio ha però deluso negli ultimi appuntamenti internazionali. Ad Euro 2016 la squadra ora allenata da Martinez, accreditata allora tra le favorite, fermò la sua corsa nei quarti di finale contro il Galles. Le aspettative sui “Diavoli Rossi” erano però ben altre e anche in questo mondiale il Belgio è atteso ad un grande torneo.

L’inesperienza del ct potrebbe essere un fattore determinante, ma fino ad ora Martinez ha ottenuto risultati estremamente positivi, confermando la sua squadra come una delle più temibili a livello europeo. La squadra sarà sottoposta indubbiamente ad una grande pressione, ma sembra avere le carte in regola per imporsi almeno nel girone.

L’esordio del 18 giugno contro Panama non dovrebbe rappresentare problemi per una squadra che può puntare abbastanza in alto.

Giocatori chiave

Il Belgio può contare su talenti indiscussi come Eden Hazard e Kevin de Bruyne, ormai consacrati in Premier League e a livello mondiale. In attacco la stella è Romelu Lukaku, reduce da un’ottima stagione al Manchester United, ma anche Dries Mertens ha ottime credenziali.

Oltre ai tanti talenti offensivi la selezione di Martinez vanta nomi di tutto rispetto anche in difesa, come Vincent Kompany, Toby Alderweireld e Jan Vertonghen. Tra i pali uno dei migliori portieri del mondo, ovvero il numero 1 del Chelsea Thibaut Courtois.

Inghilterra

L’Inghilterra è candidata ad l’avversaria principale del Belgio nel Gruppo G. Gli inglesi devono inoltre far dimenticare la brutta prestazione di quattro anni fa, quando uscirono nella prima fase senza aver vinto nemmeno un match. Quella che si presenta ai nastri di partenza di Russia 2018 è però una squadra nettamente più forte di quella che ha presenziato all’edizione 2014 in Brasile.

L’ostacolo maggiore è l’enorme pressione che questa squadra ha da sempre sulle spalle ogni qualvolta partecipa ad un grande torneo internazionale. La nazionale inglese ha spesso deluso le aspettative dei propri tifosi e questo è un fattore psicologico che potrebbe pesare sulle prestazioni dei giocatori. Tuttavia il nuovo corso del ct Southgate sembra avere le carte in regola per far dimenticare le ultime delusioni e disputare un torneo degno di nota.

L’Inghilterra non dovrebbe avere difficoltà a superare la fase a gironi, dove Panama e Tunisia non possono rappresentare ostacoli seri per una squadra che è comunque reduce da un’ottima serie di risultati.

Giocatori chiave

Harry Kane con la maglia dell'Inghilterra

Non potendo contare sui talenti di squadre come Argentina, Brasile o Germania, è fondamentale per l’Inghilterra puntare sul gioco collettivo.

Tuttavia non mancano in squadra campioni di indiscusso valore come Harry Kane, uno degli attaccanti più forti del mondo. I suoi gol saranno fondamentali per le sorti dell’Inghilterra nella competizione.

Sono diversi i giocatori inglesi ad essersi ormai affermati nei top club di Premier League. Tra questi, Raheem Sterling, reduce da una stagione trionfale con il Manchester City, dove è stato decisivo per la vittoria in campionato. Tra i giocatori da cui ci si aspetta molto anche Dele Alli, centrocampista del Tottenham. In difesa l’uomo migliore è invece Kyle Walker, titolare nel City di Guardiola.

Panama

La selezione panamense ha ottenuto per la prima volta l’accesso alla fase finale di un mondiale. Un risultato storico meritato, dal momento che Panama ha battuto squadre più blasonate come Stati Uniti ed Honduras per conquistare il terzo posto nel girone CONCACAF e volare in Russia.

Senza dubbio il livello delle avversarie al mondiale sarà molto diverso da quello incontrato nelle qualificazioni. La squadra allenata da Hernan Dario Gomez potrebbe perciò non essere del tutto pronta ad affrontare ottime squadra come Belgio ed Inghilterra, ma è comunque un successo essere al mondiale.

Tra i punti di forza della squadra una grande solidità difensiva, anche se in una recente amichevole la squadra centroamericana ha subito un pesante 6-0 dalla Svizzera. Di contro l’attacco non è certo molto prolifico e questo potrebbe essere deleterio in un torneo difficile come il mondiale.

Giocatori chiave

Il difensore Ramon Torres si è dimostrato fondamentale anche in attacco, segnando il gol che ha permesso a Panama di battere la Costa Rica ed ottenere una storica qualificazione. In porta Jaime Penedo vanta una grande esperienza con ben 130 presenze in nazionale e dovrebbe regalare sicurezza ai suoi compagni.

Tunisia

La Tunisia torna a disputare una coppa del mondo a distanza di 12 anni dall’ultima volta. A differenza di Panama, la squadra africana sembra avere qualche possibilità in più di superare il girone.

Con soli 4 gol concessi agli avversari nelle qualificazioni, la Tunisia si conferma una squadra solida difensivamente. A centrocampo non mancano invece elementi capaci di creare gioco e dare alla squadra una certa imprevedibilità.

La squadra tunisina ha passato senza particolari patemi il suo gruppo di qualificazione, ma una serie di infortuni l’ha privata di alcuni uomini importanti. L’esordio del 18 giugno con l’Inghilterra non sarà dei più facili, ma se riusciranno a ottenere punti in questo match gli uomini di Naabil Maaloul potrebbero sperare in una sorprendente qualificazione.

Giocatori chiave

La maggior forza della Tunisia deriva da un reparto di centrocampo estremamente collaudato. Giocatori come Youssef Msakni, Wahbi Khazri e Naïm Sliti hanno dimostrato di saper dialogare l’uno con l’altro e potrebbero creare diversi pericoli alle squadre avversarie.

Quali squadre si qualificheranno?

Il Belgio sembra avere tutte le carte in regola per conquistare il primo posto nel Gruppo G, tuttavia l’Inghilterra ha i mezzi giusti per poter puntare anch’essa alla vittoria del girone. Molto probabilmente, ai fini dell’assegnazione del primo posto, sarà decisivo lo scontro diretto del 28 giugno a Kaliningrad, una sfida di indubbio fascino tra due grandi squadre europee.

Sono invece nettamente sfavorite Tunisia e Panama, decisamente inferiori alle avversarie inserite nel girone. Le due squadre molto probabilmente lotteranno per il terzo posto, ma se c’è una tra le due che sembra essere più capace di fare uno sgambetto alle due big è la squadra africana, più rodata a livello internazionale rispetto a Panama.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!
Share on Pinterest

Articoli correlati